martedì 01 Dicembre 2020

Prepararsi

Come vincere 

con la politica dal basso

 

Fra pochi mesi andremo a votare. Cambiare lo “stato delle cose” in Basilicata è possibile.

Io credo nella “riscossa” dal basso. Nella voglia di “alzare la testa”. Nella capacità di rinunciare al “ricatto” per avviare la buona prassi del “riscatto”.

 

Come?! Provo a tracciare questa ipotesi.

 

La politica ha bisogno di luoghi in cui i cittadini (Associazioni e Movimenti) possano incontrarsi e tracciare indirizzi di azione politica. 

 

Discutere di passato, presente e futuro, comprendere il senso delle “TASSE”, indicare dove e come spendere i soldi di tutti. Proporre soluzioni e priorità di spesa. I Cittadini potranno indicare se investire nella scuola o sulle opere pubbliche… insomma i cittadini protagonisti del Futuro sostenibile.

 

Fra qualche mese, (nel 2016) in Basilicata si voterà in molti piccoli_grandi comuni.

 

In questi centri cittadini si potrebbe proporre questa formula associativa: 

CAM (COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI E MOVIMENTI)

Ecco una traccia. Buona lettura.

BOZZA 
DOCUMENTO 

COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI E MOVIMENTI SU PRINCIPI E REGOLE

PRINCIPI
1) Difesa della Legalità ( Onestà e Trasparenza);
2) Democrazia ( partecipata e dal basso);
3) Sostenibilità ambientale e vivibilità;
4) Solidarietà. 

OBIETTIVI E STRUMENTI
1) Costituzione del Coordinamento delle Associazioni e dei Movimenti (CAM);
2) Costituzione di Gruppi di Lavoro sul Programma e per la organizzazione della campagna elettorale;
3) Convocazione di Assemblee aperte agli iscritti, ai simpatizzanti e ai cittadini su temi specifici;
4) Costruzione delle liste elettorali;
5) Individuazione del “profilo” del Candidato Sindaco;

6) Primarie aperte e trasparenti.

REQUISITI DI CANDIDABILITA’
NORME PER LA COSTRUZIONE DELLE LISTE E L’ELEZIONE DEL CANDIDATO SINDACO 

1) All’atto della loro candidatura e nel corso dell’intero mandato elettorale, ogni candidato non dovrà risultare iscritto ad alcun partito politico;

2) Ogni candidato non dovrà aver assolto a più di un mandato elettorale a livello centrale o locale a prescindere dalla circoscrizione nella quale presenta la propria candidatura;

3) Ogni candidato, compreso il candidato sindaco, dovrà risiedere nel Comune nel quale intende avanzare la propria candidatura;

4) Ogni candidato non dovrà aver riportato sentenza di condanna definitiva in sede penale ancorchè non definitiva quando si tratti di reati gravi contro il patrimonio, la pubblica amministrazione e di reati gravi contro la persona.
Ogni candidato dovrà presentare il proprio certificato penale e il certificato dei carichi pendenti che dovranno essere richiesti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale ………….. ;

5) Si ritengono incandidabili tutti coloro che, direttamente o indirettamente, sono portatori di interessi lobbistici e di forti poteri consolidati dentro la Città e sul suo territorio;

6) Nel confermare l’identità, l’autonomia e il ruolo di ciascuna Associazione e Movimento si ritiene utile e necessaria la costituzione di più liste di singole Associazioni o Movimenti o anche di più Associazioni e Movimenti;

7) Per la scelta della figura del Candidato Sindaco si ritiene che la stessa possa essere determinata attraverso elezioni primarie aperte a tutti i cittadini sulla base di una rosa di nomi proposti dal CAM.

______________________________________________________

Ci sono valori “comuni” che vanno oltre i “Simboli” e le sigle di appartenenza.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi