domenica 16 Febbraio 2020

Allerta Temporali sulle zone Joniche.

Fonte www.protezionecivile.gov.it

MalTempo: allerta temporali sulle regioni ioniche
22 aprile 2014

La perturbazione di origine atlantica in veloce transito sulle regioni ioniche determinerà una fase perturbata durante gran parte della giornata di domani.

Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quello diffuso nella giornata di ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso meteo prevede precipitazioni a carattere di rovescio o temporale su Calabria, Basilicata e Puglia, con fenomeni accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani criticità gialla per rischio idraulico e idrogeologico sulle regioni meridionali e sulla Sicilia. È utile ricordare che le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio, riportati sul sito del Dipartimento.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. Montescaglioso

    Il vortice depressionario di origine nord-africana sta facendo transitare sulle nostre regioni un’ingente quantità di sabbia in sospensione “prelevata” direttamente dal deserto del Sahara. Le concentrazioni in quota sono elevatissime, con valori che in queste ore stanno raggiungendo i 5.082 mgr/m2
    Le precipitazioni annesse, di conseguenza, stanno facendo riversare al suolo acqua decisamente sporca.


Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi