Allerta meteo + chiusura erogazione acqua frida

#‎AllertaMeteoBas‬ – Acque alla sorgente del Frida intorbidite, Acquedotto Lucano sospende erogazione idrica a Ferrandina, Montescaglioso, Pomarico, Stigliano, Grassano, Grottole e Miglionico

TUTTI I DETTAGLI E GLI ORARI INDICATI DI SEGUITO

Le intense precipitazioni piovose di queste ore hanno determinato l’intorbidimento della sorgente del Frida che, di conseguenza, per motivi di sicurezza, è stata messa allo scarico. E’ necessario, quindi, sospendere l’erogazione idrica:

– nel comune di Ferrandina: dalle ore 17:30 di oggi, 30 Gennaio 2015 e fino alle ore 7:30 di domani, 31 Gennaio 2015, salvo imprevisti;

– nelle zone rurale del comune di Montescaglioso: dalle ore 17:30 di oggi, 30 Gennaio 2015 e fino alle ore 7:30 di domani, 31 Gennaio 2015, salvo imprevisti;

– nei comuni di Pomarico, Stigliano, Grassano e Grottole: dalle ore 18:00 di oggi, 30 Gennaio 2015 e fino alle ore 7:30 di domani, 31 Gennaio 2015, salvo imprevisti;

– nella parte alta del comune di Miglionico: dalle ore 18:00 di oggi, 30 Gennaio 2015 e fino alle ore 7:30 di domani, 31 Gennaio 2015, salvo imprevisti.

POTENZA – L’Ufficio Protezione Civile Regionale rende noto che ha emesso l’avviso di criticità idrogeologica per il territorio della Basilicata: in particolare per il versante tirrenico (BASI C: bacini Agri, Sinni e Noce) e per quello appenninico (BASI A) è prevista la massima allerta (livello di allerta ROSSO), anche se i fenomeni interesseranno significativamente l’intero territorio regionale (livello di allerta ARANCIONE su BASI-B). Nel comunicare che il messaggio di allerta è già stato inviato a tutti gli Enti interessati per mezzo degli usuali mezzi di comunicazione, si fa presente che l’Ufficio Protezione Civile ha disposto l’apertura della Sala Operativa Regionale in H24 fino al termine dell’allerta. Si invitano gli Enti preposti, ed in particolare i Comuni, ad adottare i provvedimenti di propria competenza allo scopo di garantire la pubblica e privata incolumità, in osservanza di quanto previsto nei propri Piani di Protezione Civile. L’Ufficio regionale della Protezione civile rende inoltre noto che a seguito delle forti precipitazioni che stanno interessando incessantemente dalla nottata di ieri l’intero territorio regionale, e in maniera molto intensa i settori occidentali della Basilicata dove in alcune zone sono state registrate precipitazioni superiori ai 250 mm nelle 24 ore che rappresentano tempi di ritorno dell’evento superiori a 20 anni, i fiumi risultano in piena e i livelli idrometrici salgono rapidamente. Al momento si segnalano superamenti dei livelli di soglia di allerta sul Noce, sull’Ofanto, sul Basento e sul Sele. A supporto degli enti interessati, informa l’Ufficio Protezione civile, la Sala Operativa Regionale continuerà ad inviare aggiornamenti costanti sui livelli idrometrici e pluviometrici. Infine, sul sito della Protezione civile nazionale sono riportate le principali norme comportamentali per evitare i rischi derivanti dalle condizioni meteorologiche avverse. In particolare, si consiglia di non transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, sopra ponti o passerelle, di evitare i sottopassi perché si possono allagare facilmente, di non passare sotto scarpate naturali o artificiali, di non scendere nelle cantine e nei garage per salvare oggetti o scorte e, in ogni caso, di seguire le indicazioni fornite dalla protezione civile del Comune.

 

© 2006-2014 Trm Radiotelevisione del Mezzogiorno.

Articolo completo: http://www.trmtv.it/home/attualita/2015_01_30/83162.html

 


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. Montescaglioso

    In sintesi avremo sulla nostra regione sul settore occidentale e centrale della Basilicata il cielo è nuvoloso con rovesci, anche accompagnati da grandine. Neve fino a quote medie.

    Vediamo nei dettagli

    Precipitazioni:
    – da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale sui settori tirrenici di Calabria centro-settentrionale, Basilicata e Campania meridionale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;
    – sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sardegna, Sicilia settentrionale, resto di Calabria, Basilicata occidentale e Campania, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
    – da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto di Basilicata e Sicilia, su Puglia Garganica, Lazio, Umbria, Toscana meridionale, Friuli Venezia Giulia, e settori occidentali di Abruzzo, Molise, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
    – isolate, anche a carattere di breve rovescio, su resto di Toscana, Abruzzo, Molise e Puglia, su Marche, Romagna e settori occidentali del Veneto, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
    Nevicate: quota neve in calo fino a 300-500 metri su Friuli Venezia Giulia, aree appenniniche centro-settentrionali e Sardegna, fino a 900 metri sull’Appennino meridionale e Sicilia, con apporti al suolo da deboli a moderati.
    Visibilità: nessun fenomeno di rilievo.
    Temperature: in locale sensibile calo sulle regioni centrali e sulle due isole maggiori.
    Venti: forti nord-occidentali su Sardegna, Sicilia e Calabria, con raffiche di burrasca forte; forti dai quadranti occidentali con raffiche di burrasca sul resto del Sud.
    Mari: agitati i bacini occidentali e meridionali, fino a molto agitato il Mare di Sardegna; molto mosso l’Adriatico meridionale.


Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi