mercoledì 21 Aprile 2021

Nessuno ci può rifiutare

Cari compaesani e web-nauti, riporto qui di seguito un estratto del comicato stampa preparato da Legambiente in merito al ciclo di incontri organizzato nei mesi di Febbraio e Marzo dal titolo "Nessuno ci può rifiutare":

La mia partecipazione al’incontro di domani è stata richiesta, data anche la vecchia amicizia col presidente di Legambiente Matera, sia come "esperto" in materia ambientale in generale e in materia di raccolta differenziata porta a porta che come "testimone" dei primi risultati della raccolta porta a porta avviato qui a Montescaglioso:

Legambiente
Matera rilancia l‘Università Verde come momento di formazione e
informazione ,da anni il progetto era fermo negli scaffali storici
dell’associazione impaurito ed impolverato dalla decadenza della
cultura e del senso civico.

Oggi
il momento è propizio ,la degna rabbia dei cittadini deve avere un
iniezione di cultura e dati scientifici ,queste sono solide basi per
ripartire e quale migliore cosa di un ciclo di seminari sui temi
scottanti come rifiuti, inquinamento, gestione in sicurezza del
territorio e sviluppo urbanistico.

Gli
incontri saranno aperti a tutti e proseguendo un’amicizia fresca
fresca avranno la traduzione simultanea per i non udenti, l‘Ente
Nazionale Sordi di Basilicata
dopo il laboratorio sulla protezione
civile
tenuto a Matera lo scorso anno ha aderito anche al progetto
Università Verde e darà il suo piccolo ed importantissimo
contributo.

Da
anni la

città di
Matera aspetta un regolamento chiaro ed una gestione efficace e
lungimirante sul tema rifiuti.

Le
amministrazioni passate hanno dato un pessimo esempio sia in termini
di gestione del ciclo dei rifiuti sia in termini di partecipazione
dei cittadini .

Adesso
non vogliamo più aspettare, procrastinare,derogare. Basta !!!è ora
che le politiche locali in temi così importanti vengano praticate
nel modo più chiaro e lungimirante possibile,è ora che la voce dei
cittadini abbia seguito e la raccolta differenziata VERA abbia
inizio,in ogni casa di ogni cittadino .

Il
mondo si muove verso la riduzione del peso antropico sulla grande
madre terra ,nel nostro piccolo crediamo di dover collaborare per
ridurre in generale gli scarti,gli inutili imballi e i contenitori
usa e getta e collaborare per una gestione responsabile del ciclo
dei rifiuti,quei pochi che resteranno!!!

Legambiente
chiede a gran voce la raccolta differenziata porta a porta per
tutti ,l’unica via di uscita dal tunnel delle discariche e dal
malaffare degli inceneritori che siano autorizzate o meno.

Per
meglio capire le ragioni della riduzione del carico dei rifiuti è
necessario che i cittadini vengano informati sul percorso che un
rifiuto fa da quando nasce a quando viene sepolto o incenerito e nel
migliore dei casi riciclato, la mancanza di cultura e di
consapevolezza porta a considerare il rifiuto come un problema da
nascondere .

La
storia ci insegna che la società odierna spreca troppo e deve
ridurre innanzitutto i rifiuti al minimo ,negli ultimi anni abbiamo
inondato il pianeta di scarti e scorie ad alta pericolosità che non
potranno essere smaltiti o nascosti ed invece continueranno ad essere
presenti sulla terra nei campi di grano,nell’aria che respiriamo,
nell’acqua che beviamo.

Le
moderne tecnologie ci consentono di guardare più avanti e
considerare i rifiuti come una serie di materiali da riutilizzare e
rivendere, una fonte di entrata e non di spreco economico, il ciclo
di gestione deve essere limpido e di pubblica lettura .

Legambiente
Matera ritiene che con poche azioni si possa iniziare a ridurre e
gradualmente eliminare gli sprechi ,bonificare i siti pericolosi come
le discariche e avviare un dialogo tra cittadini ,politica e mercato
per affrontare il futuro e non nascondere sotto terra la testa e i
rifiuti.

Ridurre
si può!

 

 

 


Commenti da Facebook

1 Commmento

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi