Comunicato PD Montescaglioso

LA CERTIFICAZIONE DI UN FALLIMENTO. UNA TRISTE PAGINA DELLA NOSTRA STORIA

Dopo aver letteralmente saccheggiato le finanze comunali durante il loro mandato gli incuranti ex amministratori di centro-destra con estrema disinvoltura ammettono i disastri compiuti.

Ebbene si, di fronte alla mole debitoria discussa nell’ultimo consiglio comunale costituita da anticipazioni di tesoreria, debiti fuori bilancio e debiti correnti per un importo pari a circa 8 milioni di euro, i consiglieri di minoranza ammettono le loro colpe anche se in lieve ribasso.A parer loro, infatti, il disavanzo di amministrazione non è di tre milioni e mezzo di Euro ma solo di due, quasi rivendicando tale cifra come un successo!

Niente di più vergognoso.

La cosa ancora più sconcertante è che NESSUNA NESSUNA NESSUNA motivazione politica è stata fornita dai responsabili del disastro finanziario che hanno avuto la brillante idea di rifugiarsi in una improvvida relazione tecnica “quasi bocconiana” contenente una infinità di inesattezze che, in tutti i casi, attengono a rilievi tecnici cui saranno gli uffici a dare ampi ragguagli.

A proposito avevamo dimenticato che in questi anni i nostri super eroi hanno fatto di tutto di più, anche i tecnici. E’ bene ricordare con quali risultati:

Cit. delibera Corte dei Conti n. 86/2012 avente ad oggetto “Pronuncia nei confronti del Comune di Montescaglioso relativamente al rendiconto 2009”.

Così si esprimeva la magistratura contabile in merito alla nostra situazione finanziaria <<…sono stati rilevati gravi irregolarità contabili e finanziarie e comportamenti, comunque, difformi alla sana gestione finanziaria>>.

In merito alla gestione dei residui (oggetto della relazione del gruppo di minoranza), la Corte dei Conti, invece, così si esprimeva: << …a rendere ancora più significativa la criticità sopra segnalata si aggiunge la gestione dei residui, soprattutto attivi di parte corrente risalenti a gestioni anteriori al 2005 che non solo non vengono riscossi ma rappresentano una percentuale quasi doppia rispetto alla soglia di attenzione individuata nel 15%>>.

Di fronte a questa triste rappresentazione della realtà l’Amministrazione Silvaggi ha semplicemente voluto fare chiarezza partendo da dati veritieri per poter impostare al meglio una campagna di rigore e di risanamento dei conti comunali necessaria ad una seria programmazione politica.

Anche l’adesione al Piano di riequilibrio pluriennale, unica strada indicata dal Revisore dei Conti come alternativa al dissesto finanziario, è stata boicottata dal centro-destra che messa di fronte all’unica possibile soluzione anche per far fronte al pagamento dei debiti verso le imprese, per lavori commissionati dal centro-destra senza copertura finanziaria, ha preferito lavarsi le mani in questo modo:

viditavill vu’.

Ad ogni cittadino trarre le dovute conclusioni.


Ufficio Comunicazione PD Montescaglioso


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. vince_ditaranto

    Devo dire che la comunicazione del PD proposta in questo post è difficile da smentire, i nodi ahimè ormai vengono al pettine e ormai sembra evidente che la gestione degli ultimi 10 anni delle casse comunali da parte dell’Amministrazione Venezia è stata per lo meno “discutibile”, per usare un eufemismo. Credo che quando interviene un organo come la Corte dei Conti ci sia poco da replicare o rimbalzare, i fatti sono incontrovertibili.

    Come cittadino quindi non posso non addebitare al centrodestra montese del recente passato delle colpe evidenti, sia amministrative ma anche politiche. Questo per me è acclarato. 

    Sempre da cittadino però non posso non ampliare la mia disamina e far osservare un fatto altrettanto evidente alla dirigenza del PD di Montescaglioso. Durante questi anni in cui le casse del Comune, quindi i soldi del cittadino, venivano scelleratamente dilapidati il vostro partito dov’era? In letargo? Chiaramente ha un peso minore, ma il compito dell’opposizione è quello di vigilare sia politicamente che anche legalmente. L’attuale amministrazione è fatta da molte persone “nuove” nel partito e al Comune, ma lo zoccolo duro del partito è li da tempo e credo debba assumersi delle responsabilità. Perchè non hanno denunciato quello che stava accadendo? Perchè il partito che perde le elezioni in Italia non fa mai opposizione ma pensa a fare altro?

    Sarebbe bello se qualche dirigente locale del PD rispondesse a queste piccole obiezioni.   

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi