cantforget.it {aly}

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questa è un’anteprima dei video che verranno pubblicati prossimamente nell’ambito del progetto Diario Digitale di cantforget.it {aly}

Il primo progetto di Diario Digitale si è svolto a fine settembre nella regione Basilicata, in un format assolutamente innovativo per la comunicazione della Pubblica Amministrazione.
E’ stato indetto un bando pubblico per individuare 7 giovani, tutti al di sotto dei 35 anni, videomaker, blogger e creativi di tutto il mondo con lo scopo di ottenere dei video-racconti creati in esclusiva ed originali in una prospettiva nuova, giovane e poco formale, nonché di inserirsi con lavori realizzati ad hoc in svariate piattaforme web attraverso una diffusione di marketing virale.
Il Diario Digitale #1 è stato organizzato dall’Agenzia di Promozione Turistica della Basilicata, definito un’iniziativa coraggiosa ed innovativa, considerando che la Basilicata è una Regione molto piccola e che si affaccia quasi per la prima volta nell’utilizzo del web marketing territoriale, rispetto ad altre regione italiane.
Un progetto d’avanguardia in quanto inedito e soprattutto perchè è strutturato solo in lingua inglese e la sua divulgazione è esclusivamente via web.
Lontano anni luce da altri progetti di marketing turistico, perchè Diario Digitale non comporta vedute aeree, testimonial dai caché milionari o immagini statiche ritoccate in Photoshop, ma uno stile diretto, come dire “toccare con mano”, con il territorio sia fisicamente che con la gente dei posti visitati. Inoltre, il materiale prodotto durante i sette giorni è privo di copyright per una maggiore diffusione attraverso le piattaforme web e i meccanismi ‘peer to peer’.
L’inizio del progetto, così l’incontro con i sette vincitori del concorso, dalla chiara vocazione per lo “Story Travelling”, è partito dalla città dei Sassi.
Per la settimana di lavoro, la troupe ha lasciato Matera per attraversare la Basilicata dalla città fantasma di Craco Vecchio, il quartiere arabo della Rabatana di Tursi, il Parco del Pollino, il Volo dell’Angelo a Castelmezzano a Maratea, Barile e molti altri luoghi magici.
Nei sette giorni del progetto i partecipanti hanno percorso circa 1.200 km in auto, in barca, a piedi, in quad e persino trainati da buoi (vedere per credere!).


Commenti da Facebook

2 Commenti

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi