venerdì 22 settembre 2017

Domande per i 3 candidati sindaco

In linea con la nostra richiesta di TRASPARENZA, che – ci teniamo a ribadire – non è un ricatto nè un assalto alla democrazia, ma una legittima richiesta avanzata da un gruppo di cittadini che nei prossimi 27 e 28 maggio dovrà compiere una scelta, abbiamo pensato di porre ai candidati sindaco ed ai membri delle rispettive liste, delle domande attraverso le quali vorremmo farci portavoce di alcuni interrogativi della gente comune che vuole esercitare il diritto di voto con consapevolezza.
Queste domande, così come di seguito riportate, saranno recapitate direttamente ai candidati sindaco, che potranno rispondere attraverso il nostro sito o per vie tradizionali.

  1. E’ d’accordo a sottoscrivere il manifesto sulla trasparenza che noi utenti di www.montescaglioso.net abbiamo stilato o uno simile che descriva in concreto come applicare la trasparenza nella pratica dell’azione di governo? Ci spiegherebbe i motivi del si o del no?
  2. Domina tra la gente comune un diffuso senso di diffidenza verso i politici e di disillusione verso la politica: in che modo pensa si possa recuperare la “distanza” tra amministrazione e popolazione?
  3. Quali sono le tre priorità per Montescaglioso, in ordine di importanza?
  4. La parola chiave per il rilancio dell’economia locale è …
  5. Gestione del patrimonio storico e culturale della comunità montese: ha pensato ad una strategia concreta per la valorizzazione delle risorse locali? Ce la illustrerebbe?
  6. Tra i più spinosi problemi di Montescaglioso, ce ne viene in mente uno: il traffico. Quale sarebbe una soluzione efficace e realizzabile in tempi brevi?
  7. Riconosca un merito nell’operato politico degli altri due candidati sindaco o dei membri delle rispettive liste.
Questo post sarà aperto alle risposte da parte dei candidati, nonchè agli utenti che avranno ulteriori quesiti da porre. Consegneremo le domande ai candidati giovedì 10 maggio e pubblicheremo le risposte non appena disponibili.
Dunque, la parola ai candidati!

Commenti da Facebook

82 Commenti

  1. admin

    Invito tutti gli utenti a postare eventuali domande per i candidati a sindaco.
    Poter mettere a confronto in una stessa pagina le risposte dei tre alle stesse domande potrebbe rivelarsi un ottimo strumento per scegliere con consapevolezza in cabina elettorale.

    1. ProgettoMontescaglioso

      Rispondo con attenzione alle vostre domande. Colgo l’occasione per ringraziare Montescaglioso.net per il servizio che rende alla nostra comunità. Non è una dichiarazione formale né strumentale. Riconosco il ritardo con cui ci affacciamo sui nuovi strumenti della comunicazione, ma voi siete sicuramente più bravi e più avanti di tutti noi; spero di colmare il divario indipendentemente dai risultati elettorali.

      Affronto le domande dalla 2 alla 7. Alla prima risponderò successivamente poiché è più complessa e contiene ben cinque punti da affrontare. Cerco di non ripetere quanto scritto nel programma che è lungo ed articolato, al quale rimando per alcuni aspetti.

      Disillusione verso la politica.

      Purtroppo è così e diminuisce la partecipazione. Penso che la strada da praticare sia prima di tutto la trasparenza negli atti amministrativi e la partecipazione alle decisioni. Il che significa certezza dei diritti, efficienza e qualità nell’operato della pubblica amministrazione. Solo così si abbatte il muro di diffidenza della gente. Il nostro programma prende impegni precisi in tal senso, dedicando l’intero paragrafo 13 alla partecipazione, legalità e trasparenza.

      Tre priorità per Montescaglioso.

      Riqualificazione della periferia. Verde, vivibilità, manutenzione delle strade. Non possiamo avere le bomboniere nel centro storico e il bronx in periferia.

      Traffico. La città è sempre più congestionata. Ritengo, però difficile, raggiungere risultati senza una disponibilità dei cittadini ad usare meno l’auto e la condivisione di comportamenti più responsabili. Senza questa collaborazione nuovi parcheggi e nuova viabilità invece di aiutare a diminuire traffico e inquinamento, potrebbero, sembra un paradosso ma non lo è, incentivare l’uso dell’auto.

      Servizi sociali. Uno dei risultati più negativi dell’amministrazione di centrodestra è la riduzione attuata nella erogazione dei servizi sociali. Tutto ciò nonostante la possibilità di ottenere risorse su vari programmi. La situazione di Montescaglioso è sempre problematica: anziani, diversamente abili, famiglie disagiate, giovani con problemi, tossicodipendenze. Vari tragici avvenimenti verificatisi negli ultimi mesi sono un segnale preoccupante. Bisogna costruire una risposta adeguata.

      Parola chiave rilancio economia locale.

      INTRAPRENDERE. Un clima di fiducia , la semplificazione amministrativa, l’accompagnamento delle imprese, un progetto in testa e idee poche e chiare, possono essere la chiave per impegnarsi su programmi di sviluppo. Da parte del Comune, serve capacità nel costruire obiettivi a portata di mano e di cercare risorse a tutto campo per realizzare le condizioni necessarie e permettere alle imprese e, speriamo, ai giovani di impegnarsi. A me sembra chiaro che la risposta sia nella iniziativa dei privati e nell’impiego delle capacità che qui non mancano. Non bisogna contare sull’assistenzialismo che avvelena le menti; al pubblico il compito di investire sulle infrastrutture, i servizi; ai privati gli investimenti produttivi, contando il più possibile sulle proprie forze.  

      Gestione patrimonio storico e culturale.

      Il nostro programma dedica lo spazio (il paragrafo 10), forse più ampio, proprio alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale montese che è il naturale volano dello sviluppo economico locale. L’abbazia deve essere riaperta definitivamente, così com’è e mai più chiuderla per cantieri o altro. E’inutile attendere il completamento dei lavori al piano superiore. Servono subito piccoli lavori da realizzare con i denari degli interventi in atto, per gli allestimenti ed il circuito di visita. Si tratta poi di mettere in rete tutte le potenzialità già disponibili. Regione e Stato hanno speso fior di quattrini in tanti anni per l’abbazia, la chiesa madre, la Madonna delle Grazie, S. Stefano, il Crocifisso, ed ora anche la chiesa di S. Angelo. Questi investimenti ora possono ormai fruttare: lavoro e sviluppo. Tutti i monumenti restaurati possono essere ormai aperti già nella prossima estate. I soggetti proprietari, Comune e autorità ecclesiastica, devono sedersi intorno ad un tavolo, parlarsi chiaramente, trovare una soluzione che soddisfi tutti ed aprire tutto il possibile: è in gioco il lavoro soprattutto dei nostri ragazzi. Infine il collegamento con gli operatori turistici di Matera per intercettare parti importanti dei flussi sulla città capoluogo. Logica conseguenza sarà che i privati, in sinergia e coordinamento con il Comune, si organizzeranno sull’ospitalità, la ristorazione, l’accoglienza. La gestione dei beni, dovrà essere affidata a privati competenti e capaci ed a Monte non mancano imprese ed associazioni capaci di rispondere a questi requisiti. Il comune dovrà affidare la gestione dell’abbazia a privati mantenendo intatta la possibilità di accesso libero nel monumento per i montesi.

      Ho seguito con interesse l’iniziativa di apertura sperimentale dell’abbazia ed ho letto proprio su questo sito il  rendiconto del progetto. I risultati sono lusinghieri e la strada sembra quella giusta.

      Altro aspetto fondamentale: l’offerta di eventi che va aumentata. Possiamo puntare alla Puglia e la Campania per i fine settimana ( quasi 10 milioni di abitanti) ma anche su nicchie di qualità, forse con numeri non di massa ma con propensione alla spesa. Su questo aspetto mi ripropongo di intervenire nuovamente.

      Traffico.

      Un nodo veramente complicato. Prima di tutto, campagne per convincere i montesi ad usare meno l’auto in città. E’ quasi tutto a portata di piedi: perché passeggiare in auto? E ’però inutile trovare soluzioni non condivise e  imposte. L’apertura dell’abbazia, per esempio, porterà sempre più gente verso il centro storico, ed allora il vero ostacolo allo sviluppo commerciale dell’area, sarà lo stesso traffico. Chi mai vorrà passeggiare tra gli scarichi delle auto? Con i commercianti ed i residenti della parte antica, bisognerà trovare, insieme, una soluzione. Certo è che l’assetto della zona intorno all’abbazia non soddisfa nessuno e bisognerà cambiarla, dopo una ampia consultazione.

      Occorre realizzare progressivamente alcuni interventi prioritari anche dilazionati nel tempo, che devono alleggerire la pressione sulle strozzature. Prima di tutto la strada Belvedere – via Ginosa: usando viale Jonio, si evita il blocco di v. Francesco. Successivamente la bretella verso S. Antuono e La Carrera.

      Per i bus turistici, un parcheggio tra v. De Gasperi e v. Novello. Da qui un servizio navetta (possibilmente elettrico) verso il centro storico affidato direttamente alle imprese che gestiscono il circuito turistico oppure la possibilità di salire a piedi verso il centro storico lungo via Puccini ove il nuovo tracciato dovrà avere anche caratteristiche a servizio dei pedoni. Questo parcheggio si può realizzare con costi non molto alti e con uno spazio quasi a raso collegato a via De Gasperi. 

      Il parcheggio a Porta Schiavoni per il centro città.. L’ipotesi del multipiano nel vallone è impraticabile. Servirebbe il risanamento idrogeologico di tutto il fossato. E’ un costo che insieme a quello della struttura su più livelli risulta insostenibile. Crediamo che si possa realizzare in tempi molto più brevi e con costi molto più ridotti un’altra soluzione: la copertura degli scavi archeologici. Il parcheggio / piazza sopra ed il parco archeologico sotto. L’opera si può realizzare in più tempi. Prima fase (subito): apertura parcheggio sull’ex arena S. Lucia (già acquisita dalla Soprintendenza Archeologica) con calpestio in brecciolino; seconda fase: la copertura degli scavi esistenti; terza fase: scavi archeologici sull’ex arena S. Lucia; quarta fase: copertura e parcheggio anche di questa area. Il progetto, con un concorso di idee.

      Un merito degli altri due candidati.

      Mario Venezia. L’aver realizzato un bell’intervento nell’interno dell’abbazia. Negli spazi esterni l’interferenza e l’intromissione dei politici, ha portato a realizzazioni di scarsa qualità e poco condivise. Nel lotto abbazia, invece i tecnici e l’impresa hanno potuto lavorare in santa pace, raggiungendo un risultato apprezzabile. Forse ed anche perché i tecnici erano di Monte e ben addentro alle problematiche locali.

      Rocco Menzella. Punto di riferimento nella lotta alla criminalità. Una scossa data all’epoca del coprifuoco imposto dalle bande, ai cittadini rassegnati. La costituzione delle parti civili, nella migliore tradizione democratica di Montescaglioso. Da qui la stima ed anche l’affetto di tante persone e per molti di noi  il non riuscire a capire il perché di un terzo schieramento che potrebbe consegnare immeritatamente il comune nuovamente al centrodestra.

      Grazie per l’attenzione: Rocco Santarcangelo.

      1. admin

        Attendiamo con ansia la risposta alla prima domanda.
        Nel frattempo ringrazio a nome di Montescaglioso.NET per la disponibilità.
        Mi auguro che potremo leggere presto anche le risposte di Menzella (che ha già aderito) e Venezia.

    2. Piero la Carona

      Risposte del Candidato a Sindaco Rocco Menzella alle domande poste da Cinzia

      1. Per quanto riguarda la vostra richiesta di trasparenza, non posso che accettarla, in quanto la ritengo la base indiscutibile di qualsiasi governo che si consideri democratico.

      1. La disillusione verso la politica si può combattere soltanto non dimenticando la gente dopo il risultato dello spoglio. E’ la Comunità, non il Comune, la protagonista unica di un paese. La collaborazione, il confronto, la partecipazione tra elettori ed eletti sono elementi fondamentali per governo democratico.

      3. Riqualificazione ambientale. risistemare i tre depuratori e metterli finalmente in funzione eliminando una vergogna che dura ormai da molti anni. Elaborazione, realizzazione e gestione di un progetto che miri al risanamento ambientale dei calanchi del lato destro contiguo alla difesa S. Biagio, creare un’area preparco destinata ad attrezzature sportive a fini di un turismo integrato. Iniziative di educazione della popolazione nei confronti della raccolta differenziata e avvio della stessa mediante la raccolta e lo smaltimento innovativo dei rifiuti.

      Agricoltura e Artigianato: Istituzione del marchio DECO Denominazione e certificazione di Origine Comunale al fine di certificare la tracciabilità e tipicità dei prodotti del nostro territorio.Istituzione di un uffici marketing che si occupi del rilancio dell’immagine turistica, per il supporto alla commercializzazione dei prodotti agricoli. Ampliamento dell’area PIP facilitazione per l’ottenimento dei mutui per gli investimenti. Creazione di consorzi tra gli artigiani

      STOP ALLA PARENTOPOLI: credo che si commenti da solo

      1. Il nostro programma è costruito all’insegna delle 3T, Talento, Territorio, Trasformazione. La realizzazione di due società miste, una per la trasformazione della nettezza urbana in conglomerato cementizio, con l’utilizzo di un brevetto già utilizzato in diversi comuni italiani; l’altra per la produzione di biomassa, sfruttando il sottobosco dei 1500 ettari di bosco comunali (demanio) e l’utilizzazione dei terreni privati (terreni messi a riposo con i contributi europei (set-aside)) con la messa in coltura dell’eucaliptus,. Queste due iniziative funzioneranno da volano per le attività artigianali del nostro paese. Si intende costituire un ufficio Marketing comunale per coordinare tutte le iniziative sopra descritte promuovere tutte quelle attività relazionali sia con gli Enti Istituzionali preposti ( Camera di Commercio, Regione…etc) e privati.

      1. Nel 1990 è stata fatta una mostra dei Beni Sacri Restaurati, con un successo nazionale sia di stampa che di pubblico. Nello stesso anno è stata inaugurata la seconda ala del Museo Ridola di Matera con i reperti ritrovati negli scavi durante il restauro dell’Abbazia. Stampa di un libro sulla lettura critica degli affreschi della stanza dell’Abate. Da allora nulla è stato fatto o promosso per valorizzare la nostra cultura. Vogliamo continuare su questa strada per valorizzare sia i beni archeologici e i beni ambientali, quali la Difesa S. Biagio.

      6. Il problema del traffico può esser risolto realizzando bretelle stradali che evitino la conversione delle automobile nelle strade principali. Quindi costruzione della relazione stradale Via Ginosa-Via Enrico Toti. Realizzazione di una bretella stradale tra Via Ginosa e Viale Magna Grecia con collegamento a Via La Carrera, riqualificando e riparando le strade secondarie.

      1. VENEZIA: il peggiore amministratore che la storia di Montescagliso abbia mai visto. A ridotto il paese nella sporcizia bruciando le risorse in azioni poco funzionali e comunque non di priorità per il nostro paese.

      SANTARCANGELO: Non posso esprimere nessun giudizio sul candidato in quanto non ha nessuna esperienza.

      1. ciffo

        Riguardo al tema trasparenza ho dei dubbi che vorrei fossero chiariti per me e gli utenti.
        La vostra è stata un’adesione totale al manifesto sulla trasparenza. Onestamente la cosa ci ha sorpreso.
        Possibile che tutte quelle regole possano essere applicate senza alcun problema nella gestione della cosa pubblica?
        E se si…
        …cosa pensate dei dubbi avanzati a riguardo dalla lista Progetto Montescaglioso?
        Potreste spiegare nel dettaglio perchè la vostra adesione non è da considerare pura demagogia e facile recupero voti?

  2. gianni

    Scusatemi ma visto l’invito a scrivere in questa sezione domande per tutti i candidati, vorrei riscrivere le stesse domande fatte nell’apposita sezione per il candidato sindaco Menzella. Mi scuso per la ripetizione

     

    Ringrazio il candidato Sindaco della Lista Civica per la sua disponibilità. Vorrei fare più di una domanda, ma andiamo con ordine:

    1) Ma è vero che avete intenzione di acquisire territori sul mare? Questo comporterebbe una ridefinizione dei confini tra Puglia e Basilicata visto che la vostra proposta è rivolta nei confronti del comune di Ginosa. Vorrei inoltre sapere che utilità può avere uno sbocco sul mare. ( così almeno sarà sensato il detto ” u mar a mont ” ).

    2) Cosa significa esattamente ” turnazione di appalti ” forse significa dare un contentino a tutti a spese maggiori per la comunità vero? Non sarebbe più efficace e normale fare gare d’appalto con principi di trasparenza?

    3) I maligni di questo paese dicono che lei ha cercato di candidarsi sindaco nelle file dell’Unione senza neanche accettare il “compromesso” delle primarie. A questo punto mi chiedo ma non è che la Lista Civica nasce perchè non ci sono più poltrone disponibili nelle file dell’Unione? Sempre i maligni dicono che la vostra lista è stata creata per far perdere voti all’Unione. Come rispondete a queste critiche?

    4) Più volte in questo sito è stato rimarcato il fatto che per vincere un concorso, per avere un buon posto di lavoro, insomma per realizzarsi nella vita bisogna avere la cosidetta chiave. A suo modo di vedere le cose vanno in questa direzione o è solo una nostra fantasia che usiamo per giustificare i nostri insuccessi?

    5) Secondo lei i punti inseriti dal nostro Admin in merito alla questione trasparenza rappresentano una minaccia per la democrazia? in questo modo facciamo terrorismo politico invitando tutti a non votare? O vogliamo semplicemente essere più attivi nelle decisioni della comunità?

    6) Sempre a proposito dei 5 punti lei è in grado di accettarli? Ci sono richieste improponibili?

     

    Attendo sue risposte in merito. Grazie 

  3. gianni

    Domande per il candidato sindaco del Centro-destra

    1) Le strade meno importanti sono ridotte a delle piste di rally con buche spaventose. Vorrei sapere se questo problema rientra tra i punti essenziali o se li considera secondari come ha fatto in questi 5 anni. 

    2) In molti in questo sito hanno contestato la vostra passione per le piazze. Ha intenzione di farne altre inutili e trascurare problemi meno visibili ( vedi problema della droga ) molto più importanti?

    3) A proposito di droga. Quali sono per lei i mezzi per contrastare questo fenomeno?

    4) Ho sentito di una vostra proposta per la costruzione di un nuovo campo sportivo ricavando i soldi dalla vendita come suolo edificabile dell’attuale campo sportivo. Questo comporterebbe la distruzione dell’attuali gradinate rendendo assolutamente inutile le modifiche appena fatte? oppure quelle gradinate restano al loro posto in mezzo ai futuri palazzi? Ma è proprio necessario?

    5) Montescaglioso è ben collegata con Matera dal punto di vista dei trasporti almeno per i giorni feriali. Nei giorni festivi ci sono solamente 3 corse di andata e ritorno. Non sarebbe meglio aggiungere una corsa in più? Inoltre come avete intenzione di risolvere il problema del traffico? 

    6) Più volte in questo sito è stato rimarcato il fatto che per vincere un concorso, per avere un buon posto di lavoro, insomma per realizzarsi nella vita bisogna avere la cosidetta chiave. A suo modo di vedere le cose vanno in questa direzione o è solo una nostra fantasia che usiamo per giustificare i nostri insuccessi?

    Attendo sue risposte in merito. Grazie 

    1. RoKKo77

      riguardo la droga non so sinceramente se un sindaco possa tanto fare qualcosa tranne qualche discorso demagogico in risposta al tuo problema, poi riguardo ai trasporti ti posso garantire che se da montescaglioso partisse piu gente le FAL aggiungerebbero tranquillamente una corsa e ti voglio precisare che le FAL hanno sede a Bari e non nel comune di Montescaglioso!poi secondo te caro mio si può distruggere come tu pensi perchè ti conviene far diffondere un pensiero contorto e falso come il tuo perchè abbocca di piu, si può distruggere un complesso commerciale quale si è creato e che ora funziona a tutti gli effetti?penso proprio di no e quindi dovresti usare di piu il cervello per tacere e magari parlare dopo aver ottenuto un pacato colloquio con il sindaco per chiedere direttamente a lui di persona come verrà realizzato e soprattutto DOVE il nuovo campo sportivo!poi se si vuole scrivere giusto per farlo beh questo è il sito adatto a fare da specchietto delle allodole per tanta gente visto che è da tempo che funziona in questo modo!lo dico con dispiacere ma è cosi perchè a volte vedo tanta gente che scrive dietro nick senza esporsi dimostrandosi magari dei superman o dei paladini della giustizia perchè tutti da monte han sete di risolvere i problemi di tutto il mondo quando alla fine restano solo PAROLE….

      1. vince_ditaranto

        Ciao Rokko77, sono mesi che leggo i tuoi post senza mai intervenire.

        Mi sei simpatico anche perchè ti ricordo come compagno di infanzia, quindi non ho mai voluto fare polemica con te.

        Ma sinceramente stai esagerando.

        Ti invito ad essere meno aggressivo e a moderare le parole. Oltre ad aver offeso più volte gli utenti del sito, sito che tra l’altro usi da tempo e che quindi dovresti rispettare, il tuo scagliarti in maniera offensiva verso chiunque muova una minima critica verso questa amministrazione è patetico oltre che pesante.

        Non credo che Mario Venezia abbia bisogno di un avvocato, o comunque di un avvocato così maldestro.

        Sicuramente il tuo atteggiamento non lo aiuta tanto a catturare qualche voto. 

        Sicuramente delle cose che hai detto sono condivisibili, altre meno, ma argomentale meglio se vuoi davvero rispondere in maniera seria a qualcuno…e, credimi, modera i termini!!!!

        Ciao Rocco, non prendere questo post come una polemica ma come un consiglio di un vecchio amico :wink:.

          

      2. gianni

        Caro RoKKO77, non capisco perchè sei nervoso. Le domande erano rivolte al candidato sindaco Mario Venezia e non all’utente Rokko77. Forse il mio cervello non mi funziona molto bene ma qualche volta riesco a leggere le risposte di alcuni candidati. Mi riferisco alla risposta ricevuta dal candidato Oliva Angelo Raffaele che dice con estrema educazione e rispetto ( al contrario di quacuno ) la seguente cosa: ” Ti dico di più c’è anche l’idea di creare un nuovo stadio comunale molto più funzionale di quello esistente, è ti dico anche che i soldi per farlo si troverebbero facilmente vendendo come suolo edificabile la terra dove attualmente è situato l’attuale campo comunale“.

        Dalla tua risposta deduco che le gradinate ci restano ma non credo che sarà uno spettacolo architettonico per coloro che eventualmente ci abiteranno. Prima ero un semplice utente poi notando i tuoi interventi con contenuti molto profondi fatti con massima serietà e con estrema educazione ho pensato di partecipare al blog, magari con il tuo aiuto il mio di cervello funziona come il tuo.

        Comunque gradirei una risposta chiara e non offensiva caro Rokko77 senza gridare al solito  “fatti vedere in faccia”. Poi non ho nessuna intenzione di essere il paladino della libertà ho solo voglia ( e non la pretesa ) di ricevere risposte.

        1. RoKKo77

          gianni sono un uomo libero……XXXXXXXX XXXXX XXXXXXXX XXXXXXXXX XXXXXXXXX XXXXXXXXXX XXXXXXXXXXXX XXXXXXX XXXXXXXXXXX XXXXXXXXXXXXXx XXXXX

           


          Rokko ti ho censurato. Ricordati di rispettare il regolamento del forum.

          Ti ricordo che se tu sei un uomo libero… lo è anche Gianni che ha tutto il diritto di porre delle domande. E avrebbe, forse, anche il diritto di ascoltare delle risposte da un sindaco che dovrebbe essere al servizio dei cittadini. Ma questo è un altro discorso.

          Poi… prima di arrabbiarti per domande che (da uomo libero e assolutamente super partes quale sei) reputi offensive/stupide (????) ti consiglio di leggere tutto il post. Domande altrettanto offensive/stupide(????) gianni le ha poste a tutti i candidati. Chissà perchè ti hanno fatto arrabbiare solo quelle poste al candidato Venezia… sarà forse libertà condizionata la tua?

          admin

          1. gianni

            Caro Rokko,

            ho avuto anch’io lo stesso interrogativo di admin. A me sembra che nei confronti di Venezia sono stato molto più tenero rispetto ai candidati Menzella e Santarcangelo. Rileggendo il mio post non vedo veramente nulla di offensivo in quelle domande,forse sono stato tendezioso ma non mi sembra di aver risparmiato nessuno. Comunque, sollecitato dallo stesso admin e da Cinzia, ho riformulato le domande a tutti i candidati per non essere considerato tendenzioso ed allusivo. (vedi mio post più in basso ).

            Forse mi hai offeso nuovamente ( vista la censura di admin ) ma ti assicuro che per me non ha importanza. Chiudo la polemica anche per evitare lo sporco lavoro di censura di admin invitandoti a fare domande ( non stupide come quelle che faccio io) ai candidati.

             

          2. RoKKo77

            devi sapere che quando si fanno domande stupide io innanzitutto mi esprimo se posso e magari in difesa di chi stimo poi se proprio devo beh ti posso benissimo rispondere dicendoti quante altre cavolate vengono scritte qui.a parte che il candidato venezia a differenza degli altri è il sindaco uscente e quindi se permetti io rispondo sull’operato e non su cose campate in aria e SOPRATTUTTO SENZA CHE NESSUNO MI ABBIA ORDINATO DI RISPONDERE AL SUO POSTO ANCHE PERCHE CI TENGO A PRECISARE CHE SARò ANCHE DI PARTE MA NON HO PELI SULLA LINGUA E NON SONO COSTRETTO A RISPONDERE E DIFENDERE PER MANTENERE UN POSTO DI LAVORO ANCHE PERCHè NON SONO LEGATO DA GIOCHI SPORCHI COME TANTI ALTRI!

          3. ZODD
            provo a farti kapire una qualcosa…del tuo modo di essere o di pensare io non posso dirti nulla , ma vorrei he tu capisca che ci sono modi e modi, per come l’hai presa cuore la sitazione sembrerebbe o che tu sia sindaco , oppure che sei stato battezato da lui.. ma tralasciamo
            avete mensionato la storia droga ok , il sindaco gia da quando prende possesso della casa comunale fa una specie di giuramento , viene vestito delle cariche e dei poteri dovuti , in quanto rapresentate dello STATO e dei CITTADINI (se porta la fascia del tricolore un motivo c’è ). ora come tale e con i poteri che veste è dovuto a lottare alle problematiche della società finche i poteri lo investono…passate amministrazioni o altre amministrazioni lo fanno. quindi come dici tu non è esatto nhe tanto meno giusto … andiamo avanti , le fal Ferrovie Apulo Lucane , societa che nasce mooooooolti anni fa e via discorrendo ha l’80% del traffico su gomma in lucania poche corse nelle puglie il grosso è su rotaia, la motivazione della sede centrare è solo puramente logistica. kodesta struttra che offre un servizio allo stato è chiamata dai comuni a offrire tale servizio. Montescaglioso è l’unico comune a detenere il gran numero di corse , se non erro solo la mattina x le scuole offre almeno 6 pulman ai miei tempi erano 8.. si efetuano contratti comune fal x la richiesta di piu o meno servizi e se non erro qualkuno sgancia , non ne sn sikuro di cioma na kosa è certa se è logisticametne idonea la rikiesta di un tale pulman a una certa ora il comune puo farne richiesta e la fal offrogliela…. Stadio , io penso che con le problematiche che esistono a montescaglioso, che in primis c’è il lavoro che manca, la costruzione di un nuovo stadio nn serve ma anche di una piscina , e ti dico xke costruire tali operee ha come unico beneficio le poke ditte che finkono un appalto che offrono lavoro a tot operai e i soldi quindi si blokkano li, tali strutture vengono poi usate solo dagli sportivi. e il resto della cittadinanza come la possiamo accontentare? io penso invece di amodernare lo stadio per renderlo piu sikuro e confortevole , quindi dedikando alkune risorse di soldi , che so kreare una copertura agli spalti renderlo piu sikuro e agibile, altrimenti aspettiamo momenti economici migliori e faciamo uno stadio nuovo xke ci sono soldi e piu atleti. come opera primaria a mio avviso sarebbe buono terminare l’abbazia e tutto ilsuo complesso , kreare uno staf di lavoro che a livello pubblicitario e turistico mettiamo in moto una complessa machina dove , artigiani, commercianti ristoratori ,agricoltori, pro loco , e giovani metto la propria abilita in campo . in parole povere lavoriamo x l’abbazia che porta turisti. quindi 1 unika opera al beneficio di piu attività , rispetto a uno stadio o piscina x il beneficio dipoke attivita e anke attivita sportive.
            il collegamento con Matera diciamo che è ottimo in molti spunti , sia logistico xke accorciamo notevolemente le distanze , e cio porta ad avere vantaggi , come rientro nell’area urbana e non interbuna , quindi le fal abbassano il prezzo del biglietto, i mezzi di soccorso arrivano in tempi ancora minori , figili del fuoco e 118, ma se non creamo una scusante valida x il materano o il turista x venire a monte … possiamo collocare questo progetto in tempi migliori , dopo aver risolto cose piu urgenti a monte. esempio parcheggi, creazione di una cooperazione tra negozianti e istituzioni con l’unico risultato di dare a chi viene a monte non solo la scusa del cinema p delle macellerie e delle poche feste , ma un bel servizio di accoglienza gastronomico cuturale e storico….quindi sistemiamo i servizi stradali reamo soluzioni di parcheggi e poi facciamo la strada monte matera 10km.
            non possiamo sempre kreare l’inizio e fine non avendo cio che vi sta al centro di un unica opera, facciamo le cose piano piano e fatte bene, smettiamola di fare obelischi o operee santuarie che indicano il passagio del policio di turno , la gente vuole stare tranquilla e serena e vuole lavorare ora come ora e specie i giovani.
            ricorda rocco il Sindaco è rappresentante dello stato e delle istituzioni.
            grazie e scusami della pappardella.
          4. RoKKo77

            è inutile scrivere e scrivere e scrivere e scrivere!a me piace di piu scrivere magari poco e lasciar fare a chi si è messo in prima linea!a parte che sono fatti miei se mi sento di mio di muovere parole a favore o contro chi mi interessa.compris? mi devi capire zodd che io odio scrivere qua perchè non sono il tipo che asseconda gli altri solo per mantenere il quieto vivere, per forza di cose non ci vedo quando leggo cavolate e devo scrivere!

          5. ZODD
            e quindi con cio che hai scritto a cosa vuoi alludere? condividi o no quanto ti è stato scritto ?
            xke sembrerebbe che tu sappia piu di noi come stanno le cose visto che ribadisci le nostre opinioni o domande.
            la cosa strana è ne scendi a dialogo nhe tanto meno riprendi il tuo , ma solo svii in altre storie o fatti.
            la domanda sarebbe
            morale della favola?
          6. RoKKo77

            vuoi un esempio del perchè è tempo perso? due settimane fa piero carona ha voluto convincere ogni utente che leggeva che i consiglieri e gli assessori prendono un sacco di soldi al comune!io ho chiesto e mi sono informato ebbene ogni assessore da decenni e decenni percepisce una somma massimale di 1000 euro!!!!MILLE EURO E BASTA!E NON I MILIONI DI EURO AL MESE SE è UN ASSESSORE CHE RISULTA DISOCCUPATO!se invece ha un lavoro prende di meno! e sono decenni che esiste questo regolamento comunale quindi che cavolo si scrivono a fare le cavolate zodd?me lo sai spiegare?ecco perchè sentire che un sindaco deve combattere la droga quando esistono polizia guardia di finanza e carabinieri oppure sentire che la fal deve abbassare il costo quando dovresti sapere che siamo fortunati ad avere FAL e non SITA altrimenti sarebbero dolori amari per il costo del biglietto che è molto piu alto perciò come si fa a scrivere certe cavolate?e io rispondo andando prima a chiedere ok?ma non rispondo da portavoce di nessuno sappilo”!

          7. ZODD
            bhe se sei andato a chiedere e hai ottenuto tali risposte, io nn posso che farti in forma ufficiale le mie piu sentite scuse per aver parlato tanto per o aver esposto mie idee x le migliorie di un paese dinanzi alle scelte fatte dai candidati sindaci .
          8. Piero la Carona

            piero carona ha voluto convincere ogni utente“…rocco77, MA QUANDO MAI!!quello era solo un mio parere! Il convincimento rientra un un tipo di politica che non è affatto la mia! Convincere le persone di una cosa significa produrre massa, eliminire il confronto di idee, annullare la crescita mentale delle persone. E’ tirannia mentale!Io non sono nessuno e non voglio nemmeno convincere nessuno di qualcosa, chi ono io per imporre il mio pensiero? E la diversità? Va a farsi friggere? La cosa + bella è essere diversi, avere un proprio modo di pensare, confrontarlo con quello degli altri in modo da correggere quelli che personalmente vengono considerati errori. A monte invece avviene il contrario, quando parlate con qualcuno e ad un certo punto non si riesce a sostenere + il discorso è perchè in fondo non ci apparteneva, erano parole di qualcun altro, imparate a memorie, date per vere. Putroppo E’ convinzione che chi sale sul palco in piazza Roma debba avere ragione!MA QUANDO MAI!!E’ arrivato il momento di ricolllegare il proprio cervello sui propri neuroni. Trovare il coraggio di replicare ai grandi, di uscire dalla condanna di eterna giovinezza che ci perseguita e ci perseguiterà fino a quando non decidiamo di pensare autonomamente. Se restiamo in silenzio, per rispetto dovuto a verso chi è + grande di noi, non ci porterà da nessuna parte, ci annullerà, ci fa schiavi, ci fa debitori mentali verso chi c’ha imposto il suo modo di pensare. I cervelli spenti e le lingue penzolanti ci annienteranno. Un paese cresce solo se la sua comunità sta crescendo culturalmente.

            Questione FAL :”a fal deve abbassare il costo quando dovresti sapere che siamo fortunati ad avere FAL“….Basta con i ringraziamenti, il servizio FAL è un servizio dovuto e pagato dal consumatore. A questo punto anche la FAL dovrebbe ringraziare i montesi. Ma che significa ringraziare? Io ringrazio un amico per un favore, ma di certo il servizio FAL non è un favore come non lo è il consumo dei pendolari montesi. Il rapporto servizio-consumatore si dovrebbe reggere su un principio di collaborazione simbiotica e no sul metodo “questa è la minestra” perchè non conviene a nessuno, ne al consumatore e ne a chi eroga il servizio.

            Ai tempi del liceo la fal eliminò la fermata di fronte al dixi del pulman dell 12.20 per motivi di traffico. Ai miei tempi c’erano + montesi che capelli in testa al preside nel liceo e ogni volta che uscivamo il primo anno a quell’ora erano necessari scatti da centometristi per prendere il pullman. Quando quella corsa è stata eliminata, circa una 50tina di ragazzi (quindi quasi un pullman) doveva aspettare quello dellle 13:40 che giungeva alla stazione centrale già pieno. Disagio!pagavamo gli abbomanti per un servizio che non ci soddisfava. Il sottoscritto raccolse le firme degli studenti, con l’aiuto di altri ragazzi, e inviò alla sede centrale le lamentele con la richiesta di rispristino della fermata. La fal ci spiegò che non sarebbe stato possibile x’ il comune di matera per motivi di ordine pubblico aveva quasi imposto l’eliminazione della corsa. Avevamo perso?NO! allo ra abbiam fatto richiesta di una nuova corsa e la fal ha accettato inserendo quella delle 13:20.

            Si chiamano collaborazione e confronto… e risultati!

             

            ti chiedo un favore rocco77, non mettermi in bocca parole che non ho detto.criticami, insultami pure se vuoi, ma rispetta le mie parole e le mie idee, come io faccio con le tue.

            scusate la rottura!

            pierocarona

          9. RoKKo77

            non ti insulterei mai perchè ti conosco di persona e so bene il tuo valore ma quel che mi avrebbe fatto piacere piuttosto è che avessi risposto all’argomento, magari ti faccio una domanda piu diretta, ovvero, eri a conoscenza del fatto che un tuo punto di programma e cioè lo stipendio dei consiglieri in base al reddito è un provvedimento che esiste da sempre gia? il discorso che magari tu voglia convincere involontariamente nasce dal fatto che spesso nell’ignoranza di noi tutti si prende magari in buona fede cio che dice una persona in tal caso tu, questo non vuol dire assolutamente che tu sia oggetto da parte mia di offese anzi ti dirò che mi fa piacere la tua candidatura perchè è bene che anche gente della nostra età entrino in una macchina complessa quale l’amministrazione comunale sia per capire che soprattutto per AGIRE.io però me lo son chiesto se fosse vera la tua tesi sostenuta sugli stipendi e ho riscontrato che il tuo intento non si può realizzare solo per il semplice fatto che è gia realtà da sempre. tutto qua.

          10. ZODD
            ao rokko , io so brutto quanto scrivo ma tu mi freki uanna’…
            quanto sei difficile …
            mi rivedo in te …
            una volta scrivevo kome te disordinatamente. questo perche mentre io scrivevo nella mia testa passavano mille pensieri e concetti al secondo che come risultato davano , un pensiero multi strato.
            corvo te lo disse a suo tempo , altri anche . quando devi scrivere rilassati respira e poi inzia a scrivere.
            non è una critica nhe un riprovero è un sicero suggerimento da amiko.
            infine ti chiedo di rispondere alle mie domande.
            buona notte
          11. Piero la Carona

            Rocco, le tue parole non le ho affatto interpretate con un insulto, non preoccuparti e di sicuro magari mi sono lasciato un po’ andare e nella frenesia non mi sono accorto di non aver risposta alla domande. Ti rispondo sinceramente, io non sapevo in che modo fossero stabiliti gli stipendi per gli assessori e non so nemmeno tuttora a quanto ammontano. L’idea che lanciai in quel post nasce dal mio ancorata percezione che la  politica sia qualcosa di sporco,di legale, ma di sporco. Spinto da questa percezione lanciai quella proposta. Se però ti affermi che è così da anni non vedo perchè non dovrei crederti. Ti ringrazio per la precisazione e ti chiedo scusa. 

          12. ciffo

            …che piacere sarebbe avere politici che parlassero schietto come te! Non lasciarti mai cambiare dai tanti mediocri che affolano la politichina.
            P.S. ho visto il tuo comizio…. complimenti per il paragone con montevetere! Ho apprezzato molto le tue parole.

          13. domenico santarcangelo

            Caro Rokko77 non credo che Piero Ditano abbia voluto convincere gli utenti che gli assessori prendono un sacco di soldi in quanto gli stipendi che essi percepiscono sono stabiliti da una legge dello stato e vengono stabiliti in base alla popolazione di ogni comune ( fino a 5000 abitanti, fino a 10000 abitanti ecc.)

            Tu sostieni il falso però quando dici che da decenni e decenni gli assessori percepiscono 1000 euro mese. Esattamente 13 anni fa e non decenni orsono chi scrive ricopriva l’incarico di assessore presso il Comune di Montescaglioso la mia indennità di carica ( si chiamava così allora era pari a circa 400 mila lire ). Quanto detto è agli atti del comune basta richiedere le delibere e verificare. Ritengo che un assessore che percepisce lo stipendio stabilito dalla legge non stia ( rubando ) nulla alla comunità. Dei dubbi invece mi vengono quando un assessore oltre a percepire lo stipendio per la sua mansione di amministratore pubblico, debba avere altri introiti, provenienti dalla propria attività professionale legata però, ad incarichi affidati da se stesso a studi professionali presso i quali egli lavora. Non so se Piero Ditano volesse riferirsi a certi episodi che aimè sono avvenuti durante questi ultimi anni.

            In merito al discorso sulle responsabilità di un sindaco per combattere la piaga della droga ritengo che non sia corretto sostenere ,ci sono le forze dell’ordine e quindi se la vedono loro. La continua crescita dell’uso di sostanze stupefacenti in una comunità come la nostra sta ad indicare un disagio sociale da non sottovalutare. Il sindaco in qualità di responsabile della salute pubblica dovrebbe adottare tutti quei provvedimenti atti a migliorare la qualità della vita di tutti i suoi cittadini sopratutto quelli appartenenti a fasce sociali piu a rischio. Agendo in questo modo il sindaco di una comunità potrebbe contribuire a ridurre drasticamente il fenomeno droga.

            In merito alla questione delle FAL ( Ferrovie Apulo Lucane ) vorrei ricordare un episodio avvenuto qualche anno fa (1992 se non ricordo male ) quando il Sindaco dell’epoca Rocco Menzella insieme a tutti gli studenti intrapresero un lotta serrata per avere un abbattimento di circa il 30% sul costo del biglietto Montescaglioso-Matera. Quella lotta fu vinta dall’amministrazione. Di conseguenza le famiglie montesi risparmiarono sul proprio bilancio familiare il 30%

            Dire che “siamo fortunati ad avere FAL e non SITA altrimenti sarebbero dolori amari per il costo del biglietto che è molto piu alto”  mi pare esagerato in  quanto, la FAL dalla comunità Montese percepisce un utile non certo irrilevante e, se la nostra comunità richiede di incrementare le corse ( ovviamente il tutto dettato da necessità obiettive) la FAL dovrebbe valutare seriamente la richiesta per evitare che il Comune di Montescaglioso affidi il servizio ad un diretto concorrente (SITA) il quale a mio modo di vedere potrebbe addirittura abbassare il prezzo pur di prendere il servizio. Quanto detto fa parte delle regole del libero mercato.

            Nella speranza di non alimentare nessuna polemica auguro a tutti gli utenti una buona giornata.

            Domenico Santarcangelo

          14. ZODD
            Domenico Santarcangelo , mi permetta di chiederla se cio che ha scritto è frutto di conoscenza e informazione propria o anche voi come il buon rocco77 siete andato dal sindaco a parlare x avere chiarimenti?
            mo so proprio curiosodi sentire cosa ha da ribadire il buon rocco77.
            pero mi viene da riflettere , scusami rokko77 , se tu affermi che il sindaco non puo prendere queste decisioni in merito alla droga , che essendo un fenomeno sociale , e a risolverlo dovrebbero essere le autorita competenti come ad esempio le forze dell’ordine, come mai nel sociale come anziani e farmaco a domicilio si impegna e non fa impegnare le autorità competenti come gli ospedali o le cooerative specializzate inmerito? ancora sul sociale cke non lascia al coni la realizzazione dello stadio o delle piscine?
            fiducioso delle tue risposte ti auguro un buonappetito. 
          15. domenico santarcangelo

            Caro Zodd tutto quello che ho scritto è semplicemente conoscenza personale visto che ho avuto negli anni scorsi un’esperienza amministrativa del comune di Montescaglioso. In merito al discorso FAL-SITA non credo ci sia bisogno di parlare con il sindaco per capire che in una società dove esiste  libero mercato e concorrenza i vantaggi per i cittadini potrebbero essere notevoli.

            Per qualsiasi altro dubbio resto a disposizione.

            Domenico Santarcangelo

             

          16. vince

            Secondo il mio parere puramente da ignorante in materia, il problema della droga è qualcosa che non si può paragonare alla realizzazione di una piscina oppure al servizio dei farmaci a domicilio essa è qualcosa di illegale e come tale dev’essere combattuta dalle forze dell’ordine.

            Poi diciamo che le forze dell’ordine girano per le vie di Montescaglioso solo alzando polvere e producendo smog, dai facciamoli lavorare e lasciamo all’ Amministrazione Comunale la possibilità di svolgere nel modo migliore ciò che ci stanno promettendo.

            Signori, personalmente credo che tutti noi grandi e piccini sappiamo che la droga sia essa leggera che pesante faccia male quindi chi fa uso di tali sostanze è consapevole di ciò, quindi personalmente ritengo che ognuno è responsabile delle proprie azioni sia esso grande che piccolo.

            Pene pesanti anche ai minorenni e se si appura che la colpa è della famiglia (abbandono a se stessi, educazione zero, etc..) bisogna intervenire anche duramente su di essa.

            Molti di voi giudicheranno male questo post, non mi interessa è il mio pensiero e come tale spero che venga accettato e giustamente criticato da chi non concorda con me, però non piangiamo se poi succedono cose come quelle di Napoli (donna morta per furto auto, presumibilmente è stato un tossico); ragazzo ucciso forse da spinello avvelenato; dirottamento di autobus da tossici; etc..,,.

            CH LUAJ A JRAMEGN NON C VOL U VLEN MA C VOL A ZAPP.

          17. gianni

            Caro vince, per me tu hai in parte ragione. Concordo con il fatto che ci vuole la massima severità verso chi spaccia droga. A mio avviso, però, non ha senso mettere in galera chi ne fa uso perchè questo non fa altro che peggiorare la sua situazione.

            Secondo me si deve fare di tutto per recuperare una persona anche se può sembrare un’impresa difficile. Non sono uno che ne capisce ma ad esempio il comune può aiutare quelle famiglie che sono direttamente coinvolte, anche adottando politiche di sostegno morale. Chiaro che deve essere fatto in modo serio senza che ci sia il solito aiutino a qualche amico psicologo.

            A mio avviso il comune avendo maggiore conoscenza della realtà locale non può non avere delle responsabilità. Le forze dell’ordine hanno il compito di far rispettare la legge, quindi di punire chi spaccia ma non di mandare in galera chi si fuma lo spinello.

            Chi fa uso di droga leggera o pesante deve essere aiutato ad uscirne fuori ma chi spaccia deve essere aiutato ad entrare al fresco. A mio avviso quello che ci vuole è un misto tra azione repressiva e dura verso chi spaccia ( compito delle forze dell’ordine e della magistratura) e di aiuto verso chi fa uso di stupefacenti( compito delle istituzioni come ad esempio il comune). Se manca una delle due penso sia molto difficile risolvere il problema. Comunque questa è solo una mia opinione    

          18. RoKKo77

            non hai alimentato alcuna polemica anche perchè mi compiaccio sul come hai risposto perchè sei stato molto corretto, se ti posso dire la mia piu che altro io intendevo per decenni il fatto che un assessore o consigliere che sia percepisce un compenso piu alto se disoccupato e piu  basso se ha un altro reddito, riguardo le mille euro intendo la situazione attuale ma forse è meglio dire che anche se fosse vero magari che non siano mille e che non lo so perchè altrimenti qualcuno potrebbe controbattere che non sono mille son 1500 o son 800 ma questo non interessa piu di tanto perchè mi sembra giusto percepire uno stipendio, riguardo ai vari studi legati beh, che è una novita?abbiamo esempi lampanti di candidati che ricoprono cariche di architetti, geometri e quant altro no?in tutti e tre gli schieramenti intendiamoci!riguardo FAL SITA che ti devo dire?quando io andavo a scuola guardavo i biglietti di amici di altri paesi e mi spaventavo a vedere quanto costava la sita ora non so se sia cambiato qualcosa… cmq se tu mi dici che il sindaco può far mettere la corsa in piu a monte allora chiamiamo Gianni gli facciamo decidere l’orario che gli fa piu comodo e concorda con il sindaco, la prendo a risata perchè sinceramente la domenica a matera non è che ci vada chissà quanta gente cmq prendiamo per buono tutto che va meglio cosi!riguardo la droga lo dico con estrema delusione che un sindaco può anche esporsi in prima linea ma non so se risolverebbe qualcosa con manifestazioni o sensibilizzazioni varie che a mio modo di vedere non risolvono mai nulla, devo fare un plauso ai vari sindaci che han combattutto la vera tragedia di montescaglioso anni fa e parlo del racket e quindi parlo sia di Menzella che si è battuto contro rischiando la sua incolumità come parlo anche dell’attuale sindaco che con le sue interrogazioni parlamentari a suo tempo al ministero dell interno ha fatto anche la sua parte.

          19. gianni

            Caro rokko, purtroppo non riesco a instaurare un dialogo con persone che non rispettano l’interlocutore. Se tu pensi che una corsa in più per Matera è veramente inutile basta dire semplicemente caro Gianni non concordo con te. Non ho la pretesa di aver ragione a tutti i costi ma non mi sembra giusto attaccare e deridere chi ha opinioni diverse dalle tue. Non contesto assolutamente le tue opinioni, contesto il tuo modo di fare. Comunque ho capito come sei fatto ed ho capito che forse è meglio ignorarti

  4. gianni

    Domande per il candidato sindaco del Centro-Sinistra

    1) In caso di vittoria giustificherete le eventuali promesse elettorali non mantenute dicendo che il comune è al rosso? ( come ad esempio ha fatto il governo Prodi ).

    2) Secondo voi riasfaltare le strade secondarie sono una priorità assoluta oppure ritenete che ci siano altri problemi prima di questo?

    3) Avete anche voi intenzione di costruire un piscina? Ritenete che questa è una struttura necessaria?

    4) Cosa intendete fare per la raccolta differenziata dei rifuti? Secondo voi è necessario l’istituzione di qualche società mista ( magari comandata da qualche vostro fedele )o qualcosa di simile per risolvere il problema?  

    5) Secondo voi il comune ha poche risorse economiche, quindi, in caso di vittoria, per poter rientrare con i conti aumenterete l’ICI? oppure aumenterete le altre tasse magari ai commercianti?

    6) Più volte in questo sito è stato rimarcato il fatto che per vincere un concorso, per avere un buon posto di lavoro, insomma per realizzarsi nella vita bisogna avere la cosidetta chiave. A suo modo di vedere le cose vanno in questa direzione o è solo una nostra fantasia che usiamo per giustificare i nostri insuccessi?

     

    Attendo sue risposte in merito. Grazie 

  5. Cinzia

    Due suggerimenti in nome della chiarezza e dell’efficacia della comunicazione.

    AI CANDIDATI

    Ringrazio tutti quelli che hanno già risposto o che lo faranno presto. Confido in una cospicua risposta da parte delle tre liste. Tuttavia, chiederei a quanti non lo fanno, la cortesia di firmare i vostri post con nome e cognome. Confesso che trovo qualche difficoltà nel districarmi tra Schic, Starman etc… I nick – almeno per ora – lasciateli da parte, per favore.

    AGLI ELETTORI

    (Mi riferisco soprattutto a Gianni). Se veramente crediamo che un dialogo sia possibile, non poniamo domande tendenziose o allusive. La prima condizione per la riuscita del nostro tentativo di instaurare un dialogo è il rispetto dell’interlocutore. In questa fase il pregiudizio non giova a nessuno.

    Buona giornata a tutti

    Cinzia

    1. gianni

      Scusami ma non concordo con te. Si è vero le mie domande sono in parte tendeziose e allusive ma questo non significa che non ci possa essere un dialogo. A mio avviso chi ha intenzione di fare il sindaco deve saper rispondere anche alle critche. Non ha senso fare il sindaco parlando solo bene di se stesso e scappando via da quelle persone che lo criticano. Mi viene in mente l’incontro tra l’Annunziata e Berlusconi, oppure la figuraccia di Mastella nel corso della trasmissione Anno Zero. Io non accetto che un politico scappi via dalle critiche. Allora se le domande non debbano essere tendeziose ed allusive bene ha fatto Berlusconi ad andare via ( e quelle dell’Annunziata erano veramente allusive e tendeziose ). Stessa cosa vale per Mastella che ha salutato Santoro proprio perchè il Santoro faceva domande che a lui non piacevano.

      Mi dispiace Cinzia ma io non faccio domande del tipo: ” Cosa vuol fare per il sentro storico?” semplicemente perchè conosco già la risposta: ” il centro storico è il cuore del nostro paese quindi adotteremo politiche di rivalutazione e bla bla..”) oppure la classica domanda: ” Cosa vul fare per i giovani Montesi? ” e quello mi risponde: ” Dobbiamo arginare la fuga verso il Nord quindi concentreremo i nostri sforzi per creare lavoro” ( oppure la classica risposta ” i giovani sono una risorsa”). Insomma dobbiamo continuare a fare sempre le solite domande e soprattutto dobbiamo ascoltare sempre le solite risposte?  

      A questo punto la prossima volta mi candido io a sindaco se le domande non devono essere tendeziose, anzi quasi quasi scelgo io le domande che meritano risposte. 

       

  6. Cinzia

    Le domande tendenziose sono poste da chi in qualche modo vuole pilotare il discorso in una certa direzione. In più presuppongono anch’esse delle risposte scontate, oltre ad indisporre la persona a cui vengono poste. Le critiche sono costruttive se non sono fatte a priori, come dire, se non si mette il carro davanti ai buoi. Altrimenti diamo tranquillamente per scontato che tutto quello che i candidati ci racconteranno, siano fandonie e chiudiamolo qui il post!

    P.S. Santoro e Annunziata sono – a torto o a ragione – rinomatamente “tendenziosi”.

    1. gianni

      Cinzia non voglio continuare a fare polemiche di questo tipo. Più volte in questo sito ci sono state polemiche sul perchè della nascita della terza lista, ci sono state discussioni contro l’amministarzione per quel che riquarda il palazzetto, le tante piazze inutili, il muro della scuola media, la questione della legalità e tanto altro. Abbiamo attribuito molte responsabilità alla nostra classe politica ed abbiamo più volte criticato aspramente i loro comportamenti ( qualcuno di noi addirittura ha definito il nostro comune con il termine fascista ).

      Non possiamo criticare i politici e poi presentarci a loro con il sorriso. Credo che dobbiamo dare un senso alle discussioni fatte in precedenza in questo sito. Mi dici a cosa serve parlare male dei politici se poi dobbiamo stare anche attenti alla loro indisposizione?

      Allora facciamo come il classico cittadino che la mattina dice ” cur ie ladr ” e la sera va in Piazza Roma ad applaudirlo. 

      Se tu ritieni che le mie domande siano tendenziose ed offensive allora le cambio con queste 2:

      a) Cosa vuole fare per i giovani?

      b) Cosa vuol fare del centro storico?

      Aspetto con ansia la risposta.

       

      1. admin

        Ciao Gianni,
        la mia opinione è che domande come le tue meriterebbero per lo meno un vero nome e cognome, non un nick. Fai l’esempio di Santoro e Annunziata… Berlusconi e Mastella sapevano chi avevano di fronte…. e i telespettatori pure.

        1. gianni

          Mi dispiace ma non condivido il fatto di mettere la faccia. Cosa significa mettere la faccia? Non faccio quelle domande perchè pretendo visibilità. Tu sei coraggioso a criticare ed a mettere la faccia. Lo dimostra il famoso post dei cinque punti. Ammiro quello che hai fatto ed è per questo che meriti tutta la mia stima. Io, invece, non ho tutto questo coraggio lo ammetto. 

          E’ vero fare quelle domande nascosti dietro una tastiera è facile, non è per niente facile con il nome e cognome ma questo non significa non aver il diritto di farle. Non è importante chi fa la domanda è importante il contenuto delle domande o sbaglio? Forse il mio sarà un comportamento vigliacco ( anzi sicuramente ) ma non credo che criticare il politico quando sai che non ti ascolta ed applaudirlo quando ti vede è un comportamento meno vigliacco.

          Comunque tu sai benissimo che i signori Santoro e Annunziata hanno le spalle coperte, io invece mi copro da solo con il mio anonimato.

            

          1. admin

            …non è una questione di cercare visibilità o mostrarsi coraggioso. Domande come le tue implicano una critica a priori… e secondo me criticare è giusto se e solo se si accetta che l’interlocutore possa fare altrettanto.
            Una questione di rispetto reciproco.
            Cmq.. questa è la mia opinione. Sei libero di fare come meglio credi. La forza dei blog (a volte) è anche nella possibilità dell’anonimato.

          2. gianni

            OK se ho mancato di rispetto a qualcuno chiedo scusa, non è assolutamente mia intezione sfruttare questo blog per offendere. Comunque ho riformulato le mie stesse domande con toni più accettabili. Spero che adesso possano essere considerate non tendeziose

        1. gianni

          Vorre rifare le domande per i candidati senza essere tendezioso ok? Scusami Cinzia ma vorrei ripresentare le mie domande senza quelle che sono da te considerate tendeziose ( almeno spero siano quelle ). Per il candidato Menzella:

          1) Ma è vero che avete intenzione di acquisire territori sul mare? Questo comporterebbe una ridefinizione dei confini tra Puglia e Basilicata visto che la vostra proposta è rivolta nei confronti del comune di Ginosa. Vorrei inoltre sapere che utilità può avere uno sbocco sul mare.

          2) Cosa significa esattamente ” turnazione di appalti ”  può esserci il rischio di maggiori spese per la comunità? Non sarebbe più efficace e normale fare normali gare d’appalto con principi di trasparenza?

          3) Più volte in questo sito è stato rimarcato il fatto che per vincere un concorso, per avere un buon posto di lavoro, insomma per realizzarsi nella vita bisogna avere la cosidetta chiave. A suo modo di vedere le cose vanno in questa direzione o è solo una nostra fantasia che usiamo per giustificare i nostri insuccessi?

           

          Per il candidato sindaco Venezia:

          1) Le strade meno importanti sono ridotte a delle piste di rally con buche spaventose. Vorrei sapere se questo problema rientra tra i punti essenziali o se li considera secondari.

          2) Quali sono per lei i mezzi per contrastare la piaga della droga che coinvolge purtroppo molti minorenni?

          3) Ho sentito di una vostra proposta per la costruzione di un nuovo campo sportivo ricavando i soldi dalla vendita come suolo edificabile dell’attuale campo sportivo. Questo comporterebbe la distruzione dell’attuali gradinate rendendo assolutamente inutile le modifiche appena fatte? oppure quelle gradinate restano al loro posto in mezzo ai futuri palazzi? Ma è proprio necessario?

          4) Montescaglioso è ben collegata con Matera dal punto di vista dei trasporti almeno per i giorni feriali. Nei giorni festivi ci sono solamente 3 corse di andata e ritorno. Non sarebbe meglio aggiungere una corsa in più? Inoltre come avete intenzione di risolvere il problema del traffico? 

          5) Più volte in questo sito è stato rimarcato il fatto che per vincere un concorso, per avere un buon posto di lavoro, insomma per realizzarsi nella vita bisogna avere la cosidetta chiave. A suo modo di vedere le cose vanno in questa direzione o è solo una nostra fantasia che usiamo per giustificare i nostri insuccessi?

          Per il candidato sindaco Santarcangelo

          1) Secondo voi riasfaltare le strade secondarie sono una priorità assoluta oppure ritenete che ci siano altri problemi prima di questo?

          2) Avete anche voi intenzione di costruire un piscina? Ritenete che questa è una struttura necessaria?

          3) Cosa intendete fare per la raccolta differenziata dei rifuti? Secondo voi è necessario l’istituzione di qualche società mista o qualcosa di simile per risolvere il problema?  

          4) Secondo voi il comune ha poche risorse economiche, quindi, in caso di vittoria, per poter rientrare con i conti aumenterete l’ICI? oppure aumenterete le altre tasse magari ai commercianti?

          6) Più volte in questo sito è stato rimarcato il fatto che per vincere un concorso, per avere un buon posto di lavoro, insomma per realizzarsi nella vita bisogna avere la cosidetta chiave. A suo modo di vedere le cose vanno in questa direzione o è solo una nostra fantasia che usiamo per giustificare i nostri insuccessi?

          Scusami Cinzia adesso spero che queste domande siano proponibili. Se li ritieni ancora tendeziose non sei per niente obbligata a presentarle. Attendo risposte. Ciao e grazie

          1. Piero la Carona

            Il candidato sindaco Rocco Menzella risponde alle due domande poste da gianni:

            1) Il Comune di Montescaglioso, prima della nascita del comune di Bernalda, si estendeva fino al comune di Metapondo. Con la nascita di Bernalda fu fatta una divisione dei terreni comunali. In questo modo l’estensione del territorio del nostro comune attualmente si estende fino alla ValBasento, con la contrada Picoco. Si intende aprire un tavolo di trattative con il comune di Bernalda per la razionalizzazione del territorio. Di fatto vogliamo arrivare alla foce del Bradano, mediante uno scambio di terreni. Insediamento, sviluppo di questi territori possono essere sicuramente i vantaggi di cui il nostro paese potrà beneficiare.

            2) La turnazione di appalti è già stata adottata durante la gestione amministrativa effettuata nella precedente amministrazione da me diretta. Significa evitare discriminazioni politiche e PARENTOPOLI. Si intende attuare anche la costituzione di consorzi di imprese artigiane per diventare competitori del mercato extra-comunale.

            3) La politica neofeudale è purtroppo una realtà della nostra comunità e questo tipologia di fare politica, se di politica ancora si può parlare, è stata già denunciata da sottoscritto.

            Un’indagine dell Eurispes, rapporto ITALIA2007, dimostra come l’Italia sia fondata su questo sistema neufeudale, e la basilicata è l’applicazione ideale di questo sistema. Non a caso la nostra regione risulta al penultimo posto per povertà. Il nostro programma basato sulle 3T punta a sconfiggere questa piaga.

            E’ il merito,il talento delle persone che possono determinare una crescita. Le progettazioni fatte in base al cognome di una persona, annullano il confronto, la collaborazione nella comunità stessa, appiattendo così umori, genialità, talenti e anime.

             

            Rocco Menzella

          2. gianni

            Ringrazio vivamente il candidato Rocco Menzella per le risposte. Devo però fare dei commenti alle risposte. La mia prima domanda è relativa allo scambio di territori con il comune di Ginosa e non di Bernalda. Forse avete commesso un’errore nello scrivere il programma o sbaglio?

            Per la seconda, a mio avviso,discrimazioni politiche e parentopoli sono create da chi ci governa, non è qualcosa che ci cade dal cielo. Se si è onesti non vi è alcuna necessità nel ricorrere a strumenti alternativi, altrimenti questo potrebbe significare dubitare della propria onestà.

            Comunque sono più che soddisfatto per la terza risposta. Questo mi fa pensare al fatto che alcuni politici al giorno d’oggi iniziano a vedere la raccomandazione come una piaga. ( Il contrario di Mastella che invece non vede nulla di male ).

          3. viva-mente

            sentivamo la tua mancanza …. finalmente si ritorna a sognare …

            in quegli anni abbiamo sognato di tutto, …. banche d’affari, .. imprese …. supermercati….soldi a palate … Montescaglioso con quindicimila abitanti …collegamenti intergalattici … era bello …

            QUANTI SOGNI …

            oggi ci regali anche il sogno che tutti i montesi …e non solo … non avrebbero mai sognato … IL MARE A MONTE ….

            grazie di cuore …

  7. lazarum

    1) mi promettete che ascolterete “La terra dei cachi”?

       di elio e le storie tese…e farete il contrario di quello che dice?

    2) e che semestralmente pubblicherete un bollettino con le attività svolte dal   comune con i soldi pubblici (cioè nostri…)? serio e non abbarabbisck!?

    3) e che avrete un po più di senso dell’umorismo…con confronti civili e comprensibili…prendiamo esempio dai francesi…haimhè!

    chi mi aiuterà a riprende la corsica?(carmelo docet)

  8. vince

    Cari candidati non affannatevi a scrivere programmi di 10,20, etc pagine piene di chiacchiere e senza FRUTTI. Toglietemi una curiosità alla fine della stesura del vostro programma ve lo rileggete oppure no? Se non ve lo rileggete allora vi capisco (non avete fatto caso a ciò che scrivete e promettete), mentre se ve lo rileggete non vi chiedete ma che CENSURA ho scritto e promesso?

    Domanda secca voglio solo un si o un no:

    L’ICI sulla prima casa e sui terreni edificabili la eliminerete da subito?

    Vogliamo solo frutti adesso si fa sul serio.

    A voi candidati la tastiera.

    Saluti

    1. falco

      Secondo me,

      quando si parla di tasse, per un aspirante amministratore, si tocca una nota dolente poichè noi contribuenti vorremmo fossero totalmente abolite o quanto meno poterne pagare il meno possibile (il più possibile vicino a zero).

      Un amministratore invece deve fare i conti con le voci di bilancio. Soprattutto deve fare i conti con le spese primo fra tutte  gli stipendi dei dipendenti e poi via via tutto il resto.

      Da voci circolanti, caro Vince, pare si veda bene bene il legno del fondo della cassa comunale, per cui mi accontenterei che l’ ICI rimanesse con le stesse percentuali.

       Comunque se mai qualche aspirante amministratore si spiazzasse, nell’aderire alla tua domanda, gradirei spiegasse come penserebbe di recuperare la quota perduta con l’abilizione dell’ICI abitazione principale.

      Grazie

       

        

       

    2. domenico santarcangelo

      Buongiorno vince, sono candidato nella Lista Montescaglioso Libera.

      Non so se hai assistito Domenica 6 Maggio al comizio del Sindaco uscente e dell’assessore DISABATO. Hanno ribadito pubblicamente che in questi 5 anni di amministrazione hanno ridotto notevolmente l’ICI e l’IRAP a molte attività commerciali e residenze del centro storico. Ora io ti invito se sei residente a Montescaglioso a chiedere a tutti i commercianti e tutti i cittadini del centro storico se, quanto dichiarato corrisponde a vero. Ritengo personalmente che abbiamo meglio ( hanno ) iniziato la campagna elettorale con il piede sbagliato ovvero raccontando ai montesi delle frottole incredibili. Mi risulta che l’IRAP sia addirittura aumentata di qualcosa. In quanto alla tua domanda(L’ICI sulla prima casa e sui terreni edificabili la eliminerete da subito?) ritengo che per quanto ci riguarda, non sia assolutamente immaginabile di abolire detta tassa.Penso però, che lavorando bene si potrebbe pensare sicuramente di ridurre l’ICI. A mio parere, chi inserisce  nel proprio programma la totale eliminazione dell’ICI, fa esattamente quello che ha fatto Berlusconi all’ultimo secondo della sua campagna elettorale e cioè DEMAGOGIA.

      Buona giornata a tutti gli amici di Montescaglioso.net

      Domenico Santarcangelo

  9. ciffo

    Leggendo il programma ho notato 2 cose che vorrei fossero meglio esplicitate.
     
    1) Riguardo l’abbazia proponete un “bando internazionale per la realizzazione di una libera università per attrarre studenti e ricercatori da tutto il mondo”. Quali sarebbero i vantaggi effettivi per la comunità? Immagino che un progetto del genere porti più spese che introiti. Dove trovereste i capitali? Non crede che la recente iniziativa del CEA indichi la strada migliore per la gestione dell’abbazia?
     
    2) Parlate di un “bando esteso a tutta la Provincia per offrire alloggi a prezzi calmierati a coppie di giovani”.
    Dove trovereste le risorse? E finite le risorse? Non sarebbe inutile assistenzialismo che spesso favorisce solo gli evasori? Non sarebbe più utile utilizzare le stesse risorse per interventi più strutturali che permettano alle centinaia di emigrati montesi di tornare a casa?

    1. Piero la Carona

      Il candidato sindaco Rocco Menzella risponde alle due domande poste da ciffo :

       

      1. La recente iniziativa del CEA rimane compatibile con l’utilizzo dell’Abbazia come libera Università. Contatti con gruppi di ricerca inglesi e statunitensi sono già stati intrapresi in questa direzione. L’Abbazia e il Convento delle Clarisse sarebbero cedute in comodato gratuito e tutte le spese di restauro e di gestione sarebbero a carico del gestore, quindi nessun costo sul bilancio comunale. Sono evidenti i vantaggi effettivi di cui beneficerebbe la nostra Comunità (ingresso in un circuito internazionale, presenza in loco di docenti e studenti, partecipazione dei giovani sia alla frequenza dell’università sia sull’attività indotta), producendo così vantaggi alla nostra Comunità sia a livello culturale che economico.
      2. La rendita immobiliare del nostro paese è di circa il 40% in meno rispetto ai valori immobiliari dell’intera provincia. A Montescaglioso ci sono 700/800 appartamenti sfitti. Negli ultimi dieci anni il Comune ha perso un migliaio di abitanti, in prevalenza giovani. Le attività commerciali sono al collasso. La costruendo strada provinciale Montescaglioso-Matera ridurrà la distanza tra i due comuni, per cui la nostra idea di area metropolitana tra i comuni di Matera, Montescaglioso, Pomarico, Miglionico e Grottole potrà diventare realtà, ridefinendo così i confini del Parco della Murgia e delle Chiesi Rupestri, da me fatta approvare nel 1990, con una gestione comune dei servizi, quali raccolta e smaltimento della nettezza urbana, produzione di bioenergie, valorizzazione delle produzioni agricole con il marchio del Parco (Falco Grillaio). Il Comune di Montescaglioso dovrà solo funzionare da tramite con i cittadini per il collocamento degli immobili sfitti (seconda casa) a cui saranno riservati abbuoni per l’ICI della seconda casa.

      Rocco Menzella

       

  10. gianni

    Al punto 15 del  vostro programma è affrontata la questione antenna. Parlate di un piano zonale. Intende dire che troverete un sito unico per l’installazione delle antenne? Avete un’idea della zona? Qualora non ci fossero le condizioni tecniche per l’installazione delle antenne fuori dal centro abitato come intendete risolvere il problema? 

    Grazie

    1. tosatti

      la sicurezza nn e’ un optional , ma una regola di vita!!!!

      vorrei chiedere all’ attuale sindaco e futuro candidato del centro destra con quali criteri sono stati scelti i nominativi per i contratti di quartiere che sono visibili presso il sito http://www.montescaglioso.eu !! e poi vorrei chiedere sempre a proposito di trasparenza perche’ la popolazione non e’ stata avvisata in maniera esaustiva di questo progetto!!! e con un pizzico di rammarico chiedo ma non eravate voi nella scorsa tornata elettorale a manifestare la volonta’ di essere piu’ liberi ma anche piu’ trasparenti rispetto all’altra parte??? poi per finire vorrei concludere dicendo anzi gridare a tutti i politici : ma andate a quel paese!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. SpigaVacand

    Caro Tosatti, temo che risposte al tuo post non arriveranno…spero di sbagliarmi ma sono molto scettico su un’eventuale risposta…e se casomai ci sarà una risposta stai tranquillo che si tratterà di un classico giro di parole scritto in lingua politichese in cui ti diranno tanto, ma sopratutto niente!!!

    P.s. perchè vorresti mandare i nostri politici a quel paese??? avrei tanti altri luoghi più accoglienti dove mandarli…:-)

    1. tosatti

      la sicurezza nn e’ un optional , ma una regola di vita!!!!

      caro spigavacand sono consapevole del fatto ke di risposte nn ne avro’ o quantomeno forse ce ne saranno di pura demagogia cmq vorrei precisare una cosa che il mio post era si’ riferita all’attuale amministrazione ma che in realta’ vorrei allargare all’intera classe politica che si macchia di evidenti ed errati concetti di democrazia !!!ma forse hanno ragione coloro che affermano di nn credere a un cambiamento radicale e per dipiu’ vanno a votare con uno slogan ben preciso: deve mangiare chi dico io!!!!!! parole sante e quindi…………….a ognuno il suo!!!

       

  12. ProgettoMontescaglioso

    Rispondo al quesito sul manifesto dedicato alla trasparenza. Non è possibile sottoscrivere il tutto con un semplice si oppure no in maniera del tutto acritica. Sarebbe solo un tentativo di acchiappare la benevolenza degli utenti – cittadini e perciò ritengo necessario argomentare con chiarezza sui quesiti proposti. Il programma di “ Progetto Montescaglioso “ contiene impegni precisi su questi principi, redatti, sottoscritti ed esposti nell’albo pretorio del Comune già prima che Montescaglioso.net pubblicasse il proprio “ manifesto “. Su questo tema, secondo me è da valutare anche ciò che concretamente si è fatto. Ed allora mi chiedo e vi chiedo: come si dovrebbe valutare l’immancabile impegno del centrodestra sulla trasparenza quando poi l’operato amministrativo degli ultimi anni dimostra tutto il contrario? L’esempio più emblematico è la gestione degli incarichi e dei bandi del Contratto di Quartiere.

     

    Pubblicazione bandi e delibere. Non posso che richiamare il paragrafo 13 del programma a cui voglio aggiungere due cose. A) Non dovrà mai più ripetersi nei bandi del Comune lo sbarramento all’impiego dei giovani utilizzato nel bando per il gruppo di coordinamento del Contratto di Quartiere. B) Può capitare che il Comune intercetti un finanziamento last minute e, quindi, per essere chiari bisogna sapere che in questi casi i tempi possono saltare.

     

    Abolizione trattativa privata. Anche qui il nostro programma è ben chiaro. L’ambito dell’azione amministrativa di “ Progetto Montescaglioso “ saranno le norme già vigenti e molto restrittive. E’sufficiente attuare quelle norme. Il problema a Montescaglioso è proprio questo, non aggirarle. Mi permetto di segnalare alcune cose che il vostro manifesto non ha preso in considerazione. Un sistema, spesso usato, non è la trattativa privata, bensì l’affidamento diretto dei lavori per importi inferiori ad euro 20.000,00 ammesso dalla legge. Succede che tali affidamenti si fanno e poi, con la scusa di una emergenza o di un imprevisto, l’importo sale anche di parecchio. Ecco l’aggiramento della norma. Altro sistema inaccettabile: per giungere agli importi per i quali è possibile fare la trattativa privata, si spezzetta il lavoro in tanti interventi. Per questo nel nostro programma abbiamo previsto esplicitamente la redazione di un regolamento o di un codice di comportamento che disciplini la materia e la esclusione della possibilità di incrementare gli importi in corso d’opera o di parcellizzare incarichi e finanziamenti. Vi segnalo un’ultima dimenticanza da parte vostra. Nessun riferimento alla possibilità di affidamento diretto di appalti e servizi alle cooperative sociali di tipo B aventi percentuali già predeterminate di soci o lavoratori “ problematici “. Quelle, cioè, che provvedono all’inserimento nel lavoro di tossicodipendenti, detenuti, disabili etc. La norma prevede la possibilità di affidamento diretto per importi inferiori a 200.000 euro. Questo,  a supporto delle politiche di inserimento sociale. Capite bene che una tale cooperativa o impresa non resisterebbe mai nel mercato libero con il peso determinato dalla presenza di persone appartenenti ad aree socialmente disagiate. Sono pienamente d’accordo con questa normativa che costituisce uno strumento importante per il reinserimento sociale di persone disagiate. Già nel passato il Ministero del Lavoro ha usato proprio a Montescaglioso questo strumento mentre a Matera, alcuni servizi comunali sono affidati a cooperative di questo genere che impiegano persone assistite dai servizi sanitari. Penso che un sindaco non può rinunciare a questi strumenti. Spero di essere stato chiaro.

     

    Concorsi di idee. Il vostro manifesto, giunge tardi, nel senso che abbiamo già trattato questo aspetto nel programma (paragrafo 13), ma anche qui devo specificare ed approfondire. Non è possibile scrivere “ concorsi di idee aperti a tutti “. Chi sono questi tutti ? Per legge il semplice cittadino non può partecipare a concorsi di progettazione che sono destinati a professionisti regolarmente iscritti negli albi professionali: ingegneri, architetti, geologi, geometri, periti agrari ed altri professionisti iscritti ad albi. Il nostro impegno è quindi all’interno della norma vigente. In tal caso, le commissioni che approvano sono, anche esse, costituite da esperti a cui spetta scegliere sulla base della qualità e delle richieste del Comune. Ovvero non può essere un’assemblea di cittadini a decidere sull’approvazione di un progetto. Ciò, però, non esclude la possibilità di ampie consultazioni preventive o, per esempio, di una mostra dei progetti vincitori sui quali raccogliere condivisioni e richieste di miglioramento. Un’altra cosa importante. L’uso sistematico del concorso per idee significa la calata a Montescaglioso di strutture per la progettazione da tutta l’Italia o da mezz’Europa. La partecipazione di grandi studi tecnici può creare grandi problemi ai nostri giovani neolaureati nell’avvio al lavoro. Come la mettiamo ? La mia idea è questa. La norma prevede l’utilizzo dell’incarico fiduciario per importi inferiori a 100.000. Credo che per molti lavori ( manutenzioni, viabilità etc.) si possa utilizzare correttamente questa norma, integrata da  un regolamento comunale condiviso da tutti che abbia come riferimento il curriculum, la turnazione degli incarichi di progettazione, ma anche l’obbligo di inserimento nei gruppi di lavoro dei neolaureati i quali diversamente un curriculum non lo costruiranno mai. Per importi superiori la norma prevede l’obbligo del bando pubblico ed a questa intendiamo attenerci. Il concorso di idee si può usare per progetti particolarmente impegnativi o innovativi per i quali l’Amministrazione intende valutare “ prima “ la qualità della proposta e non comprare a scatola chiusa. La utilizzeremo, per esempio, nella riqualificazione della zona Porta Schiavoni e l’avremmo utilizzata per piazza Roma o per la sistemazione delle zone intorno all’abbazia.

     

    Proposte di miglioramento. Penso di aver risposto con il punto precedente.

     

    Resoconto mensile. L’uso del web può facilitare sicuramente la circolazione dell’informazione. Le norme prevedono l’attuazione di tutta una serie di adempimenti periodici, che puntualmente restano chiusi nei cassetti degli uffici. E’ già importante dare pubblicità a questi atti. Gli stessi consigli comunali, sono prima di tutto resoconti. Per esempio mi meraviglia molto che nessuno di voi abbia chiesto, almeno così mi pare, il consiglio comunale sul web. E’nel luogo deputato alla democrazia e nella dialettica tra maggioranza ed opposizione che si possono capire tante cose. Alzo la posta. Resoconti tassativi mensili sono ingestibili. Un Sindaco oltre a “ presidiare “ la casa comunale a disposizione dei cittadini, deve battere la capitale ed i capoluoghi alla ricerca di finanziamenti. Non si può restare bloccati davanti alla tastiera. Esistono già strumenti, quelli di cui scrivevo prima che possono essere utilizzati anche più efficacemente ed in maniera anche più rispettosa. Esempio: lo spazio per l’opposizione nel resoconto mensile, dov’è ?  Quindi pubblicità periodica agli atti amministrativi e possibilmente il consiglio comunale sul web. Va però scontato un ritardo iniziale perché credo che nei primi mesi della nuova amministrazione bisognerà mettere in conto un periodo di rodaggio degli uffici.

    Aggiungo un mio personale impegno. I cittadini si lamentano spesso che il sindaco non è presente in ufficio. Ripeto, un Sindaco deve soprattutto muoversi alla ricerca di risorse e progetti. Davanti al mio ufficio, un cartello con l’impegno quotidiano del primo cittadino: il Sindaco è a Roma; il Sindaco è in riunione in Prefettura; è a Potenza in Regione. I cittadini devono poter sapere per cosa e dove si sta lavorando.

    Rocco Santacangelo.

    1. tm

      Pur non essendo di stretta competenza comunale, ritenete che il comune possa e debba far sentire il proprio peso in materia di lavoro precario e lavoro nero? Troverà un giorno applicazione anche a monte la legge 626 in materia di sicurezza sul lavoro, o continueremo a vedere cantieri che nascono come i funghi e arrivano al tetto senza un minimo di ponteggio di protezione?

      grazie, tm

      1. tosatti

        la sicurezza nn e’ un optional , ma una regola di vita!!!!

        caro tm purtroppo a monte come in molti paesi e realta’ lavorative nn sanno nemmeno kosa e’ la legge 626/94 e leggi ad essa associate . purtroppo passeggiando nel nostro comune sono evidenti infrazioni e sopratutto menefreghismo per l ‘applicazione di leggi per la sicurezza del lavoro!!!! ma a questo bisogna aggiungereuna totale assenza di controlli che possono combattere tutto cio’!!!! mi viene da sorridere quando leggo responsabile di sicurezza ingegnere geometra architetto sapendo che essi nn hanno abilitazione a esserlo perche’ nn rispettano la legge 195/03 e il seguente accordo stato regioni!!! cmq se questo diciamo e’ un vizio di forma nn lo e’ la mancanza di imbracature per coloro che lavorano su ponteggi ad un altezza superiore a 2 m ad esempio cosa mai vista in giro a monte!!!! cmq speriamo che nn ci siano conseguenze a tutta questa negligenza !!!! speriamo….. incrociando le dita.

        1. tm

          Caro tosatti, mi ha fatto piacere sapere che anche a monte c’è gente che la pensa come me in materia di sicurezza sul lavoro, anche se avrei preferito che a rispondere fossero stati i candidati alla carica di sindaco, comunque hanno ancora diversi giorni per farlo. permettimi però di fare alcune considerazioni.

          Hai ragione quando affermi che di controlli non se ne parla nemmeno, e io aggiungo che anche quando vengono effettuati non so con quale serietà vengono fatti, tuttavia ritengo che aldilà dei controlli da parte degli organi competenti i veri controllori dovremmo essere noi stessi, imparando a prendere veramente coscienza di ciò che significa sicurezza sul lavoro, e  cominciare a pensare che dei piccoli accorgimenti, o il montaggio di protezioni di sicurezza possono salvare una vita umana, che vale molto di più di qualsiasi guadagno si possa fare a discapito della gente che lavora. Credo che anche una amministrazione comunale si possa giudicare da queste cose, specie quando si spendono decine di migliaia di euro per feste e inaugurazioni, e poi si tralascia la sicurezza dei propri dipendenti.

          ciao e grazie tm

          1. tosatti

            la sicurezza nn e’ un optional , ma una regola di vita!!!!

            mi scuso se sei rimasto deluso ke ti abbia risposto io alla tua riflessione e ti spiego anche il motivo cioe’ io sto ultimando il percorso formativo da me citato prima ,per avere l’abilitazione come responsabile sicurezza ( io personalmente nel campo di aziende manifatturiere ed edilizia) e ke quindi sono spinto a dare informazioni in merito. sul punto nel quale ‘ denunci’ un silenzio dei candidati sindaci bhe come dire se l’ignoranza in materia e’ tanta significa ke anche loro fanno parte di questa categoria!! per quanto riguarda i controlli bhe la causa del mio intervento su questo tema e’ da ricercarsi nella definizione di italiano, cioe’ mi spiego : noi popolo di inventori navigatori cantanti calciatori siamo inclini a nn rispettare le regole fin dai tempi della crescita ecc e quindi abbiamo sempre bisogno di qualkuno ke vigili sul nostro operato senno’ stentiamo ad adeguarci e scegliamo sempre la scorciatoria !!!!! sarebbe bello ke ognuno di noi riuscisse a educarsi da solo, a farsi partecipe delle difficolta’ proprie e di altri ma forse questa e’ un altra storia……………

            ps= sarebbe bello kiedere se almeno i dipendenti comunali in alcune mansioni siano sottoposte a sorveglianza sanitaria …. oppure se gli vengono forniti i rispettivi dpi (dispositivi di protezione individuale) o che meglio sappiano a ki rivolgersi se hanno un proplema in materia di sicurezza!!!!!!!

          2. tm

            caro tosatti, non sono affatto deluso che abbia risposto tu alla mia domanda, e ti dirò di più, sono proprio le persone come te che mi fanno ben sperare che anche a monte si cominci a dare il giusto valore a temi come quello della sicurezza o del lavoro nero, si perchè se non si comincia a capire che il lavoro oltre ad essere un diritto deve essere anche un mezzo per farci sentire realizzati e non umiliati, allora continueremo ad assistere alla vergogna di persone sottoposte a schiavismo vero e proprio, mal pagati, in nero, che rischiano la vita ogni momento e costretti a stare zitti per paura di perdere il cosiddetto posto di lavoro.

            p.s. io non mi limiterei a chiedermi se i dipendenti comunali siano dotati dei dispositivi di protezione individuali, ma mi chiederei anche se nei tanti cantieri che solitamente appalta il comune, e per i quali resta responsabile in primis della sicurezza, vengono rispettate le più elementari norme di sicurezza, e quanti addetti, sia pur di ditte appaltatrici, siano realmente assunti.

        1. tm

          ragazzi voglio riproporre una mia canzone che ho scritto un  po di tempo fa e che avevo gia inserito nelle pagina delle poesie.

          TRE COLLI E TRE SPIGHE

          PAESE, DOVE UN GIORNO SON NATO, E DOVE IL MIO CUORE HO LASCIATO,

          TRE COLLI A GUARDARE LA VALLE, E TANTI RICORDI ALLE SPALLE,

          TRE SPIGHE COME TRE VERE AMICHE,IL PREMIO DI TANTE FATICHE.

           

          SEI BELLO, OGNI GIORNO PIU’ BELLO, TI COPRI CON UN D’ORO MANTELLO,

          AGLI OCCHI DI CHI VIEN DA LONTANO,SEMBRA CHE GLI TENDI LA MANO,

          MA SOTTO AL TUO VOLTO GIOVIALE,NASCONDI UN DISAGIO SOCIALE.

           

          LO STADIO HA UNA NUOVA FACCIATA, LA PIAZZA SEMPRE PIU’ ILLUMINATA,ORGOGLIO DELL’ASSESSORE, CHE BRAVO IL NOSTRO DOTTORE,PECCATO CHE POI TUTTE LE SERE QUALCUNO SI SPARI LE PERE.

           

          IN PIAZZA DI QUEL PADRE FAMOSO, UN FIGLIO DI MONTESCAGLIOSO,HAN MESSO UNA TARGA RICORDO E TUTTI SON STATI DACCORDO, NEL DIRE CHE BISOGNA SEGUIRE L’ESEMPIO DI UN COSI GRANDE AMORE.

           

          MA COME POTRA’ ESSERCI AMORE, SE NON IMPARIAMO A CAPIRE,NON SERVE CONTINUARE A COPRIRE LO SPORCO CON UN PO DI COLORE, OCCORRE SAPER DARE RISPOSTE A CHIUNQUE STA CERCANDO RISPOSTE.

           

          CHE IMPORTA SE SEI DISOCCUPATO,LO STUDIO NON LO HAI PIU’ CONTINUATO,MA TANTO NON HA MICA IMPORTANZA SEI PRONTO PER LA MANOVALANZA, UNO STEREO POTRAI SEMPRE RUBARE,IL FUMO POTERTI COMPRARE.

           

          A LORO,QUELLI CHE HANNO IL POTERE, IMPORTA SOLAMENTE SAPERE,CHE ANCORA E IN QUALUNQUE MOMENTO,POTRANNO USARE IL CEMENTO, SE POI UN RAGAZZO E’ SPACCIATO, MA TANTO ERA SOLO UN DROGATO.

           

          PAESE,DOVE UN GIORNO SON NATO, E DOVE IL MIO CUORE HO LASCIATO,TRE COLLI A GUARDARE PARTIRE RAGAZzI CHE NON VOGLION MORIRE,TRE SPIGHE TRASPORTATE DAL VENTO,RIPARTO CON IL CUORE SGOMENTO.

          spero un giorno di potervela anche cantare, ciao tm

    2. ciffo

      Sulla risposta al tema trasparenza ci sono alcuni passaggi che a me non sono molto chiari. Spero che Rocco Santarcangelo e la lista Progetto Montescaglioso possano intervenire a sciogliere questi dubbi miei e, forse, di altri.
      Innanzitutto credo che sia ormai chiaro che il punto della questione è stilare delle regole strette (più strette rispette a quelle previste dalla legge) in modo da rendere più difficili il verificarsi di situazioni ambigue. Progetto Montescaglioso ha addirittura alzato la posta. Su questo siamo d’accordo?
      Ma quali sono le regole chiare e precise di Progetto Montescaglioso?
      Mi spiego… affermare di voler ridurre al minimo l’uso della trattativa privata senza dire come….
      per me equivale a fare quello che fece Venezia anni fa… impegnarsi per la trasparenza. Ora voi lo state criticando ma Venezia si è mosso negli ambiti di legge. Come differenziare una trasparenza formale da una sostanziale? In base alla fiducia che si ha della persona?
      Per me o si dice che un bando va pubblicato almeno per tot giorni, su albo e web, ecc oppure si rimane negli ambiti di legge e però non ci si può poi lamentare della poca trasparenza (presunta formale).
      Mi aspetto quindi che Progetto Montescaglioso entri più nel dettaglio di come vuole attuare nella pratica e con che tempi i concetti (molto positivi) che propone al paragrafo 13 del suo programma.
      Un altro dubbio sul discorso cooperative.
      Notoriamente le cooperative sono fortemente politicizzate e i lavori assegnati a cooperative spesso fanno sorgere dubbi di poca trasparenza. Voi affermate che trattative private in questo caso sono indispensabili. Mi chiedo da profano dell’amministrazione pubblica… perchè? Un semplice bando che avvantaggia con più punti le cooperative con disabili non dovrebbe bastare? Oppure un bando riservato a quella categoria di cooperative?
      Infine una frase che mi spaventa… nel senso che mi fa sembrare il vostro impegno alla democrazia partecipata almeno su web più di forma che realmente voluto:
      “Non si può restare bloccati davanti alla tastiera”.
      In ogni società che si rispetti un dipendente perde del tempo a stilare report e stato di avanzamento lavori per il proprio responsabile e così a salire fino alla cima della piramide. Se si considera il sindaco come “al servizio” della comunità non credo sia uno sforzo enorme coinvolgere qualche collaboratore e perdere 3-4 volte all’anno poche ore per “dialogare” con la cittadinanza. Se passa il concetto che il sindaco ha cose più importanti che ascoltare la popolazione… allora non ha senso neanche ricevere dal vivo in ufficio (dove tra l’altro la comunicazione è uno a uno e non uno a molti).
      Ultimissimo dubbio… vi state impegnando formalmente a trasmettere via web il consiglio comunale?

      1. gianni

        Anche per me quella frase è spaventosa: ” Non si può restare bloccati davanti alla tastiera”. Che significa? Quella frase è uguale alla seguente: ” Non si può sempre ascoltare il cittadino”. O sbaglio?

        Mi riferisco a tutti i candidati sindaci. Qui non si chiede di usufruire del web come semplice vetrina per annunci, per questo ci sono i vostri monologhi comizi e, francamente, io ne ho abbastanza.  Quello che tutti vogliamo è una partecipazione attiva nel web, è una parola che si chiama e-democracy.

        Dal sito del CNIPA ( Centro Nazionale per l’Informazione nella Pubblica Amministrazione ) si legge:

        e-democracy: Obiettivo: avviare progetti di utilizzo delle tecnologie ICT come strumento per promuovere la partecipazione dei cittadini alla vita delle amministrazioni pubbliche e alle loro decisioni. I progetti prevedono l’utilizzo di tecnologie adeguate in termini di affidabilità ed accessibilità, la promozione della partecipazione attiva dei cittadini, la garanzia del coinvolgimento effettivo dei decisori pubblici, la valutazione dei risultati del processo di partecipazione“.

        Consiglio ai nostri candidati sindaci di prendere visione del sito:

        http://www.cnipa.gov.it/site/it-IT/

        che è un sito governativo con riferimenti a leggi, non di un semplice privato a caccia di consulenze. In questo sito potete capire molti concetti quali dematerializzazioni, riuso del software, open source e tanto altro per rendere moderna ed efficace la pubblica amministrazione. Forse ci si renderà conto di quanto fuori luogo sia la frase ” Non si può restare bloccati davanti ad una tastiera”.

  13. gianni

    Ripropongo la domanda ai tre canidati con la speranza di ottenere delle risposte 

     

    In merito alla questione delle antenne cosa pensa di fare? Supponendo che non ci fossero delle condizioni tecniche per l’installazione in un unico sito cosa intende fare? Lasciarle dove sono?

     Grazie

  14. sweden

    a sentirti cantare quella canzone, perkè solo ki è andato via sa ke significano i tuoi versi, solo ki è lontano, conosce l’ansia di voler tornare  su quei colli

    con l’angoscia di precipitare..nn voglio dire ke ki è lì nn conosce i problemi del nostro paese, anzi..ma sento in ki è lontano, una sorta di poesia, di malinconia..

    NN VOGLIO PIU ESSERE SCHIAVA, IL MIO PENSIERO NN HA UN COLORE DEFINITO, QUINDI, VI PREGO, POLITICANTI, KIUNQUE DI VOI VADA IN PORTO, SIATE PRIMA DI TUTTO UOMINI, CON UN CUORE, UN’ANIMA. PENSATE KE SE OGGI TUTTO RESTA COM’E’, DOMANI ANKE I VOSTRI FIGLI FARANNO FAGOTTO PER ANDARE A CERCAR FORTUNA ALTROVE, E Nè VOI NE LORO SARANNO FELICI.E’ ORA DI CAMBIARE REALMENTE LE COSE, MA DAVVERO!!!!!!

     

    1. tm

      SOGNO

      NON VEDO L’ORA CHE ARRIVI LA SERA,

      PER CHIUDERE GLI OCCHI E INIZIARE A SOGNARE,

      UN’AQUILA BIANCA VEDERE VOLARE,

      SU UN MONDO NUOVO DA IMMAGINARE.

      UN BEL GIROTONDO DI TANTE PERSONE,

      DI TUTTI I COLORI SENZA DISTINZIONE,

      UN BIANCO CHE TENDE LA MANO AD UN NERO,

      IN CUI HA TROVATO UN AMICO SINCERO.

      LA TELEVISIONE CHE ANNUNCIA ALLA TERRA,

      IN TUTTI I PAESI E’ FINITA LA GUERRA,

      IN OGNI FUCILE E’ SPUNTATO UN BEL FIORE,

      FRA TUTTE LE GENTI E’ NATO L’AMORE.

      E TUTTI I BAMBINI CHE MUOION DI FAME,

      GIOCARE FELICI SU MONTAGNE DI PANE,

      UN PESCATORE CHE VENDE LE ARINGHE,

      SU UNA SPIAGGIA PULITA SENZA SIRINGHE.

      UNA PORTA CHE SI APRE D’AVANTI A UN BARBONE,

      NON HA PIU’ BISOGNO DI DORMIRE IN STAZIONE,

      LA GRINTA RABBIOSA DI UNA NIGERIANA,

      CHE SI RIBELLA PER NON FAR LA PUTTANA.

      POI SUONA LA SVEGLIA E TUTTO SVANISCE,

      COME OGNI BEL SOGNO ANCHE QUESTO FINISCE,

      E PER FARTI CAPIRE CHE IL TUO SOGNO E’ IRREALE,

      TI BASTA GUARDARE IL TELEGIORNALE.

      NOTIZIE CHE IN FONDO NON FAN PIU’ SCALPORE,

      IN PALESTINA ANCORA SI MUORE,

      UN’OVERDOSE HA FINITO UN DROGATO,

      UN TUNISINO E’ STATO AMMAZZATO.

      QUESTO PURTROPPO E’ SOLO QUELLO CHE CONTA,

      LA STORIA CHE PIACE A TUTTI I POTENTI,

      A CHI NON IMPORTA SE DI FAME SI MUORE,

      PERCHE’ HA IL PORTAFOGLI AL POSTO DEL CUORE.

      1. evol

        tm, non so chi tu sia, però una cosa è certa in questo preciso momento

        sto scrivendo ad un Poeta! ti faccio i miei complimenti!

        Sono parole vere! tu sicuramente hai un portafogli. ma fratello mio  hai anche un cuore grande che ti detta queste belle parole !

        P.S. se non ti diaspiace, se hai scritto altre poesie,inseriscile,  mi piacerebbe leggerle. ti saluto!

        Evol  😉

        1. tm

          caro evol vedrò di accontentarti e forse un giorno deciderò di inserire i testi da me scritti, che però si trattano di canzoni scritte negli anni di lontananza da monte e in momenti particolari,intanto inserisco il testo di NAMASTE’ che ho dedicato ad un mio amico che è solito fermarsi al bar namastè e affogare le sue delusioni,come tanti daltronde in qualche bicchiere di vino.

          NAMASTE’

          SE FOSSI CERTO,CHE BASTEREBBE UN TUO SORRISO A CAMBIARE IL TEMPO,

          E L’OROLOGIO SI FERMASSE IN UN SOL MOMENTO,

          E TUTTO INTORNO A NOI CAMBIASSE IL CORSO,

          LA TERRA INTORNO AL SOLE GIRASSE IL VERSO.

          UN SOLO ISTANTE, PER VINCERE LA PAURA DI ESSER SCHIAVI,

          DI INUTILI E FAZIOSE INTOLLERANZE,

          DI GUERRE SENZA FINE E NE SPERANZE,

          UN SOLO ISTANTE SAREBBE SUFFICENTE,

                   MA IO CHE DI PAURE NE NE HO ANCORA TANTE,

                    IO CHE DEL MIO DESTINO NON SON PADRONE,

                   MI ACCORGO DI NON ESSER PRONTO PER CERTE IDEE,

                   E LE AFFOGO IN UN BICCHIER DI VINO AL NAMASTE’

          SE FOSSI IN GRADO, DI PRENDERE UNA QUALUNQUE DECISIONE,

          FORSE NON STAREI QUI A CHIEDERMI SE ESISTE,

          UN POSTO SENZA EROI NE CODARDI,

          UNA TERRA SENZA ODIO NE VIOLENZA.

          SE UN GIORNO IL VENTO, CI PORTASSE IL SEME DELL’UGUAGLIANZA,

          OGNUNO FIGLIO DELLA STESSA TERRA ,

          NON PIU’ BARRIERE NON PIU’ INTRANSIGENZE,

          MA LIBERI DI VIVERE ESPERIENZE.

                     MA IO CHE DI UGUAGLIANZA NON PARLO ANCORA,

                     IO CHE SONO PIGRO E UN PO RESTIO,

                     MI ACCORGO DI NON ESSER PRONTO PER CERTE IDEE,

                     E LE AFFOGO IN UN BICCHIER DI VINO AL NAMASTE’.

           

                     E QUANDO IL VENTO UN GIORNO SOFFIERA’ PIU’ FORTE

                     E IL SEME DIVERRA’ UNA GRANDE QUERCIA,

                     DI ROMPERE LE TUE CATENE NON AVRAI PIU’ FORZA,

                     SOMMERSO ORMAI DAL VINO AL NAMASTE’

                 

          1. tm

            SARAJEVO

            QUANTE VOLTE TI SEI FERMATO

            PER RIFLETTERE SU QUEL CH’E STATO,

            STORIE TRISTI DELLA TUA VITA,

            SARAJEVO CHE E’ ORMAI FINITA,

            DOMANDARSI NON COSTA NIENTE

            E’ UN’ESIGENZA DELLA MENTE,

            MA OGNI VOLTA MANCO A FARLA APPOSTA,

            NON SAI DARTI UNA RISPOSTA.

             

            QUANTO E’ LUNGO IL TUO CAMMINO

            SE NESSUNO TI STA VICINO,

            IL SENTIERO S’E’ FATTO STRETTO,

            IN QUESTO MONDO NULLA E’ PERFETTO,

            OLTRE IL PONTE AL DI LA’ DEL FIUME

            S’INTRAVVEDE UN PICCOLO LUME,

            MA QUEL PONTE E’ FATISCENTE

            ATTRAVERSARLO NON E’ DIVERTENTE.

             

            SEDUTO UN GIORNO SU UNA PANCA

            INCONTRI UN VECCHIO CON LA BARBA BIANCA,

            TI SEMBRA PAZZO,E UN POCO INVERSO

            MA TI PARLA DI UN MONDO DIVERSO,

            TU STAI BENE NON VUOI PARTIRE

            TI PIACE STARE LI A SENTIRE,

            MA COMPRENDI CHE DEVI ANDARE AVANTI

            SENZA PERDERE UN’ISTANTE.

             

            OLTRE IL PONTE AL DI LA’ DEL FIUME

            SI FA GRANDE QUEL PICCOLO LUME,

            INSIEME A TE TANTE ALTRE PERSONE

            STAN CANTANDO UNA NUOVA CANZONE,

            CHE PARLA DI PACE E PREDICA AMORE

            E’ UN CANTO CHE VIENE DAL FONDO DEL CUORE,

            DI GENTE CHE NON VUOLE MORIRE,

            LA SPERANZA E’ L’ULTIMA A FINIRE.

          2. ZODD
            con tutto il rispetto parlando , ho apprezzato e gradito il vostro alto sesto senso verso la vita e verso ki vi circonda.
            la pregherei di postare le poesie nell’apposito spazio ,in modo da non far diventare i post dispersivi .
            eccovi dunque l’apposita pagina delle poesie :

            http://www.montescaglioso.net/taxonomy/term/30

            qui potete postare tutte le poesie, in piu se sarete numerosi possiamo migliorare il settore , dividendolo x tematike.

            buona notte a tutti e grazie della cortese attenzione

  15. evol

    Cosa si potrebbe fare, per portare a Monte una Unità di Pronto soccorso?

    e per pronto soccorso intendo dire: 118,  vigili del fuoco, ecc.!

    in Alcuni casi attendere che arrivino da Matera…

    1. Piero la Carona

      Evol, posso risponderti io.

      Mi ero già interessato all’argomento già 3anni fa. Mi sono informato su come il 188 si distribuisce lungo il territorio lucano e mi è stato spiegato che montescaglioso ha, nostro malgrado, un raggio di intervento troppo piccolo, in quanto geograficamente è chiuso dai territori di Matera e Bernalda, dove sono presenti stazioni delo 118. Montescaglioso potrebbe solo intervenire sul territorio di Ginosa e sarebbe un intervento fuori regione.

      Quindi, al 99% non è possibile aprire anche nel nostro paese una stazione del pronto intervento sanitario.

      Il problema, però, può essere affrontato diversamente e  credo anche con buoni risultati.

      1. fornire i mezzi necessari, nel caso non ci fossero, i dottori che sono di guardia. Assicurarsi che i dottori stessi siano in grado di utilizzarli.
      2. Invitare il centro direzionale del 118, che ha sede a pz e dove arrivano le richeste di emergenza, a modificare il protocolli. Il centro direzionale, oltre a chiamare la squadra di intervento + vicina all’incidente, deve contattare anche il medico di guardia, in modo che il PRIMISSIMO intervento, purtroppo molto spesso fatale, sia garantito all’incidentato e che il tempo di attesa del 118 non sia vano.
      3. Il centro direzionale, dovrebbe anche contattare la caserma dei carabinieri o vigili urbani del  luogo, in modo che una volta in paese l’ambulanza sia accompagnata direttamente nel luogo dell’incidente, senza perdere altro tempo in telefonate. Questo perchè non tutte le ambulanza sono dotate di un sistema satellitare, purtoppo.
      4. E’ necessario che l’ambulanza montese sia guidata da personale qualificato, preferibilmente paramedico

      Io credo che questi tipi di interventi possano ridurre di molto il tempo di attesa.

      Spero di esser stato esauriente. Nel caso non fosse così, riproponimi altre domande e io mi informerò e saprò come rispondere.

      piero ditano

       

  16. ProgettoMontescaglioso

    Trattativa privata

    Pensavo di essere stato chiaro, poiché la parte del nostro programma dedicata al tema è esplicita e contiene tutti i riferimenti essenziali del caso. La riporto:
    “ Uso della trattativa privata negli appalti nell’ambito strettamente previsto dalla legge ed in particolare emergenze, interventi e servizi di piccole dimensioni. Dotazione di un regolamento comunale attuativo della norma con la esclusione esplicita della possibilità di incrementi degli importi in corso d’opera e della parcellizzazione dei finanziamenti e degli incarichi. “ Cercando di essere più chiari: non si può applicare la trattativa privata a tutte quelle opere programmabili e quindi progettate. Il che limita l’ambito alle emergenze e a piccoli interventi di urgenza. Questi ultimi, a loro volta, possono essere anche ulteriormente regolamentati poiché riferibili quasi sempre a piccoli lavori di manutenzione straordinaria ed improvvisa. Ecco perché parliamo di regolamento attuativo, del quale abbiamo indicato i principi ispiratori e che mi sembra impossibile redigere ora.

    Bandi

    Abbiamo scritto esplicitamente di bandi pubblicati con tempi più lunghi (rispetto a quanto ci ha abituato il centrodestra) nell’albo pretorio, su internet e su manifesti. I tempi di manifesti e web devono ovviamente coincidere con quelli dell’albo pretorio. Gli automatismi del manifesto di Montescaglioso.net (tempi doppi rispetto a quelli previsti dalla legge), nel caso di un obbligo normativo pari a 60 giorni, si trasformano in 120 giorni che possono anche creare problemi nell’assicurarsi un finanziamento. E’evidente che i 15 giorni utilizzati per il Contratto di Quartiere sono assolutamente insufficienti e che andavano, in questo caso, sicuramente raddoppiati. Un minimo di 30 giorni per bandi non pressati dall’urgenza ci sembra una misura attuabile. In ogni caso la massima visibilità (albo + manifesti + internet), secondo me, dà maggiori garanzie dei tempi di esposizione ed aiuta l’amministrazione ad essere più efficiente.

    Cooperative

    Ho la netta impressione che il problema posto sia stato analizzato superficialmente. Il mio intervento era riferito ESCLUSIVAMENTE “ alle cooperative sociali di tipo B. Non a tutte le coop. E quindi solo ed esclusivamente a quelle coop. che lavorano per l’inserimento nel sociale di tossicodipendenti, carcerati, persone provenienti da aree sociali disagiate, diversamente abili, etc. In genere questi affidamenti avvengono all’interno di progetti mirati ed appositamente finanzianti o assistiti da programmi locali e nazionali di inserimento sociale. In presenza di più soggetti aspiranti al medesimo incarico è evidente che si utilizza un bando riservato. Il mio era una ragionamento sui principi e sugli strumenti disponibili per un amministratore nel governo di problematiche complesse, anche perché a Monte mi pare non esistano cooperative di questo tipo.
    Tastiera

    La mia frase era riferita alla tassatività mensile del resoconto che mi sembra francamente poco gestibile, anche perché i tempi di “ produzione “, purtroppo, dell’amministrazione pubblica, sono un pochino più lunghi. Il riferimento del programma al web come strumento “ aperto al contributo ed alla partecipazione di tutti …… ed affermazione dei principi della trasparenza e della legalità “, è da riferire a strumenti di interfaccia con i cittadini: forum  o quant’altro. D’altra parte, un piccola verifica su tanti siti di comuni grandi e piccoli rivela una prassi ormai consueta alla quale anche “ Progetto Montescaglioso “ vuole attenersi.
    Consiglio Comunale
    La trasmissione via web, è un’idea maturata proprio in questa discussione e per questo non è presente nel programma. Credo che  possa dare ai cittadini di farsi un’idea delle cose senza intermediazioni e permette a maggioranza ed opposizione di avere gli stessi diritti. In realtà, però, non so come si possa attuare tecnicamente e con quali costi. Avete suggerimenti.
    Rocco Santarcangelo.

     

    1. admin

      Mi scuso per il ritardo nella risposta… mi stavo perdendo questo commento.
      Riguardo ai costi per mandare online il consiglio comunale.
      Bisognerebbe fare un’analisi ma ad occhio non dovrebbero essere spese eccessive.
      Basterebbe un PC nella sala dove si tengono i consigli (anche non di ultima generazione) con webcam e microfono e connesso ad ADSL. E ovviamente un omino che azioni il tutto… formazione per l’omino davvero minima e possibilità di usare open source e servizi web gratuiti.
      Noi di monte.net potremmo mettere su il tutto anche a zero spese per il comune (a parte i costi ADSL).

  17. ProgettoMontescaglioso

    ANTENNE. Il nostro obiettivo è portare la antenne fuori dall’abitato. Un sito unico sarebbe preferibile ma a causa della conformazione del territorio potrebbe risultare problematico. Non sono in grado di valutare tecnicamente la cosa ne tantomeno  saprei indicare oggi il luogo adatto. Certo è che non intendo ripetere l’esperienza dell’attuale Sindaco. Nel 2002 cavalcò la protesta dei cittadini per l’antenna a Torre Vetere e poi ha permesso il proliferare delle emissioni. Se vogliamo i cellulari occorrono le antenne e con i cittadini bisogna essere onesti e quindi gestire il problema.

    PROMESSE NON MANTENUTE. Se dovessimo contare sulle finanze locali per investire a Montescaglioso, la partita sarebbe già bella e persa, visto lo stato delle casse comunali. Gli investimenti potranno giungere da risorse esterne, programmi regionali, comunitari e nazionali. Meriti e demeriti vanno quindi valutati solo sulla capacità del Comune di ottenere queste risorse per cui le responsabilità ce le assumiamo interamente. Voglio però dire che spesso cinque anni possono non bastare per vedere i risultati concreti perché i tempi delle procedure sono lunghissimi e un intervento ideato nell’anno 2007 potrebbe concretizzarsi nell’anno 2012. Tant’è che tutte le opere progettate dal centrosinistra diretto da Maria Bubbico le ha realizzate in buona parte Venezia, che di suo finora non ha ideato alcunché.

    RIASFALTARE LE STRADE SECONDARIE. Ho già segnalato come il miglioramento delle condizioni dei quartieri sia un obiettivo prioritario. Perciò il rifacimento del manto stradale e la pavimentazione delle strade prive di asfalto, per le quali i cittadini hanno già pagato gli oneri urbanistici, sono tra i problemi da affrontare immediatamente.

    PISCINA. Sarebbe una bella opera ma credo che il comune, causa l’enorme costo di gestione di una simile struttura, per ora debba soprassedere. Il bacino di utenza possibile, secondo me non permette neanche la gestione privata. Va prima risolto il problema della gestione del Palazzetto e poi si può pensare ad altro. Nello sport la nostra priorità è la realizzazione della cittadella sportiva in area esterna all’abitato da pensare come struttura a basso costo di gestione. In questa area, però, dobbiamo predisporre anche tutte le strutture a rete ed energetiche che nel futuro possano permettere di realizzare eventualmente anche la piscina.  

    RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI. Una società di gestione solo a Montescaglioso, avrebbe costi troppo alti. Il problema si risolve con un consorzio dei comuni del materano e quindi nell’ambito dei progetti AaTO. L’affidamento della direzione perciò è una decisione che spetta a tutti i Comuni (di qualsiasi colore) partecipanti al  Consorzio.

    RISORSE DEL COMUNE E TASSE. Non crediamo di dover aumentare alcuna tassa. E’sufficiente, risparmiare e razionalizzare la spesa. Bisogna però essere chiari: se il comune fosse costretto a dichiarare il dissesto finanziario come a Taranto, allora la normativa nazionale prevede l’immediato ed automatico allineamento delle tasse locale ai livelli più alti. Spero non si giunga a tanto.

    ICI. Risposta secca: NO. Risposta argomentata: riduzione progressiva in ragione della situazione finanziaria del comune, tuttora poco chiara. Eventuale abolizione nell’ambito delle politiche fiscali nazionali.  Infatti a Roma, si comincia a ragionare in tal senso ma ovviamente occorrono  entrate sostitutive per i comuni. Esenzione per le nuove famiglie e per gli edifici con sistema di risparmio energetico certificato (vedi programma paragrafo 18).

    PUNTI PROGRAMMATICI DELLE ALTRE LISTE. Montescaglioso Libera. Sui prodotti tipici dell’agricoltura ha individuato con precisione il percorso della tracciabilità locale delle produzioni che nel programma di “ Progetto Montescaglioso “, manca. Uniti per Montescaglioso. Avremmo potuto impegnarci per la piscina. Non abbiamo voluto promettere ciò che non si può realizzare e che non costituisce priorità per il paese.

    SICUREZZA CANTIERI. Le competenze non sono del Comune che però, può impegnarsi concretamente sui cantieri di propria competenza.

    RACCOMANDAZIONI.. L’assenza di un sistema produttivo privato ancora non consolidato nella nostra Regione porta tanta gente a vedere nel posto pubblico l’unico sbocco lavorativo possibile e perciò il sostegno del politico è ritenuto indispensabile. Il corto circuito che nasce da questa situazione nel rapporto tra politica e cittadini è estremamente negativo. Nel nostro piccolo ritengo che per sottrarsi a tale meccanismo bisogna rafforzare il sistema produttivo non assistito e quindi le imprese, affrancando così il  cittadino dal mito del posto fisso nel settore pubblico. Per questo ho risposto con il termine INTRAPRENDERE ad una vostra domanda sulla parola chiave per lo sviluppo di Montescaglioso.

    P.S. Noto che la presenza dei comizi sul web ha ottenuto un grande successo e questo mi rafforza nell’idea che proporre il consiglio comunale su internet, può aiutare il processo di partecipazione dei cittadini.

    Rocco Santarcangelo.

     

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Simple Share Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi