mercoledì 20 settembre 2017

MONTESCAGLIOSO: ASSESSORE SCARAMUZZO SI DIMETTE, SONO VENUTE MENO CONDIVISIONE E TRASPARENZA

Si Allega copia delle dimissioni.

“Con profondo  rammarico prendo atto dell’impossibilità di proseguire il mio lavoro di amministratore secondo quelli che sono i miei ideali”. E’ quanto sostiene Maria Scaramuzzo che ha rassegnato le dimissioni da assessore al Comune di Montescaglioso (con delega Cultura, Istruzione e Integrazione rete Matera 2019).

“Credo profondamente nel lavoro di squadra, nella condivisione degli obiettivi e delle strategie di programmazione del lavoro da svolgere.  Invece  a distanza di poco più di un anno di amministrazione – spiega Scaramuzzo – devo registrare una mancanza assoluta del lavoro di squadra e una totale approssimazione, accompagnate da una mancanza di condivisione e di trasparenza sugli atti amministrativi ,una superficialità nell’approcciare temi importanti di gestione di un Ente pubblico. Sono questi elementi che non potevano da me essere ulteriormente tollerati.

Quando ho accettato di candidarmi – continua l’ex assessore – il mio unico scopo è stato quello di  mettere generosamente a disposizione del mio amatissimo Paese la mia più che ventennale esperienza di manager di una grande azienda;  credevo nel sogno, attraverso la collaborazione di tutti, di far sì che Montescaglioso ritornasse ad essere un centro culturale importante come lo era stato nei tempi passati. Tutto ,invece, si è infranto su una quotidianità e su una gestione  amministrativa superficiale, in cui le decisioni non sono né discusse, né condivise, né trasparenti.

All’interno dell’Amministrazione è assente la programmazione condivisa a breve e a lungo termine; la visione di futuro ,di cui ho sentito parlare, altro non è che una vuota parola riempita di approssimazione e arroganza.

Sono abituata a lavorare in contesti in cui ogni decisione viene discussa e condivisa, dove è prioritario il senso di appartenenza e di responsabilità, ho sempre ritenuto importante la circolarità delle informazioni e il pieno coinvolgimento dei Consiglieri Comunali, sia quelli di maggioranza che quelli di minoranza , pur nella diversità dei ruoli, in questioni strategiche e rilevanti per il Comune, ma devo sottolineare che in questo anno, come Amministrazione, non si sia andati assolutamente in questa direzione.

Ho sempre avuto rispetto per la libertà di pensiero altrui, rispetto per la dignità dei cittadini che attraverso il dialogo e il confronto affermano  il loro essere una comunità e per questo – precisa Scaramuzzo – ho anticipato la mia irrevocabile decisione attraverso il mezzo più vicino ai cittadini che, ritengo, debbano essere i primi a conoscere il comportamento dei propri amministratori. Non vedo pertanto alcun aspetto informale, tenuto conto che la politica ha sempre più bisogno di informazione, trasparenza, coinvolgimento e partecipazione. Invece ho dovuto prendere atto di comportamenti a dir poco autoritari da parte di chi ritiene che governare significhi essere da solo al comando.

Non rinuncio al mio ruolo di Consigliere Comunale perché continuerò ad essere un punto di riferimento per tutti.

Scaramuzzo infine ringrazia i Concittadini, per l’affetto e la stima dimostrati in questo anno, per le tante iniziative condivise, per “avermi quotidianamente dimostrato – è il sentimento espresso – il vostro attaccamento  alla nostra terra e il desiderio di vederla migliore” e ringrazia i dirigenti e tutti i dipendenti comunali per il supporto e la disponibilità offerta durante lo svolgimento del mandato.

“Auguro al nostro Paese, Montescaglioso, con tutto il mio cuore – conclude – un futuro senz’altro più radioso del più recente passato”.

 

 

 

Allegati (1)


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. Montescaglioso
    Nel prendere atto delle comunicazioni della Consigliera Maria Scaramuzzo, con lo spirito di
    comprensione verso chi vede concludersi un’esperienza politica e di rapporti interpersonali, e
    quindi, con uno stato d’animo non positivo, è del tutto evidente, che ci sono delle questioni che
    vanno approfondite, alfine di ridare a talune affermazioni, la lettura che meritano.
    Ci lasciamo alle spalle questo primo anno di Amministrazione Comunale, dove tutti hanno potuto
    constatare le azioni e le idee che sono state messe in campo, anche tra mille difficoltà, con il solo
    intento di costruire un percorso per portare la nostra Montescaglioso verso il futuro.
    Una visione di futuro, lungi dall’essere vuoto di contenuti come afferma la Consigliera, scritto con
    chiarezza nel programma elettorale e ripreso, migliorato, integrato e dettagliato, per cogliere tutte
    le opportunità che si sono presentate, nella relazione della Giunta allegata al bilancio di previsione
    del Comune.
    Alla luce di tanta chiarezza non si può parlare di approssimazione e superficialità, quando tutto è
    evidente negli atti e segue un canovaccio riconducibile, soprattutto per le scelte importanti per la
    Città, agli impegni assunti con i cittadini durante le elezioni amministrative di giugno 2016.
    Ci siamo proposti come innovativi e moderni, vogliosi di dare a questa comunità una speranza,
    lasciando traccia ai posteri, e soprattutto, costruire un tessuto economico-sociale migliore nel
    rispetto delle tradizioni, della storia e della cultura millenaria della Città.
    Se essere arroganti significa richiedere il rispetto degli impegni assunti con i cittadini,
    sottomettendo individualismi e guardando all’interesse generale, allora possiamo gridare ai quattro
    venti e con orgoglio: siamo arroganti.
    Lo diciamo anche noi, pretendiamo che il gruppo rispetti gli impegni assunti, questa è una regola
    condivisa ed accettata liberamente da tutti, per favorire la concretezza nelle azioni. Per troppo
    tempo, la lentezza della politica è stata mascherata dalle parole.
    Siamo abituati a fare, così come già dimostrato in questa prima fase della legislatura, e spiace
    constatare che chi ha fatto parte del progetto, oggi pensa che il recente passato sia da non
    considerare positivamente.
    Noi riteniamo che il lavoro fatto sia estremamente importante, e che l’apporto che Lei ha dato ed i
    risultati conseguiti sono da ritenersi positivi, pertanto non possiamo che ringraziarLa per il lavoro
    svolto ed augurarLe un futuro pieno di soddisfazioni.
    Il progetto prosegue, e noi tutti, che non vantiamo esperienze in grandi aziende, ma sappiamo cosi
    sia un gruppo e la condivisione, ci sentiamo come le formiche, abituati a lavorare con spirito
    comunitario.
    IL SINDACO
    Vincenzo ZITO

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Simple Share Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi