Quante belle parole!!!!

Grazie all’ottimo servizio di max, zodd e carona ho potuto seguire tutti i comizi fatti finora.
Che dire…. quante belle parole! Ci sarebbero migliaia di spunti di riflessione quasi su ogni intervento.
Alcuni davvero positivi per contenuti oppure esilaranti e simpatici, da zelig… in altri (parecchi) solo noia, chiacchiere e ipocrisia!

Avevo deciso di mantenere un profilo basso e non commentare nulla. Persone a me care dovranno scusarmi…. questa volta non riesco proprio a trattenermi.

Vi invito a guardare il comizio di due candidate, la prof. Martinelli (Uniti per Montescaglioso) e la prof. Gallipoli (Progetto Montescaglioso):

prof Martinelli (dal minuto 00.00 fino a 23.00)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

prof Gallipoli (dal minuto 22.30 fino a 32.20)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Sia la Gallipoli che la Martinelli fanno parte dello staff di direzione della scuola media montese. Come ricorderete, tempo fa noi di montescaglioso.net abbiamo avuto modo di interagire con loro per effettuare nella scuola media montese un’indagine sui rapporti relazionali tra alunni (bullismo per semplificare). Il preside Pietromatera si dichiarò favorevole all’indagine ma, invece di lasciarci continuare, alla Ponzio Pilato, demandò la decisione allo staff di direzione. Sappiamo tutti come è andata a finire… trattati con sufficienza come se Cinzia, Piero e Letizia fossero dei ragazzini sfacciati e un NO secco ad intraprendere qualunque indagine o collaborazione…. potete rileggere il commento di Cinzia.

A seguito di tutto ciò… mi chiedo…. come si può salire su un palco e prenderci tutti in giro?
La prof. Martinelli si definisce una persona che cerca di raggiungere gli obiettivi con il dialogo e a Piero Ditano, che dal palco le ricorda la sua reazione degna da medioevo su tutta la questione bullismo, la prof risponde che lei ha sempre combattuto il fenomeno di dispersione scolastica!

Obbligo scolastico????? E che c’entra?
Ma la prof. Martinelli quando ha detto no ai ragazzi che ha incontrato aveva almeno ascoltato e capito su cosa volevano impegnarsi per il bene di tutti i montesi?
Quando ha trattato i 3 ragazzi come appestati, quando ha detto no a un progetto utile alla comunità aveva un motivo valido? Ce lo spieghi prof.Martinelli e non tirando in ballo argomenti (obbligo scolastico) che non c’entrano nulla! Avrà sicuramente fatto molte cose positive nella sua carriera… ci spieghi però perchè ha ritenuto meglio per tutti non indagare tra i ragazzi, non avviare una discussione, non collaborare tutti insieme seguendo i valori che ha decantato da quel palco. Io mi sento preso in giro.

E la prof. Gallipoli?
Dice che bisogna sapere ascoltare le istanze, i bisogni e i problemi dei cittadini, che a Montescaglioso abbiamo una risorsa inestimabile.. I GIOVANI… la linfa vitale!
Dice che bisogna ricercare sinergie per… eliminare.. fenomeni di bullismo… attuando percorsi innovativi.
Ha cambiato idea in fretta la prof Gallipoli. Ci vuole dire un solo valido motivo perchè a dei giovani ha detto NO quel giorno rinnegando tutto ciò che ha detto dal palco?

Quante belle parole in campagna elettorale! E i fatti?
A entrambe le professoresse voglio dire una cosa. Mi rendo conto che questo post non è piacevole, ancora più spiacevole perchè io che scrivo non ho mai avuto il piacere di scambiare due chiacchiere di persona con nessuna delle due. Mi rendo conto che può essere interpretato come un attacco. Non lo è… non è quello a cui aspiriamo noi ragazzi di monte.net, non è quello a cui aspiro io. E’ solo uno sfogo: tanta amarezza per una delle tante situazioni che, giorno dopo giorno, ci fanno disinnamorare del nostro paese.
Io mi auguro che, tenendo fede alle parole pronunciate dal palco, veniate a dialogare, a spiegarci il perchè di queste situazioni, personalmente sono pronto a far retromarcia e anche a scusarmi pubblicamente se ho erroneamente non tenuto in conto fatti rilevanti. Dimostrateci con i fatti che il rispetto è in emtrambi i sensi.

Per completezza… qui trovate il comizio di Piero Ditano in cui fa riferimento alla prof. Martinelli (dal minuto 00.00 a 10.15)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Commenti da Facebook

31 Commenti

  1. Mario Ventrelli

    Carissimi amici: vivendo a Pisa ormai da anni ho sempre rimpianto di non poter assistere alle infuocate campagne elettorali montesi, non ultimo per ragioni diciamo così artistiche… Grazie a monte.net ho la possibilità di poter godere a distanza di questo singolare spettacolo (e lo dico anche con un certo distacco, non votando più nel mio paese Natale).

    Cari saluti,

    Mario

     

    1. ZODD
      Caro scazzariello 😀
      come ti sentiresti tu al posto di un piero , di una cinzia o di una letizia . quando dai 4 venti ti senti dire io faro , io mi impegnero, e noti che sn cose che hai proposto tu , ma non sei stato accolto nel regno dell’olimpo?
      e ome ti sentiresti a nome di una comunità come Monte net che ha lanciato tale osservazione prima della campagna elletorale , dove i suddetti signori si sono espressi .
      e ancora come ti sentiresti se tu genitore o giovane che ha osservato da dietro le quinte tutti questi fatti traendo conclusioni proprie …
      sekondo voi noi critichiamo x il solo gusto di pretendere un posto o un servigio ben pagato?
      o stiamo mettendo alla luce le tante falsità dove noi siamo vittime di prese x i fondelli?
      le prove che nn ci inventiamo nulla sono scritte qui sul sito, e le si possono sentire o dal vivo o sempre qui in forma registrata.
      sei libero di pensare quello che vuoi , io ho detto la mia.
      1. scazzariello

        carissimo zodd,
        io nn ho mai messo in dubbio le parole di admin,
        ho solo detto che quello nn è uno sfogo, ma un attacco!
        oramai è arci noto che chi va sul palco va solo per farsi bello e dire una montagna di balle e più un persona è falsa, + grosse sn le fesserie che propina!
        ma io sn molto contento che anche ciffo si sia per una volta distaccato dal ruolo di demiurgo atarassico del sito e attaccato 2 persone che prendono in giro la gente!
        dai vai avanti così, ciffo ti vogliamo + cattivo!

        scazzariello

        1. ZODD
          illustre venticello fastidioso , quale tu ti definisci 🙂
          la cosa assurda è che certa gente , che hanno come lavoro il compito di formare i giovani , non solo elogiano i giovani come forza vitale x i loro programmi o le loro preokkupazioni, ma li declassificano quando si presentano a loro con un progetto o una idea, allora la domanda di codeste vittime discriminate è, ma ci è o ci fa?
          o forse sarebbe il contrario se noi ci identifichiamo in uno schieramento , come hanno fatto dei giovani di destra creando poko tempo fa una cooperativa tutto fare dove da lavoro solo ai giovani?
          se cosi fosse bastava dirlo …
          scazzariello è un venticello fastidioso 🙂
  2. LomFra

    C’ero anche io domenica sera ad ascoltare i comizi elettorali e alla fine di tutti sono tornato a casa con un senso di frustrazione… mi sono sentito triplicamente offeso:

    1. offeso in quanto utente di montenet, e conoscente dei fatti della scuola media

    2. offeso perchè volevo capire qualcosa di più sui programmi, qualcosa di più su come attuarli, e nemmeno una parola sulla trasparenza, gente che parla con orgoglio del proprio passato poco chiaro, che ti prende per il culo ogni istante in cui ti guarda (i giornali li leggiamo e i fatti li vediamo)

    3. offeso, in quanto cittadino montese, hanno offeso la nostra intelligenza, se volevamo uno spettacolo di zelig probabilmente saremmo andati da qualche altra parte

     

    P.s.: chiedo scusa ad admin per l’apparizione alla paolini finale non programmata nel comizio di Menzella e Ditano— 

     

    ramingo errante

  3. maxgraphic

    Solo uno sfogo?

    Si puo parlare di attacco solo quando le promesse non vengono mantenute o si pronunciano falsità da entrambe le parti…

    Certo, è facile parlare dei pregi e difetti dell’amministrazione uscente, ma sono gli unici elementi da cui partire…

    Si capisce che destra, sinistra o lista civica sono la stessa cosa, cambiano solo i personaggi. Ma la sinistra in questi anni cosa ha fatto? Dov’era? Perchè solo in quest’ultimo periodo di “carissimo…” sono presenti? Perchè è stato fatto poco e niente per i DISABILI ? Ne vogliamo parlare, visto che parliamo di GIOVANI?

    Non si tratta di attaccare la destra con le omissioni amministrative passate o la sinistra per l’assenteismo e l’incubato disinteresse maturato nel corso di qusti ultimi anni, ma una questione di mancata serietà.

    Certo non si può accontentare tutti quanti, ma quello che si fa in campagna elettorale DOVREBBE ESSERE FATTO TUTTI I GIORNI DELL’ANNO DI UN’AMMINISTAZIONE PRESENTE AL SERVIZIO DEL CITTADINO, e non solo nel giro di 3 o 4 settimane!

    ATTACCARE LA DESTRA e LA SINISTRA per un MIGLIOR FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA GLOBALE e non PER far pendere dinuovo quest’anno, come cinque anni fa, l’AGO DELLA BILANCIA.

    CI SAREBBE MOLTO DA DIRE sull’operato ma dato che io, come lo spirito unanime dei collaboratori del nostro sito, sono per il BUON GOVERNO indipendentemente dall’appartenenza politica mi sforzerò nel contribuire a denunciare, sollecitare, correggere i presenti scenari amministrativi attaccando chi ci sarà da “attaccare” o “staccare”.

    Se non siete in grado di GOVERNARE non aspirate alla personale e vana gloria…

    Chi sono i veri “Disabili Amministrativi”? Coloro che non sono “ABILI” a mantenere le promesse sì tanto elargite in campagna elettorale!

    Maxgraphic

    1. Wiseman

      ormai, visto che non manca molto all’ora della verità, devo riconoscere che mi ero fatto diverse illusioni sull’andamento dei vari forum elettorali,ritengo questo sia  l’ultimo.Aspettavo tante risposte, senza rendermi conto che ,forse,le avevo già avute. Cerchiamo di andare con ordine:

      C’è stata tutta la discussione con la Nuova Omnia S.Lucia, a cui devo fare le mie scuse per il palazzetto dello sport, anch’io li avevo attaccati,ritenendo spropositata la loro reazione,eppure la risposta era già scritta:tra i candidati del centrodx, c’è il manager sportivo,colui che non deve mai chiedere nulla a nessuno! vero sindaco? Passiamo al bullismo, e questa volta ne troviamo ben due di candidate delle quali una ha goffamente tentato di dribblare l’argomento, mentre l’altra,probabilmente non ha convinto neanche se stessa!almeno ha risposto, grazie!

      Vogliamo parlare del fastidioso “Ciffiano” sbando per il bando? ebbene, nonostante fossero stati citati fatti, cifre, progetti del contratto di quartiere,nisba….. un candidato farà il critico d’arte, per il modico compenso di……, mi ero anche illuso che qualcuno avrebbe illustrato il costo, per la comunità del mezzo busto a S. D’Acquisto, oppure ci avessero spiegato come si organizza una tre giorni per i commercianti con un budget di circa  7.000 euro? pagando artisti e quant’altro. Mi ero, altresì illuso che non avrei più letto  

      la propaganda dei Kaosisti,specie da quando hanno definito il sito di valore meno zero, continuano ad approfittare, che facce toste! Per concludere, non so se SuperMario perderà le elezioni, di certo non sta facendo molto per vincerle,almeno per Monte.net

    2. papposh

      salve_lox

      la tua replica andrebbe stampata e pubblicata come manifesto del difattismo e del disimpegno nelle politiche sociali del nostro comune al variare delle amministrazioni non è variato il risultato.Dici cose vere e condivisibili

      la tristezza diventa rabbia e confluisce in un senso di indadeguatezza e frustrazione che produce la tua indignazione che faccio mia a due mani, credo che i nostri beneamati politicanti dovrebbero fare due passi indietro e capire che non possono ignorare il problema solo perchè non è un loro personale problema.

      Tutta la mia stima di libero cittadino.

      Bravo Max

  4. SpigaVacand

    Wiseman condivido il tuo post dalla prima parola all’ultima….

    p.s. qualcuno non sapendo che ero un utente di montenet ha definito il sito in questi giorni ” il sito dei Compagni, dove per far vedere che molta gente lo visita si chiamano a vicenda, si collegano e lasciano i pc accesi…”

    come dice Vasco….e va bene così…senza parole!!!!!

    1. ZODD
      caro spiga vacanda , spero che a breve nella campagna del grano ,si trebbi grano pieno e no vacando 🙂 come le loro menti
      allora che dire che a codesta ora e sn le ore 2.08, sono passati gia 35 utenti dalle 24 , visitando 283 pagine …. che invece di andarsene a dormire perdono tempo?
      io e max il tempo lo perdiamo e anke a doppio.
      dopo 3 ore di comizi ci tocca elaborare il tutto trasformarlo in formato e trasferirlo in rete. tempo stimato 3 ore a comizio e dobbiamo essere fortunati ke il server lo accetti altrimenti vai a perdere un”altra ora e mezza.
      questa gente è molto acuta , caro spiga , è riuscita a sgamarci capendo il nostro trucco . dei veri volponi che non arrivando all’uva dicono che è acerba ….
  5. vince_ditaranto

    Ho già scritto a proposito della figuraccia fatta dallo staff scolastico sul discorso “bullismo”.

    Quindi non voglio più entrare nel merito. Quello su cui voglio far riflettere è la maniera di operare da parte dei “politicanti”.

    Mi dispiace prendere come esempio il caso delle due professoresse, divise dalle idee politiche ma accomunate, ahimè, dalla poca coerenza!!!! Mi dispiace perchè forse anche altri candidati potrebbero essere attaccati, ma purtroppo è l’unico caso di cui conosco “i fatti” in maniera accurata, e non rischio di accusare senza sapere. Ma come non notare che ancora prima di essere eletti, i candidati evidenziano palesi incoerenze, si mettono in bocca parole belle ma vuote, dandosi tra l’altro “la zappa sui piedi”, in quanto il loro recentissimo operato professionale le smentisce in maniera inequivocabile e rende le loro affermazioni poco credibili.

    MA come? parlate dei giovani, delle politiche sociali….ma con che coraggio?? 

    Vi comunichiamo, se non l’avete capito, che il blog è visto da tutti (direttamente e indirettamente) nel paese, quindi tutti sanno lo spiacevole “equivoco”.

    Questa, a mio avviso, è la dimostrazione di come i “politichesi” agiscono.

    Per rispondere ad un mio caro amico utente che “ha fiducia nelle persone” e che dice che bisogna aspettare per giudicare. Neanche sono state elette e a mio avviso, se le si giudica con criterio e non con “amicizia”, sono già ampiamente bocciate.

    Come si fa a portare in comizio argomentazioni in cui si è così largamente in difetto!!!

    ps ma ragazzi, avete notato che leggono tutti o quasi!!!! che tristezza!!!

  6. gianni

    Ma come fa una ragazza di appena 28 anni a gridare compagni e compagne. Cavolo noi siamo cittadini capito? Ha ragione Ciffo sono solo chiacchiere, ormai lo strumento del comizio è diventato un modo per prendere in giro i cittadini. Poi fanno anche delle citazioni come Berlinguer, Aristotele. Avanti dite la verità chi è che vi ha scritto il testo. Il vostro candidato sindaco?Vi prego finiamola con questo modo di chiamare le persone, ripeto siamo cittadini e non compagni, non apparteniamo ad una setta religiosa.

    La Martinelli e la Gallipoli dicono di essere delle persone molto attente al sociale dopo quello che hanno combinato con la storia del bullismo. E’ lecito mandare via ragazzi che si impegnano per la storia del bullismo, ma almeno rispirmiateci la solita morale

     

  7. Raf

    A giudicare dal crescente numero di utenti e di visitatori connessi in questi giuorni, si dierebbe che questi commenti siano letti da molta gente. Quindi il goffo tentativo di non rispondere o di rispondere tutt’altro è subito sotto gli occhi di tutti. Chi parla in pubblico si assume la responsabilià di essere smentito o contestato in men che non si dica…
    Se non sono bravi nel convincerci a votarli almeno ci danno buone indicazioni su chi non votare… 🙂

  8. Cinzia

    Dunque, caro Ciffo,

    dopo quest post, ogni dubbio è fugato.

    I nostri genitori avranno il dispiacere di vedere i propri pargoli ufficialmente etichettati come irriverenti, maleducati, dissidenti. Il bollino adesso non ce lo toglie più nessuno.

    Saremo automaticamente inclusi nel Libro Nero della peggio gioventù montese. Avremmo potuto far parte di quella linfa vitale citata dalla prof.ssa Gallipoli, a patto che avessimo accettato, in quanto fluido, di scorrere nella giusta direzione. Avremmo potuto essere le risorse fondamentali di cui il paese ha bisogno, ma ci siamo bruciati da soli.

    Perchè abbiamo distrutto, invece di contribuire a tenere in piedi, quella cortina di fumo sapientemente innalzata dalle belle parole e dal fervore convinto riversatoci addosso dal palco in piazza Roma nelle ultime settimane.

    Abbiamo osato fare le domande sbagliate alle persone sbagliate nel momento sbagliato. Difficile trovare una combinazione di elementi così inopportuni, come abbiamo fatto noi.

    E quindi, ora ce li meritiamo tutti, gli sguardi torvi, il severo biasimo, le scrollate di capo e la più profonda disapprovazione da parte loro, da parte di chi si è presentato alle elezioni con la ferma convinzione che i giovani sono il futuro di Monte.

    Ma se i giovani siamo noi… eh, il futuro di Monte è seriamente compromesso. Come si fa a costruire un futuro sereno, pacifico, tranquillo, se in paese c’è chi fa domande scomode, chi non si accontenta dei mezzi sì e mezzi no, chi non piega la testa davanti ad un preside o a un professore, chi non si lascia prendere in giro da insospettate doti oratorie di populiste in cerca di applausi e rose rosse, sentendosi le nuove Evita Peròn del 2000?

    Eppure tutto questo si poteva evitare. Ci voleva poco. Pochissimo.

    E’ vero, noi, dal canto nostro, da bravi giovincelli inquadrati e addomesticati, avremmo anche potuto evitare di pensare a realizzare un’indagine sul bullismo, turbando così il clima idilliaco dell scuola media montese, e concentrarci magari sul nostro piccolo mondo fatto di griffes, di cellulari hi-tech e vuoto esistenziale.

    Ma, dal canto loro, di chi si è opposto alla nostra idea mostrando una spaventosa grettezza mentale, sarebbe costato troppo ascoltarci anche solo per qualche minuto, valutare attentamente la nostra proposta e non pensare soltanto alla “faccia” da rimettere sul nostro sito?

    Non sarebbe stato più coerente pensare allora al “dialogo”, al “confronto”, alle “risorse” dei giovani, parole in quel momento totalmente ignorate, oggi ignobilmente inflazionate nei bei discorsi per guadagnarsi un pugno di voti?

    E lui, il preside disponibile e aperto, colui che ci ha consigliato di non demordere mai, che nella vita non bisogna mai arrendersi, lui dov’era, mentre noi “giovani” eravamo alle prese con la missione impossibile di convincere i prof. a collaborare?

    Un’ultima domanda che – come le altre – non avrà risposta: – MA COME PENSATE CHE POSSIAMO CREDERVI???

    1. vince_ditaranto

      Cosa dire….post perfetto.

      In poche righe hai riassunto tutta la situazione “politica/monte/giovani”……analisi lineare e metafore azzeccate.

      Complimenti. 10 e lode.

       

      ps un’altro di questi post e fondo il “Cinzia fan club”. 😎

    2. LomFra

      cara cinzia, noi rappresentiamo quella classe di giovani che si pongono domande, quei giovani con idee, quei giovani che prima o poi verranno costretti ad emigrare e a lasciare il paese in eredità al ventunesimo candidato di turno?? NO

       

      tu dal canto tuo hai scelto di combattere, con i suoi contro, ma anche con i suoi Pro, il rispetto che ti sei guadagnata, la dignità che hai acquisito, il tuo impegno sapendo di poter contare solo su te stessa e chi decide come te di lanciarsi, la serietà e le tue qualità sono cose che non potrai mai scrollarti di dosso e che te le porterai per molto tempo, invece, chi mente, chi imbroglia, chi tradisce il paese e i suoi ideali non avrà memoria.. Per questo provocatoriamente cinzia sindaco, il paese è nostro, siamo noi che lo viviamo, siamo noi che lo animiamo!! L’invito a tutti coloro che dicono di amare monte, bè, scetatv vuagliun, basta al vuoto esistenziale che ci contraddistingue come generazione, ogni tanto pensiamo a cosa possiamo dare alla comunità…

       

      montescaglioso a chi la merità

      ramingo errante

    3. Cristoforo Magistro

      Cinzia, non stare a farti il sangue acido, si è capito come è andata la storia.
      E’ tutto molto semplice: ancora troppo spesso nel nostro sud i servizi pubblici, scuola compresa, non sono strutture al servizio dell’utenza, ma territori che chi presidia considera “cosa propria”.

      C’è ormai una vasta letteratura sui limiti e le colpe del ceto politico. Bene o male però i rappresentanti politici vanno e vengono: i burocrati restano a tessere nuove ragnatele di inefficienza e rafforzamento del potere personale o dell’ufficio di appartenenza. Temeva la burocrazia persino Mussolini…

      I danni fatti dai partecipanti alle agitazioni del sessantotto sono abbastanza noti, restano da mappare quelli che fa oggi la “palude”di quei tempi, cioè chi dal sessantotto e dintorni ha ricevuto solo i benefici delle facilitazioni negli studi prodotti da quel clima.
      Ma lasciamo perdere…

      Se volete fare delle cose non vi serve il riconoscimento di chi occupa le istituzioni. Potreste organizzare dei doposcuola per i bambini in difficoltà o dare una mano a Maria Laterza -non me ne voglia se la nomino senza averla prima interpellata- nell’insegnamento dell’italiano per stranieri.
      A questi ultimi io proporrei anche dei corsi di dialetto montese. Lavorano soprattutto con i nostri anziani e hanno bisogno di capire il nostro dialetto forse più dell’italiano.
      Potrebbero fare loro da insegnanti anche i nostri anziani più in gamba del Museo della Civiltà Contadina se ne hanno voglia o altri.
      Non è una mia fantasticheria; in alcune province del Piemonte corsi del genere già si fanno con l’approvazione delle Sovrintendenze scolastiche e le modalità di attuazione sono state già sperimentate.
      Si tratterebbe solo di sostituire i contenuti.
      Io potrei darvi una mano.

      1. Cinzia

        Cristoforo, mi ero ripromessa di risponderti in quanto la questione mi sta molto a cuore.
        Premetto che il sangue acido ho capito ormai che non ha più senso farselo, quindi passerai ad altro.
        Nell’ultimo anno ed anche in passato, ho collaborato con Maria Laterza nel tenere un corso di italiano per stranieri. Non finirò mai di ringraziare Maria per la possibilità che mi ha offerto, prima di tutto per rendermi utile a persone che non sempre riescono perfettamente ad integrarsi, e poi per imparare tanto da un punto di vista umano da gente che vive in condizioni spesso inimmaginabili.
        Non potrò mai dimenticare gli occhi neri e vispi di Bushra, un ragazzo scampato ai massacri del Darfur, con tanta voglia di rifarsi una vita, di imparare una lingua non sua per capire e farsi capire. E poi Amina, Yasser, Andrea, Michele etc.
        Un’esperienza bellissima che potremmo decidere di ripetere il prossimo anno (intendo settembre) come monte.net, se c’è qualcuno che abbia voglia di farlo.
        L’unica nota stonata del corso conclusosi lo scorso mese è stata la scarsissima frequenza da parte degli iscritti: ad aprile facevamo lezione ad una sola allieva.
        Si era partiti in tanti, poi man mano li abbiamo persi per strada. Questa è una cosa che ancora non riesco a spiegarmi. Montescaglioso gronda di persone straniere, sono facilmente riconoscibili perchè escono sempre in gruppi, ma solo pochissimi di loro hanno tratto vantaggio da questa iniziativa. Onestamente non capisco.
        Spero che se si decide di ripeterla in futuro, gli stranieri sappiano cogliere questa opportunità provvidenziale.
        Immaginate se la stessa opportunità l’avessero avuta i nostri nonni negli Stati Uniti di inizio 1900!
        Eppure la frequenza è stata quello che è stata, nonostante l’iniziativa sia stata abbondantemente pubblicizzata.
        Quale potrebbe essere una spiegazione dal tuo punto di vista?
        Funziona così anche in Piemonte?
        Grazie
        Cinzia

        1. Cristoforo Magistro

          Cinzia, non mi sorprende la discontinuità da te lamentata nel frequenza del corso cui hai collaborato.
          Succede, entro certi limiti, anche nel Centro Territoriale Permanente in cui lavoro. Quest’anno faranno l’esame circa 400 persone, ma abbiamo avuto un movimento di circa 1300 iscritti.
          Il fenomeno dell’abbandono in questo tipo di corsi non ha tanto a che fare con la qualità di ciò che si propone, ma con la precarietà occupazionale, abitativa, residenziale, ecc., degli iscritti.
          Tanto che la stessa normativa ministeriale per decidere della loro sussistenza non rimanda al numero dei titoli rilasciati, ma ai flussi ricevuti da ogni centro.
          In un paese normale questa sarebbe una saggia misura.
          L’Italia è ben lontana dall’esserlo e perciò ve ne sono 44 in Calabria e 28 in Piemonte. Notoriamente la Calabria ha più abitanti del Piemonte e, soprattutto, un flusso migratorio infinitamente superiore…
          Non tutto è virtuoso neanche in Piemonte e qualche suo CTP ha pochi allievi. C’è comunque da dire che qui il 90% dei comuni è piccolissimo; la metà è sotto i 500 abitanti e quindi anche se hanno pochi allievi quei centri offrono un servizio ad aree molto estese.
          La Basilicata ha sette CTP, due nel materano e, manco a dirlo, cinque nel potentino. In particolare uno a Lagonegro (6069 abitanti), uno a Spinoso (1778 abitanti) e un terzo a Senise (7006 abitanti).

          Questa lunga premessa per dire che, con questi chiari di luna, a mio avviso non è il caso di sollecitare a Monte la creazione di un Centro – si rischierebbe di creare un posto per nulla o poco facenti- ma si potrebbe, da parte di volenterosi, preparare gli studenti e presentarli come privatisti o, meglio, stabilire un rapporto di collaborazione col CTP di Matera.

          Ritornando alla questione frequenza: è da tener presente che un grosso incentivo per i nostri allievi è il fatto che, già mentre frequentano da noi, hanno accesso ad altri corsi come quelli professionali o per Operatori Socio Sanitari.
          Dovreste esplorare se qualcosa del genere è praticabile anche da noi.
          Per quello che sarà possibile, sarò lieto di mettere a vostra disposizione l’esperienza maturata.

          Mi raccomando, raccogliete dagli stranieri che passano da voi le loro storie di emigrazione. Intervistateli, fotografateli; a costo di risultare fastidiosi, tenete presente che la memoria storica non nasce sotto i cavoli, ma va creata mentre le cose accadono.

          Per saperne di più sull’educazione degli adulti e, quindi, per capire cosa è possibile fare sul piano del volontariato, ti consiglio di consultare i seguenti indirizzi:
          http://www.retectp.it/ie/default.htm;
          http://www.formazione80.it/

  9. viva-mente

    … state calmi … il treno arriverà alla stazione lo stesso … malgrado noi … malgrado voi …

    ancora un paio di giorni … eppoi … avremo un sindaco …. degli assessori … un consiglio comunale … malgrado noi .. malgrado voi …

    a proposito dei guardoni …. un piccolissima riflessione sui post e soprattutto sulle persone che scrivono … non vorrei sembrare un disfattista ma …. dal profondo delle mia umiltà … non vi nascondo che molti “guardoni” hanno un certo timore a confrontarsi con noi ….come se … da questa parte … c’è qualcono che  controlla, che giudica, ed il più delle volte CHE BACCHETTA…

    permettetemi … vorrei sbagliarmi … ma … questa sensazione la sento pure io ….

    come se …. sto sito sia il giudice ed il controllore delle attività politiche di Montescaglioso …

    ..e ancora …. non ho letto nemmeno una riga … un commento … sui programmi delle liste che stanno qui da circa un mese …

    chessò …l’idea di fare un parcheggio sugli scavi archeologici …la viabilità…. ecc…

    solo mazziate … mazziate … mazziate …

    continuate pure così … e i guardoni aumenteranno … di sicuro

     

    1. admin

      Ci pensavamo già da qualche mese… ne abbiamo anche parlato tra alcuni di noi… occorre dare una svolta al sito: la denuncia e le critiche possono essere una componente ma non l’unica.
      Molte idee bollono in pentola… ne parleremo appena possibile… lasciamo passare queste bene/maledette elezioni….

      1. tm

        ragazzi, indipendentemente da chi vincerà le elezioni, un vincitore vero già esiste, e siete voi tutti che ogni giorno vi sedete davanti al compiuter e dibattete, vi appassionate, giudicate, proponete e sopratutto fate sentire alla comunità che esiste una nuova realtà di giovani non più disposti ad accettare passivamente tutto quello che viene imposto dall’alto.

        Il fatto che decine di nuovi utenti e ospiti si sono avvicinati a montenet nelle ultime settimane, dimostra quanto sia importante e anche temuto il vostro giudizio.

        ora a prescindere dal modo come vi comporterete il giorno delle elezioni, resta un fatto senza ombra di dubbio, che chiunque lunedi risulterà vincitore non potrà più far finta di niente e cominciare a dare il giusto peso ad un gruppo di giovani, siano essi di destra che di sinistra, che da queste pagine hanno dimostrato di tenere a monte molto più di tanti altri che in questi giorni si sono mostrati solo in passerella.

        Qualcuno auspicava cinzia sindaco. chissà? certamente coloro che scrivono su monte net forse meriterebbero di esserlo più di qualche altro.

        ciao tm

      2. michela

        e io non posso che aggiungermi a questo post di felice… avrei voluto buttare tanto di quel veleno sulle “stronzate” dette in questi giorni di campagna elettorale che non so chi mi abbia fermato.. grosse fesserie dette da quel palco che mi hanno toccato personalmente, strette di mano viscide e paradossali fino al ridicolo, tanti “carissima…”accompagnati dal sorrisetto di turno…per fortuna un grande aiuto mi è stato dato dalla contemplazione ascetica dell’arte(due giorni a Firenze prima del fatidico voto sono stati un toccasano!!!:-)), ho cercato a lungo di non farmi tentare dalla polemica che ho solo sfiorato e di inserire solo post di eventi mettendomi al lavoro per nuove proposte insieme ad altri amici quindi: PER FORTUNA LA CAMPAGNA ELETTORALE è TERMINATA.Ora VIA QUESTO VECCHIUME E DIAMOCI DA FARE, L’ESTATE è VICINISSIMA… A BREVISSIMO UNA VALANGA DI INIZIATIVE PER I MONTENETTIANI E NON SOLO!!
        loro si riempiono la bocca con la parola “giovani”? e noi facciamoli vedere di cosa siamo capaci, altro che campagna elettorale!!
        il mondo, o meglio, Monte è davvero nostra, facciamoli parlare , noi, invece, AGIAMO!.
        topobiche_81

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi