ANCORA UNA VOLTA GIORNALISTI VENGONO CONDANNATI PER DIFFAMAZIONE NEI CONFRONTI DEL SEN. FILIPPO BUBBICO

COMUNICATO STAMPA

 

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari, Anna Polemio, ha emesso un decreto penale di condanna nei confronti del direttore del quotidiano “la Repubblica” Ezio Mauro e del giornalista Francesco Viviano per diffamazione ai danni del senatore Filippo Bubbico. Ad ognuno dei due giornalisti è stata comminata una pena pecuniaria di 2.280 euro.Viviano era stato querelato per un articolo pubblicato l’8 giugno 2007 su “la Repubblica”, nel quale il nome di Filippo Bubbico, allora sottosegretario allo Sviluppo economico, era stato associato ad una presunta cupola politico – affaristica presente in Basilicata. Nell’articolo si sosteneva, in particolare, che Bubbico aveva “rinunciato alla poltrona di senatore per occupare quella di sottosegretario pilotando finanziamenti di milioni di euro verso la sua regione, dando ‘consigli’ e ‘consulenze’ ai destinatari di questi finanziamenti”. Tesi che a parere del Gip non sono rispondenti alla verità.“La decisione del Gip del tribunale di Bari – afferma l’avvocato Michele Porcari, legale di Filippo Bubbico – che segue gli analoghi pronunciamenti del tribunale di Milano, conferma che il senatore Bubbico negli anni scorsi è stato oggetto di una sistematica campagna denigratoria, che continueremo a perseguire in ogni sede, a tutela della sua onorabilità che viene ancora una volta confermata”.

 


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi