CRONACA CONSIGLIO COMUNALE CITTA’ DI MONTESCAGLIOSO

Ancora una volta pienissima soddisfazione per l’incredibile presenza di pubblico che ha registrato il primo consiglio comunale indetto dal neo sindaco Vincenzo Zito. Il desiderio, infatti, è che la cittadinanza partecipi sempre così tanto numerosa alla massima assise comunale.
Tra i primi punti all’ordine del giorno la verifica che tutti i consiglieri fossero compatibili all’elezione e dunque legittimati a sedere in consiglio comunale.
Particolarmente sentito il secondo punto quando, dopo aver ricevuto la fascia tricolore dal messo comunale Luciano Venezia, il sindaco Vincenzo Zito ha giurato di osservare lealmente la Costituzione ed in seguito ha comunicato la composizione della giunta.
Nel quarto punto la votazione a scrutinio segreto per l’elezione della nuova commissione elettorale che risulta composta dagli effettivi Nunzio Carriero (6 voti), Pietro Buonsanti (5 voti) e Raffaele Rizzi (3 voti); per quanto riguarda i componenti supplenti invece Francesca Panico (6 voti), Cosimo Mongelli (5 voti) e Giuseppina Venezia (4voti).
Nell’ultimo punto, così come previsto dal T.U.E.L. e dallo statuto comunale, il consiglio comunale ha votato per il proprio presidente.
Tra le dichiarazioni di voto la consigliera di minoranza Rosa Anna Cifarelli ha  comunicato che il suo gruppo avrebbe votato scheda bianca, diversamente il consigliere del M5S Giuseppe Ditaranto ha chiesto che la carica fosse attribuita ad un componente del gruppo di minoranza più numeroso (Monte in testa).
Nella votazione che ne è seguita, la quale prevedeva che per l’elezione al primo scrutinio si raggiungessero i 2/3 del consiglio comunale, è risultata eletta la consigliera Paola Andriulli con 12 voti.
Sono seguiti poi degli interventi di alcuni consiglieri.
Il consigliere Pietro Buonsanti ha dato lettura di un documento a firma della maggioranza che indicava nella persona di Cosimo Mongelli il proprio capogruppo; a seguire i consiglieri Rosa Anna Cifarelli e Giuseppe Ditaranto hanno indicato se stessi quali capigruppo di minoranza rispettivamente di “Monte in testa” e “M5S”.
Nell’ ultimo intervento, prima di quello di chiusura del sindaco, il consigliere Giuseppe Ditaranto ha chiesto un primo chiarimento sulla procedura negoziata di affidamento dei lavori della scuola media, plaudendo alla neo all’amministrazione comunale per non averne perso il finanziamento, ed un secondo sulla determina di impegno di spesa a favore dell’Automobil Club di Matera.
In sindaco ha prontamente replicato spiegando che, così come detto dal consigliere del M5S, la procedura si è resa necessaria dai tempi ristrettissimi che rischiavano di far perdere l’intero finanziamento (scadenza 30 giugno)  tenendo conto che la regione Basilicata ha affettuato la rimodulazione in data 7 giugno ed allo stesso tempo garantendo che tutti gli appalti futuri saranno sempre ad evidenza pubblica.
A proposito della determinazione invece, Zito ha ricordato che si tratta semplicemente di un rimborso spese di cartolarizzazione sostenuto dall’Automobil Club e peraltro ascrivibile a  quanto posto in essere prima delle elezioni amministrative.
Prima di sciogliere la seduta il primo cittadino ha voluto precisare che non ha assegnato nessuna delega all’ambiente.
La motivazione è data dal fatto che si intende dare forza all’osservatorio ambientale potenziando lo stesso ed allargandolo ad altri professionisti presenti sul territorio, alle associazioni ambientaliste ed ai cittadini.

IL SINDACO
Vincenzo ZITO 



Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi