Benvenuto! Accedi o Registrati

Che cosa?



Muoversi per i vicoli di Montescaglioso, entrare nelle case, conoscere la gente, permette di guardare da un altro punto di vista le cose che possono sembrare più banali e quotidiane. In estate sulla porta di casa, soprattutto nel centro storico, si montano le cosiddette tendine contro le mosche e zanzare. Le attuali, sono in plastica e rappresentano l’evoluzione di un tipo ben più naturale ed antico realizzato con pezzi di canne collegati da fil di ferro.

Preparazione Le autrici Attraversamento Via Oberdan Vico S. Giovanni Convento delle Monache

La funzione è sempre la stessa e quelle in plastica permettono di realizzare un manufatto anche colorato. Ognuno può realizzare in casa quel che gli serve e con un po’ di pazienza montare anche simpatici disegni e strani cromatismi. E’quanto hanno notato un gruppo di ragazze inglesi e slovacche in un progetto del 2002. Un’attenta verifica nel paese ha evidenziato la diffusione di questo apparentemente strano manufatto ed i mille colori che assume e presenta. La " tendina " costituisce anche un limite, un varco, il segno di un di qua e di un di là ed è anche mobile perché facilmente smontabile e rimontabile un po’ dappertutto. E voià il progetto - azione. Si realizza una grande tenda bianca sulla quale è dipinta con colori acrilici una grande scritta Che cosa? E’la domanda che potrebbe porsi chiunque di fronte ad un oggetto apparentemente fuori dal proprio contesto quotidiano. La tendina è montata dalle ragazze in vari luoghi del centro storico a segnare una varco diverso dal consueto. Non più lo spazio casa, ma altro, Cosa? Ognuno risponde come gli pare e le ragazze si sforzano di documentare quando possibile la reazione della gente. La tenda è montata in mezzo ad un vicoletto; sulla finestra del convento delle monache ed il montaggio potrebbe continuare all’infinito. Si può attraversare normalmente la tenda o bloccarsi perplessi o aggirarla. Certo è che induce a riflettere e non passa inosservata.

L'indirizzo web dell'associazione inglese che ha ideato il progetto con alcune pagine dedicate a Montescaglioso: 

http://www.welcomebb.org.uk/projects/oreste.html

Testo Francesco Caputo (CEA Montescaglioso); foto Sophie Hope (Associazione B+B London).






Condividi contenuti