Dentro e fuori il web. Montescaglioso.net, il blog che ha dato una scossa alla “Civitas Severiana”!!

Possiamo ormai affermarlo, Montescaglioso.net ha suscitato la curiosità e l’interesse dell’intera comunità montese. Tutti ne parlano, sempre più persone si connettono, molti si registrano e tanti altri sbirciano dal buco della serratura.
Tutti sentono parlare da un po di tempo della forza comunicativa di internet, ma penso che molti, che per mille motivi non si erano mai avvicinati ad una tastiera, abbiano avuto finalmente un esempio concreto della forza della rete.
Ho sentito commenti strabiliati di tanti che non credevano si potesse mettere su un mezzo comunicativo di questa portata. Una rete che consente di tenersi in contatto, di scambiarsi informazioni, di conoscere altri montesi, di dire la propria opinione su quello che accade ogni giorno nella nostra terra.
Ecco, forse è questa la grande novità, la grandissima novità….tutti possiamo dire finalmente “la nostra”.

Fatta questa importante premessa che sottolinea un bilancio generale del sito, a mio avviso, molto positivo, devo comunque registrare degli aspetti negativi. Fenomeni che si sono innescati e che se non vanno frenati e\o isolati potrebbero diventare a mio avviso, credo che molti utenti concordino con me, molto deleteri per l’intera comunità virtuale.
Prendo spunto dal vergognoso post di tale “sbokkato” per proporre a tutti una riflessione su quello che accade e/o può accadere dentro e fuori dal blog, e per cercare di sensibilizzare tutti, utenti e non, ad un corretto uso di questo straordinario strumento di cui disponiamo.
Vediamo di non rovinare tutto come al solito, da buoni meridionali\lucani\montesi.
Per gli utenti: cerchiamo di essere più corretti nell’utilizzo del blog, non credo che admin vorrà fare “il cane da guardia” in eterno.
Per i non utenti: evitate di dare addosso a prescindere, evitate di inserire commenti obbrobriosi, evitate di essere detrattori per qualsiasi cosa nasca e prenda piede nel nostro paese.
Voglio fare un’analisi più articolata richiamando episodi passati che possono essere visti come campanelli d’allarme di atteggiamenti che, sinceramente, credo dovremmo evitare.
Riguarda al post di “sbokkato”, volevo solo dire come sia incredibile registrare gli infimi livelli che si raggiungono pur di infangare altra gente. Spero che dietro quel nick si nasconda il gesto di un ragazzino irresponsabile.
Il mio timore è invece che sia opera di uno “grandicello”.
Tralascio ulteriori riflessioni in quanto il post si commenta da solo.
Un intero capitolo va dedicato ai cosiddetti “intrusi”, che approfittano del guestbook per dare libero sfogo alle proprie esternazioni, spesso non proprio “simpatiche”. Cito quello che è successo con “cambiamo cultura”, che a discapito del nick, non è entrato nella comunità nel modo migliore, palesando purtroppo la “vecchia cultura” dell’attacco personale, con parole molto poco educate e censurabili verso mike72.
Che poi la grande tolleranza che regna nella comunità ha fatto in modo che venisse comunque accolto e perdonato all’insegna del “…scurdammc u passat…”, mi sta bene: ma ciò non toglie che atteggiamenti del genere non dovrebbero più ripetersi.
Altro atteggiamento da stigmatizzare è quello di tal “bu74”, che tralasciando attacchi personali tira dritto, dicendo peste e corna di chiunque scriva, solo perché crede di aver visto “una certa direzione” politica preponderante nel sito. Negli stessi equivoci mi pare sia caduto Roberto, che qualche mese fa abbandona il blog tra lo stupore di tutti (ancora oggi non ho capito bene le sue ragioni), vestendo i panni di vittima e martire della libertà di espressione, facendo allusioni esagerate oltre che infondate.
Questa gente non ha capito proprio nulla di cosa è un blog, né tanto meno di cosa significa condividere uno spazio comune per confrontarsi.
Non è possibile scagliarsi contro chi la pensa “un attimino” diversamente da se stessi.
Gli “esercizi di democrazia” che avvengono quotidianamente nel blog dimostrano che molti dovrebbero ripassarsi la teoria.
Inoltre questi episodi vanno ad avvalorare strane idee in chi non sa nulla del blog, o di chi lo frequenta poco e non crede alla bontà della sua funzione. Le esternazioni di bu74 o la sparata di Roberto, lette singolarmente offrono un pessimo quadro del blog, oltre che distorcerne la realtà.
E’ davvero sconfortante registrare la mancanza assoluta di buon senso e di senso di civile convivenza.
E’ ancora più sconfortante perché non si sta parlando di impertinenze da ragazzini, vedi il famigerato ravilo,
ma di gente adulta.
Molti dicono ..”ma perché non parlate di…!!” oppure “…ma perché parlate sempre di….!!!” Dimostrando di non aver ancora capito come funziona il blog.
Bisogna chiarire una volta per tutte che non c’è una “redazione”….non c’è una “direzione” che decide la linea da dare ai post che ogni giorno si alternano sui nostri schermi……tutti gli utenti, e ripeto…tutti, possono proporre qualsiasi argomento ritengano interessante, pur rimanendo nelle regole di forma e contenuto precisate più volte.
Per concludere voglio dire qualcosa sul “chiacchiericcio” che si è sviluppato intorno al blog, e di cui molti credo siano a conoscenza.
Mi hanno fatto sorridere e riflettere gli innumerevoli commenti sibillini sul presunto “vero retroscena” del blog. Si va dalla convinzione che qualcuno ci guadagni del danaro o se ne serva per scopi personali, questione a cui faceva sicuramente riferimento Franco Caputo in un suo post di qualche tempo fa, alle più pittoresche ipotesi che vedono Ciffo/Admin prossimo candidato sindaco di Montescaglioso.
Insomma, se ne sono sentite di tutte i colori e il minimo comune denominatore è stato senz’altro la convinzione che ci deve essere sempre qualcosa dietro, sempre il losco interesse del furbo di turno, sempre una dietrologia in tutto…….
Durante le scorse vacanze di Natale ho sentito alternarsi ipotesi sull’appartenenza “politica” del sito.
Niente di più ridicolo.
Viene fuori il post riguardo alla “discutibile gestione” della questione scuola media e muro di Tot: subito si scatenano le accuse di appartenenze filo-sinistra.
Viene fuori il post sul libro “Consulenze d’Italia”: subito il blog è etichettato come filo-destra.
Ma, secondo voi, si può andare avanti così? E’ possibile che il blog diventa “buono o meno” a seconda se si trattano argomenti “graditi” o “non graditi”?
Nel blog sono presenti utenti di destra e utenti di sinistra, come anche utenti super partes. Ognuno da il proprio contributo e il risultato finale è una molteplicità di vedute davvero ampia.
Inoltre c’ è da rimarcare un dato forte. A differenza dei mass media, sul blog nessuno può sparare “boiate”, perché viene subito “sbugiardato” in diretta.
E’ questa la vera rivoluzione culturale: qualsiasi riflessione, commento, recenzione, è del tutto trasparente a chiunque.
Concludo invitando nuovamente tutti gli utenti e l’intera cittadinanza a riflettere sull’atteggiamento negativo e prevenuto verso il blog che ho cercato di evidenziare in queste righe.
Inoltre invito tutti a utilizzare questo straordinario mezzo comunicativo per cercare di migliorare la nostra comunità.

Buona giornata a tutti.


Commenti da Facebook

61 Commenti

  1. piovasco

    Aggiungo qualche considerazione. Per quello che conosco di Montescaglioso posso dire che rientrano nella normalità le varie espressioni di dietrologia che si sono scatenate e che si scateneranno. Questo è un segno positivo, in quanto spesso i “polveroni” si sollevano quando ci si trova di fronte a qualcosa di interessante o che comunque suscita interesse. Quello che più noto nella realtà montese e che spesso sottolinea l’atteggiamento caratteriale del montese medio, è una certa invidia nei confronti di chi ha una buona idea e la porta avanti. Quella della comunità forum blog o come diavolo la si voglia chiamare è una ottima idea, per cui grazie e bravo a Ciffo ed agli altri, e crepi l’invidia.

    Passando oltre vorrei aggiungere che se anche fossero vere le supposizioni su eventuali interessi economici direi: e che c’è di male?; in fondo il gestore del sito offre un servizio oseri aggettivare, pubblico, togliendo del tempo ai propri interessi privati. Sui fantomatici interessi politici non ci vedo ancora niente di male perchè ognuno fa quel che gli pare ed è giudicato per le proprie azioni e per quel che propone. Quando poi chiunque partecipa al forum vorrà, se riterrà, palesare eventuali mire politiche o altro ognuno è libero di non partecipare più o commentare in senso negativo. Per quanto mi riguarda, la cosa che mi interessa è discutere, polemizzare anche, questo mi rilassa. Per chi invece è appassionato al Malox per farsi passare i mal di pancia suggerisco pure di abbandonare la discussione. Caro Ciffo ed altri collaboratori, vi auguro anche di arricchirvi grazie al sito :-), vorrà dire che avrete fatto qualcosa di buono anche per chi vi gufa addosso.

    Ciao, con partecipazione Cammellissimo.

    1. falco

      Sono d’accordissimo con cammellissimo, ritengo il suo post identico al mio pensiero. Lo era anche in tempi non sospetti.

      Il fatto che ci siano discussioni, per me, sono ben accette, perchè significa che il sito è vivo e che la discussione diventa interessante e non sterile.

      L’importante che il tutto venga fatto, come ho più volte scritto e lo farò fino alla nausea, nel pieno rispetto dell’interlocutore.

      Ormai sono iscritto da sei mesi e devo dire che attraverso questo forum ho ritrovato la voglia, a suo tempo perduta, di esprimermi e confrontarmi con altre

      persone che la pensano diversamente da me su tanti argomenti interessanti.

      Dopo un pò di incomprensioni iniziali piacevole è interloquire, per esempio, con titus , in chat con zodd, mi ha stupito positivamente Wiliampoe ( nonostante sia “scarso” a giocare a calcio) con spigavacand per il suo senso “radicale” di vedere le cose, infine non posso che congratularmi con cinzia (a proposito ho conosciuto ciccio) per la sua cultura e voglia di esportarla agli altri. Un plauso particolare a Franco Caputo per la sua disponibilità.

      Tutto questo lo dobbiamo a Ciffo, admin. felix ecc. ecc.

      Comunque vada è già un SUCCESSO!! Grazie.

      Non sò per quanto tempo ancora Falco

       

       

      1. Cinzia

        Caro Falco, ora che hai conosciuto Ciccio, potrò parlare liberamente dei film che vado a vedere con lui :lol:?
        A parte gli scherzi, ti ringrazio per i complimenti.
        Non ho la pretesa di “esportare” la mia presunta cultura agli altri. Mi piace parlare delle cose che mi appassionano con gente altrettanto appassionata. E qui ce n’è tanta. Compreso te.

        Cinzia

  2. Cinzia

    Bravo Corvo. Ti perdono la ligabuesca ispirazione del titolo del post solo perchè hai fatto un’esauriente retrospettiva sul nostro blog ;)!
    Di detrattori ce ne sono stati, ce ne sono e ce ne saranno sempre (e qui pecco io di ligabuismo) e non perchè siamo meridionali/lucani/montesi, ma perchè ciò è proprio della natura imperfetta dell’uomo.
    Personalmente questo blog è stato un’occasione di risveglio da un torpore indotto dalla routine, non certo dal posto in cui vivo, e da alibi che con troppa facilità ci costruiamo.
    Come lo è stato per me, immagino lo sia stato per tanti altri utenti. E questo è già un risultato. Ottimo.
    Se poi questo risultato si concretizzerà in qualcosa di reale, in una svolta, in un cambiamento, in qualcosa di nuovo, potremo dirci vincitori.
    Il merito iniziale è di Ciffo (che spero non si offenda se gli riconosco “solo” quello 😉 ), ma tutti – anche gli spioni più incalliti che arricciano pubblicamente il naso, ma sbirciano quotidianamente le nostre “vicende” – hanno contribuito a fare del blog una realtà non tanto virtuale.
    E se in questo blog riusciamo a convivere io e te, caro Corvo, che siamo su lunghezze d’onda spesso parallele, beh … evviva il blog!
    E poi, alla fin fine, bene o male, l’importante è che se ne parli: chi è che lo diceva?

  3. ZODD
    Un appauso a Corvo.
    nn ci sono parole …. grande bravo , biat ci tedda ave’ 🙂
    in piu vorrei aggiungere , aspetti futuri che abbiamo in cantiere , di cui chiediamo aiuto e appoggio a tutti coloro che credono in noi …
    stiamo studiando e valutando l’ipotesi di fare corsi o quanto altro via internet , grazie all’adsl, del tipo l’esperto risponde, o servizi x i cittadini , corsi di formazione ,alfabetizzazione, teleconferenze, x quanto riguarda il campo turistico ci stiamo attrezando x rendere il sito piu interesante dal punto di vista storico , ringraziamo Franco Caputo e il CEA , Cristoforo Magistro, e anche se decidera di collaborare il professor Matarazzo, e tutti gli enti e organi competenti sul turismo a livello nazionale . ma non finisce qui , so tante le cose che ho in mente, ad esmpio sto terminando di costruire un contenitore dove allochero due telecamere wi- fi che posizionerò vicino i nidi del Falco Grillaio , che ho qui a casa mia, e manderemo il tutto in rete in tempo reale, sono in stretto contatto con una delle tante organizzazioni teatrali che operano anche sulla Grancia x l’evento Briganti, sto lavorando con Amne20 su una canzone bhe nn vi dico altro che se no si inkazz 😛 , stiamo collaborando con alcune associazioni tipo la Nuova Omnia Santa Lucia , che la ringraziamo x aver inserito il nostro sito su tute , magliette e giubbini, stiamo creando l’era della cucina tipica e dei prodotti tipici Montesi, stiamo lavorando con Caro diario e Maverick sul progetto Montesi nel mondo. insomma stiamo muovendo un mare di persone , per il solo gusto e piacere di rendere un paese come Montescaglioso interesante vivibile e laborioso.
    ringrazio tutti coloro che ci credono e che perdonono x cosi dire attimi della propria giornata x NOI.
    invito tutti a prendere atto di cio e a non limitarsi di vivere nell’oscurita e menar fango solo x il gusto di infangare la volotà altrui. fareste meglio a farvi na passeggiata in piazza 🙂
    ciaoa tutti
  4. Jacobsen

    Sono convinto che questo blog sia una delle migliori iniziative nate a Monte negli ultimi tempi.
    E’ un’occasione  per esprimere le proprie opinioni, per parlare con serietà e spensieratezza nello stesso tempo. E’ un esempio (anche se virtuale) di democrazia partecipata, un collante per montesi
    residenti e non.
    Per quanto riguarda l’atteggiamento che corvo ha riscontrato in molti benpensanti, nessun timore, è un classico della nostra comunità.
    Domande come: Ci so chiss?Ce volun? Do volun arruà? So d destr o d snistr?
    Sono sempre le stesse.

    Il filo conduttore è pensare che dietro ad una qualsiasi iniziativa ci debba essere un doppio fine.
    Che sia un’associazione,  un blog ….poco importa, si deve sempre cercare una motivazione di fondo.
    Viene, inoltre, vissuto con disturbo che gente diversa dal solito abbia la possibilità di esprimere le
    proprie opinioni sulla nostra comunità.
    Non manca,infine, la cecità politica di chi giudica gli argomenti spegnendo il proprio pensiero
    per sostituirlo con quello del partito.
    Di tale faziosità non se ne può più..
    Tali atteggiamenti devono essere solamente un motivo in più per andare avanti.

    1. Wiseman

      Devo complimentarmi con corvo per la sua ennesima sviolinata al sito ed ai suoi utenti Laughing. Come dice jacobsen il sito sta avendo un ruolo di crescita comunicativa (anche se virtuale) per la nostra comunità.

      Devo però farvi notare che questo blog sembra essere diventato un circolo chiuso, una buona piazza roma virtuale (escluso qualche caso di attivismo e di concretezza).

      Vi faccio alcuni esempi, a partire da Chiccamia che affacciatasi sul sito chiedendo uno scambio culturale non ha trovato nè seguito nè interlocutori, altrettanto dicasi per Carodiario dall’altra parte dell’oceano. Non ultimo Pietro Andriulli che proponeva l’ennesimo tema riguardante il lavoro… Ricordava corvo che sempre piu’ gente si affaccia e si iscrive al sito, è vero, ma quanta ne rimane? e quanta partecipa attivamente?

      Ricordiamo inoltre che, come nella vita reale, la voglia di apparire e di crearsi il personaggio, nonchè lo sfoggio di citazioni, sembra dominare su tutto.

      Inoltre vi sono eccessi di prollissità in alcuni post che invece richiederebbero molta sintesi e concretezza anzichè un abito di belle parole a volte incomprensibili ai piu’.

      Questo sembra essere un classico sintomo di chiusura e di ghettizzazione (quello che il blog vorrebbe lottare?), precludendo così le potenzialità del sito a quei pochi che partecipano (un detto dice I’ m l cand e i m l send).

       

      1. michela

        In parte sono d’accordo con te, Wiseman quando dici che la veste virtuale può diventare una ghettizzazione o uno sfoggio di cultura(beato chi può farlo!:?). molte volte, infatti, l’affollamento degli utenti virtuali poi non si riscontra nella realtà.. a parte nelle iniziative promosse da figure che già godono di un naturale proselitismo per carisma e competenze.. ma questo è! con grande mio dispiacere perchè ho sempre avuto qualche riserva sul mondo virtuale in generale, preferisco esserci e costruire nella piazza reale le cose.
        ma, in fondo, l’intento del sito, già da quando ci riunivamo le prime volte con ciffo per cominciare a farlo partire (ormai un anno e mezzo fa), non era quello di creare una associazione di “attivisti sul campo”, ma, come deve essere un blog, semplicemente una piazza virtuale, appunto..
        Il sito sta andando alla grande, e questo è già un buon risultato, soprattutto per chi ci ha creduto e lo ha promosso fin dall’inizio tra i primi sconforti e lo scetticismo di molti( che poi si sono iscritti travolti dal gregge!;-))se solo fossimo tutti nel paesello e riuscissimo a coinvolgerci di più in iniziative concrete sarebbe il massimo!!
        ma va bene così:AD MAIORA!
        topobiche_81

      2. aleph zero

        devo dare atto a corvo quando dice che la forza del sito è che non si possono dire cazzate altrimenti si viene subito sbugiardati … certo questo è un grande esempio di democrazia e soprattutto di assenza di asimmetria informativa (cioè la possibilità di rendere tutti partecipi di un informazione). Bisogna però tenere presente le diversità, sia culturali che sociali, internet oggi lo usano tutti e questo non lo si può ignorare.

        Ma, anche wiseman non sbaglia dicendo che alla fine il ghetto cè, è un ghetto fatto da attori, molti dei quali vogliono solo apparire, così si perde lo spirito popolare, e parlando in un certo modo, dandosi del grande, mitico, sei un figo a vicenda ci si chiude. Per non parlare dell’eccessiva adulazione verso admin (che rimane sempre molto modesto) solo per entrare nelle sue grazie, ho visto gente cambiare pensiero solo perchè lui era contrario, la classica sottomissione merdionale!

        Io stesso seguivo da molto ma avevo “paura ad iscrivermi” perchè da esterno lo vedevo come un gruppo di amici che dice la sua su ogni cosa, ma sostanzialmente la pensa allo stesso modo, in alcuni casi ho visto molta ipocrisia, in altri casi ho visto ignorare commenti seri solo perche di gente che non partecipava abitualmente. Quando ad esempio scrissi la parola Canne, mi vidi aggredire, eppure tra la parola canne e l’omofobia di corvo non sò cosa sia peggio.

         

        Credo che comunque vi sia sostanzialmente la paura dello straniero, o magari la volontà inconscia di restare chiusi per mantenere quella sorta di privilegio.

        Emblematico è il guestbook, che sembra la passerella dell’apparire, vi scrivono molto più persone che nei forum…

        Non voglio dettare io le regole di comportamento, anzi è bene che siano il più limitate possibile per garantire a tutti la libertà di espressione, ma credo che un pò di analisi di coscenza da parte di tutti ci voglia, sparare giudizi su sbokkato o su bu74 è facile quando non si ha nulla da dire(meglio ignorarli che citarli sempre), sarebbe più congeniale però convogliare quell’energia per dire qualcosa di costruttivo.

        Credo che se vogliamo crescere come comunità dobbiamo superare tutte queste cose, altrimenti verremo solo derisi dall’esterno, chiedi caso Tot tra la popolazione

        ciao a tutti, scusate l’onestà intellettuale

         

         

        CANNE

        Homo Sapiens nello spazio

        1. Cinzia

          Tra tutti i commenti al post di Corvo, il tuo, Aleph, è quello che mi ha colpito di più. Ho riletto il tuo scritto più volte. Fai bene a parlare di onestà intellettuale perchè appunto di questo si tratta.
          Io sono sempre stata un’entusiasta del sito, ne ho sempre lodato le potenzialità aggregatrici e comunicative, ma mi rendo conto di aver guardato la cosa da una sola prospettiva, alquanto egoistica; ho sempre considerato solo quello che il sito poteva dare a me.
          In un mio precedente post, parlavo di una sorta di risveglio che il sito mi regalato, perchè mi ha consentito di conoscere (anche realmente) cose e persone che prima non conoscevo. E questo è sicuramente fonte di arricchimento.
          Ma non mi sono mai chiesta cosa potessi dare io al sito, quale potesse essere il mio personale contributo alla community. In che modo e misura posso aver alimentato lo spirito democratico del blog, se c’è comunque gente – come te all’inizio – che si sente inibita a partecipare?
          Armata di paraocchi, mi sono sempre scagliata contro chi si iscrive al sito e non partecipa attivamente o contro i numerosi, invisibili ospiti che fanno capolino quotidianamente. Ho invitato loro a fare sentire la propria voce, senza capire che il problema poteva essere NEL sito e non fuori. Le personalità ingombranti di tanti utenti, le parole grosse ed i luoghi comuni possono intimidire i meno sfrontati a cui molto spesso viene riservata grande indifferenza; forse è proprio questo a fare di noi un “gruppo di amici” o un “clan”. Un po’ come quello che accade nelle strade di Monte, nei mesi estivi soprattutto, quando ti imbatti nei vari “circoli a numero chiuso” e ne avverti immediatamente l’impenetrabilità.
          Se vogliamo abbattere queste forme di ghettizzazione reale, potremmo cominciare dal virtuale, facendo tutti un passo indietro. Il tuo post, come quello di Wiseman, come il silenzio di utenti ed ospiti “muti”, è un campanello d’allarme che ci informa del rischio di omologazione che stiamo correndo, attentando allo spirito libero del blog.
          Un po’ di autocritica è necessaria, anche a costo di veder crollare le proprie certezze e apparire incoerenti. D’altra parte, nella vita solo gli stupidi non cambiano mai idea.

        2. vince_ditaranto

          Caro Aleph Zero, il tuo post è molto diretto e senza fronzoli, e devo riconoscere che le tue parole “pulsano” di sincerità. Di questo ne sono certo.
          Ho pensato molto al tuo post….soprattutto al modo in cui dovevo risponderti, visto che il tuo è sembrato, a mio avviso, qualcosa di simile ad uno “sfogo”.
          Devo confessarti che, nonostante sono sostanzialmente in disaccordo su quasi tutto quello che hai scritto, ho pensato “..ma ci sarà un motivo se qualcuno, sia all’interno che all’esterno, pensa questo del blog!!!!”
          Quindi, urge una autocritica, penso questo sia palese!!!
          Ma attenzione, questo vale per tutti!
          Allora, visto che l’autocritica dell'”elite” del sito (sfrutto una tua allusione non certo un mio pensiero) è stata già articolata da Cinzia, michela e Lomfra a me non resta che fare la parte dell’intransigente.
          Ti ribadirò il mio pensiero cercando di confutare le tue affermazioni.
          Accetti il contraddittorio?
          Accetterai la critica di un “omofobico” :wink:?
          Cominciamo.
          Tu dici che molti non si avvicinano al blog perchè è un “casta chiusa”…un gruppo di amici affiatati che non permettono a nessuno di avvicinarsi….giusto? Beh…può darsi! Come può darsi che sia il contrario!
          Ti rigiro la domanda…..non sarà che molti non si avvicinano al blog proprio perchè hanno l’atteggiamento sbagliato verso di esso? L’atteggiamento di diffidenza di cui parlavo nel primo post. Non sarà che molti sono convinti (come te d’altronde) del discorso della “casta chiusa” e non sono pronti a cambiare idea, nemmeno quando si iscrivono? L’hai detto tu stesso che eri scettico ancor prima di iscriverti….capita che quando si parte prevenuti si aspetta il primo sintomo negativo per dar incosciamente rilievo alle proprie convinzioni! Insomma può essere che molti si sentono esclusi perchè la pensano, erroneamente, come te!
          cosa ne pensi? questo può essere….
          ti senti di escluderlo?
          Prendi per un attimo in considerazione questa ipotesi e ti faccio un esempio pratico che ti aiuterà a capire come non sei davanti ad una ghettizzazione. tu sei portato a pensare, dando una occhiata ai post e al guestbook, che siamo tutti amici. Beh ormai lo siamo in qualche modo….ma mica siamo “partiti” già amici. La comunità ci ha reso tali perchè ha permesso un confronto e ci ha fatto uscire dalla dimensione che “..a monte ci conosciamo tutti..”. Niente di più falso…a monte crediamo di conoscere gli altri ma in realtà ci conosciamo ben poco l’un l’altro.
          Ho potuto approfondire la conoscenza con persone che salutavo appena : Ciffo, benna, Lazarum, Cinzia, Michela, Titus….e conoscere ex novo gente con cui non avevo mai scambiato una parola in vita mia: Lomfra, Zodd, Ape maya, gina cande, Anycamy… e tanti altri.
          Quindi, non vedo “il gruppo chiuso” di cui parli! Vedo solo possibilità! Nuove! Per tutti!
          E’ chiaro poi che quando un gruppo si va formando, c’è chi viene più coinvolto perchè riscuote più “successo” e chi meno…penso sia normale! Inoltre bisogna anche soffermarsi sul comportamento di un nuovo arrivato! Scusate se richiamo ancora una volta l’esempio “reale” di un gruppo di amici, ma mi sembra calzante. Fammi capire, se tu arrivi in una nuova comitiva come ti comporti? Inizi a sparlare su tutti, fai l’aggressivo, sei spavaldo….oppure entri in punta di piedi, con umiltà e tranquillità, cercando di farti apprezzare e cercando di capire i meccanismi che regolano il gruppo? Spiegami, come faresti?
          Perchè secondo me la questione è tutta qui.
          Quando si entra in una “comunità” non bisogna reclamare attenzione ma guadagnarsela!
          Andiamo avanti.
          Non sto a commentare le tue ridicole affermazioni sulla sottomissione verso admin. Non nego la sua autorevolezza, che non certo gli deriva da “quello che è” ma da quello che dice.
          Non ricordo che ti fu dato addosso quando nominasti le canne…..forse qulacuno l’avrà fatto, boh…ma siamo lontani da definirti vittima della libertà di parola o di un linciaggio……linciaggio di cui fu invece vittima il sottoscritto quando ha manifestato qualche piccola divergenza di opinione (..eppure farei parte dei privilegiati del sito.. :?), oltre a meritarmi da te lo spiacevole epiteto di “omofobico” (..brillante esempio di comportamento democratico il tuo, non credi?).
          Ma credimi, il punto dove proprio non ti ho capito è quando affermi che visto che non si ha nulla da dire (molto opinabile visto che dopo poco più di anno il blog vanta, anche grazie al tuo contributo, un “palmares” inviadibile, trovandosi in ottima posizione nelle classifiche dei blog italiani ed esteri in termini di pagine viste al giorno), si spara a zero su Sbokkato e bu74. Davvero incommentabile la tua affermazione. Dei personaggi entrano nella comunità con argomenti dai “toni e contenuti” a dir poco “discutibili”, e dici che sparo a zero su di loro solo perchè ho giustamente rimarcato i loro atteggiamenti diciamo…”non consoni”? Comunque non escludendoli ma semplicemente invitandoli a partecipare nelle forme appropriate? Certo che le cose le vedi davvero alla rovescia!
          Infine, e ti lascio, cosa vuoi dire con “…derisi dall’ esterno…” ? Hai condiviso anche tu l’ilarità di quell’argomento? Ti prego spiegaci, perchè sai, vorremmo ridere anche noi. Ti chiedo di essere più esplicito su tale affermazione, perchè per quanto mi rigurda non c’è niente da ridere se si discute tranquillamente dei piccoli grandi avvenimenti della nostra comunità montese.
          Ti chiedo scusa se il mio linguaggio può esserti sembrato aggressivo, ma è il mio modo di scrivere, non è mia intenzione mettere paura a nessuno. Spero che presto possiamo salutarci anche noi sul guest come dei vecchi amici.

          Al prossimo scambio di opinioni!
          Sempre all’insegna dell’onestà intellettuale.
          Scusate il papiro :tongue:!

          1. aleph zero

             accetto benissimo una critica da un omofobico, come da un integralista, naturalmente ad ognuna le si dà il giusto peso.

            Su di un punto hai risposto bene, allora:

            Dici che molti sbagliano l’approccio, è anche vero, questo può succedere, ma non dovrebbe in un posto virutale come è internet, innanzitutto perchè qui la timidezza non ha motivo di esistere, dando modo così anche ai più introversi di dire la loro!Quindi tale fenomeno cè ma secondo me è relegato ai più timidi ed introversi . Può darsi anche che a molti non Interessi ed allora và bene così. Ed è anche vero che la maggiorparte dei visitatori sono qui solo per curiosare, informarsi ecc… dei gran poltroni insomma.

             

            Come dice Lom non è il caso di entrare nelle decisioni individuali. Però il ghetto si crea proprio con il linguaggio e lo sfoggio di citazioni varie, portando la maggiorparte degli argomenti da un piano più pratico ad uno più se vogliamo filosofico.

            Come dice wise, se mi mettessi nei panni della casalinga è normale che difficilmente troverei interessante o facile parlare intellettualmente. Non è una critica è semplicemente cio che è, il sito funziona così con un certa base di utenti, ma se si volesse allargarla si dovrebbe dare meno spazio agli sfoggi ed ai papiri e più alla sintesi ed alla facilità di lettura. Fatti salvi i casi di argomenti un pò più tecnici. Ho partecipato e visitato altri blog, e sinceramente anche da ignorante in materia potrei benissimo intervenire solo sulla base degli altri commenti..

            Sull’omofobico non mi sembra di averti censurato, o attentato alla democrazia, ma semplicemente espresso ciò che è venuto fuori da alcuni tuoi post, o sbaglio? Sei a favore delle unioni gay? Se si allora mi scuso per aver sbagliato aggettivo.

            Ancora adulazioni ADMIN e first lady addirittura…  sono il minimo!

             Per carnevale masaniello (complimenti al nick) masaniell è crsciut, masaniell èturnat, i so pazz.. dicevo: ha detto vediamo in quanti scendono, sono daccordo con lui vediamo quanto è concreta la cosa e cosa riesce a fare, quanti di voi scenderanno a mantere viva la tradizione del carnevale?

             

            HomoSapiens nello spazio

          2. LomFra

            volevo farvi notrare solo una cosa, anche se non conosco altri blog, questo sito ha un “anomalia”, nel senso che alla fine tutti gli utenti si conoscono, e se non si conoscono sanno più o meno almeno che faccia hai, essendo una comunità ristretta ai suoi residenti (in linea di massima)… voglio dire che quando si dice una cosa, sai che probabilmente qualcuno per strada te ne parlerà. Non è necessariamente una cosa negativa, ma anzi è un metodo per creare argomenti di conversazione che altrimenti non verrebbero mai fuori, quindi ecco qui la funzione importante di questo blog. Avvicinare una piccola comunità di cittadini diversi (il detto so d mond e tegn a capa tost è l’icona della comunità).

             

            Immaginate una socetà formata da comunità virtuali ristrette, per quartiere, rione, cortile o altro, che prendono decisioni e propongono ad enti sempre più grandi, fino a uno stato… senza buchi informativi, a base democratica diffusa…

            con qualche ora al computer a settimana si decidono le sorti del pianeta..

             Ora però stiamo delirando La E-pubblica di Platone, e lungi da me portare questo argomento su di un piano filosofico 🙂

             

            Riguardo a Masaniello, bè io sono sceso per Carnevale già da Venerdì… (da bari però ehe he eh)

             

            Ramingo errante

        3. Ape Maya

          “…alla fine il ghetto cè, è un ghetto fatto da attori, molti dei quali vogliono solo apparire”. Questa frase credo riassuma un pò l’autocritica fatta al blog Monte.net. Permettetemi di dire qualcosa a riguardo. Personalmente non la vedo per niente così. Io ho scoperto questo sito una sera per puro caso. Mi sono ritrovata davanti argomenti di discussione dove intervenivano tanti nickname senza volto (tranne alcuni, che comunque non mi sembrava di aver mai visto). Non conoscevo davvero nessuno, però mi piaceva l’idea di un’autentica agorà dove ciò che contava era quello che scrivevi, non il volto, l’identità della persona. Inoltre mi aveva colpito il fatto che non sembrava uno di quei siti “morti”, che si aggiornano una tantum, ma c’era vita quotidianamente. All’inizio non capivo lo scopo del sito. Quando si trova un fermentare di idee viene sempre da chiedersi: ma la finalità pratica, qual è? Avevo letto le mission, ma non mi avevano soddisfatto. Dopo aver osservato le dinamiche del sito per pochi giorni, mi decisi a usare i messaggi privati per capirne di più. E mi resi conto che già dare a tutti la possibilità di poter dire la propria opinione senza timori era una finalità pratica. Poi, vidi un argomento che mi interessava e feci un primo intervento, con molta umiltà e senza pretese di gloria o di emergere. Poi il secondo, poi il terzo. Tutto questo ancora senza conoscere nessuno. Poi cominciai a individuare qualche amico, finché in estate ho conosciuto qualcuno di persona, vincendo la mia timidezza (la stragrande maggioranza degli utenti ho avuto modo di conoscerli solo a Natale). Tutto qui. Alla fine, a furia di connettersi ogni giorno, discutere, proporre, dissentire, ci si sente inevitabilmente amici. Quindi questo ghetto io non lo vedo. Vedo semplicemente una comunità. Secondo me FA semplicemente COMODO dire che c’è un ghetto, per dar la colpa agli altri di essere stati trascurati. Ma non è che si può invogliare utente per utente a intervenire! Tanto più che spesso, come si è detto, a molti interessa informarsi semplicemente, ad altri curiosare,etc. Legittimo usare il sito per scopi diversi. Ma quando vedo anonimi, che si permettono di giudicare gli utenti partendo con convinzioni a priori, spesso in maniera maleducata, allora non c’è scusa che tenga, non si tratta più di semplice curiosare! Non potete ora incolpare gli utenti di discriminare in base alle amicizie acquisite gli altri, perché non esiste una cosa del genere. Si è pregato gli ospiti di iscriversi, gli utenti passivi di intervenire, i detrattori sul guestbook di farsi avanti e di intervenire come utenti regolarmente registrati. Non si è mai cacciato nessuno. Io stessa ho preso iniziativa per vedere nei vari forum nick diversi da Laz, Ciffo, Corvo, Cinzia, provando anche a mettermi nei panni dei neo-utenti. Perchè la diversità e la molteplicità di opinioni, espressa secondo le regole, non può fare altro che arricchire tutti. Quale paura potrebbe affligervi, se vi registrate con nickname, senza foto, in una comunità che non giudica i pensieri di nessuno? Qui si esprimono le proprie opinioni. Stop. Dipende solo da voi, non dagli utenti. Basta un pò di tempo e un pò di buona volontà. E soprattutto partire senza preconcetti e senza attacchi personali, maligni e in malafede. Viviamo tutti nella stessa democrazia e sappiamo, quando vogliamo, cosa significa. Vedrete che i risultati si vedranno. Se mi sono permessa di fare queste affermazioni è solo alla luce della mia esperienza, comune a quella della maggior parte di chi si connette. E, come ultima cosa, vorrei sottolineare: 1. Aleph, in cosa vedi l’uniformità sostanziale dei commenti? ci sono pensieri spesso totalmente diversi. 2. Questa adulazione nei confronti di Ciffo per entrare nelle sue grazie, perché dovrebbe esserci? è un utente come tutti gli altri, non vedo cosa potrebbe fare di straordinario per chi si metta ad adularlo. 3. Mantenere quale privilegio? Ma di cosa stai parlando? 4. Scusate se io per prima scrivo papiri, ma non è per cattiveria. é semplicemente il mio modo di scrivere.

          1. ZODD
            Bene signori , dopo il papiron della ape , adesso pensiamo al futuro.
            pero basta , i pun6ti sulle i sono stati messi. ke vadano a farsi friggere i vigliacchi infangatori, basta con la storia del sito di partito, smettetela con falsi in bilancio da parte di ciffo 🙂 ,o di candidature , ma che volete fare? quali sono le vostre iniziative x il paese? le porte sono aperte a tutti , vi basti rispettare alcuni parametri che troverete sulle didascalie al nome regolamento del forum.
            mi chiedo si puo migliorare il nostro paese dedicando un po del nostro tempo , delle nostre energie, e dei nostri saperi x il turismo , sport spettacolo, cultura o quanto altro? o deve pensarci Dio facendoci cadere dal cielo i nostri desideri?
            ormai con il post di corvo si è sciolto l’ennesimo nodo sulla questione monte net.
            io di proposte o iniziative nhe ho nella mente , ma vorrei conoscere le vostre e realizzarne alcune ,mica il tempo è tiranno?!
            forza ragazzi smettiamola di fare i sapientoni ,buoni sono a lamentarsi o a giudicare è ora di darsi da FARE.
            buona notte a tutti e auguri a singol bell , tra questi ai laponi net 🙂
            byebye
          2. ciffo

            Bel commento Ape… sarà un papiro ma è piacevole leggerti ed è difficile non essere d’accordo con concetti così ben argomentati. In questo senso sono convinto che papiri del genere non saranno mai un limite per monte.net.
            D’altro canto Ape le critiche di Aleph non sono cose campate in aria… alla fine quello che siamo (e io sono d’accordo con quello che scrivi) e quello che sembriamo non sono necessariamente la stessa cosa.
            Allargare la base di utenti che partecipa alle discussioni e che magari comincia a “fare” anche nel reale deve essere una nostra priorità. In questo senso chiedo ad aleph qual’è la sua idea per migliorare le cose.
            Semplicemente parlare meno forbito?
            Onestamente non credo sia una soluzione.
            Magari dovremmo semplicemente fare più cose nel reale… altre feste, altre escursioni, mostre, incontri, ecc… e qui forse casca l’asino. Onestamente quanti di noi che scriviamo tante belle parole poi possiamo dire di aver perso del tempo anche in cose più concrete? Quanti passano dal PC alla strada?
             
            Sulla questione adulazione aleph volevo dire la mia. Molte delle cose che leggi in realtà sono ironiche… da interpretare al contrario. Se corvo mi chiama ADAMIN o Raf allude alla first lady… bhè è un modo simpatico per “sfottere” me e la mia ragazza. E’ una sintonia che esiste tra noi e che proviene da un’amicizia nata su questo sito ed evoluta al punto che ora usciamo insieme, ci incontriamo, addirittura organizziamo incontri in città diverse visto la distanza dei luoghi in cui viviamo. Non c’è assolutamente adulazione… e poi come ha detto bene ape… a che pro? A parte la stanza dei bottoni che mi permette di cancellare o modificare post e commenti non vedo altri poteri a cui qualcuno può aspirare. Alcuni utenti hanno cambiato idea in seguito a un mio post? E che c’è di male? Anche io l’ho spesso cambiata leggendo post di altri. E’ proprio questo il bello… se rimanessimo tutti della stessa idea sempre come potremmo migliorarci?

          3. aleph zero

            Certo, ape sà ben argomentare e questo la porta su di un piano di superiorità rispetto a me che vengo da un istituto professionale  e che devo parelre più terra terra, ma su alcuni punti credo prorpio che non basti. Per rispondere alle sue domande :

             1. Aleph, in cosa vedi l’uniformità sostanziale dei commenti?

            .. innanzitutto per uniformità intendevo quella che si crea nel cosiddetto “ghetto”(parlavamo di quello), da parte di corvo e raf ad esempio non ricordo pensieri contrastanti, e di solito il parere contrario resta sempre isolato, non entrando in merito di ogni commento credo sempre che ci sia questo Succubismo (passatemi il termine).

            2. Questa adulazione nei confronti di Ciffo per entrare nelle sue grazie, perché dovrebbe esserci?

            semplicemente perche la psiche di alcuni uomini li porta a sottomettersi a chi sembra detenere maggiori consensi, privilegio che non fà che confermare il fatto che molti uomini avranno sempre bisogno del pastore. Tu la vedi in maniera materialistica (cosa potrebbe fare o dare è un utente come gli altri), qua l’arcano invece è magmatico e viaggia nell’io.Dici anche che è un utente qualsiasi, invece credo che abbia qualcosa in più che gli permette di censurare, vedi caso principe, lì avevo visto uno commento di max favorevole e comunque offese non ne ho viste se devo essere sincero credo che la censura sia stata dettata dalla paura di qualcosa più che dai contenuti della satira, ma chiunque conosca il diritto sa che non c’erano estremi per la querela.

            3. Mantenere quale privilegio? Ma di cosa stai parlando?  quello che ho detto prima il privilegio di essere dalla tua, è tutto psicologico e inconscio… quanta se ne vedono nel mondo di questa gente che vive di riflesso.

            4. Scusate se io per prima scrivo papiri, ma non è per cattiveria.

            il tuo papiro ci sta tutto pieno di argomenti diversi comè.

            complimenti per la tua favella, le tue domande sono faziose ma utili ad argomentare bene. socrate insegna o sbaglio?

             

            per risp a ciffo, certo che puoif are qualccosa nel reale, ma sempre relegato al periodo in cui vieni in vacanza, o sbaglio?

            per il succubismo di raf è il meno grave, peggio è chi segue il pensiero sull’onda del ciffo admin della situazione.

             

            saluti a tutti

             

            Homo Sapiens nello spazio

          4. ZODD
            riferendomi alla censura di sboccato , provo io a darti alcune risposte.
            1 non penso che max era favorevole , io lo visto come ironico .
            2 violazione di alcuni parametri del forum
            3 posso denunziarlo io visto che la mia famiglia si è sentita offesa nella frase ” ecco il solito ebreo” , cosa voleva dire? siamo forse una razza sdottosviluppata? diamo fastidio? ha generalizzato l’offesa che si è estesa alla tutta la famiglia. non è stato individuale. io cio ragionato sopra e ho preferito una censura, ma ora dimmi cosa gli vieta di fare denuncie la diretta persona? xke dobbiamo essere giudicati in determinato modo dalle genti a causa di certi ignoranti? tutto ritornerebbe alla normalità una volta scoperta la verità . giusto? ma non è meglio evitare certe stupidagini ed essere piu precisi? mi chiedo poi ormai la candidatura di tizio o di caio è giunta a termine , cio che è fatto è fatto xke dobbiamo sempre stare a mensionare il brutto dell’altro? viviamo di questo? questo è montescaglioso? una paese pieno di persone pettegole invidiose ecc ecc? vi fate colti e saggi dite sempre che è meglio ignorare le male lingue ma xke poi kadete kome pere morte?
            spero di essere stato chiaro nei concetti aleph ,io penso che nn sia giusto offedere la gente senza sapere i fatti reali quali siano , a maggior raggione offendere in certi modi.
            buon appetito a tutti
          5. aleph zero

            ok, se non lo era max lo ero io, non ho vouto scrivere un post a proposito visto che siete stati tutti buoni a mandare in galera sboccato, sono daccordo con voi che avrebbe dovuto mettere il suo nome.(punto)

            Tornando agli ebrei, non so se tu sei ebreo o cosa, però, quello mi è sembrato un modo di dire proverbiale, la taccagneria degli ebrei, come si dice la taccagneria dei genovesi, o la capatosta dei montesi, ora non credo che un genovese si senta offeso e tantomeno in dovere di denunciare qualcuno che dice il solito genovese.

             

            Poi, tu dici che si è offesa della gente, io credo invece che si sono denunciate delle istituzioni, tu sei pagato per fare quel lavoro, mi rappresenti, devi ben gestire i miei soldi, altrimenti ti posso vomitare addosso tutte le cazzate che hai fatto, anzi sono in dovere di farlo, questa è la base di una democrazia che funziona, il senso critico di un popolo che, se non è daccordo, deve denunciare, anche con toni aspri, ribadisco che in quella satira non c’erano offese personali ma solo riferite alle istituzioni e agli atti che sono stati fatti da questi ultimi. Non confondiamo.

            L’abbazia è stata svuotata di tutto e scempiata con i soldi pubblici, la chiesa ricostruita con i soldi dei fedeli, e sto principe si vede pure invitato dietro pagamento per cosa poi? ci porterà turismo? cosa ci ha guadagnato la comunità montese se non il senso di inferiorità e devozione verso chi ha saputo ben rubare nei secoli???

            IO non lavoro per fare andare in giro sti bellimbusti a vedersi una targha in marmo nel posto in cui si è formata la cultura della mia comunità..

            Non ci autoschiavizziamo con ciò che la socetà chiama buona educazione o rispetto, siamo uomini liberi di dire la nostra alle istituzioni che ci rappresentano, Se loro non ti rispettano, ma sanno fartelo apparire come dovuto, devi ricambiare con la stessa moneta.

             

             Andate in francia a vedere la loro satira e poi tornate nell’ipocrita italietta degli schiavetti dal senso dell’onore e del sissignore, aspetta che mi metto a novantagradi e fai ciò che vuoi. E scusa tanto se ti ho ricordato che hai fatto una cazzata con i miei soldi, anzi per favore aumentami le tasse così mi scuso.

             

            AVAST HO DETTO COME LA PENSO, SPERO POSSIATE COGLIERE IL MIO MESSAGGIO PIENAMENTE, SOPRATTUTTO COLORO CHE DICONO DI AVERE CULTURA

             

            Homo Sapiens nello spazio

          6. admin

            Aleph troppo facile ergersi a paladino della libertà di espressione quando non si rischia in prima persona.
            Alcune considerazioni:
            1) chi si becca un’eventuale denuncia in seguito ad un post sopra le righe? Tu? Tutti gli iscritti? NO. Solo io essendo il sito intestato a me.
            2) Potrei decidere di rischiare e lasciare tutto immacolato in nome della libertà di espressione. Ma per chi? per uno che non ha neanche il coraggio di mettere la propria faccia?
            3) E anche se l’avesse messa… dovrei essere complice di qualcuno che non ha rispetto neanche per l’abito indossato da un sacerdote? Come si può pretendere rispetto dalle istituzioni se noi per prima non ne diamo?
            E io mi autoschiavizzerei per questo? Quando mai? Semplicemente sono coerente con le mie convinzioni. Trovo di cattivo gusto quella lapide in abbazia in onore del principe e altrettanto di cattivo gusto una satira volgare e infima come quella di sbokkato.
            4) Ogni comunità, anche una virtuale, ha bisogno di regole. Non ci possono essere eccezioni alle regole solo perchè il fine è nobile: denunciare le istituzioni colpevoli delle peggiori azioni.
            Dici che in quel post non c’erano offese… bhè… probabilmente la tua sensibilità potrebbe essere diversa da quella di un’eventuale dodicenne che si connette al sito e legge un fumetto degno del vernacoliere di Livorno.

          7. aleph zero

            non mi sono ergiuto (eh eh he) a paladino della libertà, ho solo detto quale sarebbe il modello di comportamento di fronte alle ingiustizie. Ed è quello che nel mio piccolo cerco di fare, rispettando naturalmente le libertà altrui. Questo è tutto il concetto.

            Se mi parli di responsabilità, e che ne rispondi tu, allora sono daccordo, perchè dovresti rischiare del proprio per cose che hai avuto l’accortezza di non dire?

            E questa cosa secondo me dovresti cercare di risolverla, alla fine i blog dovrebbero essere quanto più liberi possibile ed ognuno dovrebbe rispondere (nel caso vi fosse necessità) del proprio.

             

            dovrei essere complice di qualcuno che non ha rispetto neanche per l’abito indossato da un sacerdote?

            qua la discussione si fà più complicata, soprattutto quando ci si avvale di qualcosa che è un simbolo per molti per fare i fatti propri, e quindi si è ancora più in dovere di contestare. per me il rispetto è quello che si porta verso le persone ed il loro operato non verso un simbolo che può essere usato a piacimento sempre da Persone. Se fossi stato Galileo avresti rispettato l’abito di un inquisitore?? non credo, va bè, ogni cosa a suo tempo, ma contestualizzando…

             

             Non ci possono essere eccezioni alle regole solo perchè il fine è nobile! 

            e ??

             non sono daccordo, se fosse stato così l’umanità non avrebbe mai avuto un cambiamento nel corso della sua storia, la rivoluzione francese tra le tante,

            ci sarebbe stata sempra una classe dominante che avrebbe abusato in tutto e per tutto dei suoi sudditi, cambiato le regole a piacimento…

            alla fine una regola è un imposizione di qualcuno che legittima le sue azioni, cambia la base, più o meno ampia, che decide quali regole applicare, ma il principio è quello!

            La tua frase è usata da chi detiene il potere e a cui darebbe fastidio un cambiamento. Non credi?

             

            Sulla sensibilità naturalmente è soggettivo, forse sarò meno sensibile, ma comunque mi piace essere realista. Trovo di molto più volgare ciò che ci propone la Tv di stato.

             

             

            Homo Sapiens nello spazio

          8. admin

            Ok sul modello di comportamento. Solo che per denunciare le ingiustizie non c’è bisogno di usare necessariamente termini volgari o offendere.
            E in ogni caso bisogna stare attenti a quel che si dice. Se dico che tizio è un ladro…. o pubblico prove che lo dimostrano o aspetto la sentenza di un tribunale che lo accusa. In caso contrario tizio non è un ladro ma io che scrivo un calunniatore. D’altro canto posso dire che tizio non si preoccupa del bene della comunità facendo determinate cose. Non offendo ma critico e denuncio comunque.
             
            Sul rispetto dei simboli… meglio fare un passo indietro sempre… vedi barzellette su Maometto e putiferio successivo.
             
            L’esempio che fai della rivoluzione francese non è calzante. E’ ovvio che mi riferivo a comunità democratiche e civili e non a dittature o regimi. Se prendessi per buona la tua linea di azione allora dovrei giustificare uno stato che bombarda un altro in nome di presunte armi di massa, dovrei permettere a tizio di schiaffeggiare caio perché gli ha tagliato la strada o ritenere corretto mettere una bomba a casa di qualche politico perché ritengo sia corrotto. Se le regole ci sono vanno rispettate o al massimo cambiate ma solo attraverso un processo democratico. Vogliamo cambiare le regole del forum? Dispnibile… parliamone e troviamo un accordo a maggioranza con tutti gli utenti.
             
            infine… è vero. La tv di stato è più volgare. Ma lì non possiamo far nulla per cambiare le cose… su monte.net invece….

          9. Raf

            Ciao Aleph, Non sarei d’accordo quasi su tutto quello che hai scritto:
            1- A proposito del ghetto, non mi sembra ci sia sempre uniformità di pensiero nelle discussioni. Anzi ricordo che molto spesso capita che i toni si alzano proprio perchè ci sono idee contrastanti. Per esempio le posizioni di utenti come corvo e michela o cinzia sono nettamente lontane. Eppure tutti hanno ampio spazio. Io e corvo siamo d’accordo su molti temi e… quindi…???
            2- Non è vero che le voci discordanti vengono isolate. Se poi per voci isolate ti riferisci a voci “sbokkate”, è un altro discorso. Altro è la critica politica altro sono gli insulti alle persone. Il dissenso lo puoi argomentare nel rispetto delle regole (come tra l’altro hai fatto tu nei tuoi post)
            3- Per quanto riguarda la mia presunta sudditanza o succubismo nei confronti di adamin, ti ringrazio per avermi considerato un moderato… ma sinceramente non saprei cosa risponderti…
            Se poi non cogli il senso ironico delle mie battute a lui e alla sua ragazza… vabbè… non ci posso far niente
            4- L’unica cosa su cui sono d’accordo è sui papiri. inviterei tutti (corvo compreso) a non scrivere ogni volta la bibbia. Se ne va mezzora solo per capire il filo del discorso…
            Ciao
            AVE ADAMIN I TUOI SERVI TI SALUTANO !!!

      3. vince_ditaranto

        Ciao Wiseman, trovo il tuo intervento acuto, e non lo vedo in contraddizione con il mio, ma come un tentativo di completamento dello stesso.
        Ricambio i complimenti, anche se sinceramente non ricordo di aver “sviolinato” (..ennesima sviolinata? boh :?).
        La mia analisi, ovviamente, non pretendeva di essere esaustiva, il mio papiro era già abbastanza lungo e non volevo aggravare la mia posizione di “utente prolisso” :wink:!
        Devo concordare con te che a volte si assiste effettivamente a sfoggio di paroloni, o manie da personaggio, o altro ancora….ma devo ricordarti che come nella vita “reale” si ha a che fare anche con questi atteggiamenti. Incontri persone diverse, qualcuno simpatico, altri antipatici, qualcuno prolisso, qualcuno che vuole fare il personaggio…..a me sembra normale!!!
        Trovo esagerata l’affermazione che tali atteggiamenti sembrano “…dominare su tutto..”.
        Io direi semplicemente che sono aspetti presenti nella comunità virtuale, come lo sono nelle comunità reali.
        Inoltre vorrei ridimensionare le tue affermazioni sulla presunta “chiusura” del sito. Certo ci sono dei periodi in cui si “muove poco”, o magari alcuni argomenti interessanti vengono trascurati….ma non vedo nulla di strano, nè di negativo……perchè non è un atteggiamento deciso!!!
        Ti faccio un esempio, se tu proponi una discussione su di un argomento x, e pochi partecipano, non è colpa di nessuno…..evidentemente, anche se oggettivamente valido, non interessava più di tanto, o magari è stato posto in maniera poco brillante! chi lo può sapere? Mica puoi forzare gli utenti a fare una cosa piuttosto che un’altra? Se un argomento non prende..non prende, amen!! Mica admin può dire “ragazzi, postiamo di più su quell’argomento perchè ha un grado culturale più elevato!!”.
        Le dinamiche che regolano la comunità sono identiche a quelle che regolano qualsiasi gruppo di persone!!
        Quindi non sto contestando le tue affermazioni, sto solo dicendo che sono ridotte rispetto a quanto tu dici, e che purtroppo non ci si può far nulla….perchè..perchè siamo noi che “siamo così”!!!
        Per finire devo però dissentire sugli esempi che hai fatto di “presunte” proposte di collaborazione e scambi culturali. Sinceramente non ricordo puntualmente i vari episodi ma ti ricordo che non basta postare un semplice “…che bello il sito! perchè non collaboriamo, perchè non facciamo questo…, perchè non facciamo quello…,..” e poi sparire, per dire che hai proposto una collaborazione!!
        Sai quanti hanno fatto così in questi mesi…???? Di “collaboratori a parole” sai quanti se ne trovano?? Chiedi ad admin!!!
        Esempio di come si dovrebbe “collaborare” attivamente è Cristoforo Magistro, che è arrivato sul sito, vi partecipa attivamente, invia “contenuti” che hanno interesato molti utenti, e ha nuove proposte (concrete) in continuazione. Poi non ricordo se magari qualcuno di quelli che tu hai citato hanno fatto così. Se sono stati “concreti” e sono passati inosservati, è un peccato ma evidentemente non sono stati “bravi” da interessare gli utenti! E’ la vita, funziona così!!

        Buona giornata

        1. Wiseman

          Corvo, davvero credevi che fosse personale la sviolinata? Mi riferivo ad un attegiamento molto diffuso tra gli utenti.

           E’ da definire cosa intendiamo per virtuale, in quanto siamo persone che si avvalgono di un mezzo per comunicare, anche in piazza roma si fanno chiacchiere virtuali, però si tratta sempre di esseri umani. Persone che una volta venivano chiamate teoriche..

          Quanto alla “ghettizzazione”, il riferimento è per le persone di medio-bassa cultura come me, che si avvicinano al sito e trovano difficoltà ad intervenire con tutta la buona volonta che ci mettono, visto il largo uso sia di paroloni che di alte citazioni che si fà.

           

          Per Ciffo, vorrei ricordarti che non sei tenuto a dare rendiconto ad alcuno per le ricche o misere entrate dalla gestione del sito, almeno fin quando resterai solo tu a curare la parte grafica e amministrativa del blog.

          Quanto agli spargitori di zizzania, visto che sono così bravi a criticare darei un suggerimento, perchè non creano loro un sito od un blog visto che è così remunerativo?!

          1. ciffo

            Il rischio ghettizzazione è sempre dietro l’angolo… sicuramente quindi bisognerebbe sforzarsi di usare un linguaggio semplice.
            Però…
            ….ognuno ha un suo stile e modo di scrivere… mostrare cultura non lo vedo come un limite…
            …lo diventa magari se lo sfoggio è fine a se stesso e rivela solo arroganza e superbia. E si torna sempre al discorso civiltà… anche parlare su un forum richiede civiltà… in un verso (evitare offese e turpiloqui) ma anche nell’altro (supponenza e voglia di ergersi).
            Alle casalinghe di Voghera che potrebbero essere intimidite a scrivere mi sento di dire… guardate ZODD. Non ha fatto scuole alte ma certamente non è un congiuntivo che ferma la sua voglia di fare e partecipare mettendo nel sacco decine di altri utenti che “fanno” solo a parole.
             
            Sul discorso economico Wiseman hai ragione… non devo dar conto a nessuno. Ma credo che la trasparenza sia sempre un bene…. anche le nostra amministrazioni (comunali o regionali) in determinate occasioni possono assumere, fare e disfare a piacimento… sono inappuntabili dal punto di vista legale… ma non sarebbe meglio che ci fosse sempre trasparenza?
            Se la chiediamo cominciamo a darla anche noi.
            In più sono sempre dell’idea che prima o poi nascerà un’associazione o qualcosa che permetterà a tutti noi di crescere e a me di diventare un utente normale che saprà ESIGERE dall’incaricato di turno dell’amministrazione del sito trasparenza e chiarezza nei conti.

          2. ZODD

            Ebbene si signori , certamente nn vivo ai piai artici kome a coi , mi sforzo si di apirvi e vi comprendo quando parlate kon certi linguaggi molto superbi alle volte. manca l’ossigeno da quelle parti non è cosi? nn bisogna sprecarlo x chiedersi ma mi capiranno? o saranno presi su migliai di copia incolla di parole x capire i papiri? ecco xke i faraoini so misteriosi. ma ricordatevi che siete appoggiati si solide fondazioni quali sono le mie scuole basse 🙂 effettivamwente mi ritengo piano -1 .. scherzi a parte l’altro giorno dissi a ciffo di sentirmi meno sul sito xke molto spesso nn capisco o devo farmi spiegare alcuni concetti, resi difficili da enormi parole tecniche , e come se io dovessi spiegare a mia madre il linguaggio c e lei nn si avvicina piu al pc . ma mi chiedo nn esistono altri modi piu semplici x farsi capire? nn dovete mica scrivere a zampa di gallina come me ma diamine ape maya ci riesce ciffo pur . monte pieno di premi nobel della comunicazione? nn mi sono mai allontanato dal sito nn si smette mai diimparare vi faccionotare la mia poesia presa appunto da alcuni vocaboli lasciati da voi 🙂 buona giornata signori il lavoro kiama e zodd risponde

      4. ciffo

        Corvo ti ringrazio per questo post che andava scritto da un po’ di tempo. Vorrei sottolineare il concetto che monte.net è solo un contenitore…. il contenuto sono gli utenti a crearlo ed essendo gli utenti di tutti i tipi…. inutile cercare linee guida imposte dall’alto o burattinai più o meno celati nell’ombra. Assolutamente sciocco criticare monte.net perché si presume che sia sbilanciato a destra o a sinistra… se così fosse invece di criticare sarebbe utile iscriversi e bilanciare la cosa intervenendo.
        Il fatto che utenti come falco e titus o corvo e cinzia riescano a dialogare e divertirsi pur essendo partiti da posizioni diverse (e diametralmente opposte in alcune situazioni) dimostra che prima di tutto siamo montesi e che montesi di dx e montesi di sx non hanno poi obiettivi così diversi quando lo spirito è quello giusto… uno spirito costruttivo!
        A chi dice che monte.net è solo un modo per far soldi…. purtroppo è solo un modo per perdere ore e ore che invece potrebbero essere dedicate a far soldi da parte mia e di tutti quegli utenti che si informano, scrivono, controllano, contattano, organizzano solo per tenere il sito aggiornato a favore di tutta la comunità! Sia chiaro a tutti che eventuali guadagni (attualmente solo i pochi centesimi di dollaro giornalieri di google adsense) saranno sempre gestiti in maniera trasparente e reinvestiti nella comunità.
        Ambizioni politiche…. personalmente non ne ho alcuna! D’altro canto spero che qualcuno dei nostri utenti più attivi si candidi alle prossime elezioni. Vi immaginate un Cinzia o LomFra assessori alla cultura? Ignoranti temete! 🙂
        Su un solo punto non sono d’accordo corvo… paragonare bu74 a Roberto… anche io non ho capito fino in fondo la rinuncia di Roberto a partecipare ma per stile e comportamenti i due non sono assolutamente da mettere sullo stesso piano.
         
        A wiseman…. che dire… sempre saggio!
        Hai perfettamente ragione… spesso sembra che ci guardiamo allo specchio e che non riusciamo a tradurre nel reale i tenti buoni propositi. Comunque, secondo me, il solo fatto che esiste una crescita comunicativa ed un collante (cito il buon Jacobsen) per la nostra comunità è da ritenersi un traguardo più che soddisfacente. Ciò non toglie che può esser fatto di più!
        In questo senso invito tutti a prendere in seria considerazione l’ultima proposta di Cristoforo Magistro… cominciamo a costruire!
         
        Ad aleph zero… vorrei approfondire il tuo commento. Spesso dall’interno non si vedono difetti che dall’esterno sembrano invece grossi come una casa. Una cosa è certa… nonostante questi difetti tu hai avuto il coraggio di iscriverti (a suo tempo anche falco fece osservazioni simili alle tue) e di entrare in questo nuovo gruppo di amici per dire la tua. Spero che altri seguano il tuo esempio.

  5. LomFra

    Devo dire la verità, mi sento davvero sollevato. Credevo che questo argomento stesse prendendo la piega del: è vero ha ragione quello, io aggiungo che.. e che fortuna che ci sei tu, e che bravi che siamo

    Grazie a Wise ed Aleph che senza peli sulla lingua hanno apportato il loro contributo rischiando di risultare antipatici..

    Monte net fà autocritica, mette mano alla coscenza e fà un bilancio della situazione. Cosa và, cosa non và, cosa siamo, cosa pensano che siamo e cosa potremmo essere. Siamo la voce della gente, il sentir e il dissentir comune, a qualcuno darà fastidio ma è così, in molti casi ti viene davvero da fare Harakiri, il suicidio rituale giapponese, ma poi ci passi sopra e cresci. Ecco cosa è successo oggi.

    Da manuale l’autocritica di cinzia. Interessante ciò che dice Aleph, alcune cose che pensavo da molto tempo e che avevo esternato personalmente a felice, quanto dice wise non è da tralasciare, anche io sono rimasto deluso dal fatto di aver lasciato a se stesse persone interessate a monte, e non credo che ciò dipendesse solo dal fatto che non interessa, ma più che altro dal fatto che alcuni utenti seguono la scia, magari timorosi di uscire dal coro o solo perchè cercano consensi sociali, BO.(forse un classico del montese) . Sinceramente non voglio entrare nel merito delle scelte individuali, preferisco invece consigliare la gente che visita il sito a farsi avanti e non aver paura, Aleph è un caso, invitato da me più volte alla fine ha risposto positivamente!

     

    Per rispondere a felice che simpaticamente avanza una mia candidatura, ecco, ho visto che le cose le si riesce a fare anche senza essere assessori alla cultura o associazioni, guarda CRCM, guarda Cinceclub da Cristina, guarda Murgia del Saraceno ecc.. abbiamo sprecato ore, giorni, perso soldi, tempo, esami, amori, ma abbiamo guadagnato in amicizie, in saperi e ci siamo elevati un palmo dalla passività che affligge la comunità per 9 mesi l’anno, ora sembra che molta gente stia concretamente attivando meccanismi dissocciati dal sito ma che cmq sono partiti con esso, vedi mikela, vito, donato, katia, nicola, siamo oltre che amici, siamo una piccola fabbrica di gente volenterosa senza scopi di lucro o fini politici, e molti si potrebbero unire alle nosrte ambizioni. Alla fine ciò che cerchiamo un pò tutti è solo lasciare il segno in questo mondo e magari trovare un pò di felicità! Cosa ci può essere di meglio?

     

    ramingo errante

    1. titus

      Parlo in prima persona…secondo il mio punto di vista…
      Perchè Monte.net…
      Forse era giunto il momento, di cercare di dare una svolta al torpore che oramai aleggiava sulle nostre terre.
      Mi sembrava di che molte persone avessero perso la voglia di fare…ma cosa fare… Il semplice comunicare serve a tutti noi a crescere a confrontarci a cercare di capire il punto di vista chi chi la pensa in modo diverso dal nostro…semplicemete ad imparare.
      Cosa è accaduto o stà accadendo che attraverso il questo mezzo, persone che non si conoscevano e che forse ancora oggi si conoscono, difficilmente si sarebbero fermate a discutere e confrontarsi su temi trattati sino ad oggi.
      Perchè è accaduto questo… Perchè forse nel nostro “Paesello” c’era una energia positiva e propositiva “LIBERA” che scorreva in modo latente, serviva un piccolo grimaldello per scardinare quella serratura chiusa.
      Credo che possa far paura…a chi? a chi servono le divisioni, a chi serve gli schieramenti guelfi e ghibbellini… cercate di darvi una risposta
      ma quando la gente inizia a sviluppare una coscienza critica, inizia un confronto dialettico sano, un confronto costruttivo e propositivo nel rispetto delle idee.
      Un po di tempo fa Cinzia defini il sito Come un Agorà…
      mai definizione fu + appropriata…
      Credo che ne faremo ancora di strada insieme
      Mille miglia iniziano con un semplice passo… (non è sciovinismo)
      Saluto tutti alla prox

  6. Raf

    Ottimo corvo, ottima analisi.
    In particolare hai fatto bene a precisare due aspetti:

    1) il fatto che non esiste una redazione che decide la linea, come in un giornale. Non è mai superfluo ribadirlo perchè c’è gente che è ancora convinta del contrario. Alcuni lo scrivono, tanti altri (esterni) lo pensano e lo dicono.

    2) Il grande successo tra gli utenti e la grande curiosità tra i non utenti. E’ sempre maggiore l’interesse, la curiosità e l’attenzione riscontrata a vari livelli della vita sociale montese.
    Credo che ormai si debba parlare di FENOMENO monte.net
    In chi vi partecipa, il sito ha svegliato voglia di attivismo e senso di appartenenza.
    A chi non partecipa ha dato dimostrazione della grande forza intellettuale di cui monte dispone.

    Certo ci sono margini per il miglioramento. diamoci da fare.

    PS. La tesi pittoresca di adamin sindaco sarebbe da prendere in considerazione… 😎 e benna first lady…. :tongue:

  7. Masaniello

    ebbene si caro Raf,si può parlare di fenomeno…ma pur sempre virtuale in quanto  prendendo spunto dalla tua affermazione, il sito ha dato dimostrazione a chi non partecipa che la grande forza intellettuale di cui monte dispone,non farà mai paura fino a quando rimane virtuale…e loro continuano a decidere per noi montesi/virtuali.

    Per quanto riguarda la voglia di attivismo ed il senso di appartenenza (per molti casi solo on-line,al quanto pare),inviterei tutti i montesi.net non residenti a fare un piccolo sacrificio nel fine settimana e fare un salto a Monte per sostenere la causa del Carnevale e dar così prova  a chi non partecipa al sito che esiste un “passaggio” dai buoni propositi e dai facili commenti, ai fatti.

    Per chi non ha inteso, dascitv na moss!

    Ciffo sindaco?

    Il primo passo é quello di prendere un Milano-Montescaglioso(collegamenti ferroviari permettendo) solo andata.

    A presto ..o.. a mai più.

    1. falco

      In effetti non mi resta che dar ragione ad aleph quando dice che si ha l’impressione di un circolo chiuso.

      Almeno, questa è stata la mia primissima impressione.

      Una cerchia di amici, molto affiatata, che, essendo lontani fra di loro e sentendo l’esigenza di interagire abbiano messo a punto questa meravigliosa macchina.

      Questo inizialmente, però, poi, col tempo, le cose sono cambiate, il tam-tam ha funzionato e con l’iscrizione di nuovi utenti tutto ha reso, in maniera naturale, diverso.

      A mio parere si sbaglia nel dire ( vi prego di correggermi se ho interpretato male) che il nuovo utente che entra debba entrare in punta di piedi, in silenzio e riverente nei confronti di chi vi fà già parte.

      Si sbaglia perchè chi vi entra e partecipa al Blog o Forum ( lo dice la parola stessa) lo fà con lo spirito di chi (almeno inizialmente), sbirciando dal buco della serratura, richiamato dall’interesse per l’argomento in discussione,   ritiene di dover fortemente dissentire, controdedurre o addirittura rafforzare il pensiero di un interlocutore già iscritto.

      E se non lo si conosce non lo si può bastonare perchè non lo si conosce. Lo dite ormai tutti che questo sito è visitatissimo e non si può pretendere che tutti sappiano di tutti.

      Che un utente si chiami falco o Michele, secondo me, ha poca importanza, sempre che falco o Michele sia innanzitutto rispettoso e inteloquisca con altri in maniera civile senza offendere nessuno.

      Per offesa intendo il post, semplicemente di cattivo gusto, di akkabu, non ricordo come si chiami, con quella spece di fotoromanzo.

      In quel caso, concordo con ciffo, avrebbe dovuto farsi avanti con tanto di nome e cognome ed indirizzo per assumersi in pieno le proprie responsabilità, anche tra l’altro per rendersi più credibile.

      Comunque, a questi livelli, ormai, il rischio di questi atti di “terrorismo” c’è sempre ed è giusto che intervenga  la “forbice” dell’amministratore.

      Visto che ho un pò ” papirato” anch’io la smetto qui.

      Buona giornata a tutti

       

       

       

       

    2. Raf

      Quanto sei drastico, masaniello !!!
      hai ragione ad auspicare una presenza nel reale più concreta. Questa è sicuramente una direzione di miglioramento. Ma già alcuni passi sono stati fatti, le escursioni di dicembre sono stata una prova tangibile (non virtuale !) dell’attivismo degli utenti.
      Ma il fenomeno a cui alludo, sebbene virtuale, come dici tu, è pur sempre qualcosa che da, non toglie, all’interesse di monte. l’esistenza di questo straordinario mezzo di comunicazione è già un guadagno per la comunità. Che poi si traduca in attivismo concreto… molto meglio.
      PS. credo che, per causa di forza maggiore, sia difficile che molti dei montesi fuori monte (compreso me)possano stare giu a carnevale. Ma cio non esclude l’attaccamento alla causa.
      ciao

  8. scazzariello

    questo è il mio primo post, fino ad adesso ero uno di quegli sconosciuti che ogni tanto si affacciavano sul sito, ma grazie ad alef zero ho avuto il ‘coraggio’ di iscrivermi e inviare il post….
    devo complimentarvi con tutti voi perchè, almeno in questa discussione state parlando del nulla….
    e questo è un grande pregio
    perchè se si riesce a scrivere molti post (la maggiorparte papiri) sul vuoto assoluto, chissà cosa si riesce a scrivere di argomenti seri!
    siete tutti mitici, allietate i miei giorni, perciò vi ringrazio di cuore

    un bacio a tutti, specialmente alle ragazze del blog
    scazzariello

    1. LomFra

      Non credo si tratti del nulla, ma sempllicemente si è partiti da un autocritica per cercare di capire cosa siamo.. non ti poni mai domande? succede anche nelle migliori famiglie mettersi in discussione per migliorarsi! anche se concordo con te che è il caso di chiudere perchè penso che è meglio andare avanti. Vedrai che da questa discussione qualcuno capirà come comportarsi.

       

      ramingo errante

      1. scazzariello

        secondo te nn è vuoto assoluto parlare della sudditanza psicologica che molti hanno dell’admin? o dei soldi che ‘magari’ si intasca con il sito?
        oppure di quello che ha fatto le vignette!
        personalmente nn penso che sia un modo di progredire!
        che problema c’è se qualcuno soffre di sudditanza psicologica? oppure se l’admin si fa i soldi? penso che sia invidia per entrambe le cose!:D
        su un blog si può scrivere quello che si vuole restando nella decenza, nessuno deve comportarsi secondo dei canoni prestabiliti, nn è così lomfra?nn c’è nessun modo prestabilito di comportarsi!
        ecco mi avete fatto parlare del nulla!
        scazzariello

  9. Francy Lomonaco

    Montescaglioso.net da salotto a palcoscenico della democrazia. Il bisogno di autocritica che si è levato da più parti è un gran bel segnale. Partecipo volentieri, dicendo la mia, nel tentativo di aggiungere positività e speranza nel futuro di questo preziosissimo strumento che dà la parola ad ognuno. I fratelli Marx direbbero “a tutti in uso a nessuno in proprietà”.

    PREMESSA: Se gli obiettivi condivisi sono l’aumento della partecipazione attiva (passionale e spassionata) in favore della crescita di tutta la comunità…. mi permetto di evidenziare alcuni comportamenti e luoghi comuni che porterebbero, (secondo il mio punto di vista) questa “nave” in uno stagno.

    IL PUNTO. quando scriviamo cerchiamo di usare un linguaggio semplice, sono più utili ed efficaci “post” con pochi concetti; cerchiamo di immaginare di parlare ad un pubblico fatto anche da casalinghe, ragazzi, over 60… sono queste le categorie che al momento sono affacciate al grande buco della serratura di questo “portale”… Centinaia di ragazzi ogni pomeriggio si riversano in “Internet”, si affacciano e vanno oltre … Occorre stimolare la crescita di nuovi iscritti capaci di portare differenti argomenti, proposti, trattati e sviluppati da ragazzi per i ragazzi, da casalinghe per casalinghe, da anziani per anziani… avremmo un osservatorio privilegiato su realtà che sfuggono alla percezione quotidiana… non come ghetti nel ghetto. Basta imparare ad ad ascoltare, ad intervenire meno e in punta di piedi. Sono convinto che assisteremmo alla crescita di questa nostra “Agorà”. Ho detto troppo, spalanco la porta e Buona notte fiorellini.

  10. sweden

    mi piacerebbe molto prendere un treno milano montescaglioso di sola andata caro masaniello, credimi e nn è certo facile x ki è costretto a stare lontano dalla propria terra sentirsi dire certe cose..sono d’accordo quando dici ke bisognerebbe fare molto x il nostro paese invece di parlare parlare criticando spesso ki si prodiga x dare un contributo.io ne farei tante di cose x il mio paese..sai quante idee mi sbattono in testa? e sai quante volte nn ho dormito la notte x inventarmi cose da poter fare sentendomi anke derisa dai miei amici xkè è un’utopia e ke nella nostra realtà nn potrà mai realizzarsi nulla??ma io nn mollo, e fidati ke quando riuscirò a tornare le farò tutte quelle cose ke ho sognato!!! si è parlato di ghetto.bhè, molta della gente “attivista” in questo sito la conoscevo già da prima, e pur essendo amici mi sn sentita spesso in contrapposizione con il loro pensiero.ciò nonostante, molte volte nn me la sono sentita di rispondere e far sentire anke la mia voce.nn so dire xkè, eppure diciamo ke avrei avuto la “benedizione di papa adamin” visto ke è un mio amico..bhò, forse c’è qualcosa ke nn mi piace troppo di questo sito: il fatto ke molti abbiano un’identità dichiarata ed altri no. ho preferito ankio farmi qualke struscio sul guestbook (visto ke si è parlato di passerella). il guestbook è + di impatto e anke + leggero.devo dire xò ke un giorno mi sentivo un pò malinconica ed ho lanciato sul guestbook una riflessione sul senso della vita.magari se l’avessi messo su un post avrebbe avuto un altro senso, ma lì no. e ki mi  conosce ha pensato ke stessi attraversando un brutto momento. e pensare ke io volevo solo condividere con la comunità un pensiero… 

    1. LomFra

      splendida sweden, avevo ben capito il senso di quella tua frase sul guestbook, e non mi riesce molto difficile mettermi nei tuoi panni e in quelli di tutti coloro che sono via per motivi di lavoro o studio.

      Per questo auspico che tu possa trovare al più presto la tua strada (il tuo treno),

      l’unica cosa che mi sento di dirti è che quando torni, se torni, ci sarà un cervello anche per te. Spero tu possa arricchira il gruppo del CRCM …

       

      In bocca al lupo e Buona Vita.

       

      ramingo errante

  11. vince_ditaranto

    Ciao a tutti ragazzi, visto che ho dato l’avvio io a questa discussione, volevo fare in qualche modo un bilancio finale….almeno dal mio punto di vista, e vedere se voi siete d’accordo o meno.
    Sinceramente a me è piaciuta molto la discussione che si è articolata su quest’argomento, sono emersi tanti punti di vista differenti, tanti modi di vedere la nostra piccola realtà virtuale, tanti punti di vista che non credevo, sinceramente, esistessero.
    Devo fare i miei complimenti ad Aleph Zero, Masaniello e Scazzarriello, nuovi utenti (non so se sono vecchi o nuovi ma credo che siano i loro primi post) che hanno avuto il “coraggio” di dire delle cose fuori dal coro, e nonostante io stesso non condivida delle cose che hanno detto, trovo che sia “necessario” avere simili confronti perchè ti aiutano a chiederti molte cose!!!
    Penso che anche loro, che criticavano “un certo modo di fare” di quelli del .net, abbiano ora avuto una visione leggermente diversa…o almeno lo spero!!! Perchè davanti alle dichiarazioni di chiusura, di ghetto ecc.., credo che tutti hanno reagito in maniera molto democretica e del tutto razionale…nessuno ha alzato i toni, tutti hanno cercato di capire quello che non andava o quello che poteva essere migliorato. Un elogio va fatto al caro (amico :wink:!!!) Falco, che penso sia uno degli esempi lampanti di utente che non “ha cominciato bene” la sua avventura sul .net e pian piano è diventato tranquillamente “uno di noi”,….ecco perchè credo che se ci si avvicina con il giusto atteggiamento, ognuno con le proprie differenze e le proprie idee, è difficile che le “grandi braccia” della comunità di montescaglioso.net lo respingano…..vabbè, credo che Falco abbia già esposto chiaramente questi concetti nel suo post!!!
    Quindi cari Aleph e soci, a presto anche per voi fioccheranno i saluti sulla “passerella dell’apparire”, credetemi :wink:! Ne sono sicuro! Quindi spero che la reazione della comunità abbia essa stessa smentito alcune vostre insinuazioni, e comunque abbia preso spunto per migliorare alcune esternazioni fin troppo “culturali” e lontane dalla gente comune.
    Quindi voglio concludere dicendo che non sono d’accordo con chi ha detto che si è parlato “del nulla”, anzi è stato assolutamente necessario farlo. Monte.net è, e può diventarlo sempre di più, uno “strumento” per farci sentire, per cercare di cambiare le cose, di sensibilizzare la gente…..quindi è stato necessario chiarire come far funzionare questo strumento, quali sono i difetti di “costruzione”, e le maniere per migliorarlo sempre!!!!
    Anzi proporrei al sommo (… 😎 !!) admin di creare una sezione “più visibile” per accogliere suggerimenti e critiche.
    Concludo chiedendo a Franco Caputo una opinione su quanto è emerso su questo argomento. Questo perchè lui stesso ha detto qualcosa a riguardo qualche tempo fa (come ho ricordato), e la cosa non mi lasciò indifferente. Oltre al fatto che Franco è uno degli utenti più attivi e sarebbe interessante sapere cosa ne pensa.

    Buona giornata a tutti.

  12. sweden

    RIPRENDENDO IL TUO COMMENTO:

    “….che penso sia uno degli esempi lampanti di utente che non “ha cominciato bene” la sua avventura sul .net e pian piano è diventato tranquillamente “uno di noi”,….ecco perchè credo che se ci si avvicina con il giusto atteggiamento, ognuno con le proprie differenze e le proprie idee, è difficile che le “grandi braccia” della comunità di montescaglioso.net lo respingano…..”

    SPERO DI AVER MALE INTERPRETATO QUESTE RIGHE;

    CREDO ANCORA NELL’UMILTà, NELL’INDIVIDUALITà, E NELLA LIBERTà D’ESPRESSIONE.

    sai ke tvb lo stesso!

  13. scazzariello

    anche io spero di aver interpretato male le parole di corvo,
    perchè implicitamente ha affermato che c’è un gruppo dominante nel forum!
    poi contesto un altra cosa, perchè chi entra lo deve fare in punta di piedi, per essere accettato??????
    tutti devono essere uguali nel forum, nn pensi corvo???
    tranne l’admin naturalmente (slurppppp) ahahhaaah
    scazzariello

    1. vince_ditaranto

      Ahhh, santi ragazzi!!!
      Non credo di essermi spiegato male, davvero!!! Ma visto che voi avete capito tutt’altro….sono costretto a precisare.
      Quando dico che falco non si era “comportato bene”, badate bene che ho messo il tutto tra virgole, mi riferivo alle scaramucce personali che ebbe con Cinzia e con il sottoscritto e assolutamente non mi riferivo al fatto che prima era dissidente e ora si è uniformato al pensiero dei “presunti padroni” del .net.
      Quando dico “uno di noi”, badate di nuovo ci sono le virgolette, con il noi mi riferisco a TUTTI GLI UTENTI, nessuno escluso, che spesso, per un senso di appartenenza ad una comunità tendono a “proteggere” (ho messo ancora le virgolette!!!!!!!!) qualsiasi uetente riceva attacchi “personali” dall’esterno!!!! Ecco cosa intendo per “uno di noi”……non credo assolutamente che sia un concetto che possa essere frainteso!!!!!
      Tutti hanno gli stessi diritti e doveri sul blog, questo vi deve essere chiaro!!!!
      Altro discorso, più complesso, è parlare del fatto di “essere accettati”, caro Scazzarriello! Questo è un conceto molto delicato!!! Cosa intendi con questa frase?
      Se intendi essere considerato, risultare simpatico, essere salutato sulla “passerella dell’apparire”, avere proseliti per qualcosa che si scrive,….beh….questo va oltre le “regole” di un blog e dipendono dalla natura umana di ogni utente. Nessuno ha mai, ne mai lo farà, fatto passare la voce…”oh, non diamo confidenza a Corvo..”, oppure “….contraddiciamo Admin, che è uno str…zo!!”…
      Se capita che qualcuno non da confidenza a Corvo evidentemente risulta antipatico a quegli utenti, ma cio non significa che non gli venga data l’opportunità di dire la propria.
      Ragazzi si sta parlando dei meccanismi che regolano qualsiasi gruppo di persone nel mondo reale, ne più ne meno!!! Ognuno può comportarsi come vuole, e correre il rischio di risultare antipatico o simpatico a quello o a quell’altro!!! L’atteggiamento di entrare in “punta di piedi” era un’espressione che utilizzavo quasi come consiglio. Nel senso che di solito questo comportamento nella “vita normale” paga, secondo la mia esperienza!!!
      Poi fate un po come vi pare!!!

      Buona giornata

      ps t.v.b. anch’io Sweden!!!

      1. aleph zero

        corvo, credo che con questo post non hai fatto altro che confermare i miei timori, non capisco questa tua volontà di accentrare gli utenti verso un modo di comportarsi /esprimersi (anche di pensare?), questo imprimere un marchio? vogliamo che diventi un ghetto come la vita reale, ogni gruppetto si isola e se vuoi entrare devi rientrare in questi schemi?

         accentrare poi verso admin, o magari verso gli utenti fondatori??  Accentrare qualcosa che per sua natura non è accentrabile. avete paura dello straniero? del nuovo iscritto che non vuole idolatrare l’admin o l’amico fondatore di turno??

        non capisco le intenzioni, se ci sono, o se è soltanto un tuo modo di pensare…  o se come penso, rimane una paura.

         

        Credo che dobbiate superare questa cosa con voi stessi prima, se avete intenzione di crescere.

        Sono daccordo pienamente con sweden!

         

        Homo Sapiens nello spazio

        1. vince_ditaranto

          Caro Aleph Zero, sinceramente non ti seguo più. Ti invito gentilmente a rileggere attentamente i miei post, soprattutto l’ultimo. Non capisco perchè continui a stravolgere continuamente il senso delle mie parole! Io credo di scrivere in italiano, poi non so tu che leggi! Non capisco perchè ti sei fissato con sta storia del ghetto, dell’uniformità di pensiero e roba simile….tutta sta roba è lontana anni luce dalla mission del blog, e da quello che ho scritto. Evidentemente il blog non è la maniera migliore per comunicare “tra noi due”, forse è meglio se ne discutiamo con calma e amichevolmente davanti ad una birra 😉 !!!! Più di questo non so dirti, mi dispiace. Davanti al muro che hai messo alle mie spiegazioni, quasi divertendoti a travisare quello che dico, non so più da dove iniziare. Se cambi il senso delle “parole” a tuo piacimento, credo che sia impossibile dialogare in maniera costruttiva.

           

           

          Homo Neanderthalensis

          1. falco

            Aleph Tu hai ragione, perchè in effetti anch’io ho inteso quello che tu e sweden denunciate.

            Però, credo che col vostro ragionamento, un pò, “offendiate” l’intelligenza degli utenti, nel senso che chiunque e ribadisco chiunque in questo sito, si sente e debba sentirsi libero, nel momento in cui ritiene  di intervenire in un post.

            Per quanto mi riguarda, e così penso tutti gli altri, quando intervengo, lo faccio perchè ne sento la voglia, la necessità interiore  per dire e contraddire, per dissentire e concordare in piena autonomia e libero da qualsiasi sudditanza psicologica. Apparire o meno mi interessa poco. Come mi interessa poco entrare nelle grazie di utenti più “anziani” (iscrizione nel sito) di me.

            Piaccia o non piaccia ad admin, per quanto mi riguarda, dirò sempre la mia e lo farò sempre nel mio stile , magari, non condividendo ma sempre rispettando il pensiero altrui.

            Penso, anzi sono sicuro, che gli altri utenti partecipino con  lo stesso spirito.

            La nostra ricchezza  è proprio questa cioè siamo tutti uno diversi dagli altri, possiamo somigliare ma c’è sempre qualche sfumatura particolare che ci caratterizza in maniera diversa.

            Qui, come si dice a monte, non c’è da “spart a massarìa”.

            Penso che l’oggetto e lo scopo di questo sito sia quello di discutere, approfondire

            e perchè no, di cazzeggiare, divertirsi confrontandosi con altri che non la pensano come te.

            Se viene a mancare questo è la fine del giocattolo.

            Anzi non ha più motivo di esistere. 

            Non credete?

            Ciao alla prossima, domani si lavora.

             

             

             

              

             

             

              

             

             

             

             

             

          2. ZODD
            Conconrdo con quanto ha mensionato Falco. x farla breve effetticamente Corvo ha sollevato , diciamo un tipo di problema creatosi per motivi di mancanza di dialogo ( che si fa fuori dal portale in giro x strada, tra comitive o come volete defirlo voi) tra nuovi arrivi o arrivati e chi opera da piu tempo. risolto questo problema , che sarebbe x ricapitolare: admin non è un dio, quello lo sono solo io ( fa pure rima) il nick lo dice anche e anche il mio nome,andiamo avanti effettivamente qualche volta “secondo me” si scrive troppo forbito, una possibile causa che alcune persone che ci seguono non intendono partecipare o postare, pechè non ammetterlo. continuiamo non esistono ghetti nhe privilegiati, alcune forme di adorazione , se non vengono colte in maniera ironica , lo si da per un motivo di rispetto su di una persona che forse ha dato molto per un qualsiasi progetto. per finire ( e so 3 volte che dico le stesse cose senza che vengano prese in considerazione o sorvolate) questo sito è nato x discutere, paragonarsi, progettare o valutare , iniziative , tematiche o quanto altro.
            dico basta quando siamo arrivati a un punto morto fatto solo di battute e controbattute, vogliamo pensare a un futuro? o no? ormai se kapito lo scopo che si fa? si parla solamente ? e percortesia quando leggete un posto non scrivete subito dopo , ma bensi cercate il messaggio vero e forte che la persona vuole dire e poi postate .ogniuno di noi ha un suo modo di scrivere non c’è che dire ,prendete me che ho inventato il nuovo italiano moderno ( chiedete ad Anycamy ) , se corvo puo sembrarvi strafotente nel suo modo di scrivere non vuole dire che non evidenzia una realtà, e voi non fate altresi , che non fate altro “secondo me ” di elogiare il classico difetto montese.
            spero che questo post si chiuda con questo mio commento.
            forza Ragazzi la primavera è alle porte e abbiamo tante possibilità di CREARE
            buona notte a tutti.
        2. ciffo

          Mi meraviglia che l’ultimo commento di corvo non sia stato capito… almeno da falco. Falco ricordiamo a tutti la tua storia di montese.net?
          Un giorno scrivi un commento un pò acido a Cinzia dicendole che poteva far a meno di scrivere cose personali sul sito. Io e altri siamo corsi in sua “difesa” affermando che ormai dialogare sul sito era come essere al pub davanti una birra… ovvio che ci fosse un linguaggio informale. E’ passato del tempo e mi sembra che anche tu falco ora sei uno del gruppo che saluta sul guestbook e fa battute simpatiche su tizio o caio. Essere del gruppo è fare ghetto?
          Certo che no… quando corvo fa le sue sparate falco non manca di dire la sua contro anche se ormai c’è una sorta di “amicizia” con lui. E se poi falco è d’accordo con Cinzia o altri e le fa i complimenti è per questo un lecchino?
          Certo che no…
          quindi caro aleph smettila co sta storia del servilismo. Ognuno deve poter dire la sua senza che necessariamente si possano costruire castelli su quello che ha scritto.
          Tizio deve poter lanciare un’idea senza che si pensi che voglia far cadere l’amministrazione, Caio deve poter dire la sua senza che si pensi che vuol mantenere in sella l’ammininistrazione, io devo poter dire la mia senza che si pensi che voglio fare soldi/politica o altro, Sempronio e Pincopallo possono complimentarsi con me e con chiunque senza essere marchiati come servi.
          Aleph… dici che qui ci sono schemi. E il tuo schema? Mi sembra che approvi solo chi è contro. Chi non lotta contro il sistema è dentro il sistema e quindi bacato?
          L’unico schema qui su monte.net è una voglia di aggregazione che nasce dal desiderio comune di migliorare il nostro paese. Non ci vedo nulla di male.
           
          Facciamo poco nel reale? Bene aleph… rimbocchiamoci le maniche e cominciamo a fare qualcosa di più. Hai suggerimenti?

          1. Cinzia

            Scusa se mi intrometto, superlativo cammello, ma Beautiful proprio no… Paragone infelicissimo!
            Resta sintonizzato, ma questa non è un’arena mediatica nè una saga infinita, ci si augura di trovarsi ad un livello diverso, per non dire “superiore”… Brooke & co. li trovi su Canale 5 all’ora di pranzo 😉 !

          2. Cinzia

            Beh, Felix, devo dire che anch’io non avevo “colto” il post di corvo in quella che voleva essere la sua sfumatura. Mi sembrava, però, superfluo rispondere, non per mancanza di rispetto o snobismo, ma perchè ne sarebbe scaturito l’ennesimo botta e risposta che avrebbe solo allungato il brodo senza portare risultati.
            La cosa importante, che è venuta fuori da questa discussione e che dovrebbe fornire uno spunto di miglioramento, è che qualche utente avverte, o ha avvertito inizialmente, una sensazione di “disagio” nei confronti del sito. Eviterei di dilungarci ulteriormente sugli atteggiamenti “vittimistici” di chi entra un po’ “prevenuto” nel web così come sul “volemose bene” a tutti i costi di chi nel sito ci naviga da abbastanza tempo. Non ci sono padroni di casa nè ospiti, o per lo meno questo dovrebbe essere lo spirito del sito. Parlare di “accettazione” e “saper farsi accettare” implica neanche tanto implicitamente un “giudizio”. E qui non ci sono giudici nè imputati.
            Direi che, alla luce dell’interessante discussione, tenendo presente qualche consiglio sulla prolissità dei post (e qui è d’obbligo un mio mea culpa!) e cercando di ascoltare anche altre voci, possiamo guardare avanti. La storia, seppur breve, di Monte.net ci sia di lezione, ma ci sproni anche – se non proprio ad essere migliori – almeno a provarci! I saluti nella “passerella del guestbook” – se danno fastidio – possono anche essere ignorati. Così come non c’è bisogno di essere sempre “contro” per farsi sentire. Tra essere e apparire – sarà anche retorica! – possiamo sempre scegliere di essere!

          3. falco

            Deduco dal post di Ciffo che forse non mi sono espresso bene. 

            Chiedo scusa se non sono stato in grado di far capire bene il mio concetto.

            Preciso che:

            Quando dicevo che, un pò, si offendeva l’intelligenza degli utenti mi riferivo ad aleph non a corvo.

            Che sia chiaro. Continuare e ribadire ed insistere, nonostante  la precisazione di corvo, il fatto che il sito fosse ghettizzato o succube di alcune persone, secondo me, offende l’intelligenza di tutte quelle persone che, come me, continuano a scrivere, per la voglia ed il gusto di farlo, liberamente e senza condizionamenti e sudditanze.

             

             

          4. scazzariello

            sn d’accordo cn zodd, che nel suo italiano forgiato direttamente dall’accademia dei lincei :), ha proposto di guardare avanti e iniziare a fare qualcosa di concreto! scazzariello

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi