Aspettando i fuochi di San Giuseppe .

Un’antica tradizione strettamente legata al mondo agropastorale ed ai cicli agricoli. Il 19 marzo si festeggia San Giuseppe con l’accensione dei falò nei vari quartieri del paese tradizione ancora viva che tutt’oggi si ripete puntualmente.Una festa, ancora oggi, soprattutto per i bambini ed i ragazzi. La frasca si accumula per tempo, qualche settimana prima e già a partire da Carnevale. I papà sono ” obbligati ” a non bruciare tutto in campagna o a non cedere tutto il frascame ai pastori che lo utilizzano per alimentare le greggi. Si scatena una gara tra quartieri e comitive di ragazzi per l’accumulo di frasca più imponente e per il fuoco più grande e duraturo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 




Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

io sono quello che faccio

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi