giovedì 17 agosto 2017

Armento

Piccolo abitato nella valle dell’Agri, centro di diffusione, nell’altomedieovo, del monachesimo bizantino. Abitanti 711; superfice km 58,4; altitudine m. 710.  

Monasteri e fondazioni monastiche di Armento (PZ).

Monastero di S. Maria (Italogreci). Fondato da S. Luca negli ultimi decenni del secolo X. Nel monastero il monaco bizantino riceve la visita di S. Vitale da Castronuovo e respinge un attacco dei Saraceni. Secondo la tradizione locale il luogo del monastero bizantino corrisponderebbe oggi al sito della chiesa di S. Antonio alla fiumara esistente a pochi chilometri dal paese. Bibliografia: Monasteri italogreci e benedettini, vol. II, p. 7.   

Monastero di S. Maria  e S. Pietro (Italogreci). Fondato da S. Luca negli ultimi decenni del secolo X. Nel monastero, ormai scomparso, si ritira, con un piccola comunità femminile, Caterina sorella di S. Luca. Bibliografia: Monasteri italogreci e benedettini, vol. II, p. 7.

Monastero di S. Giovanni del Galaso (Italogreci). Probabile fondazione monastica di origine bizantina la cui origine potrebbe essere attribuita a S. Luca o ad uno dei suoi discepoli.  Un agiotoponimo di S. Giovanni si conserva presso l’area archeologica di Serra Lustrante. Bibliografia: Monasteri italogreci e benedettini, vol. II, p. 7.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Simple Share Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi