Natale a Matera 8 dicembre 2011 – 8 gennaio 2012

Matera

5 GENNAIO 

  VIA ANNUNZIATELLA SI ANIMA IN COMPAGNIA DI BABBO NATALE E  DEI PERSONAGGI DISNEY

 

06 – 07 – 08 GENNAIO VILLAGGIO GLOBALE DEL BAMBINO

VENERDI’ 6 GENNAIO 2012

ORE 12.00 ARRIVO DEI PARTECIPANTI

ORE 15.30 PRESENTAZIONE EVENTO – Ipogei P.zza S. Francesco

ORE 16.30“ LE MANI IN PASTA” – INIZIO DEI LABORATORI – Botteghe artigiane nei Sassi di Matera

ORE 18.00 INIZIO ATTIVITÀ LUDICHE E DI ANIMAZIONE – P.zza V. Veneto

ORE 19.30 BABY DANCE E ARRIVO DELLA BEFANA – P.zza V. Veneto

 

SABATO 7 GENNAIO 2012

ORE 10.00 ALLA SCOPERTA DEI SASSI GIOCANDO” ATTIVITÀ DI ORIENTEERING – Rione Sassi

ORE 15.30 “LE MANI IN PASTA” – INIZIO DEI LABORATORI – Botteghe artigiane nei Sassi di Matera

ORE 18.00 LUNA PARK E BANDA MUSICALE – Piazze del Centro

ORE 21.00 CORO BAMBINI IN COLLABORAZIONE CON “IL SETTICLAVIO”

 

DOMENICA 8 GENNAIO 2012

ORE 10.00“ LE MANI IN PASTA” – INIZIO DEI LABORATORI – Botteghe artigiane nei Sassi di Matera

ORE 12.00 PREMIAZIONE DEI BAMBINI – P.zza V. Veneto

 

 


Commenti da Facebook

10 Commenti

  1. Ape Maya

    Davvero lodevole questo calendario di eventi preparato per le festività natalizie a Matera. Ho avuto modo di vedere già l’anno scorso il Presepe Vivente nei Sassi e alla incantevole suggestione per la rappresentazione si è accompagnato spesso il nervosismo per gli ingorghi causati dalla moltitudine di persone che passeggiavano in quegli spazi, troppo ristretti per ospitare così tanta gente. Leggere che c’è la buona volontà per evitare il tutto, mi incoraggia! Spero inoltre che quest’anno ci siano meno proteste da parte dei residenti materani: effettivamente partecipare ad un evento del genere e leggere le scritte di protesta al di fuori delle abitazioni non è stato proprio il massimo. Spero che ci siano i margini per mediare tra le esigenze della popolazione e quelle del turismo.

    Inoltre, spero davvero che questa città possa diventare capitale europea della cultura: ho già visto girare su TG2 il promo della candidatura e mi ha fatto sentire davvero orgogliosa di vivere qui. Abbiamo terre stuoende, troppo spesso abbandonate e poco valorizzate per cultura, tradizioni, storia. Sarebbe veramente bello avere questo onore e magari vedere tutto il territorio circostante essere un giorno avvantaggiato da tale prospettiva, inclusa Montescaglioso.

    1. samarcanda

      Io penso che Montescaglioso dovrebbe inserirsi con i propri eventi  tipo Sagra delle Pettole, i Cucibocca, le mostre di presepi che si fanno nell’Abbazia , i vari concerti di Natale.  per esempio per fare già da ora pubblicità a livello provinciale, l’afflusso di turisti a Matera è notevole e con tendenza in aumento  ma se negli infopoint non c’è uno straccio di manifesto informarivo… o anche una pubblicazione degli orari fal  quale puo’ essere il vantaggio per il territorio montese?

      Ma se ognuno gioco nel suo piccolo orto … stai pur certa cara  Apemaya che l’orto rimane piccolo..

      1. Ape Maya

        Sono perfettamente d’accordo con quello che dici. Ma come modificare la situazione? Da che parte cominciare? Cosa c’è che impedisce un’azione comune sul settore turistico? Cos’è che divide Montescaglioso? Chi deve agire?

        Le domande son sempre le stesse, le risposte non so se arriveranno mai. Ecco perché secondo me, come già ho detto su questo sito in un vecchio post, sarebbe stato veramente utile istituire un assessorato al turismo in questa nuova amministrazione. C’è tanto da fare e non penso che l’iniziativa di privati basti a costruire qualcosa di grande e importante per la nostra città. Inoltre bisognerebbe anche svegliare dal lungo sonno profondo la Pro Loco, che dovrebbe già prendersi cura di queste tematiche. Non trovi?

        1. RoKKo77

          Se cè qualcuno che dovrebbe aprire la mente e aprire gli occhi e guardare alla provincia questa è Matera che ha solo il merito di essere capoluogo, ma non da spazio a nessuno, ma nessuno nessuno nessuno, sei materano? puoi partecipare, sei della provincia? non vali….al massimo puoi solo offire ma io Matera non ti do niente sei tu che mi devi dare….ape maya sono davvero tantissimi i tentativi di collaborare con Matera, come anche sono due anni che nel cartellone della candidatura di Matera abbiamo cercato di inserire anche eventi culturali montesi come il Carnevalone Tradizionale ma sai come è stato considerato da qualche Materano? un modo per fare animazione turistica tipo artisti di strada….questa è la mentalità che cè a Matera e quindi cosa ti aspetti? qui a Montescaglioso siamo mille volte piu svegli e forse è proprio questo il motivo che non fa partire la collaborazione, perciò stavolta non è colpa di nessun assessorato al turismo, nessun colore politico ma solo questione di testa che deve maturare.

          1. vince_ditaranto

            Buongiorno,

            credo che purtroppo Rokko abbia dato una interpretazione della situazione che non è molto lontana dalla realtà, o comunque ne coglie un aspetto non secondario.

            Premettendo che a mio avviso Matera è stupenda e merita anche più attenzione di quella che gli viene data, c’è da registrare una ossessione del materano per la sua città che ha poco di sano e a volte sfiora il patetico. Questo l’ho notato spesso dai discorsi con i molti amici di Matera, e questo sarebbe un dato ininfluente se non fosse poi rispecchiato anche da chi amministra e gestisce enti e strategie, persone che seguono fedelmente questo modo di pensare che si riscontra dall’uomo della strada.

            A questa mia considerazione, del tutto personale me ne rendo conto, devo aggiungere un’ esperienza che in qualche maniera ha confermato queste impressioni. Mi sono recato alla BIT (Borsa internazionale del turismo) a Milano due anni fa, li c’erano i padiglioni delle varie regioni italiane e c’erano le presentazioni delle attività turistiche delle varie province. Glisso sul fatto che lo spazio della Basilicata era nettamente il peggiore. Mi siedo e ascolto la presentazione della provincia di Matera fatta da un tizio (non ricordo cosa rappresentasse di preciso) che era, ahimè, materano. Risultato, in 30 minuti di spiegazione nonostante doveva parlare della PROVINCIA ha parlato SOLO di Matera.

            Questo è la mia percezione, se qualcuno volesse smentire con dei dati o delle info dettagliate sarebbe molto interessante.

            Il turismo (quello fatto bene e strutturato) è la nostra unica salvezza, dedichiamogli più attenzione.

          2. Ape Maya

            Rocco, non metto assolutissimamente in dubbio quello che dici, però è un vero peccato arrendersi così. Montescaglioso è troppo bella e troppo valida per essere trattata in questo modo. Sono troppo innamorata del mio paese per rinunciare all’idea che un giorno possa davvero progredire nel settore turistico. Ecco perché penso che, anche davanti a questi scogli, ci deve per forza essere un modo per valorizzarla, a dispetto di quello che pensano a Matera. Io ribadisco, anche dopo aver letto questi post, che l’unico modo per affrontare il problema sia che le istituzioni se ne facciano carico, quindi il Comune e la Pro Loco. I privati o le singole associazioni sono troppo deboli per combattere contro questo sistema.

            Un paio di modi per far emergere il nostro Paese mi vengono già in mente:

            1) facendo fronte comune con gli altri paesi della provincia che reclamano a gran voce più spazio nel settore turistico ( per esempio Valsinni, Policoro, Craco, Metaponto, etc)

            2) facendo in modo che la nostra Abbazia acquisti una popolarità tale da non riuscire a passare inosservata, in modo tale che Matera non possa fare più a meno di prendere in considerazione Montescaglioso.

            Secondo me non bisogna demoralizzarsi, ma continuare a insistere. Sarò magari folle, ma sarebbe un vero peccato abbandonare l’impresa.

          3. For Peace

            le nostre bellezze urlano di originalità, e noi a confrontarci su progetti e faraonici  piani per chissà quale futuro economico, montescaglioso, matera, ferrandina e tutta la regione meritano di più, siamo imbrigliati in una rete di incompetenti e puzziamo di fame, questa è la regione basilicata e montescaglioso ad oggi, vedremo cosa faranno questi nuovi amministratori, li giudicheremo, altro che barzellette, basta con le bugie

          4. Michele69

            Reduce dall’esperienza negativa del presepe vivente dell’anno scorso, in quanto ho partecipato attivamente alla cosa, allibito dall’ignoranza del materano medio e non solo… mi viene spontaneo chiedermi: Il materano ha davvero imparato qualcosa dagli errori o ORRORI dell’anno scorso ???

            Ci credo veramente poco, perché come abbiamo letto dai post precedenti, il materano E’ CONVINTO !!!, convinto di essere unico ed esistere solo lui nell’universo Basilicata.

            Tutte queste attività culturali che dovrebbero ruotare intorno a tutta la provincia, vengono invece monopolizzate da Matera citta e solo da lei, questo solo per colpa dell’egocentrismo del materano, che non ha ancora capito che se vuole vincere la sfida MATERA 2019 deve togliersi i paraocchi e spaziare lo sguardo verso altri orizzonti, che non sono da lei lontani.

            Spero che questo avvenga presto, per il bene della Provincia di Matera che merita e può offrire tanto per il turismo.

  2. samarcanda

    Forse da queste pagine bisogna richiamare chi è stato delegato al turismo in territorio provinciale, forse un cartellone eventi invernali fatto dal comune dovrebbe essere stilato e pubblicato in anticipo e non il giorno primo o il giorno stesso dell’evento.

    Forse un incontro preventivo con le varie associazioni presenti nei paesi bisogna farlo per programmare eventi culturali e religiosi visto che nel nostro territorio esistono e sono anche tanti e tutti parliamo di salvaguardia di tradizioni religiose e culturali.

    Visto che comunque ci sono gruppi di persone piccoli o grandi costituiti in aassociazioni,   gruppi parrocchiali,  pro loco locali, forse bisogna mettere in atto tutte queste energie e usando una parola tecnica fare  “sinergia” di tutte le forze presenti, non badare al piccolo orticello, ma vedere oltre il proprio giardino,  …

    Le istituzioni devono  servire la/le comunità e i rappresentanti eletti non devono incontrare i cittadini solo nel momento del voto e promettere l’inverosimile pure di arrivare a coprire una poltrona, questa non è politica per la comunità, il bravo politico lo si giudica nei fatti che giorno per giorno dal momento in cui ha la carica fa per la propira comunità, se no un cetto la qualunque vale molto di più. 

    Io parlo da libera  cittadina non iscritta in nessuna associazione, che  tramite queste pagine (Internet strumento di libertà) vuole semplicemente fare delle riflessioni insieme alla comunità montenet che servano da suggerimento, input, riflessione  per chi opera nel concreto della realizzazione delle cose. 

  3. gatto

    A ragà però criticate criticate e su questo siete dei mastri, ma non costruite niente, parlate di turismo dei difetti dei materani ma non vi guardtate a casa vostra. Cosa offre monte al turista? avete alberghi? oltre alla meravigliosa abbazia cosa offrite al turista??? Non sono d’accordo su chi dice che matera arraffa a discapito della provincia semmai è tra comuni che vi arraffate per avere briciole è giusto fare sistema ma l’input deve venire dai vostri amministratori che devono concordarsi con matera. La cosa giusta è come dite anche voi di fare sistema altrimenti chiusi nel proprio portone non si va lontano, cominciate ad investire sul turismo: alberghi, attività culturali e chi più ne ha più ne metta poi  ne riparliamo escludendo la  metalità paesenotta…

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi