Miracolo a Monte? alla faccia della democrazia!!!!

Vorrei porre una domanda ai gestori del gruppo facebook “Miracolo a Monte”, gruppo chiaramente di ispirazione 5 stelle, e in particolare a Franco Lomonaco.

Prima sono stato rimosso dai componenti del gruppo da parte di un amministratore nonostante i miei commenti sono stati sempre rispettosi nei confronti di chiunque ; ieri è stata rimossa una foto che metteva in evidenza le bugie del Sindaco di Parma Federico Pizzarotti a proposito dell’inceneritore.

E’ questa l’obbiettività e la democrazia partecipata cui si richiamano i 5 stelle e il gruppo “Miracolo a Monte”?

Complimenti, proprio una bella dimostrazione.


Commenti da Facebook

12 Commenti

  1. tm

    Complimenti Pizzarotti, 110 e lode
    Egregio Sindaco Federico Pizzarotti, sono passati solo pochi mesi da quando dalle pagine del mio blog, voceliberafidenza, invitavo i cittadini di Parma a votare per Lei alle amministrative dello scorso anno.
    Lo feci con estrema convinzione pur essendo io uno di sinistra; in Lei e nel movimento che rappresentava vedevo allora quella ventata di nuovo che poteva portare Parma verso un reale cambiamento.
    Non esitai un solo istante nell’andare controcorrente rispetto alle posizioni del partito in cui militavo, SEL, in quanto ritenevo e ritengo tutt’ora che la scelta fatta dal Centro Sinistra di candidare alla carica di Sindaco il Presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli altro non fosse che il naturale prosieguo di un modo di fare politica che ancora una volta andava verso gli interessi delle solite lobbies che da anni gestiscono la vita economica di Parma.
    Le sue posizioni chiare sull’inceneritore di Ugozzolo, contribuirono in maniera determinante nella mia scelta visto anche la posizione molto equivoca assunta da SEL sulla questione.
    Ieri ho visto la sua intervista su rai 3 in mezz’ora di Lucia Annunziata; non Le nascondo il forte senso di disagio provato nell’assistere al suo incomprensibile e patetico tentativo di trovare delle giustificazioni al suo inoperato.  Non sto qui a ricordarLe le tante dichiarazioni fatte durante la campagna elettorale sul come avrebbe ad ogni costo bloccato l’apertura dell’inceneritore; le abbiamo ascoltate tutti e se oggi affermi ilcontrario lo fai sapendo di mentire. Non sto neanche a ricordarLe il modo pittoresco e imbarazzante con il quale Grillo affrontò la questione nel suo comizio affermando che si sarebbe dovuti passare sul suo cadavere, appoggiando la mano sulla Sua spalla, prima che qualcuno potesse accendere il forno; voglio però ricordarLe e chiederLe anche le ragioni, che Lei non ha mai fatto approvare in Consiglio Comunale, dove per’altro godete di una maggioranza assoluta, un ordine del giorno che andasse nel senso dell’impedimento dell’accensione dell’inceneritore.
    Mi spiega Si. Sindaco come mai non ha ritenuto di dover dichiarare il territorio di Parma zona ad emissione zero di diossine? Qualcuno poteva per caso impedirglielo?
    Sarebbe bastato questo per mettere in seria difficoltà IREN dal momento che non esistono ad oggi impianti in grado di funzionare senza emissione di diossine.
    Credevi forse che per amministrare una città bastasse recarsi a lavoro in bicicletta o stare attenti all’orario di timbratura dei cartellini da parte dei dipendenti?
    No Egregio Sindaco, amministrare vuol dire innanzitutto sapersi assumere delle responsabilità e se il caso saper anche osare pur di dare alla propria città gli indirizzi di crescita in cui si crede.
    Se come ipotizzabile l’impianto potrà arrecare gravi danni alla salute dei cittadini di Parma, cosa farà, andrà Lei dai familiari di coloro che si saranno ammalati di cancro a spiegare che devono prendersela con gli amministratori precedenti e che Lei nulla ha potuto altrimenti si sarebbero dovuti pagare delle forti penali?
    Bravo Pizzarotti, Lei è riuscito anche dove nessuno fin’ora era mai riuscito: calcolare quanto vale la vita di un essere umano.
    Mi consenta Sindaco ma questo devo proprio dirglielo: Lei ha imparato troppo in fretta.
    Molti politici, anche quelli che solitamente Lei e il suo movimento amate tanto criticare hanno impiegato anni prima di imparare l’arte del prendere in giro la gente; a Lei invece sono bastati pochi mesi e già lo vediamo in televisione ad arrampicarsi sugli specchi come neanche un ragno con le ventose saprebbe fare.
    Complimenti è stato davvero bravo, ha conseguito una laurea in politicologia avanzata con un bel 110 e lode.
    Tonino Ditaranto

     

    1. montescaglioso cinque stelle

      “Ho sempre detto che avrei fatto quello che era nelle mie possibilità per fermare l’inceneritore, le battaglie si combattono anche se non si è sicuri di vincerle, se si pensa che siano giuste” commenta Pizzarotti, che non si dà per vinto: “Questa battaglia comunque non è ancora finita”. Vero è che a Ugozzolo l’impianto brucia già, ma di carte da giocare per spegnerlo ce ne sono ancora, anche se a questo punto nessuna può dare la certezza di una vittoria. Sull’iter di autorizzazione ai lavori pende un’inchiesta che conta tredici indagati tra i vertici di Iren, Provincia e Comune di Parma. L’accusa è di abuso d’ufficio e abuso edilizio, ma potrebbe spuntare anche il reato di corruzione. Poi c’è la richiesta della Procura di sequestrare il cantiere di Ugozzolo, già respinta due volte, sui cui dovrà pronunciarsi la Cassazione. I tempi della giustizia però non coincidono con quelli della società Iren, che per aprile ha previsto l’effettiva entrata in funzione del forno.

      Adesso caro Tonino possiamo parlare….

  2. tm

    Parliamo pure caro “Montescaglioso”, devo chiamarti cosi visto che non conosco il tuo vero nome. L’inchiesta della Procura cui ti riferisci, riguarda esclusivamnet dei presunti abusi edilizi denunciati oltretutto dall’amministrazione precedente a quella di Pizzarotti; ciò che si contesta oggi a Pizzarotti non è il fatto che non abbia provato, cosa che a mio avviso ha fatto davvero in maniera blanda, ma il fatto di aver impostato una intera campagna elettorale sul fatto che lui ad ogni costo non avrebbe mai permesso l’entrata in funzione dell’impianto. Lo stesso Grillo in piazza Graibaldi durante il suo comizio per le amministrative tuonò dicendo che prima di accendere il forno sarebbero dovuti passare sul cadavere di Pizzarotti. Naturalmente alle scemenze di Grillo non ho mai dato alcuna importanza; importanza invece va data al fatto che in 9 mesi di amministrazione Pizzarotti non esiste ad oggi un solo atto di Consiglio o di Giunta che vada nella direzione di vietare l’impianto. La scusa di Pizzarotti è sempre stata quella che si sarebbero dovuti pagare parecchi milioni di penali. Ma veramente crediamo che la salute dei cittadini la si debba valutare in base alle penali? A che serve essersi costituiti parte civile in un processo per abuso edilizio che per bene che vada potrà vedere una condanna degli indagati ad una semplice multa quando non si ha il coraggio di assumersi delle responsabilità politiche? Ti ricordo che per Scanzano in prima fila a fare i blocchi c’erano i sindaci dei comuni interessati, ad oggi Pizzarotti non ha mai portato la gente a rare una minima protesta davanti all’impianto. Dirò di più anzi, lo stesso GCR, molto attivo prima della elezione di Pizzarotti con manifestazioni che vedevano scendere in piazza a Parma migliaia di cittadini, stranamente dal giorno delle elezioni è comoletamente sparito limitandosi ad indire una sterile fiaccolata il 15 dicembre scorso in occasione di Santa Lucia. Sarà forse perchè un uomo del GCR è oggi assessore all’ambiente del comune di Parma?

    1. montescaglioso cinque stelle

      Caro tm il mio nick non lo vedi perchè è lungo comunque è montescaglioso cinque stelle. Stiamo parlando di un qualcosa che era già stato approvato precedentemente all’entrata di Pizzarotti, e lui oggi non fa altro che combattere per fermare questo disastro ambientale oltre che ai danni conseguenti sulle persone. Diamogli il tempo, mica ha la bacchetta magica !! Se si vuole strumentalizzare qualsiasi cosa che il M5S oggi intende fare, allora iniziamo da tutta la merda che hanno proposto e che hanno fatto i governi precedenti, in questo caso sai quanto potremmo parlare?? Non vado oltre perchè a noi piace parlare su cose concrete e non su quello che ancora deve accadere…..

      1. tm

        Caro “Montescaglioso ecc. ecc.” il mio nick TM sta per tonino mustazz, ovvero nome e soprannome in questo caso e comunque firmo sempre i miei post con Tonino Ditaranto, al punto che a Monte e non solo anche le pietre sanno cosa voglia dire “TM”. Io purtroppo ancora non ho il piacere di conoscere la persona con cui sto parlando. Pazienza

        Sta combattendo che cosa? ma ti rendi conto che l’impianto è entrato in funzione? Nessuno accusa Pizzarotti per essere stato lui a volere l’inceneritore e per favore non farmi le prediche sulla merda dei governi precedenti visto che ritengo sai molto bene come la penso e non ho avuto remore nell’appoggiare Pizzarotti e il Movimento 5 stelle alle amministrative di Parma. Visto che ti piace parlare di cose concrete, ti sembra inconcreto il fatto che non esiste una sola delibera della giunta Pizzarotti o del suo Consiglio comunale contro l’inceneritore? Ti sembra inconcreto l’aver raddoppiato il costo di servizi primari come gli asili nido, l’assistenza agli anziani, gli scuola bus? ti sembra inconcreto l’aver dato disposizione ai vigili urbani per raddoppiare le multe in città per fare cassa provocando le stesse ire  dei vigili che si lamentano che invece di essere adibiti alla sicurezza cittadina vengono trattati da esattori? ti sembra inconcreto l’avre impegnato due milioni di euro per parare il culo ad una banca cittadina che si era esposta troppo nello SPIP? Ti sembra inconcreto l’aver dato una consulenza esterna per il prosieguo dei lavori su un ponte sul quale durante la campagna elettorale lui stesso aveva dichiarato che non doveva assolutamente realizzarsi? ti sembra inconcreto che rifiuti di incontrare la FIOM o altre categorie sindacali o associative con la scusa che lui incontra solo i cittadini? Potrei continuare e scrivere un papiro sul modo di operare dell’Amministrazione Pizzarotti. La verità che anche il movimento 5 stelle deve riconoscere che le tante promesse che fanno durante la campagna elettorale altro non sono che specchietto per le allodole al pari dell’IMU che voleva rimborsare Berlusconi. 

  3. vince_ditaranto

    Dai Tonino basta con questa storia di fare le pulci a tutti i costi a M5S,

    è davvero seccante concentrarsi sulle pagliuzze e non guardare le travi.

    Basta, ti rendi patetico, non “schiumare” più.

    Il Movimento non è un partito, è una piattaforma messa a disposizione degli uomini di buona volontà (un pò come era il concetto di Monte.net, con tutte le dovute proporzioni), se sei una persona che vuole ancora fare politica dai una mano a questi giovani perchè a conti fatti le posizioni sono molte prossime alle tue.

    Se poi c’è soltanto rancore perchè loro stanno riuscendo a fare qualcosa che la sinistra non è riuscita a fare in 60 anni, allora ti capisco ma non ti giustifico. Io ho partecipato ad alcuni incontri qui a Milano (un paio), da allora mi arrivano mail che mi invitano a partecipare quasi ogni settimana. Il movimento è INCLUSIVO e chiede a tutte le forze sane della società di dargli una mano.

    Possibile che non lo capite? 

    Signori stiamo per affrontare qualche cosa di straordinario,[….], elezioni via Web […] Sarà un cambiamento epocale, duro, sbaglieremo, sbaglierò, mi accuserete di qualsiasi cosa, non lo so. […]quindi dateci una mano piuttosto che martellarci, a me e a Casaleggio, di darci delle martellate in testa, dateci consigli, una mano, abbiamo bisogno tutti uno dell’altro. Grazie.” Beppe Grillo

  4. tm

    Ciao Vincenzo sarò anche patetico come dici tu ma la differenza sta nel fatto che io le stronzate dei partiti vicini a me le so riconoscere e anche criticarle aspremante a differenza di qualcuno che invece sempre di più risulta essere prevenuto.

    intanto se ti va leggiti questi:

    Commento di Marco Cavallini, uno dei fondatori del Movimento 5 stelle a Fidenza

    Intervista allo scienziato Dr Stefano Montanari

    Poi se ti va ne riparliamo.

    Ricorda però che io ho avuto il coraggio di appoggiare pubblicamente il Movimento 5 stelle a Parma, tu invece a quanto pare continui solo con la solita pratica dello sputtanamento del centro sinistra.

    A buon intenditore poche parole.

    “P.S. la “cutrizzazione”di cui parla Cavallini è riferita a Cutro

    1. vince_ditaranto

      Tonino, solo tre cose:

      1- Chiunque legge monte.net sa benissimo che Corvo è filo M5S, ne parlo con entusiasmo da quasi tre anni. E non solo sul Blog, nella vita di tutti i giorni appena si parla di politica esprimo palesemente il mio pensiero e invito a sostenere M5S proprio perchè ci credo, voglio crederci. Ma io non credo alle persone o alle strutture o ai Grilli parlanti. Credo alla visione dello Stato e della società che un gruppo porta avanti. Questa è politica per me. Tu confondi pesantemente politica con amministrazione, legate ma non sovrapponibili. Chiunque abbia buon senso conosce i limiti e i “bachi” del movimento 5 stelle, qui nessuno è prevenuto caro Tonino. Forse possiamo illuderci e credere in qualcosa, ma non siamo mai prevenuti. 

      2- Io non sputtano proprio nessuno. Semplicemente trovo avvilente che l’unico Partito serio in Italia, ovvero il PD, non faccia cose di sinistra e sia ostaggio di una dirigenza ottusa e conservatrice. Lo critico spesso proprio perchè credo possa fare molto ma molto meglio. Degli altri non parlo neanche. 

      3- Smettila di schiumare contro il movimento. Si vede che ne parli con rabbia. Il motivo te l’ho già detto. 

  5. tm

    Vedi corvo in trigonometria mi sono fermato ai seni e ai coseni, alla tangente non ci sono arrivato cosi come non conosco un tubo di derivati e integrali. L’unica cosa che il mio povero e bacato cerevello riesce ancora a vedere è il tuo accanimento, a dir poco stucchevole in alcuni momenti, contro tutti e tutti.

    Essere prevenuti vuol dire vedere del marcio in ogni cosa che non è dalla nostra parte di visione del mondo. Possiamo rileggere montenet tutte le volte che vuoi e non troveremo un solo post o commento da parte tua in cui riconosci i meriti del PD o di movimenti diversi dal tuo modo di pensare. Se invece rileggiamo i miei post o commenti ti accorgerai che ho sempre dato a Cesare quello che è di Cesare, anche quando Cesare si identificava con i partiti di centro destra o anche con il movimento 5 Stelle.

    E’ vero che bisogna guardare le travi negli occhi degli altri, ma se non impariamo a guardare anche le pagliuzze nei nostri occhi allora vuol dire che non avremo imparato che la cosa più importante del dialogo è l’obbiettività.

    1. vince_ditaranto

      Vabbè Tonino, si sta degenerando: siamo arrivati a “chi sei tu e chi sono io”. Il discorso non va più da nessuna parte.

      Mi dispiace che tu veda “accanimento” nei miei commenti, mi piacerebbe che tu riconoscessi una naturale indignazione delle persone che sono libere di parlare. L’accanimento non è un mio modo di fare. Sulla stucchevolezza non posso garantire di non esserci caduto ogni tanto Linguaccia.

      Saluti

  6. tm

    Appunto Vincenzo si sta degenerando. Io credo di aver dimostrato nei fatti la mia obbiettività e la mia indignazione verso la classe politica attuale al punto di non essere andato a votare per la prima volta nella mia vità; ne tantomeno mi sono mai permesso di dire a qualcuno di stare schiumando o parlare per rabbia. Riconosco il merito alle 5 stelle di aver aperto una breccia nel muro di una politica corrotta e serva della casta; comincia a riconoscere anche tu a tua volta le tante disfunzioni che abbracciano il movimento 5 stelle e Grillo e Casaleggio in primis e poi potremo continuare questa discussione in maniera più civile.

    ciao

    1. Francesco Lomonaco FL

      Se vogliamo con le nostre azioni “determinare” un cambiamento… non si può prescindere dalle scelte che quotidianamente facciamo. Partiamo dal basso,  dalla  nostra vita e dal contesto in cui lavoriamo e “facciamo” cose. Siamo cittadini di un piccolo centro. Tutti i giorni compriamo il pane, mandiamo a scuola i figli, qualcuno va in chiesa, altri  frequentano associazioni… siamo una comunità che vive e lavora. Siamo noi che determiniamo il nostro futuro. Questo paese ha energie, risorse umane e culturali per vivere ben al di sopra della qualità del vivere attuale. DOMANDA. ?Qualcuno di noi (cittadini, associazioni, categorie professionali. etc. , nella storia politica recente a Montescaglioso è stato mai sentito o chiamato dal politico di turno per esprimere un parere sul Bilancio Comunale, sui Lavori Pubblici, sulla Educazione dei nostri figli?! Abbiamo sentito parole come condivisione, solidarietà, democrazia partecipata. Parole che oggi rischiano di “suonare” vuote anche in bocca anche a quei giovani coraggiosi che volessero tentare di fare qualcosa. Parole che rischiano di significare per sempre “fiction politica”, cioè la politica politicante di sempre.

      Parliamoci chiaro… difficilmente Grllo o Casaleggio… potranno interferire sulle scelte che, nel nostro territorio “, noi cittadini” faremo. Quindi rimbocchiamoci le maniche… mettiamo da parte i pregiudizi e lavoriamo per il Bene Comune… cioè il Bene di Tutti! 

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi