The big question

The big question. Documentario


Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Il film documentario ‘The Big Question’ diretto da Francesco Cabras e Alberto Molinari. Si tratta del primo documentario italiano distribuito nelle sale degli Stati Uniti; pur avendo riscosso un reale successo in trenta festival internazionali (primo premio Sun Valley Film Festival Idaho 2006, AFI Festival, Jerusalem FF), ‘The Big Question’ in Italia non è stato distribuito nei cinema. ‘The Big Question’ è un lavoro dalla storia produttiva complessa: né backstage né documentario nell’accezione comune del termine, il film è stato girato sul set di un altro film ‘The Passion’ di Mel Gibson usato come microcosmo e contenitore umano. Gibson dopo averlo prodotto con la sua casa di produzione Icon, blocca il film, ne impedisce la visione e lo censura per quasi un anno a causa di divergenze teologiche sui contenuti dell’opera. Successivamente, a seguito di lunghe trattative, decide finalmente di liberarlo senza chiedere tagli, per rispetto di un lavoro che sotto il profilo artistico aveva comunque apprezzato profondamente. Francesco Cabras interpretava nel suo film la parte del ladrone cattivo Gesmas. Subito selezionato dall’American Film Institute Festival di Los Angeles, ‘The Big Question’ colpisce Andrew Herwitz (ex agente di Michael Moore per ‘Farehnait’), tanto da acquistarne i diritti di vendita, successivamente ceduti a ThinkFilm, la distribuzione americana indipendente più autorevole di documentari d’autore (Oscar lo scorso anno con ‘Born into Brothels’). Nel marzo di quest’anno ‘The Big Question’ esce nei cinema USA ma nonostante il notevole successo di critica e pubblico in più di trenta festival internazionali non viene distribuito nelle sale italiane. Tema del film di Cabras e Molinari è la ricerca personale del divino nell’essere umano. ‘The Big Question’ è stato girato tra Matera e Roma e ha tra i suoi protagonisti Monica Bellucci, Mel Gibson ma soprattutto comparse e figuranti lucane e romane. L’opera si ispira a ‘Comizi d’amore’ di Pier Paolo Pasolini.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

io sono quello che faccio

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi