Nuova Scuola Media

Come richiesto da LomFra pubblico le foto del progetto della nuova scuola media che si possono trovare anche sul sito della scuola.

Ovviamente non so quanto il progetto sia definitivo soprattutto dopo la scoperta del muro di Tot e nella speranza che la possibilità di costruire la scuola altrove sia seriamente presa in considerazione.

Ecco le foto. A voi il giudizio.

nuova scuola media

nuova scuola media

nuova scuola media

nuova scuola media

nuova scuola media


Commenti da Facebook

15 Commenti

  1. benna

    Concordo con Franco, questo è stile Littorio! Direi che poteva andar bene una settantina d’anni fa, non oggi! Un pò d’inserimento più morbido sulla strada, quel prospetto così pesante soffoca…
    E poi la statua benedicente… ma stiamo davvero diventando il paese dei “santocchi”? Almeno non servirà il vigile a gestire il traffico all’uscita della scuola, ci penserà la statua!

    1. Cinzia

      Più che il paese dei santocchi, cara Benna, siamo il paese di malati cronici di assoluta mancanza di campanilismo e inventiva. Siamo così incapaci di riconoscere il merito di concittadini che si sono distinti nella nostra comunità, che la prima personalità illustre cui ci viene da pensare subito, al momento di intitolare il palazzetto è … nientepopodimeno che … Woytila! E per assoluta mancanza di fantasia, il piazzale del loggione lo dedichiamo a … Giovanni Paolo II!!!! Saremo un po’ … ripetitivi?!?!?
      Sarà che il beato Karol tra qualche mese compirà il miracolo nelle urne elettorali? Se il suo solo contributo non dovesse essere sufficiente, interverrà dall’alto del suo piedistallo nell’omonimo viale, il predecessore Giovanni XXIII.
      Non sono una cattolica praticante e a volte non so neanche se posso definirmi cattolica, ma non è per questo che parlo in questi termini. Il punto è che mi sembra di assistere ad un ritorno al Medioevo quando la religione era strumento di dominio e controllo sui popoli. Franco Caputo ha ragione: quale mossa più abile di sostituire il nome di un “terrorista” con il nome più pacifico e conciliante di un Papa?
      Se il nome di Carlo Salinari, a distanza di decenni, si è rivelato non più adatto alla Scuola Media, perchè non intitolare l’istituto a qualche rappresentante di valori universali, senza distinzioni ideologiche nè religiose, che abbia qualche attinenza con la funzione della scuola: educare a pensare e scegliere in libertà e coscienza? Abbiamo così tanta paura di recidere il cordone ombelicale con la Chiesa? Siamo talmente intimoriti da quell’equo concetto di laicità?

  2. LomFra

    se proprio si deve mettere la statua mettiamoci Pitagora ke ha molta + attinenza con monte… e poi lo spazio verde dietro resterà relegato alla vista delle classi e probabilmente inutilizzato… 

    ramingo errante

    1. falco

      A  parte il mio precedente intervento sulla papa-city, a prima vista più che una scuola mi sembra la “CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA DELLE RAGAZZE MADRI E ORFANI DI GUERRA” gestito da suore figlie di S. Anna.

      Sarei curioso di conoscere il progettista di tale stile.

      Sicuramente, se sarà siffatta, alla sua inaugurazione comparirà uno striscione ricavato da lenzuolo bianco con sù scritto, con bomboletta sprai di colore azzurro, GRAZIE MARIO.

      1. LomFra

        ma dai, tu ke ti kiami falco, dovresti essere sopra le parti, invece, come sempre fuori luogo… se tutti dovessero agire così, spray blu o spray rosso, nella sola basilicata, non ci sarebbero più lenzuoli bianchi da appendere… ma daiii, sfiori il grottesco… impara prima a non contestare solo in una direzione —>

         

        sii propositivo piuttosto, e soprattutto non avere il prosciutto di parma sugli occhi !!! 

         

        ramingo errante

        1. anycamy

          Non ho parole. Obsoleto, pesante poco contestualizzato invasivo in tutti i sensi! Per non parlare della statua!

          Ma chi è il progettista?  Se è convinto della sua idea che la illustri!

          Forse sarebbe il caso di fermarsi a riflettere un attimo. Forse sarebbe il caso di pretendere dal comune di indire  un concorso  per  giovani progettisti (non è un consiglio disinteressato 🙂 ) Mi auguro che non venga mai realizzato. Viviamo in un epoca dove si parla molto di risparmio energetico di salvaguardia dei siti e di bioarchitettura questo progetto è l’esatto contrario. L’amministrazione dovrebbe pretendere questo tipo di approccio progettuale per l’interesse della comunità. Non aggiungo altro

          P.S. rimpiango la vecchia struttura che era molto più attuale di questa

        2. falco

          Dai non avere la coda di paglia , era solo una battuta!! Non si può??

          Il lenzuolo e la bomboletta non era assolutamente riferito al colore politico ma allo stesso striscione che era affisso sul muraglione dELL’ESTRAMURALE di fronte a

          Montevetere quando inaugurarono l’altro scempio, ossia quando inaugurarono la

          posa in opera della statua della VERGINE DEL BUON CAMMINO.

          Sappiatelo tutti sono un credente, poco praticante, ma credente.

          Da credente ti assicuro per nulla contento e tanto, tanto arrabbiato.

          Si disse, allora, che oltre al valore simbolico e religioso i costi sarebbero stati appianati da una grande affluenza di pellegrini.  

          Ecco approfitto per suggerire, anche in questo caso per una corretta trasparenza dell’operato dei nostri amministratori, di approfondire su quanto questa operazione sia costata alla collettività del paesello e se i lavori siano stati appaltati correttamente secondo i canoni di legge. Senza considerare, anche in questo caso lo scempio che si arrecò all’ambiente con l’abbattimento parziale del

          Cozzo Montevetere ( non sono ambientalista.).

          Detto questo mi aspetto che  LomFra mi dia dello sporco Comunista.

           

           

          1. SpigaVacand

            …il nastro è stato tagliato…diamo ufficialmente il via ad una lunga, estenuante, incessante, stressante, divertente, coinvolgente CAMPAGNA ELETTORALE…se i presupposti sono questi ci sarà da divertirsi moltissimo!!!Wink cmq scherzi a parte, l’accaduto del muro, vero, griffato o falso che sia, deve farci capire, se ancora ce ne fosse bisogno che a Monte, così come spesso succede in Italia, la democrazia si riduce ad essere una dittatura della maggioranza che fa (ci vuole l’accento???) e disfà (quì sì) a suo piacimento infischiandosene dei pareri e delle richieste della gente.

            Vi riporto alcuni piccoli esempi nazionali e comunali

            • Con una stragande maggioranza gli Italiani votarono contro il finanziamento pubblico dei partiti e per una legge elettorale completamente Maggioritaria. Quanti miliardi pubblici finiscono nelle cassaforti dei partiti…e con che sistema abbiamo votato alle ultime elezioni????
            • Personalmente dopo aver raccolto innumerevoli consensi feci un’esplicita richiesta all’assesore al ramo per prolungare di almeno un’ora la chiusura parziale del traffico serale nei giorni festivi….voi montenettisti che risiedete al nord avete notato come è bello passegiare a Monte la sera????….potrei continuare all’infinito ma mi fermo qui per non annoiarvi; concludo con una provocazione (simpatizzo per i radicali e amo le provocazioni :-)) ….e se alle prossime comunali non ci limitassimo soltanto ad essere spettatori?????
          2. michela

            sì, ma come? lista civica? sarebbe l’ideale, ma rischiosissima di fallimento… qual è la tua proposta?
            iniziamo a discuterne.
            topobiche_81

          3. LomFra

            perkè aggiungere ankora un aggettivo dispregiativo alla parola comunista, un ideologia utopica dimostratasi non a misura d’ uomo …

            vuoi del comunista? e bene, comunista, tu hai tirato in ballo montevetere, cosa c’entra?

            il mio post era diretto all’ipocrisia con cui affronti gli argomenti, tiri in ballo appalti, come se ci fossero i buoni e i cattivi, i retti e gli scorretti… ti dò del comunista per il muro ke fai, muro di berlino? nemmeno, almeno quello aveva una facciata che dava ad occidente…

             

            cmq, tornando a quello che ti volevo dire, ti invito ancora ad essere un pò più a 360° riguardo le tue critiche, è tutto! se invece vuoi fare propaganda allora ti invito, fra qualche mese, a salire su di un palchetto ed esternare lì le tue antipatie! di kiakkiere se ne fanno tante, ma quando si parla di fatti tu dove sei? (allusione all’incontro che hai mancato con zodd).

             

            se vuoi continuare a risp, fai pure, era solo un mio consiglio che puoi o no accettare, non ti risponderò più dato che, come diceva Albert Camus, “Bisogna pure che qualcuno parli per ultimo. Altrimenti ad ogni ragione se ne può opporre un altra: non si finirebbe più”

             

            ramingo errante

  3. Christian

    è vero ragazzi stiamo diventando la papa-city!!tutto questa devozione alla kiesa,mi kiedo soltanto se qualke giorno avremo dalla chiesa qualcosa in cambio x tutta questa “devozione”…Poi si parla tanto di “alleggerire” il nostro paese dalle strutture e poi ci presentano questi progetti..mah..nn lo capisco proprio! e poi ancora cn quei fastidiosi riflettori(modello piazzetta mianulli) ke puntano direttamente ai nostri okki e accecano la nostra visuale!!!io mio figlio nn ce lo vedrei in quella struttura…possibile ke nn siano capaci di realizzare qualcosa di moderno e soprattutto “colorato e allegro” di modo da rallegrare in nostri ragazzi??? veramente pessimo tutto!!!..ma tanto noi giovani parliamo, parliamo ma nn ci ascoltano mai..e come pretendono di farci restare nella nostra bella montescaglioso??? …con l’aiuto della chiesa forse???….

    P.s. a proposito di kiesa leggetivi questo articolo ke ho trovato navigando tra le varie testate giornalistike, qualcosa di ASSURDOO!!!!

    http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=62224

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi