sabato 23 settembre 2017

Comunicato Stampa Vincenzo Zito

GABINETTO DEL SINDACO

Nonostante il chiarimento di pochi giorni fa, si continua nella polemica, sempre più strumentale, circa l’accordo sottoscritto tra il Comune di Montescaglioso e l’Automobil Club nel mese di settembre 2015 dalla passata amministrazione.

In modo artificioso e senza la conoscenza degli atti, si continua a parlare di ambiguità, conflitto di interessi ed altro, dimenticando che l’accordo di cui si parla è il frutto di un’intesa istituzionale tra enti avvenuta alla luce del sole, e nel rispetto delle finalità previste nelle competenze di entrambi.

Si colpevolizza l’Ass. Brigante per essere Delegato Aci, sottacendo che lo è da oltre vent’anni, e soprattutto, dimenticando che è diventato Consigliere Comunale e poi Assessore solo qualche settimana fa, e quindi, CHE NON AVEVA NESSUN RUOLO NELL’AMMINISTRAZIONE AL MOMENTO DELL’ACCORDO ISTITUZIONALE TRA IL COMUNE E L’ACI.   

E’ bene ricordare che esiste il principio della continuità amministrativa, e che non è possibile fermare un procedimento, se lo stesso è stato già portato a compimento, è obbligatorio dare corso agli impegni assunti.

L’iter di questo accordo istituzionale vede diverse criticità e ritardi, pertanto, nell’interesse della comunità, ci si sta adoperando per evitare contenziosi e sperperi di risorse comunali.

Questa attenzione è stata riservata non solo a questo procedimento, come si è cercato di far passare, ma a tutte quelle situazioni che possono nuocere agli interessi della comunità.

E’ sotto gli occhi di tutti il lavoro maniacale che è stato fatto, e si sta ancora facendo, per non perdere le risorse per opere pubbliche in ritardo di esecuzione e/o sospese (scuola media, residenza diurna anziani –

 

 

progetto Rosalba ecc) che sono ripartite, ma non solo, anche nel settore culturale, sociale e ambientale si sta lavorando alacremente.

 

Vogliamo ricordare che dopo tre anni, in pochi giorni questa amministrazione è riuscita a trovare il percorso per dare dignità a una famiglia, che lo chiedeva a gran voce a tutta la comunità?

Vogliamo ricordare che la prima delibera di giunta municipale è stata per l’applicazione del PRINCIPIO DI PRECAUZIONE? 

E’ necessario precisare che le somme della determinazione in oggetto non sono state attinte dal bilancio comunale, ma dai pagamenti effettuati dai trasgressori, e che non esiste alcun atto della Prefettura in cui l’apparecchiatura dell’autovelox risulti illegittima.

Così come annunciato più volte, sia in campagna elettorale che dopo l’elezione a Sindaco, questa Amministrazione ha come principio fondante la trasparenza. E’ pertanto superfluo il richiamo all’obbligo di pubblicare i dati concernenti i titolari di incarichi pubblici o di indirizzo politico, in quanto, nel rispetto di quanto stabilito dalla norma, tali atti sono già programmati per l’immediata pubblicazione.

In conclusione l’invito al Consigliere Giuseppe Ditaranto, è dall’astenersi  a fare affermazioni sulla base del “sentito dire”, ma di verificare il procedimento atti alla mano, che sono a sua completa disposizione presso gli uffici comunali in qualsiasi momento ritenga di consultarli.

 

Vincenzo Zito


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Simple Share Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi