11 settembre 2001… ma ancora oggi non si sa quale sia la verità o meglio non la si vuole far sapere.

Io non credo che affermare una versione alternativa a quella ufficiale debba essere etichettato, offensivamente, come “complottistico”.

A creare sospetti sono elementi ben precisi che quanto meno dovrebbero essere presi in considerazione. Ad esempio, la commissione politica di indagine venne creata in ritardo e non ammise che diverse testimonianze di elementi delle forze aeree erano del tutto false, pur avendolo scoperto: http://xoomer.virgilio.it/911_subito/com… Questo ha distorto la versione ufficiale dei fatti. Dell’aereo che colpì il Pentagono la dinamica fa pensare che in realtà fosse un missile. Un aereo di linea con grossi motori e grande altezza ha fatto un buco semplice, con foro d’entrata troppo piccolo ed in basso, senza traccia dell’entrata delle ali e dei motori. Inoltre la fusoliera avrebbe dovuto distruggersi prima di penetrare così a fondo tra muri di cemento armato. Un mostro del genere con apertura alare di 38 metri, altezza di 13 metri!è difficile che crei un buco di quel tipo. Poi guardate questo video: quello che entra assomiglia ad un missile , ma anche non lo fosse, di certo non può essere un Boeing757

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

 

Per quanto riguarda le Torri, beh,,, dopo un’ora e un’ora e mezzo di incendi che hanno riguardato le parti superiori delle due torri, non capisco come abbiano fatto a crollare a picco. Da su fino alla base in pochissimi secondi. A me sembra assurdo, e anche il mondo scientifico è molto dubbioso. Molti esperti non reputano fisicamente possibile un crollo in caduta libera, alla velocità di un corpo lasciato cadere nel vuoto, di due grattacieli di 110 piani con 47 pilastri portanti in acciaio e 200 in perimetro. Qui un interessante articol sulle dispute scientifiche: http://it.peacereporter.net/articolo/302

Auto attentato?
Attentato di Al Qaeda avallato coscientemente da una parte dei vertici del governo americano?
Attentato di Al Qaeda permesso dall’inefficienza del sistema di sicurezza ma non da esplicita volontà politica americana?

Forse non si saprà mai con certezza (io avvaloro la seconda tesi), ma credo sia ingiusto affermare che la versione ufficiale elimini tutti i dubbi e dia spiegazioni impeccabili e coerenti, perché non è affatto così.

Per finire consiglio la lettura di questo articolo, con 3 donne le cui testimonianze non sono state prese tanto in considerazione, ma che danno un quadro diverso della versione ufficiale: http://it.peacereporter.net/articolo/303…


Commenti da Facebook

2 Commenti

  1. Mac Unand

    La catastrofe è stata provocata solo da interessi economici. Quale migliore scusa per scatenare una guerra “vendicativa” nei confronti dell’IRAQ, dove, ricordo, c’è gran quantità di petrolio. E chi c’era allora a capo del governo americano ? Bush “un petroliere”.
    Il sistema è semplice. Si provoca l’incidente con gente al soldo di potenti al di sopra dei governi (banchieri e multinazionali), si porta la gente al panico e poi si propone il “rimedio”. La gente approva immediatamente la guerra (difficilmente sarebbe accaduto senza l’incidente). La guerra ha portato alla gestione dei pozzi petroliferi e ad un giro di soldi per missioni, acquisto e consumazione di armi, oltre ad un controllo politico.
    Riguardo le dinamiche dell’incidente, è assurdo che un un aereo, per quanto grande possa essere, possa forare un colosso di acciaio e cemento. L’aereo è comunque vuoto, fatto da lamiere ed all’impatto si sarebbe accartocciato sulla parete. Addirittura in un filmato, negli ultimi fotogrammi si vede la punta dell’aereo che sfonda la parte opposta della torre, prima che tutto esploda. In realtà erano state già piazzate consistenti cariche di esplosivo nella torre, altrimenti non si spiegherebbe il loro crollo (eccessivo).
    Quando ci sveglieremo, gente? Per quanto tempo ancora ci berremo tutto? Credo che in breve tempo molte verità verranno a galla e ci sarà da ridere (o da piangere)!

    1. linoliva

      Anche io la penso quasi come te,uso il quasi perche secondo me non è assurdo che un aereo di quelle dimensioni e a quella velocita possa provocare quella esplosione,dato che era pieno di carburante.Anche se la struttura era di acciaio e cemento,comunque non reggerebbero ad un tale impatto.sono piu dubbioso sul crollo,visto che,secondo vari esperti,l’acciaio fonderebbe a circa 1500° C ,temperatura che secondo loro non si è raggiunta all’interno della struttura.Il dubbio diventa piu grande quando si analizza la dinamica degli altri due incidenti,quello sul pentagono e quello nel bosco,quest’ultimo provocato dagli stessi passeggeri.In entrambi i casi non c’è neanche un piccolo frammento che assomigli ad un pezzo di aereo,ne un pezzo di ala,motore ,coda,sedile,niente,eppure immediatamente dopo gli schianti si sono precipitate sul luogo dell’incidente centinaia di persone che hanno dato tutti la stessa versione,”abbiamo visto solo piccoli frammenti metallici che non somigliavano a frammenti di un grosso aereo passeggeri”.E poi perche i servizi segreti americani hanno requisito tutti i filmati delle telecamere di sicurezza delle varie strutture vicine al luogo dell’impatto che forse avrebbero ripreso la dinamica dell’incidente?Boh chi ne capisce niente,comunque qualcosa c’è sotto e speriamo che venga a galla.ciao a tutti.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi