mercoledì 19 Febbraio 2020

In morte di Francesco Rosi

Francesco Rosi ci ha lasciato.

Noi lucani dovremmo essergli particolarmente grati perché tre dei suoi film sono stati girati nei nostri paesi, nelle nostre masserie, nelle nostre campagne, fra e con la nostra gente.

Chissà se i laponi della città della cultura se ne ricorderanno e lo celebreranno nella misura dovuta o se indagheranno per conoscere chi era come hanno fatto a suo tempo per concedergli la cittadinanza materana.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
 

 


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. drago

    Il regista Francesco Rosi è stato un grandissimo. Ha raccontato le nostre realtà con film bellissimi. Ha amato profondamente il Sud mettendo in risalto le contraddizioni che hanno caratterizzato la nostra storia. ha trattato temi di grande attualità: ad esempio l ’emigrazione, la povertà, la corruzione, il difficile rapporto tra speranze di cambiamento e realtà brutale.

    Grazie ai suoi film si può riflettere su tutto questo e capire come questi temi siano  presenti in  generazioni diverse, penso ad esempio al film “cristo si è fermato ad Eboli” o al film “i tre fratelli”. 

    Per chi desidera riflettere sui temi caratterizzanti la nostra storia e il nostro presente le opere di Rosi sono fondamentali. 

    @MarioDimichino

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi