mercoledì 20 settembre 2017

Cronaca Consiglio Comunale

DSC_0224

 

 

CITTA’ DI MONTESCAGLIOSO

Provincia di Matera

C.A.P. 75024

Via Cosimo Venezia n. 1

Tel. 0835/2091 – Fax 0835/209245

 

 In una sala consiliare abbastanza nutrita in quanto  pubblico,  sabato 30 luglio si è svolto il consiglio comunale indetto dalla presidente Paola Andriulli.

Prima dell’inizio dei lavori, così come proposto dalla consigliera di minoranza Rosa Anna  Cifarelli, si è tenuto un minuto di silenzio per commemorare le vittime degli ultimi attentati terroristici in Francia e Germania.

Passando alla discussione del primo punto all’ordine del giorno la capogruppo Cifarelli ha lamentato circa l’impossibilità di recepire tutta la documentazione relativa al consiglio ma il sindaco Zito ha precisato che nella mattinata di martedì 26 luglio due fascicoli sono stati trattenuti presso gli uffici finanziari dal revisore dei conti per darne un parere. La documentazione infatti, come da norma, può essere controllata dal revisore solamente dopo che la stessa sia stata depositata in segreteria.

Secondo punto la variazione al bilancio di previsione finanziario 2016/018; ratifica della deliberazione di giunta comunale n°71 del 07/07/2016 adottata ai sensi del art. 175, comma 4, del D.Lgs. n° 267/2000.

Dopo una premessa dell’assessore Nicola Brigante, il sindaco ha ricordato che trattasi di un bilancio molto stretto già approvato dalla precedente amministrazione, che ci si è trovati di fronte a tantissime utenze non pagate (specie energia elettrica) e che, ad esempio, per risparmiare gli amministratori hanno rinunciato al telefono di servizio.

Continuando Zito, anche su segnalazione del consigliere Giuseppe Ditaranto, ha precisato che da settembre si intende mettere in campo un progetto relativo alla illuminazione pubblica con lampadine a led a risparmio energetico.

Prendendo la parola la consigliera Cifarelli ha chiesto lumi circa la neo costituzione dell’ufficio staff del sindaco; nel risponderle Zito ha precisato che tale ufficio sostituisce il precedente ufficio stampa. Conseguentemente ha rimarcato come solamente adesso si sia rispettata la legge, in quanto la norma non consente di fare convenzioni ma solo assunzioni a tempo determinato. Entrando nello specifico, il sindaco, ha rimarcato il fatto che le spese del personale siano già state abbattute per il solo trimestre del 2016 di circa 35.000€ in quanto è stato integrato con mansione di caposettore personale già in dotazione all’ente, rinunciando ad incarichi attribuiti ad unità esterne.

Nella dichiarazione di voto che ne è seguita la capogruppo di “Monte in testa” ha espresso la contrarietà del proprio gruppo in quanto, a suo modo di dire, “non sicuri e non garantiti dalla variazione”. Il consigliere Giuseppe Ditaranto  invece, rimarcando l’impossibilità ad esprimere giudizi in quanto non presente nella scorsa consiliatura, ha annunciato la propria astensione.

La votazione che ne è seguita ha visto 12 voti favorevoli, 4 contrari ed un astenuto.

Terzo punto all’odg l’assestamento generale di bilancio e la salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2016 ai sensi degli artt. 175, comma 8 e 193 del D.Lgs. n° 267/2000.

Dopo l’iniziale premessa dell’assessore Brigante, che subito dopo ha abbandonato l’aula insieme al consigliere Nunzio Carriero per un urgente sopralluogo in una zona colpita da un incendio,  ha analizzato la questione il caposettore Domenico Didio.

Egli ha approfondito nei dettagli tutti i vari avanzi di amministrazione perpetrati negli ultimi anni. Nel concludere, il sindaco Zito, rispondendo anche ad una domanda del consigliere Rizzi, ha dichiarato di aver seguito un percorso condiviso con il presidente della giunta regionale Pittella, che la ripartizione di alcuni fondi sono in dirittura d’arrivo presso l’ente comunale e che talune problematiche non sono amputabili a questa amministrazione.

Nella dichiarazione di voto la Cifarelli ha rimarcato che non si vuole ricercare colpevoli ma che il suo gruppo muove delle perplessità legittime ad un approccio di metodo  ritenuto sbagliato. Il consigliere del Movimento 5 Stelle ha confermato la stessa dichiarazione di voto del punto precedente.

La votazione del terzo punto si è conclusa con 10 voti favorevoli, 4 contrari ed un astenuto.
Nel quarto punto, avente come oggetto il riconoscimento di debiti fuori bilancio, ha subito preso la parola la consigliera Venezia che ha criticato il mancato coinvolgimento della minoranza nella scelta dei vari creditori. A farle da eco la capogruppo Cifarelli che ha chiesto di valutare se ciascuna opera abbia prodotto un arricchimento per l’ente e annunciando l’astensione del gruppo circa la votazione.

Replicando Zito ha precisato che le tutte le pratiche erano già state istruite ed approfondite dalla precedente amministrazione. Nell’ultimo consiglio comunale della giunta Silvaggi il loro riconoscimento, pur essendo all’odg, era stato posticipato a causa dell’imminenza delle elezioni amministrative. Nel concludere il sindaco ha ribadito la ferma volontà di dare risposte ai trentacinque imprenditori a cui si riconoscevano i debiti fuori bilancio e di valutare gli atti secondo giudizi tecnici e non politici.
Si è proceduti alla singola votazione dei trentacinque riconoscimenti.
Quinto punto l’ approvazione delle rate Tari per l’ anno 2016 : nel relazionare il primo cittadino ha precisato che per quest’anno non ci sono i tempi tecnici per prevedere quattro rate e che si dovrà procedere soltanto a tre rateizzazioni.
La votazione successiva si è conclusa con 11 voti favorevoli e 4 contrari.

Nel successivo punto si è discusso circa l’approvazione del regolamento per il funzionamento dell’osservatorio ambientale comunale.

I consiglieri Racamato, Cifarelli e Ditaranto hanno mosso perplessità sul nuovo regolamento ma non sull’istituzione. Nello specifico le due consigliere di “Monte in testa” hanno chiesto l’inserimento di altre professionalità.

Zito ha lungamente spiegato circa il modo di procedere dell’amministrazione comunale e della nuova individuazione, tra i componenti, di un medico di medicina generale, un medico di medicina ambientale o epidemiologo ed un ingegnere ambientale.

Nel dettaglio egli ha precisato che “siamo seriamente preoccupati visto il continuo aumento di neoplasie. I due medici hanno comunque competenze diverse ed i loro dati saranno tra i più importanti per salvaguardare la salute pubblica”

La votazione al sesto punto si è conclusa con 12 voti favorevoli (rientrati nel frattempo Brigante e Carriero) e 5 astenuti.

Penultimo punto all’odg la nomina dei componenti della commissione comunale per la tutela del paesaggio ai sensi della L.R. n° 50/1993.

Nella premessa il sindaco ha ricordato che tale commissione serve a snellire e velocizzare i tempi circa autorizzazioni in zone sottoposte a vincolo e che la scelta dei componenti avrebbe tenuto conto dei curricula e non delle appartenenze politiche.

Con votazione a scrutinio segreto sono risultati eletti: Lucrezia Didio (architetto), Liborio Lomonaco (ingegnere), Francesca Russo (geologo), Angela Palazzo (biologo naturalista) e Luigi Appio (agronomo).

Nell’ottavo ed ultimo punto il sostegno per l’edificazione del complesso ecclesiastico (o parrocchiale) “San Pio da Pietrelcina” in Montescaglioso – zona Sud, Sud – Est di nuova espansione urbanistica dell’abitato.

Dopo la dettagliata relazione del capogruppo Mongelli e della Cifarelli si è passati direttamente alla votazione conclusasi con votazione favorevole unanime.

 

 

IL SINDACO

Vincenzo ZITO


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

io sono quello che faccio

Post Correlati

Simple Share Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi