domenica 20 Settembre 2020

Avviso alle Famiglie , Fumare è vietato ai minori di 16 anni

Vorrei porre all attenzione i quelle famiglie che hanno figli con età compresa tra i 10 e i 14 anni circa , che voi sappiate i vostri figli FUMANO ?

essendoci una legge che dice:

La normativa italiana sul tabagismo , con l ‘obbiettivo di tutelare la salute dei cittadini , in particolare dei giovani , stabilisce il divieto di vendita e somministrazione di tabacco ai minori di 16 anni , a cui è VIETATO anche di fumare nei luoghi pubblici… ecc.ecc

ultimamente nel plesso delle scuole elementari è frequente vedere gruppi misti di ragazzi appartati in vicoletti o seduti  su scale a FUMARE.

Un Cittadino qualsiasi avrebbe l obbligo di rimproverarli ?

 

 




Commenti da Facebook

3 Commenti

  1. torrista

    In Giappone si vedono in effetti scene di questo tipo. Signori che costringono ragazzini a buttare le sigarette…poi un minuto dopo magari se ne accendono un’altra. Purtroppo  non credo sia un metodo efficace…L’educazione sanitaria è qualcosa di più ampio, poi sta alla coscienza del singolo decidere come agire in situazioni di quel tipo

    1. ZODD

      Torrista , visto che l italia vanta una scuola di grandi livelli , che si attivino altre materia , come educazione sessuale no solo educazione fisica, e anche educazione del rispetto della propria persona , che si attivino i psicologi ecc , oltre all impegno dei genitori di saper monitorare i propri figli . poi passiamo la palla alle istituzioni che vigilino sui rivenditori di tabacchi affinche sia garantito il diviento di vendita ai minori .

      1. torrista

        Concordo pienamente Cap. 🙂
        Dal punto di vista legale l’attuale ministro della Salute (con cui mi trovo d’accordo per diverse cose) proprio recentemente ha insaprito le pene per la vendita di prodotti a base di tabacco ai minorenni, resta il problema che tu fai presente, la vigilanza…
        Ma forse ancor più importante è il discorso dei genitori che devono essere attivi nel monitorare determinate situazioni.

        Non mi voglio nascondere dietro un dito, siamo stati tutti adolescenti, e io stesso ricordo bene che molte cose che mi diceva mio padre “da un’orecchio enrtavano e dall’altro uscivano” 😀 Però cmq alla lunga lasciano il segno.

        Altro tasto interessante che hai toccato è quello dell’educazione sessuale che spesso suscita sorrisetti di sufficienza perché magari è vista come una “roba da preti”…L’argomento mi coglie in prima persona perché nella città in cui abito ho fatto iniziative sia nelle scuole superiori che per i primi di anni di università sul tema della prevenzione della malattie sessualmente trasmissibili e devo dire che, pur essendo scettico in principio, mi sono in parte ricreduto: per gli studenti universitari è più facile, nelle scuole superiori la maggior parte non ti ascolterà, ma su 30 ci saranno un paio che in qualche modo rimarranno colpiti e avrai raggiunto almeno in parte il tuo obiettivo 🙂

        Sarebbe bello farlo nelle nostre zone, prima o poi ci riuscirò 😉

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi