Benvenuto! Accedi o Registrati

Avigliano



Paese della montagna potentina, importante ed antico snodo stradale della via Herculea. Al centro delle vicende feudali dell'Alto Bradano la città è stata posseduta dai Caracciolo e dai Doria. Partecipa ai moti della Repubblica Napoletana e a tutte le vicende inerenti la costruzione dello stato unitario. Abitanti, 11.992; superfice, kmq 141; altitudine m. 918.

Monasteri e fondazioni monastiche di Avigliano (PZ).

Monastero di S. Angelo del Bosco (Benedettini). Monastero benedettino scomparso attestato tra i secol XIII e XV. Se ne conserva il toponimo in contrada Badia. Nella zona dell'alto potentino, il monastero possedeva numerose chiese.

Chiese e grancie appartenute a S. Angelo del Bosco. Potenza: chiesa di S. Eustachio. Ruoti: chiesa di S. Maria. Cancellara: chiesa di S. Maria del Tufolo; chiesa di S. Nicola de Rupe. Oppido Lucano: chiesa di S. Lucia; chiesa di S. Nicola; chiesa di S. Maria de Mazza; chiesa di S. Maria del Belvedere; chiesa di S. Egidio de Palvezo. Tolve: chiesa di S. Simone; chiesa di S. Nicandro; grancia di Monticello. Lagopesole, frazione di Avigliano: chiesa di S. Maria delli Chiacchieroni a Montemarcone. Pietragalla: chiesa di S. Pietro a Casalaspro. Bibliografia: Monasteri italogreci e benedettini, v. II pp. 35-36. 

Chiesa di S. Maria delli Chiacchieroni (Benedettini). Antico possesso ormai scomparso dell'abbazia d S. Angelo del Bosco. Resti della chiesa sarebbero stati individuati in località Montemarcone, antico centro demico sede di una domus federiciana, presso Lagopesole. Bibliografia: Monasteri italogreci e benedettini, v. II p. 36.     

Chiesa di S. Cristina (Benedettini). Antico possesso ormai scomparso dell'abbazia d S. Angelo del Bosco nel territorio di Lagopesole. Bibliografia: Monasteri italogreci e benedettini, v. II p. 3.     

Convento di S. Maria degli Angeli (Francescani). Fondato nel secolo XVI ed originariamente appartenente ai Francescani dell'Ordine dei Frati Minori Osservanti. Nella prima metà del secolo XVII, passa all'ordine francescano dei Riformati. La comunità è soppressa nel secolo XIX. La chiesa conserva numerose opere d'arte ed è nota per i pregevoli portali in pietra degli ingressi. Bibliografia: Insediamenti francescani, v.II, pp. 32 - 34.  

Convento di S. Giuseppe (Francescane). Monastero femminile appartenente all'Ordine francescano delle Clarisse. Fondato agli inizi del secolo XVIII e completamento demolito negli anni sessanta del novecento. E'superstite solo il campanile della chiesa. Bibliografia: Insediamenti francescani, v. II, p. 30-31.

Convento di S. Maria del Rosario (Domenicani). Eretto tra il 1587 ed il 1612 con i contributi determinanti dell'Università di Avigliano e di Donna Zenobia Scaglione, Baronessa di Ruoti. Soppresso nel 1809 e successivamente trasformato in casa di rieducazione per giovani. Al convento è annessa la chiesa dedicata alla SS. Annunziata formata da tre navate. Bibliografia: ESPOSITO, p. 392.

Chiesa di S. Vito (Domenicani). Eretta nel secolo XVI e successivamente passata sotto la giurisdizione del convento domenicano del S. Rosario di Avigliano.






Condividi contenuti