venerdì 04 Dicembre 2020

Agrobiodiversità: il suo valore storico, artistico e culturale per lo sviluppo rurale

Montescaglioso

L’Istituto di Bioscienze e BioRisorse del Consiglio Nazionale delle Ricerche, nell’ambito del progetto A.R.C.A. di Basilicata (Azioni di Recupero e Conservazione dell’Agrobiodiversità) finanziato dal PSR Basilicata 2007/2013- Mis. 214, Azione 5, ha organizzato un ciclo di tre seminari scientifici e divulgativi dal tema “Agrobiodiversità e Territorio”, che hanno l’obiettivo di promuovere le diverse azioni del progetto, rivolgendosi, in maniera particolare, al contesto agroalimentare, agricolo ed al mondo operativo.

Dopo il primo appuntamento, tenutosi lo scorso 05 giugno a Guardia Perticara (PZ), venerdì 17 luglio 2015, dalle ore 09.30, presso la Sala del Capitolo dell’Abbazia di San Michele Arcangelo, si terrà il seminario “Agrobiodiversità: il suo valore storico, artistico e culturale per lo sviluppo rurale”.

I lavori saranno coordinati da Sergio De Franchi (Dip. DICEM Unibas): dopo la registrazione dei partecipanti, l’iniziativa sarà aperta dai messaggi di saluto del Sindaco della Città di Montescaglioso, Giuseppe Silvaggi, del Presidente del Gruppo di Azione Locale (GAL) Bradanica Leonardo Braico e del Direttore del CNR IBBR Giovanni Giuseppe Vendramin.

Le relazioni saranno curate da Giulio Sarli (CNR IBBR), da Francesco Cellini e Ippazio Ferrari (ALSIA – Agrobios); Marcello Mastrorilli (CRA-SCA); Giovanni Oliva (Dirigente generale Dip. Agricoltura e Sviluppo Rurale della Regione Basilicata). Alle ore 12 sarà presentato il libro “La cucina italiana: tradizione ed evoluzione”, curato da Vittorio Marzi e Renato Morisco, un’interessante opera di ricerca delle tipicità e peculiarità agroalimentari.

Le conclusioni sono affidate all’Assessore regionale all’Agricoltura e Sviluppo Rurale,  Luca Braia. Il conclusivo appuntamento del ciclo di seminari è in programma giovedì 30 Luglio a Rotonda (PZ).

 

Ufficio Stampa

Comune di Montescaglioso (MT)

 


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. Francesco Lomonaco FL

    Il titolo generale è fantastico: – “Agrobiodiversità e Territorio”.

    E’ un ciclo di conferenze che hanno l’obiettivo di promuovere le diverse azioni del progetto, rivolgendosi, in maniera particolare, al contesto agroalimentare, agricolo ed al mondo operativo del TERRITORIO. Organizzato da l’Istituto di Bioscienze e BioRisorse del Consiglio Nazionale delle Ricerche, nell’ambito del progetto A.R.C.A. di Basilicata (Azioni di Recupero e Conservazione dell’Agrobiodiversità) finanziato dal PSR Basilicata 2007/2013- Mis. 214, Azione 5.

    TRE Seminari scientifici da realizzare in tre “distretti Agroalimentari differenti”.

    1. Guardia Perticara (PZ);

    2. Montescaglioso (MT);

    3. Rotonda (PZ).

     

    Oggi a Montescaglioso si è tenuto il seminario: “Agrobiodiversità: il suo valore storico, artistico e culturale per lo sviluppo rurale”. Un incontro interessante che ha dato l’opportunità di ascoltare una interessante ricerca sulla IMPORTANZA delle tipicità e peculiarità agroalimentari per un NUOVO sviluppo del mondo rurale. Poca gente.

    Ma tutto bene. La nota stonata?!

    Come si fa ad organizzare un Seminario che coinvolge tre distretti alimentari “AGROBIODIVERSI” tra la provincia di Potenza e quella di Matera e affidare la parte relativa alla DEGUSTAZIONE ad una Pasticceria di Miglionico ?! (niente di personale… bravi e con un buon prodotto).

    Ma…

    Non sarebbe stato più utile coinvolgere tre (diversi) LABORATORI di produzione locale magari dando rilevanza a tipicità uniche?! (Il seminario ne avrebbe guadagnato forse non solo in GUSTO)

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi