ALLERTA METEO NUBIFRAGIO

é in arrivo un violento nubifragio dalla costa jonica e sta interessando il nostro territorio

per la precisione marconia 145 mm di pioggia , strade allagate

bernalda statale 407 Basentana chiusa al traffico strada allagata (Statale 407 Basentana allagata tra Bernalda e Metaponto… Fiumi di acqua all’altezza dell’ ex stabilimento Troiano)

montescaglioso 59mm di acqua di cui solo 39 in 1 ora .

vi invitiamo a nonviaggiare di rimanere fermi li dove siete e di tenervi informati

questo link cliccando alla casella precipitazioni o venti vi permetterà di rimanere aggiornati sulle condizioni meteo

Siamo in continuo aggiornamento tramite i canali web come facebook twitter e altri dove amici e concittadini ci aggiornano in real time .

questa notizia vuole essere solo una notizia reale no un allarmismo o altro .

 

http://www.meteomarconia.it/retemeteobasilicata.php


Commenti da Facebook

18 Commenti

  1. Cinzia

    Grazie, Michele. Noi siamo rientrati da un’ora e mezza circa da Matera, dalla strada delle curve. E’ assolutamente impraticabile. All’altezza del bivio per Ginosa c’è solo fango. Evitare assolutamente di mettersi in auto.

  2. Cinzia

    Grazie, Michele. Noi siamo rientrati da un’ora e mezza circa da Matera, dalla strada delle curve. E’ assolutamente impraticabile. All’altezza del bivio per Ginosa c’è solo fango. Evitare assolutamente di mettersi in auto.

  3. fdisabato

    Confermo i dati meteo forniti da Zodd anche per la mia stazione meteo che ha segnalato 10,71 cm di pioggia domenica e 6,1 lunedì. Se non ricordo male, con l’alluvione del 1 marzo 2011 caddero in un solo giorno all’incirca 18/19 cm di acqua. Siamo li.

  4. ZODD

    Sospensione erogazione idrica Comune di Montescaglioso – 8 Ottobre 2013 A seguito del nubifragio abbattutosi nella serata di ieri tra Laterza e Matera, l’impianto di sollevamento idrico in località Terlecchia (agro di Matera) ha subito ingenti danni alle parti elettromeccaniche tali da non consentire il regolare approvvigionamento del serbatoio che alimenta l’intero abitato di Montescaglioso. Pertanto, al fine di consentire i lavori di manutenzione straordinaria, l’erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi, 8 Ottobre 2013, alle ore 7:00 di domani, 9 ottobre 2013, salvo imprevisti.

    1. ZODD

      Del ragazzo si erano perse le tracce, quando nelle campagne di Castellaneta era stata trovata la sua automobile con le chiavi inserite nel quadro. (..) Stamattina era stata trovata morta la donna di 30 anni, Rossella Pignalosa, della quale non si avevano notizie da ieri sera, anche lei è stata travolta dall’acqua mentre era in auto a Ginosa. I soccorritori stanno ancora verificando se vi siano ancora due dispersi, due coniugi che lavorano in zona, la cui auto è stata trovata vuota.

      E’ stata una notte di emergenza nell’area occidentale della provincia di Taranto, in particolare tra Ginosa e Laterza e attualmente il punto di maggiore crisi è a Ginosa. Bloccate per diverse ore nella nottata le strade che da Laterza portano a Santeramo in Colle e Altamura in provincia di Bari, e a Castellaneta in provincia di Taranto, rese impraticabili della massa d’acqua che si era accumulata. Crollato un ponticello sulla strada che va da Ginosa a Montescaglioso, in provincia di Matera.
      Transito impossibile anche da Ginosa a Laterza in prossimita’ dei ponti vicini ai due comuni per i quali si è temuto per la loro stabilità. Evacuata in parte contrada Marinella a Ginosa Marina per l’esondazione del fiume Bradano.
       Si segnalano una serie di danni ad auto, case e allevamenti zootecnici. Nella zona risiedono circa 400 famiglie mentre nel centro storico di Ginosa Marina viene segnalato il crollo di un abitazione disabitata. I sindaci di Ginosa, Vito De Palma, e di Laterza, Gianfranco Lopane, hanno disposto che oggi le scuole dei rispettivi comuni rimangano chiuse. Analogo provvedimento ha assunto anche il sindaco di Lizzano, Dario Macripo’, comune che si trova nel versante orientale della provincia. Tutta la zona del versante occidentale del Tarantino ha visto mobilitati i vigili del fuoco, forze di polizia, Protezione civile, 118 e operatori di soccorso. Il 118 era stato allertato anche per allestire un presidio medico avanzato nel caso in cui fosse stato necessario. Diversi gli automobilisti intrappolati dall’acqua a cui e’ stato prestato soccorso, cosi’ come a famiglie in difficolta’ a uscire dalle proprie abitazione (Agi).

      Fonte sassilive.it

      +++++ GINOSA: UN MORTO E TRE DISPERSI. TRA I DISPERSI UN 32ENNE DI MONTESCAGLIOSO +++++

      una coppia di coniugi e un uomo – il bilancio provvisorio delle violenti ed incessanti piogge che nelle ultime ore hanno colpito la zona di Ginosa e Marina di Ginosa. Lo si apprende dalla Prefettura di Taranto. La vittima, il cui corpo è stato recuperato stamani attorno alle 8, è la trentenne Rossella Pignarosa. I dispersi sono un un 32enne di Montescaglioso (Matera) e una coppia di coniugi trentenni che facevano i guardiani in un capannone.

  5. Francesco Lomonaco FL

    La Prefettura di Matera non ha diramato alcuna comunicazione nè prima dell’emergenza per prevenire, nè durante per informare, nè dopo per coordinare. 4 dispersi, 2 morti, arterie bloccate, trasporti fermi, case crollate, ponti distrutti, Prefettura inesistente. (Foschino Francesco sul web)

  6. falco

    Ormai è tempo di rassegnazione. Noi  cittadini inermi, deturpati e bistrattati,  vittime totali alla mercè del sistema. C’è una continua richiesta di denaro. Tasse, accise, balzelli di IVA, IMU, IRPEF, IRAP, ADDIZIONALE REGIONALE, ADDIZIONALE COMUNALE, IRES, TARES, TOSAP, SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE, IMPOSTE SULLA R.C. AUTO, TASSA DI CIRCOLAZIONE, CONCESSIONI GOVERNATIVE e così via. Una lista interminabile. Un fiume di danaro che elargiamo quotidianamente per trovarci puntualmente di fronte al più cpmpleto abbandono. Usciamo di casa la mattina e non sapere se vi faremo ritorno la sera. Questa è la situazione amici.

    Lo chiamano patto di stabilità quando sappiamo benissimo che di stabile non ha niente, anzi direi il contrario: INSTABILITA’!

    Tagliano l’essenziale per mantenere il superfluo.

    Pronti ad iscriversi alla  costituenda  associazione alluvionati del 7 ottobre che sicuramente avrà la solidarietà dell’associazione alluvionati dell ‘ 11 Marzo 2011 gemellata a sua volta con i terremotati del pollino già solidale con gli allagati di Metaponto ecc. ecc. eccc.. Rassegnatevi!

  7. tm

    Per dovere di informazione posto il link di questo blog fidentino nel quale è espressa la solidarietà alla popolazione di Montescaglioso e Ginosa e la vicinanza alle vittime. Naturalmente esprimo a titolo personale tutto il mio rammarico e la rabbia per questa immane tragedia che ha colpito il nostro territorio e la mia vicinaza alla famiglia dell’amico Michele Bianculli.

    Blog Fidenza

  8. Montescaglioso
    E’ stato trovato dai vigili del fuoco in località Pantano a Ginosa il corpo della seconda vittima del nubifragio che l’altro ieri si è abbattuto sul tarantino. Si tratta di Chiara Moramarco di 27 anni. Il corpo della donna è stato scoperto subito dopo la segnalazione del personale del corpo forestale dello Stato che durante una perlustrazione in un canale in località Bandiera, nel Comune di Ginosa, ha ritrovato un blu jeans e una felpa grigio/blu, che potrebbero appartenere alla vittima. Il ritrovamento del corpo è avvenuto grazie all’intervento di alcuni volontari della confraternita della Misericordia in contrada Girifalco nei pressi di Ginosa in provincia di Taranto, nei pressi dell’agriturismo “Valle Rita”. Il marito della donna Giuseppe Bari, di 35 anni, è ancora disperso. Nella stessa zona sono stati trovati gli effetti personali e gli indumenti dell’uomo. Lo ha reso noto la Protezione civile regionale, che ha intensificato le ricerche nella stessa area. Ancora nessuna notizia, invece, per le ricerche in corso sull’area di via Bandiera, limitrofa al percorso del fiume Bradano, dell’altro disperso, Pino Bianculli, di 32 anni, infermiere di Montescaglioso.
  9. Montescaglioso

     


    (foto di Antonella Losignore) GINOSA – E’ stato trovato poco fa il corpo della terza vittima del nubifragio che l’altro ieri si è abbattuto sul tarantino. E’ stato ritrovato a 5 chilometri di distanza dall’auto che occupava, insieme a sua moglie, la 27enne Chiara Moramarco, il cui cadavere è stato recuperato stamani ad una distanza di 13 chilometri.
    — a Ginosa Marina.

  10. Montescaglioso

    I dati relativi alla pioggia caduta a Marconia di Pisticci impallidiscono di fronte a quelli registrati dalla stazione Alsia di Montescaglioso
    Dalle 17 alle 22 del 7 ottobre sono stati accumulati 341mm.
    Poco meno di quanti ne erano caduti dal 1 gennaio al 7 ottobre a Pisticci. In sole 5 ore.
    Non è da escludere che in alcune zone del territorio in questione, non coperte da stazioni meteo, ne siano caduti ancora di più.

    Basti pensare che quel giorno a Montescaglioso i dati raccolti dalla nostra stazione erano di 86 mm di pioggia

    Forse chi non segue la meteo non si rende conto della mostruosità del dato in questione.
    Un evento semplicemente pazzesco! Impensabile per queste zone.
    Tempi di ritorno ultra-secolari.

    Da semplice servizio , ora è diventata una passione e volendo come accaduto il giorno 7 anche una prevenzione e aiuto per i tanti montesi e non solo che tramite web mi chiedevano info sulla situazione .

    Informazioni prelevate dal gruppo  fondato da Raimondo Alberto , e con esso e tutti gli altri soci ,in tempo reale ci scambiavamo informazioni metereologiche o di disagi di cittadini foto e tutto il materiale utile alla siceurezza e prevenzione.indirizzavamo tutte quelle informazioni sulle pagine locali e istituzionali .

    vi inserisco le tabelle
    Fonte Servizio Agrometeorologico ALSIA

    DATI GIORNALIERI
    stazione di montescaglioso
    GIORNO                    tm med tm min tm max ur med ur min ur max prec
    05/10/2013               14,4    8,1      20,2         74,5   50,0    88,1     5,4
    06/10/2013               17,6  14,2     19,7          91,1   88,0    92,8    82,8
    07/10/2013               18,9  15,3      24,5         89,4   73,0    94,8    341,6

                                                                                 pioggia totale       429,8

     

    Legenda
    tm med temperatura media (°C)
    tm min temperatura minima (°C)
    tm max temperatura massima (°C)
    ur med umidità relativa media (%)
    ur min umidità relativa minima (%)
    ur max umidità relativa massima (%)
    2 di 28
    prec pioggia (mm)

  11. Montescaglioso

    Fonte Sassilive.it

    Ritrovato il corpo di Pino Bianculli: 4 morti per l’alluvione che ha colpito il Metapontino e l’area di Ginosa

    E’ stato ritrovato alle 9,40 di giovedì 10 ottobre il corpo di Pino Bianculli, l’infermiere di 32 anni di Montescaglioso travolto con la sua auto sulla strada in contrada Pantano mentre tornava a casa dopo una giornata di lavoro nella clinica di Ginosa. Il corpo era a due chilometri dal punto in cui è stata ritrovata la vettura di Pino, con le chiavi sul quadro e il freno a mano tirato. La salma è stata trasferita al cimitero di Montescaglioso. Per due giorni consecutivi i vigili del Fuoco del Comando di Taranto assieme ai volontari di Montescaglioso sono stati impegnati alle ricerche, fermate alle 20 di mercoledì sera e riprese in mattinata. Per le ricerche sono stati utilizzati tutti i mezzi da lavoro, concessi dalle imprese Stasi e Bitondo di Montescaglioso e Difonzo di Ginosa Marina. 

    Sale a quattro il bilancio dei morti provocati dall’alluvione che ha colpito il territorio di Ginosa e del Metapontino. Nella giornata di mercoledì 8 ottobre sono stati ritrovati prima il corpo di Chiara Moramarco e poi quello del marito Giuseppe Bari, di 35 anni. Secondo quanto si è appreso i due coniugi erano usciti di casa per fare la spesa con la propria auto ma sono stati travolti dalla tempesta. Il ritrovamento dei due corpi è avvenuto grazie all’intervento di alcuni volontari della Confraternita di Misericordia di Ginosa in contrada Girifalco nei pressi di Ginosa in provincia di Taranto, nei pressi dell’agriturismo “Valle Rita”.

    Il corpo della donna era stato ritrovato intorno alle 11,30 dai vigili del fuoco in località Pantano a Ginosa il corpo di Chiara Moramarco, la donna di 27 anni scomparsa durante il nubifragio che si è abbattuto l’altra notte sul tarantino.  Il corpo della donna  è stato scoperto subito dopo la segnalazione da parte di agenti del Copro Forestale: a seguito di una perlustrazione in un canale in località Bandiera erano stati già ritrovati due indumenti di Chiara Moramarco, un jeans e una felpa.  Nel pomeriggio è stato ritrovato anche il corpo del marito, Giuseppe Bari, trentacinquenne impegnato come guardiano in un opificio di Ginosa.  Nato a Santeramo anche se poi ha vissuto diversi anni ad Altamura, il giovane si era trasferito con la moglie a Ginosa per motivi di lavoro, dopo il matrimonio. Giuseppe Bari dopo aver lavorato per alcune aziende di trasporto da qualche era stato assunto come guadiano presso un opificio di Ginosa. Come è avvenuto per Pino Bianculli è stata ritrovata anche l’auto di questa giovane coppia altamurana.
    Ricordiamo che il nubifragio di lunedì sera aveva già provocato la prima vittima, una giovane di 30 anni residente a Ginosa, Rossella Pignalosa.

  12. Montescaglioso

    ORDINANZA 36 PROCLAMAZIONE LUTTO CITTADINO

    IL SINDACO ORDINA La proclamazione del LUTTO CITTADINO nel giorno 11 Ottobre 2013 in occasione dei funerali del giovane Pino Bianculli in segno di cordoglio e partecipazione per la sua prematura scomparsa.
    INVITA
    I titolari di attività produttive ed i cantieri aperti lungo il percorso del corteo funebre ad esprimere la loro paÉecipazione mediante la sospensione delle attività e tutti i cittadini ad essere vicini al dolore della famiglia cosi gravemente provata.

Rispondi a

Info sull'Autore

io sono quello che faccio

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi