Angelina aveva scelto Monte

Singolare la storia di Angelina.

Ha una casetta piccina piccina a Montescaglioso. (oggi allagata …. in Via Severiana. Vi ricordate il crollo nella piazztta antistante la Pro Loco?).

Ha scritto al Sindaco e all’Ufficio Tecnico per segnalare il disastro. Non so se ha ricevuto risposta.

Lei ha scelto Monte come residenza estiva privilegiata. (Io spero resti qui con noi).

Ma chi è Angelina?

_______________________________

Quando, anni fa, Francine Segan, americana di New York, giornalista, storica del cibo, che ha scritto celebri libri di cucina, amica di imprenditori a livello internazionale, decise di invitare a casa propria insieme a molti giornalisti il titolare della ditta toscana di cioccolato Amedei per lanciarlo in America, volle stupire tutti con una tavola da pranzo rinascimentale. Per allestirla chiamò Angela Marchese, Angelina per gli amici, una minuta signora alessandrina moglie di Gianluca Traversa, che volò in America. Fu un trionfo per entrambe. Si erano conosciute in Versilia luogo di villeggiatura della famiglia di Alessandria rimanendo amiche a distanza.  

 

Francine Segan si era «innamorata» delle feste per bambini preparate da Angelina Traversa e di cene a soggetto per gli amici e aveva pensato a lei per lanciare il cioccolato toscano. Ha fatto altrettanto all’atto di invitare un industriale di Brescia produttore di caviale, che si è trovato davanti una tavola in stile ultramoderno con piatti minimalisti, ampolline di caviale, un trionfo di bianco e nero, un fiume di prosecco italianissimo. E non è stata da meno una cena della Princeton University, che si occupa anche di teatro e musica. Angelina ha stupito tutti con una tavola rinascimentale apprezzata anche dai tanti giovani, affascinati da 1.600 candele.  

 

La «mandrognina», che veste in modo eccentrico ma mai sopra le righe e cucina bene, allestisce tavole per passione e in America, dove è andata anche in altre occasioni, vola per passione. Chiede solo il rimborso spese per lei e il marito, con il quale ha girato pure tutta Italia per allestire tavole, affidando a lui, conoscitore di vini e cibi, il compito di occuparsi di piatti: in certe occasioni, a farla da padrone sono la trippa, la bagna cauda, la zuppa di ceci servita in biove svuotate.  

 

Ma Traversa anche a casa, ad Alessandria, da sempre raduna gli amici per cene, buffet, open-house con l’Italia mescolata all’America o al Giappone. Chi arriva può trovare, è successo a Paolo Massobrio e Gigi Padovani, il pavimento coperto di foglie secche se è ottobre o il suonatore di violino e, come regina, la tradizione culinaria piemontese. «Ho cominciato a sbizzarrirmi quando Linda e Lorenzo (i figli oggi adulti che vivono e lavorano a Londra; ndr) erano bambini e volevo intrattenere i loro amichetti con festicciole in grado di divertirli e interessarli al cibo genuino, bandendo le merendine tutte conservanti.  

 

Da casalinga felice quale sono sempre stata, mi piaceva far qualcosa di diverso». Da lei sono passati conoscenti di tutt’Italia e lei l’ha girata tutta per realizzare feste di colore e sapore. Ha inaugurato negozi, aiutato padrone di casa in difficoltà e, quando Mara Scagni era sindaco, ha realizzato un libro sonoro per la Biblioteca e a Palazzo Guasco ha allestito una tavola del ‘700 per la sesta Biennale d’arte contemporanea dedicata all’artista Angioletta Firpo. Ora, ha deciso che sarebbe bene trasformare la passione in lavoro. Di offerte ne ha ricevute. «Ci sto pensando, è arrivato il momento» dice.

Buona fortuna.  

______________________________________________

Angela resisti. Montescaglioso può rinascere.

 

http://www.lastampa.it/2016/03/17/edizioni/alessandria/la-donna-che-vola-negli-usa-ad-allestire-tavole-da-pranzo-K60HLopXiQBeh7c0LWpUQJ/pagina.html


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi