Garagezz

Cari amici, sono Mario Ventrelli da Pisa.

Volevo invitarvi a visitare il sito web del sestetto jazz (e oltre) nella quale “milito” attualmente:

http://www.garagezz.it

All’interno ci troverete file audio in Mp3 e video del gruppo!

I commenti, di qualsiasi tipo sono bene accetti!


Commenti da Facebook

16 Commenti

  1. Francy Lomonaco

    Vola Ventrelli Vola! Una “seria” rimpatriata ogni tanto ti farebbe bene! A me sicuramente farebbe tanto bene! Una sessione per questa estate?? Il tema è Elvis “Apertis Verbis”. Si potrebbero reinventare brani celebri tratti dal sano e fluido rock & Roll. Ti prego dimmi di si.

    Auguri. a presto!

    1. Amne20

      Grandissimo Mario!!!

      Che piacere ritrovare tracce di te su Montenet, vedo che ogni tanto di ricordi delle tue radici…

      Sai molte volte, guardando le mie di radici, rispolvero i tempi in cui “I Policandri brillavano nei boschi….” del Breznev Fun Club, la folgorante band in cui ho avuto la fortuna di poter militare, a cui devo l’apertura di 330° dei miei orizzonti artistico-musicali divenuti eclettici!

      Avevo solo 17 anni e ricordo ogni istante di quel meraviglioso periodo, a partire da quando il sottoscritto (Sax Soprano e Alto) e Gianfranco Menzella (Sax Tenore e Baritono), inesperti ragazzini, varcammo per la prima volta la soglia dello “Scermizio”, dove ad attenderci c’erano i “mostri” musicali di Monte e dintorni: Tale Mario Ventrelli alla batteria, Rocco Lomonaco e Rocco “U’Tedesc” Agatiello alle chitarre e i Laertini Gianni Nicastro al basso e il mitico Franco Sciscio al… cabaret!!! 😉

      Non ci pareva vero di entrare a far parte di una band composta da elementi di tale calibro, molto più grandi ed esperti di noi, ci sentivamo delle formiche al vostro cospetto! Ma come dimenticare che bastò montare gli strumenti, eseguire le prime delle geniali composizioni (in tempi dispariSSIMI 😛 ) di Rocco che i nostri occhi leggevano, e lasciarsi trasportare dal groove e dai lunghi assolo per dissolvere l’incantesimo della suggestione ed entrare in pieno feeling tra noi!

      Era solo l’inizio di quel periodo surreal-dadaista che ci vide calcare vari palchi d’Italia, suonare di supporto ai Folkabbestia, registrare per la prima volta in uno studio professionale, partecipare al concorso Arezzo Wave divenendo campioni regionali, fino ad arrivare ad esibirci nel Centro Sociale più famoso d’Italia, lo storico Leoncavallo di Milano! Tralasciando le innumerevoli esperienze che renderebbero la lista troppo lunga, vorrei solo ringraziarvi perchè so che senza la decisiva esperienza accumulata in quel periodo, oggi non sarei quello che sono! Jazz, Rock, Cabaret, Demenziale, Progressive, Blues, Hard, Contemporanea, Classica, Punk, Acustica … insomma, non mancava proprio niente, i Breznev Fun Club erano troppo avanti e ai concerti non ci limitavamo nel creare scalpore, vuoi per il tostissimo aspetto musicale, vuoi per il singolarissimo carisma del nostro frontman Sciscio, che sul palco ne combinava di tutti i colori!!! 😀

      Durante le vacanze natalizie ho rivisto Rocco (sarà felice Francy Lomonaco) e abbiam pensato che sarebbe troppo bello poterci riunire oggi, anche solo per una Jam Session, e confrontarci con tutte le esperienze acquisite da ognuno di noi nei dieci anni trascorsi dall’ultima volta che abbiam suonato insieme! Sarebbe un evento per noi stessi! Che ne pensi?

      Avrei anche un’altra richiesta da farti: potresti farmi una copia dei filmati ripresi durante i vari concerti del BFC? Ci tengo troppo!

      Ti auguro il meglio che possa desiderare e spero di poter assistere quanto prima ad un concerto dei grandi GaraGezz!!!

      A presto…

      Michele Motola

        1. Amne20

          Rokko77, perdonami!

          Sarà perchè sei entrato nella gloriosa band qualche tempo dopo, ma anche quando sei arrivato tu ne abbiam fatte di cotte e di crude…

          e visto che te la sei tirata non posso esimermi dal citare il modo in cui Sciscio, con l’inconfondibile accento laertino, ti presentava:

          … e al trombòòòuune…Rocco… DeNiiiicioooo!!!

          Ah ah uh ah ah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

          Mario, e com’ma fà c stù uagnòn?!?!

           

          1. Mario Ventrelli

             

            Carissimi amici: stamani mi collego casualmente sul mio computer di lavoro e scopro la notizia del mio nuovo sito web “in prima” sul sito Montescaglioso.net. Sono le sorprese che solo la musica sa dare (proprio mezz’ora fa ho lasciato Franco Battiato intervenuto ieri, nell’ambito de I Venerdì della Normale, sul tema del rapporto tra musica e cinema)!

             Ma la cosa più bella è vedere i commenti di alcuni amici che hanno condiviso con me una delle esperienze più sperimentali e per certi versi sovversive della mia (e a quanto pare anche della loro) vita: quella dei Breznev Fun Club. Il gruppo, palestra impagabile di estro e deboscia, si avvaleva delle composizioni ardite partorite dalla mente raffinatissima di Rocco Lomonaco, alle quali si sovrapponeva l’ardore porno surrealista del cantante trippone Franco Sciscio le cui liriche (perdonatemi la volgarità) avevano sobri titoli quali “Il capretto cazzuto” o “Wendy la pornazza”… I tanti che hanno avuto modo di assistere ai suoi spogliarelli dal vivo, nei quali ogni centimetro della sua adipe veniva svelata con la sensualità di un’Ava Gardner un po’ soprappeso, difficilmente riusciranno a dimenticarli (non si può in questa lettera però omettere l’altro cantante della band: il mitico Patrizio da Montescaglioso, pseudo- cantante pseudo-napoletano che in rigorosa mise nera da funerale era in grado di interpretare stonatissime sceneggiate napoletane su arditi poliritmi degni del miglior Frank Zappa: miracoli del BFC).

             Caro Michele: mi fa piacere che tu e Rocco serbiate un così bel ricordo di quell’esperienza. Dal canto mio sono in contatto con Rocco Lomonaco per una digitalizzazione di quei concerti affinché siano al più presto disponibili on line. Inoltre, come in un film di Fantomas, siamo sulle tracce dell’imprendibile Franco Sciscio di cui non si riesce a venire a capo ne’ del telefono e ne’ tanto meno della mail. Ma stando a quanto mi dicono amici bene informati, dovrebbe essere nascosto da qualche parte nella nebbiosa provincia di Milano. Se riusciremo a contattarlo si potrebbe pensare, per questa estate ad una rentrée dei BFC, cosa alla quale inizierò a lavorare da subito!

            p.s.: per quanto riguarda la scaricabilità o meno dei file mp3 presenti sul sito dei Garagezz, girerò il quesito al webmaster del sito. In ogni caso, per chiunque me ne dovesse far richiesta, sono disponibile a inviare i pezzi in allegato via posta elettronica. Ringrazio ancora gli amici di Montescaglioso.net per avermi permesso, attraverso la loro straordinaria iniziativa, di rivivere una surreale pagina della mia vita.

          2. ZODD
            Mario , ma quali ringraziamenti , una star del tuo calibro ehehehe o come meglio dire nu personagg com a Te 😛
            he dice il tuo nipotino batterista? eheeheh ha talento da vendere …
            rintracciali tutti e portali qui da noi in piu vi dico
            xke nn organizziamo un festival tipo kome ai vekki tempi
            VEstivALLONE? un bel tour musicali con le piu belle band del nostro paese … pensateci e organizzatevi tutti un’altra meta che Monte.Net ha in mente….
            bhe che ne dite Signori , sa da fa sta cosa? si accettano idee e iniziative qua ok
            buon fine settimana a tutti.
  2. Vitius

    WOW ke spettacolo!

    Anke se niente (o quasi…) emerge,sotto le acque della musica italiana qualcosa di montese emerge!!!!

    Spettacolare!

    Tantissimi auguri e 1 in bocca al lupo a tutta la band….

    Mario, tieni alto il gonfalone coi 3 colli e le 3 spighe anke in quel di pisa!!!!!!

    saluti…

    -Vitius-

  3. Antonio P.

    Ciao a tutti, stamattina cercando “Franco Sciscio” su Google sono finito qui…

    Sono originario di Laterza, inutile dire che sono stato folgorato dalle esibizioni dei BFC e in particolare dal frontman mio compaesano  che ancora con vari amici ricordiamo perfettamente.

    Se davvero avete del materiale digitalizzato dei BFC sarei interessatissimo ad averlo…

    Ovviamente cerchero’ di approfondire meglio la conoscenza dei Garagezz, e li faro’ conoscere ai miei amici.

     

    Grazie a tutti comunque, il solo leggere le vostre righe “rievocative” e’ stato molto bello.

    1. Amne20

      Ciao Antonio P.,

      con molto piacere leggo le righe da te redatte e ti annuncio che proprio in questo periodo è in fermento qualcosa che potrebbe portare i BFC ad una reunion consistente in un unico concerto estivo con tanto di Sciscio all’Opera!

      Per ora non aggiungo altro se non …

      Stay tuned!

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi