CI SAREBBE DA RIDERE SE NON CI FOSSE DA PIANGERE

Deve aver suscitato non poco nervosismo nel Sindaco Zito l’opposizione finora condotta dal gruppo “Monte in Testa” in seno al Consiglio Comunale. Le interrogazioni e le osservazioni puntuali sulla situazione finanziaria del nostro Comune e sulle spese fatte dai nostri amministratori devono aver irritato il Sindaco Zito a tal punto da provocargli una reazione inadatta che non si confà ad un esponente delle Istituzioni quale egli è (?).

Apprendiamo che il Sindaco Zito ha trasferito la sede del Centro Anziani per risparmiare 1.200,00 euro all’anno, tuttavia non possiamo non evidenziare come lo stesso Sindaco Zito, che pure si definisce attento anche al centesimo, in questi mesi di amministrazione ha, tra le altre cose, speso 50.000 euro per il solo Carnevale (per altre feste dell’estate 2016 abbiamo dovuto rivolgerci alle Autorità Esterne di Controllo per sapere quanto hanno speso), 20.000 euro per acquistare la nuova segnaletica necessaria per il fantomatico SENSO UNICO, 3.000 per l’acquisto dei fiori nelle piazze cittadine (oggi in completo stato di abbandono) e si appresta a “regalare” più o meno altri 300.000,00 per il business dell’autovelox.

E pensare che sarebbe bastato che l’intera Giunta (non ogni singolo assessore)nel suo complesso si fosse decurtata l’indennità nella misura di 100,00 al mese, ed oggi i “nostri nonni” non sarebbero stati ospitati in un locale che attualmente non risulta conforme alla legge (e non solo per i tre scalini) come la stessa ASM ha evidenziato.

E nel capitolo promesse mancate…le tasse comunali. Era stata condotta una campagna elettorale improntata sull’ abbassamento di TARI, IMU e TASI ma tutto si è rivelato falso visto che a quel livello di pressione fiscale esistente non solo non è stata apportata alcuna modifica ma è stato confermato in toto.

Al Sindaco Zito che, apprendiamo con piacere, sta studiando il concetto di democrazia, gli ricordiamo che il fondamento della democrazia è il rispetto delle posizioni di tutti.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Simple Share Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi