Cronaca “Restiamo Umani”

La Sala del Capitolo dell’Abbazia di Montescaglioso ha ospitato la presentazione del progetto-laboratorio “Restiamo umani”, iniziativa patrocinata dal Comune di Montescaglioso e curata dall’ Arciteca – Circolo Arci e dall’Ass. Culturale “Capa Fresca” di Montescaglioso, in collaborazione con “Amico Libro”. L’iniziativa è stata aperta da “Lettere al di là del muro”, a cura dei ragazzi della Scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Don Liborio Palazzo – Carlo Salinari” di  Montescaglioso e dalla lettura di “Vivere nel Paese che non c’è”. Il progetto ha avuto inizio lo scorso 22 ottobre; al termine, da parte degli stessi, è stato simbolicamente demolito il muro di cartoni costruito nella Sala, quale auspicio della rimozione della Barriera esistente tra Israele e la Striscia di Gaza, costruita sotto la guida del Primo Ministro israeliano Rabin nel 2001. La manifestazione è stata moderata da Vittoria Natalia Abate; nell’introduzione ai temi della serata ha paragonato il muro che divide le due amministrazioni al Muro di Berlino. Il Sindaco della Città di Montescaglioso Giuseppe Silvaggi ha espresso il proprio plauso all’iniziativa e, a sua volta, ha auspicato che, come avvenuto con il Muro di Berlino, possa cadere anche quello che divide palestinesi ed israeliani.

L’operatore servizi sociali Giuliana Mongelli ha affrontato il tema “Gaza – bambini – guerra – disturbo post traumatico da stress” ed ha sottolineato come, durante gli eventi bellici, minori e donne siano le vittime più importanti.

Cosimo Le Quaglie, chirurgo presso l’ospedale di al – Shifa di Gaza, avvalendosi di slide, ha tracciato un significativo quadro dell’attuale situazione esistente nella Striscia di Gaza, vissuta in prima persona nella sua qualità di medico.

Marco Ranieri (membro dell’associazione barese Onlus Kenda – Cooperazione tra popoli), con l’ausilio delle slide, ha tracciato un profilo cronologico degli eventi avvenuti nel territorio della Palestina negli anni 1946, 1947, dal 1949 al 1967 e nel 2009. L’operatrice dell’Ong “Vento di TerraAnnalisa Palattella, da Mottola (TA), ha proiettato un video e fatto riferimento al progetto “Operazione margine di protezione”.  

Il referente il progetto “Fair Trade Fair Peace” (commercio equo e solidale per una giusta pace in Israele e Palestina), Carlo Mileti, ha annunciato la giornata di solidarietà per il popolo palestinese il 29 novembre, definendolo “unico popolo profugo nella propria terra”. Ha quindi invitato l’Italia a riconoscere formalmente lo Stato della Palestina, come stanno facendo altri Paesi. Il responsabile nazionale Giovani Democratici Esteri, Michele Masulli, ha sottolineato come il mondo della cultura si sia largamente occupato della questione israelo – palestinese.

Nelle sue conclusioni il Vice Ministro agli Interni, Sen. Filippo Bubbico, ha elogiato il dr. Le Quaglie e plaudito all’iniziativa, ricordando come nei primi anni Novanta Monsignor Cacucci abbia partecipato, a Montescaglioso, ad iniziative analoghe. Ha reso noto di aver incontrato, nella sua veste istituzionale, rappresentanti del Governo palestinese e, in merito al riconoscimento dello Stato della Palestina, ha evidenziato la necessità di un riconoscimento reciproco tra le parti. Ha, inoltre, affermato che il Governo italiano intende confermare la linea di politica estera già adottata. Al termine dell’incontro è stato proiettato il film “Palestina per principianti”.

 

 

Ufficio Stampa

Comune di Montescaglioso (Matera)


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi