Assemblea cittadina in Piazza Roma – 18 luglio – ore 21.00

Comitato Terre Joniche e Transizione Montescagioso ci riprovano.

Era già stato programmato… ma qualcosa non ha funzionato.

Oggi possiamo affermare che domani 18 luglio le cose che avevamo da dire saranno ribadite e le domanda che avevamo formulato saranno rese note.

Portiamo anche buone nuove sul fronte del RISARCIMENTO agli alluvionati: il Governatore Pittella ha fatto sapere che firma il PrOTOCCOLO in cui si mpegna a creare un FONDO di ROTAZIONE per far fronte alle spese URGENTI di PRIVATI colpiti dall’alluvione. 🙂 Piccola conquista del Comitato Terre Joniche.

Insomma domani una giornata di MOBILITAZIONE che ci vedrà impegnati in prima linea, Si parte dal Gazebo in Piazza Roma. Spikeraggio. … si parte con il volantinaggio per i quartieri, incontrando i commercianti, bloccando le auto in direzione FRANA, al Mercato… etc.. e infine domani sera in piazza alle ore 21.00

Non abbiate timore: VIENI IN PIAZZA. – “La frana potrebbe trascinare anche te”


Commenti da Facebook

2 Commenti

  1. Francesco Lomonaco FL

    Abbiamo rotto gli argini

    No. il muro del silenzio è sempre lì. Robusto, inflessibile, duro.

     

    Sembra così. Ma parlando con chi c’era e annusava l’aria… abbiamo percepito che qualche fessura sta cedendo, qualche crepa lascia entrare un debole filo di luce.

    Noi, che di alluvioni ne sappiamo qualcosa, possiamo ben dire che le crepe sono il punto di inizio per parlare lliberamente e responsabilmente di emergenze ambientali, di frane e alluvioni.

     

    Ma partiamo con ordine. Dal mattino del 18 luglio.

    Il progetto era iNFORMARE I CITTADINI in tre passaggi.
    – Primo step: Volantinaggio
    – Secondo step: spikeraggio
    – Terzo Step: Gazebo in Piazza per un’Assemblea vecchio stile. Agorà. 
    Una assemblea in cui la gente si parla. 

     

    Ma ieri sera in piazza Roma a Montescaglioso il Comitato Terre Joniche ha fatto di meglio, L’onda di passione che sprizzava dalla voce di Gianni Fabbris si è infiltrata fra gli ascoltatori, le donne e gli uomini che erano intervenuti. Le parole hanno inondato anche i passanti distratti e tutti coloro che erano lì per controllare “quanti e quali” montesi fossero presenti. 

    Quando le parole sono fresche sono come gocce d’acqua… passano dapertutto. 

     

    Ecco: abbiamo superato gli argini…

    il “limo” della partecipazione portato a Monte dal Comitato Terre Joniche si è mescolando alla buona terra di Montescaglioso…. 

    sembra tutto pronto per la semina..

     

    Siamo pronti per il FORUM di Bernalda del 25, 26, 27 e 28 Luglio 2014

    Transizione Montescaglioso – Comitato Terre Joniche

  2. Francesco Lomonaco FL

    Ieri sera abbiamo superato gli argini. Il “limo” della partecipazione portato a Monte dal Comitato Terre Joniche si sta mescolando alla buona terra di Montescaglioso, sembra tutto pronto per la semina (resoconto di una giornata di lotta a Montescaglioso) .

    Una ventina di persone del Comitato TerreJoniche ha partecipato dalle 10 di ieri mattina (18 luglio) alle iniziative a Montescaglioso in preparazione del Forum che si terrà a Bernalda fra il 25 e il 28 luglio 2014.
    Il progetto era di informare e coinvolgere i cittadini in tre passaggi: in mattinata il volantinaggio al mercato (vedi l’allegato e il volantone alle pagine http://terrejoniche.maipiu.eu/
     terrejonichenews-luglio-2014/) e lungo le strade e i negozi del centro, il pomeriggio con lo speakeraggio in paese e la sera con un’assemblea aperta in Piazza Roma. 
    “Sapevamo di trovare le difficoltà che si trovano a condurre le iniziative in tutti i paesi: difficoltà alla partecipazione e il muro della diffidenza alimentato da anni di ritardi e di vuoti nelle risposte alle comunità” ha commentato Mimmo Prencipe che dalla mattina è stato impegnato insieme agli uomini e le donne alluvionati nell’azione a Montescaglioso per spiegare e raccontare l’esperienza di lotta che va avanti ormai da tre anni e mezzo. Il Comitato, dunque, era andato a Montescaglioso con l’obiettivo di superare e rompere quel muro e di coinvolgere i cittadini nella battaglia comune con tutti gli altri dei comuni della fascia jonica, perchè “Non c’è risposta per i problemi della frana di Montescaglioso se non c’è anche alle alluvioni ndel bradano, a Marconia, nel Ginosino o negli altri paesi. O si vince tutti insieme o si perde tutti insieme. La possibilità di vincere è molto funzione di quanto sapremo superare i particolarismi e i campanilismi in cui la cattiva politica ci ha tenuto in questi anni” ha spiegato Gianni Fabbris nell’intervento in piazza la sera alle 21. Il Comitato era andato in Piazza Roma con l’idea di tenere un’agorà, un incontro pubblico vecchio stampo in cui ognuno dice la sua ed ha la possibilità di confrontarsi ma, alla fine della bella, lunga e partecipata serata in Piazza, Francesco Lomonaco, uno dei componenti il Coordinamento del Comitato TerreJoniche ha commentato ” ieri sera in piazza Roma a Montescaglioso il Comitato Terre Joniche ha fatto di meglio. L’onda di passione che sprizzava dalla voce di Gianni Fabbris si è infiltrata fra gli ascoltatori, le donne e gli uomini che erano intervenuti. Le parole hanno inondato anche i passanti distratti e tutti coloro che erano lì per controllare “quanti e quali” montesi fossero presenti. Quando le parole sono fresche sono come gocce d’acqua… passano dapertutto. Ecco: abbiamo superato gli argini…”.
    Ed è così che, alla fine dell’intervento dopo che Fabbris a nome del Comitato aveva annunciato un prossimo incontro organizzativo a Montescaglioso per “aprire” le porte del Comitato alla partecipazione sia di quanti sono stati colpiti dalle alluvioni e dalla frana sia al contributo delle migliori energie democratiche e tecniche che hanno a cuore le sorti del paese, nel capannello di discussione si è affrontata operativamente una delle proposte avanzate dal Comitato: quella di chiedere al Sindaco di Montescaglioso un incontro per aprire un tavolo partecipato con i cittadini che hanno il diritto di essere informati e di essere coinvolti nelle scelte che si stanno operando ed in quelle che dovranno essere assunte per rispondere ai grandi problemi aperti dalla frana e dalle alluvioni.
    Il “limo” della partecipazione portato a Monte dal Comitato Terre Joniche si è mescolando alla buona terra di Montescaglioso, sembra tutto pronto per la semina. Anche da Montescaglioso siamo pronti per il FORUM di Bernalda del 25, 26, 27 e 28 Luglio 2014 

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi