domenica 17 dicembre 2017

I grillini contro i viaggi studio ad Aschwitz

Secondo il Movimento 5 stelle empolese la soluzione per tagliare le spese ed evitare sprechi sarebbe quella di abolire i viaggi studio degli studenti ai lager nazisti di Auschwitz e delle altre località austriache. Ci sarebbe da meravigliarsi?
Credo proprio di no dopo le tante dichiarazioni sia di Grillo che di tanti esponenti del movimento a proposito di fascismo e antifascismo, le simpatie degli stessi verso movimenti a sfondo razziale come Casa Pound e le ormai acclarate posizioni grilline contro il diritto di cittadinanza ai figli di extracomunitari nati in Italia.
L’unica cosa che in tutta onestà mi lascia perplesso è come fanno alcuni amici miei, cresciuti con i valori dell’antifascismo e della democrazia ad andare ancora insieme a questi personaggi che non hanno alcun rispetto neanche per una delle atrocità più efferate della storia: la deportazione e il genocidio di milioni di ebrei.
Tonino Ditaranto


Commenti da Facebook

17 Commenti

  1. vince_ditaranto

    L’unica cosa che in tutta onestà mi lascia perplesso è come fanno alcuni amici miei, cresciuti con i valori dell’antifascismo e della democrazia ad andare ancora insieme a questi personaggi che non hanno alcun rispetto neanche per una delle atrocità più efferate della storia: la deportazione e il genocidio di milioni di ebrei.

     

    tonino, visto che hai difficoltà a capire le cose ti aiuto io. Evidentemente i tuoi amici antifiscisti ci vanno insieme ai tanto odiati grillini perchè forse, ma dico forse, non è affatto vero che sono fascisti o teneri con esso. Non ti è mai passato per la testa che questa potrebbe essere la ragione.

    I ragazzi di M5S risultano fascisti e intolleranti per la sinistra e no-global ed estremisti di sinistra per le destre.

    Ti ricorda qualcosa? Fico

    Non vorrei neache commentare le tue osservazioni sui tagli riportati ma lo faccio per farti capire che la tua logica è davvero incredibile: se un comune ha problemi economici, come quasi il 60% dall’ultima indagine della corte dei conti, deve per forza mantenere la gita ai campi che gli costa 65.000 euro? Magari la si taglia per quest’anno per poi ripristinarla prossimamente, converrai che non è proprio di prima necessità ne abolirla significa automaticamente essere nazista. Ma come diamine ragioni?

    1. tm

      Vincenzo chissà perchè ma aspettavo la tua risposta che non poteva essere diversa da quella che hai dato. 

      Caro Vincenzo, proprio oggi al TG hanno detto che per la storia di Yara Gambiraso sono stati spesi 3 milioni di euro per le analisi dei dna al fine di scoprire l’assassino. Che facciamo non procediamo nelle indagini perchè i tribunali non haqnno soldi o magari li rinviamo al prossimo anno?

      A dire che molti atteggiamenti del movimento cinque stelle possono essere riconducibili a comportamenti fascisti non sono io ma anche tanti ex grillini scappati a gambe levate dal movimento proprio per via di questi atteggiamenti. Non si può essere antifascisti e allo stesso tempo fare la corte a casa pound; non si può essere contro il razzismo e allo stesso tempo definire una atrocità una eventuale legge sulle adozioni per le coppie gay; e soprattutto non si può essere democratici e calpestare i principi fondamentali della democrazia come sta facendo Beppe Grillo.

      Se mi consenti Vincenzo, posso accettare tutto, anche il discorso che la politica ha sbagliato e quindi vada radicalmente cambiata, ma non accetto lezioni su democrazia, antifascismo e sulla giustezza di ricordare anche con spese maggiori di quelle attuali, affinchè i nostri figli siano anchessi testimoni di ciò che il fascismo e il nazismo hanno significato nel mondo.

      Forse se qualcuno dei dirigenti grillini avessero visitato i lager nazisti forse oggi in Parlamento avremmo qualche sincero democratico in più e qualche giocherellone, per non dire qualcos’altro,  in meno.

      1. vince_ditaranto

        Come faccio a non rispondere alle castronerie che dici?

        Che centrano le indagini su un delitto con la visita al campo? Entrambi hanno un fine elevato, la giustizia e il ricordo delle nefandezze umane….ma se la giustizia non può essere dilazionata o sostituita….la visita al campo può essere procrastinata e “tamponata” con un dibattito, un film, incontri e così via. Ho scritto tamponata perchè so per certo che non è la stessa cosa, sono stato a Dachau e ho sperimentato come la visita in quei “non luoghi” ti toglie il fiato. Ma se hai difficoltà economiche e tuo figlio ti chiedesse 100 euro per andare a Dachau quando hai giusto 100 euro per arrivare a fine mese che fai? Lo fai andare lo stesso e vai a chiedere l’elemosina per mangiare? Gli spieghi che è fondamentale conoscere cosà è stata la persecuzione ai fratelli ebrei, ma che ce lo porti l’anno prossimo. Non sarai certo tacciato di fascista per una scelta del genere. Rispondi a questa piccola domanda, ti prego. Capirai come sono assurde le tue accuse.

        Per tutto il resto ti ripeto quello che ti dico da mesi, non capisco davvero la tua cecità.

        Qui non stiamo parlando di Grillo, stiamo parlando di un’occasione per tutti. Quando capirete che la voglia di cambiamento che da anni tutti chiedono si può concretizzare se solo quelli come te si convincessero a far “provare” anche gli altri.

        Quanti anni hai Tonino? Diciamo 50 più o meno. Quelli che hanno la tua età, la tua generazione e le altre passate, non dovrebbero avere più diritto di parola in temi politici. I nostri padri sino ai cinquantenni ci hanno consegnato una società penosa, un Paese allo sfascio e la colpa non è certo nostra. Fate “sbagliare” anche gli altri, le vostre idee politico/partitiche siano esse di sinistra o di destra hanno fallito miseramente, o perchè hanno agito negativamente perchè sbagliate o anche se buone non hanno avuto la forza di attecchire.

        Non sto dicendo che tu debba essere acritico verso M5S, non sia mai, ma sarebbe auspicabile una critica costruttiva e di insieme, non certo attacchi continui su piccoli e stupidi episodi prontamente ripresi e cercati con il lanternino. Questo denota una sola cosa, accanimento.

        Toglimi una curiosità, mi elenchi i principi fondamentali della democrazia che sta calpestando Grillo o qualcuno del M5S? Sono curioso. Intanto solo M5S proprio con SEL sta cercando di far partire il Parlamento INSPIEGABILMENTE fermo. E tutti sappiamo il perchè. Tutti prendono a claci regole e regolamenti, Costituzione e Magistratura e il problema è Grillo? Serve davvero una bella faccia tosta….o semplicemente malafede.

        Rassegnati, finchè scrivi ste cose risponderò sempre Fico. Ho perfino chiesto ad amici di segnalarmi i tuoi post nel caso non li vedessi  Sorpreso RisatonaSorpresoRisatona.

        1. tm

          Sai che facciamo Vincenzo, visto che bisogna tagliare e quindi rinviare di qualche tempo le visite ai lager nazisti e dal momento che la quasi totalità di quelle visite riguardano studenti di quinta superiore, potremmo chiedere loro di ripetere gli anni a tempo indeterminato fino a quando non avremo una situazione economica migliore da consentire il ripristino delle visite ai lager.

          In quanto al diritto di parola per i cinquantenni non serve neanche risponderti sono sicuro che ti sei vergognato da solo appena finito di scriverlo.

          1. ZODD

            Corvo non scherzare su ste cose  xke servono a far crescere gli ideali . e invito anche Gianni a ripensarci . anzi invito i partiti politici a rispettare la parcondicio , e quindi a fare piu gite , andiamo ai campi di stermino Comunisti dove il grande stalin deporto e stermino tutti i suoi nemici nel suo rande socialismo , andiamo in tutti i cantieri della grande madre russia dove tanti uominidonne e bambini furono sfruttati x le costruzioni delle tanti basi militari sotteranee  in tutti gli stati ex unione sovietica . un po lunga come gita copre due continenti ma sarebbe bello  farlo .  poi poi andiamo anke in gita su tutti i possedimenti del impero romano  in tutte le sue epoche , andiamo anche in gita x studiare l unione d italia sul come mai solo 1000 uomini piegarono il grande regno delle due sicilie , a si se non erro sta gita gia la si fa , andiamo in terra santa pure xke i romani sterminavano i cristiani e poi divennero cristiani con costantino , andiamo anche in gita  li dove lo stato della chiesa ha fatto i suoi crimini , queste servono xke qui si capiranno molto bene xke bisogna andare in gita nei campi nazisti cui tiene tanto ,e fa bene , il caro tonino .

            ma forse dobbiamo ricordarci  xke è scritto nei libri di storia e qui dovremmo tutti noi fare una gitarella , che un tale Re Inglese  moolti anni fa chiese allo stato della chiesa un prestito per le sue guerre . la chiesa si rifiutò e giustamente il Re essendo tale ovvero Re  caccio e uccise tutti  i suoi membri , e vi fondo la religione cristiana ortodossa.  lo stato della chiesa x evitare  che cio avvenisse su tutto il regno europeo  si invento na bella storiella , prima di tutto scomunico il re e invito tutti i regni a fargli guerra , 2  disse che è pekkato mortale previo scomunica effettuare i prestiti ,ovvero l arte del prestare denaro con piccoli guadagni , sistema bancario , ma le chiamo commisioni . quindi nacquero gli usurai che essendo di religione opposta , riciusi in ghetti e protetti dai signori  feudali , i poveri ebrei si macchiarono l esistenza fino a giorni delle gitarelle di tonino.

            e vissero tutti felici e contenti  con le gitarelle  panini e frittata.

          2. tm

            Michele, argomento sul quale non mi tocchi per nulla; sono un convinto antistalinista,oltre trenta annni fa fui io a far sparire nella sezione del PCI fdi Monte il quadro di Stalin e ribadisco ancora una volta, se mai ti fosse sfuggito le tante volte che l’ho scritto su queste pagine, che Stalin per me resta uno dei più efferati criminali della storia al pari di Hitler, Mussolini, ma anche di coloro che siamo abituato ad enfatizzare ma che invece si sono macchiati di genocidi in molte parti del mondo tra le quali il Vietnam e il Kurdistan.

  2. gianni

    Tonino quì ti volevo, ma non eri tu che dicevi che bisognava urgentemente fare un governo proprio con i grillini? Non eri tu che dicevi che con Berlusconi (di origine socialista!!) non si poteva fare nessun governo mentre con il M5S (simpatizzanti fascisti a tuo avviso) la cosa poteva essere fattibile? Alla faccia del tuo antifascismo mi viene da pensare. D’altronde il tuo antifascismo è lo stesso che caratterizza Vendola che prima del voto dice che Grillo ed i suoi sono dei fascisti ma dopo le elezioni, appoggiando la linea Bersani, spinge per un Governo con M5S. Il motto strumentale della tua linea di pensiero e di una buona parte della Sinistra è: NO AL FASCISMO MA SI AD UN GOVERNO APPOGGIATO DA SIMPATIZZANTI FASCISTI.

    Veramente complimenti per la coerenza….a Bari direbbero un ‘antifascismo a chiacchiere e si farebbero una risata. Io però dico che i politici del vecchio PCI (e tu Tonino lo sei stato!!) seguono una specie di filosofia o di arte che avete imparato ed affinato nel corso degli anni e cioè quello di strumentalizzare gli eventi. Anche l’annullamento di una gita scolastica (che nella maggior parte dei casi include la notte in discoteca a Praga dopo la visita al campo di concentramento!!) diventa importante e fondamentale per un’ideologia antifascista utilizzata dalla sinistra per acquisire consensi

    1. tm

      Gianni, ero e rimango fermamente convinto che la stragrande maggioranza di coloro che hanno votato o militano nel movimento cinque stelle sono degli antifascisti e dei sinceri democratici; ho sperato e spero tutt’ora che alla fine prevalga il buon senso da parte degli eletti cinquestellini e capiscano che non si può sprecare una occasione storica come questa per avviare una fase di reale cambiamento come anche da loro auspicato; purtroppo devi riconoscere anche tu che qualsiasi spinta che vada in questa direzione da parte dei dputati e senatori del movimento cinque stelle al momento risulta stoppata proprio da comportamenti e regole decise da Grillo e dal santone Casaleggio che impongono senza alcuna possibilità di discussione determinate prese di posizione. Se questo non è fascismo dimmi tu come possiamo chiamarlo.

      In quanto a Berlusconi di estrazione socialiste, be veramente mi lasci senza parole.

      1. eltao

        Se uno ti mostra la luna  non guardare il dito ;

         secondo me non c’è bisogno di andare ad Aushwitz per vedere e capire l’orrore in cui siamo Se il lavoro ci rende liberi -CHE E’ UNA NOSTRA NECESSITA’-, ( ARBEIT MACHT FREI ) – e il mercato del lavoro è in mano a chi governa , tramite i sindacati ,L ‘ Italia è una repubblica fondata sul lavoro o no!!! e qui ci starebbe bene per lo meno un reddito di cittadinanza , non quello di sussistenza .

        P. S.

        Quando noi cerchiamo un lavoro in fondo cerchiamo la nostra libertà o sbaglio ?

      2. gianni

        Tonino sei incredibile, si vede che hai fatto politica perchè sei bravo a girare le frittate cercando di non farti accorgere. Prima dici che ci sono tanti esponenti del movimento che hanno simpatie verso il fascismo e adesso invece mi dici che la stragrande maggioranza sono antifascisti e sinceri democratici; e ancora dici che tanti ex grillini sono scappati via dal movimento proprio perchè contrari a questo atteggiamento ma poi dici che con loro è possibile accordarsi per fare, insieme, quel cambiamento. Cioè Tonino mi puoi quantificare in termini percentuali quei tanti (che ho riportato in grassetto!!!) fascisti e quelli che fanno parte della stragrande maggioranza antifascista del M5S? No perchè usando la tua logica sono arrivato alla conclusione che per descrivere una esigua minoranza (visto che la stragrande maggioranza si trova dalla parte opposta) si possa usare la parola tanti. Beh se fosse così e seguendo la tua logica non puoi non concordare con me che tanti comunisti sono stati terroristi che hanno ucciso un sacco di gente innocente; che tanti militanti del vecchio PCI hanno letteralmente insultato i profughi istriani che scappavano dalle atrocità di Tito.

        Dai su Tonino diciamo la verità, anche per te sta storia della mancata gita è una quasi-stronzata. Se adesso il M5S avesse deciso di appoggiare un bel governo Bersani-Vendola non avresti neanche pubblicato il post. Anzi avresti detto che loro rappreseno il cambiamento e alre bla bla…si perchè, sempre dal tuo ragionamento, pare che basti appoggiare un governo Bersani per arrivare al cambiamento. Per la sinistra e per te compreso sarebbe bastato quel voto di fiducia per dimenticare la storia dell’inceneritore di Parma.

        Detto questo, caro Tonino, si vede che sei un vero canacchione della politica, sei in grado di strumentalizzare anche una mancata scampagnata antifascista solo per evidenziare quella che tu ritieni una irresponsabilità di un mancato voto di fiducia ad un governo filocomunista.

        1. tm

          Eh caro Gianni quanta importanza dai alle mie capacità politiche, ti ringrazio di cuore ma non credo di meritare i complimenti che mi fai.

          Cosa vuoi che ti debba quantificare, non sono mica un istituto di statistiche; oltretutto sbagliano anche loro e alla grande anche visti i risultati recenti. Posso però consigliarti di andare su google e cercare Movimento Cinque Stelle Bologna, ne troverai di belle circa i tanti grillini della prima ora che sono andati via perchè accusano gli attuali dirigenti di comportamenti fascistoidi, oppure cerca Movimento Cinque stelle Cento (FE) e scoprirai che l’intero metup è passato con “Democrazia in Movimento” sempre per gli stessi motivi; oppure cerca “Marco Cavallini”, oppure ” Monica Fontanelli” su facebook, entrambi grillini della prima ora e cerca di leggere i commenti attuali su come è gestito il Movimento Cinque Stelle. Cosa devo fare Gianni, devo continuare? non credo sia il caso anche perchè ti ritengo una persona troppo intelligente e certe ricerche le sai fare meglio di me. Detto questo però, resta il fatto che otto milioni e mezzo di persone che hanno votato cinque stelle, saremme davvero dei folli a pensare che possano essere fascisti. Ho tanti amici nei cinque stelle e le reputo persone rispettabilissime, democratici e tanti anche antifascisti. Il problema Gianni non sta nel cosa pensano le persone che hanno votato o che si sono avvicinati ai cinque stelle ma in come vengono prese le decisioni e su ciò che il Movimento pensa su determinati argomenti. Non sono stato certo io a dire che va bene il matrimonio tra omosessuali l’importante che non adottino bambini e di sicuro non sono stato io o i milioni che hanno votato Grillo a dire che è ora di smetterla con l’antifascimo o ad avere simpatia con Casa Pound. Quindi Gianni una cosa è quello che tutti noi possiamo pensare, un’altra sono i comportamenti che Grillo e Casaleggio impongono al loro movimento. In quanto al Governo Gianni, ti devo ricordare che il sottoscritto non ha votato ne Bersani ne Vendola, quindi da parte mia nessuna simpatia per entrambi; naturalmente auspicavo la formazione di un Governo che andasse nella direzione del cambiamento e questo poteva essere solo se composto da coloro che oggi dicono di crederci per davvero. Non posso di certo auspicare un Governo che veda protagonista ancora una volta il PDL per le note ragioni più volte elencate, quindi se Grillo aveva per davvero intenzione poteva approfittarne, ma a quanto è dato vedere lui ha scelto un’altra direzione. Un’ultima cosa Gianni, tira pure in ballo Tito, le foibe, i comunisti criminali, Stalin, tutte le volte che vuoi, ma sappi che se pensi di urtare la mia suscettibilità sbagli di grosso, perchè io sono convinto forse più di te che i criminali sono tali a prescindere dai panni che indossano.

          Wiseman, ci faccio? sbagliato, ci sono, e se ti interessa la ricetta della frittata senza le uova te la posso mandare e magari la confrontiamo con la tua.

          1. gianni

            Tonino guarda che non contesto tanto il fatto che i modi di Grillo siano fascisti, credo a quello che dici ma per quanto mi riguarda non è quello il problema. Se qualcuno dei parlamentari del M5S ritiene che Grillo ed i suoi fedelissimi hanno questa tendenza al fascismo potrebbero benissimo allontanarsi dal movimento pur rimanendo in carica come parlamentari per poi avere la libertà di appoggiare un Governo che tu chiami del cambiamento. Se invece questi parlamentari non hanno nessuna intenzione di abbandonare il movimento vuol dire che concordano con la linea di pensiero di Casaleggio e Grillo oppure che non hanno il coraggio di protestare contro il loro “dittatore” proprio perchè grazie a lui adesso hanno un bel posto da parlamentare (hanno fatto tredici…dice mio padre!!!).

            Tonino il punto è che o in un modo o nell’altro questi comunque appoggiano e difendono Grillo ed i suoi modi che tu ritieni fascisti. Quello che  mi meraviglia è il fatto che un comunista e antifascista come te continua ad augurarsi un governo appoggiato da simpatizzanti fascisti o quantomeno da senatori e deputati incapaci di protestare contro il loro capo per il loro quieto vivere (e non credo che quest’ultimi possono essere definiti dei sinceri democratici!!!). I tuoi “tanti” da una parte e “stragrande maggioranza” dall’altra mi fanno capire che sai fare politica….cioè sei capace di far capire a chi ti legge di avere una posizione ben specifica ma con ragionamenti tra loro contrapposti…..insomma vuoi un governo comunista appoggiato dai fascisti o da parlamentari che hanno paura di protestare contro i modi fascisti….più canacchione di così!!!

            Altra cosa assurda, a mio avviso, è quella di considerare fascista o giù di lì chi ritiene sia sbagliato concedere l’adozione di bambini a coppie omosessuali. Sembra che mettere già in discussione questo diritto sia un comportamento fascista, non ci si può neanche permettersi di avanzare dei dubbi da un punto di vista pedagogico sulla questione. Se ti dico che non sono per niente daccordo sull’adozione da parte di coppie omosessuali cosa pensi? Sono subito bollato come fascista? Pensi che odio i gay? Sono razzista? Ho offeso qualcuno?…..quando la smetteremo di fare i moralisti? La libertà di pensiero cosa sginifica? Puoi esprimere solo determinate opinioni per essere classificato “sincero democratico”?

            Un’ultima cosa Tonino, vai a rivederti i risultati delle Primarie per la scelta dei candidati parlamentari lucani…..ma siamo proprio sicuri che la base elettorale di sinistra in Basilicata abbia tanta voglia di cambiare?

            Ritengo comunque questa discussione sulla gita scolastica di pochissima importanza vorrei però sottolineare come ancora purtroppo si cerca di evidenziare ricordi del secolo scorso (come il fascismo!!) per poter ancora giustificare e far sopravvivere la presenza dell’ideologia comunista (che per fortuna risulta solo essere apparente!!). Forse sarebbe più logico ed importante parlare di cose reali ed attuali e di quelle tragedie economiche che caratterizzano molte famiglie italiane,  magari per gli studenti delle superiori sarebbe più opportuno far vedere loro qualche documentario in più ed investire quei soldi in contributi per motivare le aziende ad un periodo anche limitato di apprendistato per i giovani diplomati.

            N.B: Mi scuso con wiseman per aver ancora una volta tirato in ballo la questione fascismo-comunismo. Non è mia intenzione difendere nessuna di queste ideologie ma il mio scopo è quello di evidenziare come una qualcosa del lontano passato sembra che meriti quasi la stessa attenzione della crisi economica attuale solamente perchè dobbiamo far sopravvivere una ideologia del passato creando la paura di un pericolo inesistente, creando il mostro, creando il cattivo, creando un lupo “nero” che vuol mangiare cappuccetto “rosso”.

          2. tm

            Sai Gianni, se fossi come tu dici oggi farei il politico ma visto che io di politica ho capito sempre poco durante la mia vita mi accontento di fare il muratore e anche disoccupato al momento.

            Il mese scorso abbiamo assistito alla elezione del nuovo Pontefice Papa Francesco e credo che anche a te, come e successo a me e a milioni di persone, il primo impatto emotivo, appena aperto il loggione del Vaticano, è stato quello che ci troviamo di fronte ad un cambiamento epocale nei comportamenti della chiesa cattolica. Dico questo per dire che se milioni di persone auspicano tale cambiamento sarà forse perchè nel passato remoto ma anche recente della storia della chiesa le cose non sono andate sempre per il verso giusto. Che facciamo a questo punto, aboliamo completamente la storia per non rinvangare gli errori commessi da tanti predecessori di Papa Francesco? Credo sarebbe la più grande sciocchezza noi potessimo fare perchè il ricordare il passato ci fa leggere meglio il presente e poter programmare meglio il futuro.

            Oggi se l’Italia ma anche l’intera Europa attraversa una delle peggiori crisi, non solo economiche ma anche di valori forse è perchè abbiamo smesso di fare quelle distinzioni non solo ideologiche ma anche storiche tra il bene e il male e ci siamo autoconvinti che alla fine tutti siamo o sono  uguali. Questo nostro rifiuto del cercare ciò che invece ha condizionato il nostro passato ci ha resi talmente ciechi che oggi annaspiamo nel cercare una via d’uscita dalla crisi di identità in cui ci troviamo.

            Auschwitz caro Gianni non è una gita ne l’occasione di andare la sera in discoteca ma è lo specchio più brutto davanti al quale l’umanità dovrebbe continuare a mirarsi ogni mattina e provare vergogna per l’orrore di ciò che ha permesso avvenisse e lo deve fare senza alcuna remora o leggerezza affinchè domani non possa più accadere.

            Sgombrato il campo da questo, visto che nonostante le tue citazioni non ti avevo ancora risposto, veniamo al problema odierno. Io non voglio alcun Governo dei comunisti sostenuto da fascisti o da coloro che hanno paura dei loro capi. Io voglio un governo che vada verso quel cambiamento cui tutti noi abbiamo avuto la percezione il giorno dopo le elezioni; un po come avvenuto con la elezione di Papa Francesco. La politica lo deve ai milioni di disoccupati, a coloro che ogni giorno decidono che può bastare e si tolgono la vita, a quelli che a giugno prossimo finiranno le ore di cassa integrazione in deroga e si troveranno sul lastrico, alle imprese e agli operatori economici dell’economia reale che hanno investito nelle loro imprese una vita intera e vedono i loro sacrifici andare in frantumi per colpa di balordi, ladri e mangioni che hanno affamato l’Italia. Tutto ciò che ascoltiamo un po da ogni parte, quirinale compreso a proposito di governissimi altro non è che un ulteriore tentativo da parte del potere economico di arginare la domanda di cambiamento che cosi forte è venuta alle scorse elezioni anche e soprattutto con il voto al movimento cinque stelle. Saremmo dei pazzi o degli incoscenti a non tenerne conto. Ecco perchè nonostante tutta la polemica su fascismo si fascismo no all’interno dei cinque stelle io non solo mi auguro ma sono convinto che alla fine molti degli eletti avranno il coraggio di rompere le catene con cui Grillo e Casaleggio li tengono legati e decideranno di lavorare in Parlamento per avviare la fase del cambiamento. Perchè credi che Napolitano abbia deciso di non mandare Bersani alla conta alle Camere? la risposta è solo una, cioè che anche Lui ha paura che il cambiamento possa avere inizio per davvero e un eventuale Governo oggi di Bersani sostenuto da una parte del movimento cinque stelle fa alle lobbies economiche e finanziarie che comandano l’Europa oggi fa più paura di una qualunque altra soluzione alternativa elezioni anticipate comprese.

          3. gianni

            Beh almeno son riuscito a distaccarti da questa fissa del fascismo – comunismo, almeno adesso hai parlato più di un Governo attuale che di fenomeni ideologici del passato. Un ultima cosa sul fascismo e sul comunismo, io credo che i tempi siano maturi per una riscrizione della Storia meno scritta dai vincitori della guerra e più obiettiva….ma anche questo può aspettare vista la crisi attuale.

            Tornando alla cruda realtà dei nostri giorni permettimi di evidenziare dei dubbi sulla possibilità di un cambiamento che ha come protagonista Bersani e il PD….anzi questa ipotesi mi fa un pò ridere. Credere che la vecchia classe politica (destra e sinistra) sia disponibile ad un cambiamento radicale penso sia qualcosa che sfiora l’utopia. Chi ha votato M5S lo ha fatto grazie a Grillo e la stragrande maggioranza dei voti presi dal M5S sono stati ottenuti grazie a Grillo, grazie alla voglia di non voler più vedere i soliti partiti….chi lo ha votato e perchè non vuole più farsi governo da PD o PDL e non certo grazie a quei parlamentari che al momento del voto erano completamente sconosciuti a chi li ha votati. Tonino chi ha disegnato una croce sul M5S aveva in mente quel momento la faccia di Grillo e all’orecchio immaginava di sentire con “gradevole rabbia” le meritate offese che, appunto, Grillo rivolgeva alla coppia Bersani-Berlusconi….penso quindi che sia totalmente giusto per loro seguire Grillo anche perchè sono cansapevoli che se questi sono in Parlamento non è di sicuro un merito che possono attribuirsi (questo lo sai anche tu Tonino, ma fai finta di non sapere….d’altronde la politica la sai ben fareOcchiolino)

            Ti ho comunque già parlato in precedenza della grande volontà della Basilicata di cambiare (vedi risultato Primarie) ma d’altronde come puoi fai a richiedere un cambiamento ai lucani se da anni li hai letteralmente educati al clientelismo….se ci fosse stato Emilio Colombo alle Primarie avrebbe vinto sicuramente quì in Basilicata??? Beh, almeno quì da noi, non credo proprio ci sia questa grande voglia di cambiamento se in pratica, fino a Novembre scorso, coloro che adesso dicono vogliono eliminare le Province dopo essere scesi in Piazza per protestare a favore del mantenimento della Provincia di Matera…..cambiamento???….chiacchiere a vacand!!!

            Lasciando stare la stronzata della volontà di cambiamento  ti consiglierei di leggere questo PDF che ritengo abbastanza importante e puntuale sui provvedimenti dei 10 saggi nominati da Napolitano. Sono 90 pagine di proposte concrete che possono essere discusse alla Camera e al Senato ed a partire da quelle proposte può essere possibile la nascita di un Governo senza che me ne freghi alcunchè di quale appoggio nutre e da quali lobbies. Poi se per te è più importante l’apparenza si può anche evitare un Governo e andare subito alle elezioni per sperare di ridare un Governo e adottare le stesse misure proposte dai saggi quando già adesso si può lavorare. Ma si un suicidio in meno uno in più non importa. Meglio avere dei martiri imprenditori che stringere accordi con il cattivo Berlusconi…altrimenti poi si corre il rischio di esser presi per tutti uguali, quindi meglio che continui la crisi, per i fessi, ed evitando che gli stessi fessi possano pensare allo sporco inciucio.

            Ah dimenticavo, sai Tonino quest’anno ho atteso con ansia l’arrivo di Babbo Natale, son rimasto sveglio tutta la notte ma non è arrivato, chissà forse non esiste. Però oggi grazie a te ho scoperto che Bersani ed il PD non sono compromessi in nessuna lobbies…forse è un segno che Babbo Natale esiste!!!

          4. tm

            Caro Gianni il cambiamento è già in atto nella società e coloro che non vogliono prenderne atto sono dei perfetti idioti. Assistiamo ormai da diversi anni ad un profondo mutamento della società non solo nei valori di fondo ma anche in quelli comportamentali; viviamo il momento in cui due ragazzine quindicenni uccidono una persona di sessant’anni, sia pure con tutte le attenuanti del caso e se ne vanno tranquillamente in giro a vantarsi con i propri amici o a fare scorribande in autostrada senza rendersi conto della gravità del loro gesto; la società liberista voluta dalla globalizzazione, complice un ventennio di berlusconismo in Italia ha annientato con un colpo di spugna le certezze di migliaia di famiglie e precarizzato il lavoro al punto che oggi l’unica eredità che possiamo lasciare alle nuove generazioni altro non è che una nuova e moderna forma di servilismo in cui il lavoro non è più un diritto ma una ricompensa per i servigi di asseveramento a questo o quel gruppo di potere. Tu naturalmente mi ribatterai facendomi osservare che questo in Basilicata già è in atto da diversi decenni sotto forma di clientelismo e di sicuro avrai anche ragione se non si tiene conto però del fatto che il clientelismo serviva si per raggiungere una meta, una volta raggiunta però si entrava nel meccanismo del diritto che invece adesso è stato completamente abolito con le leggi sul precariato e l’abolizione dell’art.18.

            Quindi Gianni un cambiamento reale di fatti è già in essere nella nostra società e a leggerne i risultati risulta essere piuttosto avvilente e in negativo.

            Ho l’impressione però che quando rispondi ai miei commenti tu parta sempre da un punto di vista sbagliato. Continui a descrivermi come uno che nutre simpatie nei confronti di Bersani o di ciò che è oggi la sinistra italiana; voglio ricordarti che io questa tornata elettorale l’ho saltata, anzi ti dirò di più, mi sono recato alle urne e ho rifiutato le schede dichiarando di non sentirmi rappresentato da nessun partito. Altri hanno preferito invece mettere in atto la loro protesta con il voto, rispettabilissimo, alle cinque stelle.  Se io non ho votato e altri hanno votato Grillo questo vuole dire una sola cosa: non ci fidavamo della vecchia politica e di ciò che i partiti rappresentano. Se tu avessi letto le decine di interventi da me fatti negli ultimi anni ti saresti accorto che pur dando delle responsabilità diverse ai partiti della sinistra, (negli ultimi vent’anni sono stati al Governo solo per alcuni spezzoni di legislature) non li ho di certo risparmiati di critiche anche molto pesanti. Oggi se auspico un possibile Governo tra Bersani e Movimento cinque stelle lo faccio con la consapevolezza che nessun cambiamento che vada nella direzione da me preferita può venire da un governo che veda protagonisti coloro che per vent’anni hanno letteralmente violato la costituzione, annientato la società dei diritti operato nell’interesse esclusivamente personale e portato l’Italia sull’orlo del baratro. Nella mia criticità consentimi però di dare una piccola schans a quei partiti della sinistra che pur essendo anch’essi responsabili di ciò che stiamo vivendo possono avere comunque dalla loro la giustificazione di non aver mai avuto i numeri sufficenti ad operare in una certa direzione.

            Oltretutto quello che io auspico è un Governo che duri al massimo un anno, che metta a punto un piano per il rilancio dell’economia, faccia la riforma del Parlamento in modo tale da ridurre drasticamente sia il numero dei parlamentari sia l’ammontare delle loro spettanze, ci dia una legge elettorale accettabile dove vi sia la possibilità per ognuno di noi di scegliere non solo il partito o la coalizione ma soprattutto gli uomini che ci devono rappresentare, risolva una volta per tutte la questione del conflitto d’interessi e poi si potrebbe benissimo tornare alle urne con prospettive assai diverse rispetto alle attuali. Credo che sia nel programma di Bersani sia in quello dei cinque stelle queste cose siano abbastanza condivise, allora perchè non provare a farle partire.

            A proposito, notizia di questa mattina, a Montecitorio c’è stato per la prima volta un intenso scambio di opinioni e di numeri di telefono tra i grillini e i deputati del PD e di SEL per provare a trovare una convergenza sul reddito minimo garantito che Laura Boldrini ha voluto mettere in discussione al primo punto dei lavori della Camera; non è una grande cosa ma è un inzio che lascia ben sperare.

            Un caro saluto Tonino

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Simple Share Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi