martedì 19 settembre 2017

XX Campionato mondiale di Organetto e Fisarmonica Diatonica – Bilancio finale

Domenica 30 agosto 2015 si è chiusa ufficialmente la XX edizione del Campionato del Mondo di Organetto e Fisarmonica Diatonica (20th Accordion – Diatonic Accordion World Championship), rassegna internazionale di gruppi folk o strumentale/vocale e gruppo di organetto, per la prima volta ospitata dalla Città di Montescaglioso, presso la millenaria Abbazia benedettina di S. Michele Arcangelo e Piazza Roma, con l’organizzazione curata dalla locale sede Pro Loco presieduta da Claudio Lapenta. Il progetto di musica popolare lucana e strumenti musicali della tradizione, iniziato il 27 agosto 2015 e durato complessivamente 4 giornate, è stato finanziato da FESR Basilicata 2007 – 2013 riguardanti la valorizzazione dei beni immateriali e sostenuto, oltre che dalla Città di Montescaglioso, dalla Regione Basilicata, da A.M.I.S.A.D. (Associazione Musicale Italiana Strumenti ad Ancia Diatonici), UNPLI, A.P.T. Basilicata, Consorzio Pro Loco Terre di Mezzo del Materano, Matera 2019 – Capitale Europea della Cultura e Ass. Amici della Musica. Nelle quattro giornate del campionato, nelle ore pomeridiane, da parte della giuria, si sono tenute le audizioni dei concorrenti e gruppi musicali, mentre nelle ore serali, presso Piazza Roma, si sono esibiti i Campioni del mondo di organetto; il cabarettista bernaldese Dino Paradiso (Colorado) ed il gruppo folk “I Briganti Montesi”; Antonio Grosso e le Muse del Mediterraneo. Antonio Grosso e le Muse Del Mediterraneo

Nell’ultima e conclusiva serata si sono esibiti i primi premio “Con menzione di merito” di ogni categoria e i vincitori assoluti della rassegna internazionale dei gruppi musicali, oltre ai “Ragnatela Folk”. Si è poi proceduto con la proclamazione dei Campioni del Mondo “Senior” e “Junior” di organetto e di fisarmonica diatonica ed. 2015. Alla presenza di autorità istituzionali quali il Vice Ministro agli Interni, Sen. Filippo Bubbico ed il Sindaco di Montescaglioso Giuseppe Silvaggi, sono stati proclamati campioni del mondo: per la Sezione Organetto, Categoria “Junior” ex-aequo Antonio Di Giancamillo (Isola del Gran Sasso – TE) e Vincenzo Perillo (Serre – SA); per la Categoria “Senior” Ivano De Simone (Albanella – SA). Per la Sezione Fisarmonica Diatonica, Categoria “Junior” ex-aequo: Angelo Spinelli (Montesano S/M – SA) e Marcello Pietromica (Buonvicino – CS); per la Categoria “Senior” Salvatore Pace (Picerno – PZ), mentre la Sezione Over 50 (Fisarmonica Diatonica / Organetto) Categoria Unica, non è stata assegnata. I vincitori di categoria: Sezione Organetto: Cat. A Scarsellli Francesco 1° premio “con menzione di merito”; Cat. B Carnicellli Davide 1° Premio “con menzione di merito”; Cat. C Chiarello Mariano e Lalli Lorenzo 1° Premio ex-aequo “con menzione di merito”; Cat. D: Di Giancamillo Antonio e Perillo Vincenzo 1° Premio ex-aequo “con menzione di merito”; Cat. E De Simone Ivano 1° Premio “con menzione di merito”. Sezione Fisarmonica Diatonica: Cat. A Mattia Chianello 1° Premio; Cat. B Elder De Virgiliis 1° Premio “con menzione di merito”; Cat. C Angelo Spinelli e Marcello Pietromica 1° Premio ex aequo “con menzione di merito”; Cat. D Salvatore Pace 1° Premio “con menzione di merito”; Sezione Over 50 (Fisarmonica Diatonica/Organetto) Categoria Unica: Breda Gluber e Giuseppe Benevento 1° Premio. Sezione Rassegna Nazionale di Gruppi, Gruppo Folk o Strumentale/vocale: Vito Folk 1° premio “con menzione di merito”.

 

Ragnatela Folk Band


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. Francesco Lomonaco FL

    Quattro giornate piene. Complimenti agli organizzatori e a tutti coloro che hanno contribuito a vario titolo… alla riuscita.

    Manifestazioni di questo tipo sono da replicare.

    Quello che occorre migliorare è la capacità di “osservare dall’alto” ottimizzando le risorse UMANE.

    Per esempio: Se invitiamo un determinato ARTISTA per uno Spettacolo. Si dovrà sostenere una determinata SPESA per la realizzazione dello SPETTACOLO.

    Se insieme allo Spettacolo, si organizzasse un corso giornaliero FULL_IMMERSION di poche ore in cui facciamo incontrare l’ARTISTA con ADDETTI AI LAVORI, noi otterremmo un valore aggiunto e forse una fonte di RISORSA aggiuntiva. 

    Se dopo lo spettacolo si organizzasse una CENA di Beneficenza. Avremmo sicuramente un risultato sociale ulteriormente positivo.

    Insomma, per tornare all’ORGANETTO Festival, tutti i musicisti iscritti, avrebbero potuto animare, le quattro sere, le piazzete dell’intero paese…

    Migliorare si può!

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Simple Share Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi