domenica 20 Settembre 2020

Biblioteca fantasma a Montescaglioso.

C’era una volta a Montescaglioso una biblioteca comunale con tanto di libri consultabili, Gazzette Ufficiali, postazione internet e relativo responsabile qualificato.

Oggi tutto questo sembra svanito nel nulla. O meglio: i libri sono sempre lì; le Gazzette Ufficiali sono aggiornate a diversi mesi fà se non anni; la postazione internet non naviga più e il relativo responsabile “qualificato” sembra sia stato inghiottito dalla polvere.

E’ possibile che per consultare un libro, per visionare la Gazzetta Ufficiale dobbiamo come sempre spostarci altrove? A Matera!

Ma la cultura perchè deve essere sempre messa all’ultimo posto in ordine di importanza?

Ma esiste un assessore alla cultura??? E se esiste quali sono i suoi compiti?.


Commenti da Facebook

11 Commenti

  1. LomFrAnz

    Non sono daccordo con quanto dici, in quanto la biblio sembra l’unika cosa ke comincia a funz in questo paese!

    Io sono un frequentatore abituale, e ho avuto modo di notare i progressi!!
    E circa un mese fà, c’era un signore ke è venuto per visionare la gazzetta ufficiale e non ci sono stati problemi!!

    Inoltre, se vedi la saletta in fondo, adesso stanno allestendo una sala computer, con tanto di mac, anke se un pò vekkiotti, e sembra ke tra qualke mese i famosi contratti di quartiere metteranno a frutto la MEDIATECA COMUNALE !!!

    Per quanto riguarda internet, cè il wireless , e puoi connetterti anche stando comodamente seduto ad un tavolino del Red Fox, naturalmente devi richiedere la password,e devi rivolgerti a chi stà la mattina per allestire la mediateca (anche se non hanno ancora un giorno fisso, quindi dovrai tentare un pò)!!

    E… mmm che altro?? Non sò + ke dirti apparte il fatto ke devi informarti meglio!

    1. ZODD

      mha , una volta vi erano i pc  nella famosa bibblioteca , come ci siano finiti i mac nn so , ma se nn erro  sollevammo un problema tempo fa qui su monte net , e fu risolta la cosa con un nuovo PC acquistato da New Infotec x la bibblioteca . questo sta a signifiare che tutto viaggia in PC xke dovrei convertire un file x mac? io problemi nn me ne faccio forse lo fara l’utente poco esperto… ma andiamo avanti si è parlato di wi fi , ok bel servizio ma molto limitato , kredo che dal red fox mi sia difficile connetermi checco (gia provato con i nostri portatilli con protocolli aggiornati) credo che al max dalla panchina sottostante alla bibblioteca puoi connetterti( e poi a che fine la wi fi se scarseggiamo di servizi primari ?

      si parla di una media teca  , a che pro, x velocizzare la ricerca ? vado su internet stando comodamente seduto a casa mia, ma mi togli il gusto di attendere il mio llibro di sfogliarlo e quanto altro .

      nn credi?  xke nn vi attrezate dei nuovi libri eletronici negli USA vanno di moda …  🙂

      1. LomFrAnz

        Allora, mi sono informato, e a quanto pare hai in parte ragione, in quanto dalle sedie del red fox la connessione è pari al 30% della velocità totale, però quest’estate ricordo che qlke pagina web riuscivamo a visitarla da lì!

        Per una connessione migliore dall’esterno della biblio, le pankine della piazzetta dei mietitori sono il meglio!

        Per quanto riguarda i pc, non è come pensi tu che sn stati sostituiti dai mac, ma anzi, i mac sono un di più, ci sono ancora i pc, e cè ancora il pc che montenet ha fatto acquistare! praticamente cè un doppio servizio! E poi avevo dimenticato un paio di televisori, con impianto dvd, oltre ad un attrezzata video e musica teca, ah, dimenticavo gli abbonamenti ad alcune riviste che sono stati regalati da franco lomonaco, franco mazzoccoli e altri loro colleghi! Visionabili sempre nello stanzino in fondo! Cmq credo che dobbiamo aspettare l’apertura ufficiale della mediateca per capirne di più il potenziale!

         

        L’unica cosa, che mi ha fatto notare mikele markitelli l’altra sera, è il fatto che il comune non acquisti più nuovi libri, e su questo non posso che dargli ragione!!!

         

        Per un futuro migliore partendo dalla cultura, facciomoci portatori di questo interesse e frequentiamo la biblioteca, solo così si può sperare in un servizio ancora migliore, non credi zodd??? Altrimenti fare la biblio per quattro gatti serve a ben poco!! Arrivederci in questi pomeriggi di studio, bibliofili !!

         

        p.s. Zodd ma sbaglio o ti riferisci a me qnd dici “xke nn vi attrezate dei nuovi libri eletronici negli USA vanno di moda … “ vedi che io sono solo un utente, non l’ass.re alla cultura! Wink(almeno per ora) Laughing

         

        1. ZODD

          Caro LomFranz ,

          io non volevo puntualizzare nulla , forse in parte il tuo Pensiero .

          xke a mio avviso la domanda degli utenti è semplice : a che mi serve una mediateca , se mancano i servizi principali quali i libri?  teniamo sempre presente che è giusto che vi siano postazioni informatiche x ogni sorta di ricerca , teniamo anche in conto che probabilmente non tutti hanno un pc in casa o un collegamento internet o linea telefonica , e che quindi vengono accolte le loro richieste in biblioteca 🙂

          la storia dei libri informatii era una battutina  ho messo uno smile  🙂 🙂

          tie mo ne metto due forse si capisceggia di piu .

           

  2. Cristoforo Magistro

    Mi fa piacere sapere che la biblioteca comunale funziona. E’ un luogo importante, non c’è neanche bisogno di ricordarlo, per chi ha voglia di studiare o semplicemente di curiosare fra libri, riviste e quant’altro vi viene proposto.
    La qualità del servizio di una biblioteca tuttavia si misura considerando l’orario di apertura, la ricchezza e la qualità dell’offerta,l’aggiornamento dei cataloghi,la capacità del personale addetto di fare accoglienza e offrire consulenza agli utenti.
    Rispetto a questi parametri, come stanno le cose nella bibloteca di Monte?
    Per quanto riguarda il collegamento a internet, importa la velocità della connessione più che il sistema operativo caricato sulle macchine. Che le macchine siano vecchie o nuove e che si chiamino Mac o Peppeantonio importa poco.
    In ogni caso: il servizio biblioteca comunale è una cosa, i servizi offerti, o da offrire, grazie ai soldi del contratto di quartiere sono un’altra cosa.
    O no?

  3. Cinzia

    Stavolta sarò abbastanza impopolare, LomFranz, ma devo un po’ ridimensionare il quadretto idilliaco di una biblio/mediateca al passo con i tempi.
    Frequento la biblioteca non per studio e ricerca, ma perchè anche quest’anno faccio parte del progetto di insegnamento di lingua e cultura italiana agli stranieri.
    Da diverso tempo, l’aula più piccola della biblioteca (quella che tu chiami lo stanzino in fondo) è stata “concessa” all’Associazione Famiglia e Risorse per svolgere le lezioni settimanali (quattro ore in due giornate, orario pomeridiano).
    Quando abbiamo ripreso il corso quest’anno, era già in essere il progetto di rendere lo “stanzino” un’aula mediatica. Infatti, nella stanza era già stata piazzata tutta l’attrezzatura necessaria (computer, televisori, stereo, VHS, riviste, etc.). Solo che, oltre a togliere spazio per i corsi di italiano, tutto il materiale era stato sistemato in maniera poco ordinata in uno spazio abbastanza angusto e destinato cmq alla conservazione e consultazione di testi anche antichi.
    Resta a disposizione degli utenti la sola sala lettura più grande, che – ahimè – da stasera sarà condivisa anche dagli allievi del corso di italiano, se nel frattempo non si sarà trovata soluzione diversa.
    Lungi da me qualunque polemica (so che lo stato di “disordine” dell’attrezzatura mediatica è solo temporaneo, dovuto all’allestimento dell’aula) e qualunque insinuazione sull’operato di chi sta lavorando al progetto, fatto sta che a mio parere, lo “stanzino” della biblioteca non è il luogo più adatto alla creazione di un’aula multimediale sia per dimensioni che per destinazione di uso dello stesso.
    Per rispondere alla piccola peste, sulla questione acquisto nuovi libri, posso sbagliarmi, ma mi è parso di capire (scambiando due chiacchiere con la signora Contuzzi) che alcuni nuovi testi sono stati acquistati ed altri sono in programma, così come sarà (se non lo è già) nuovamente disponibile la Gazzetta Ufficiale.
    Anche gli orari di apertura al pubblico sono notevolmente agevoli: la biblioteca è aperta di pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00.
    La nota dolente, questo è vero, è la scarsa affluenza di utenti.
    Ma da qui a parlare di biblioteca fantasma, ce ne vuole…

    1. Rocco

      A proposito della biblioteca voglio prima di tutto dire che’ non e’ giusto affermare che sia una biblioteca fantasma..io la frequento la biblioteca il piu delle volte…e trovo sempre quel che voglio…internet ce e me ne sono servito anche….i libri ci sono(anche i nuovi),tutto si sta aggiornando e mandando avanti..forse ad altri da impressione diversa(negativa)ma non e’ cosi….ciao!

  4. admin

    L’assessore Zaccaro ci ha inviato quanto segue:
     
    Caro Petitepeste mi fa piacere che vivi ancora nel mondo delle favole considerato che hai posto il problema biblioteca a mo’ di “Cera una volta…”
    Credo caro Petitepeste che sei abbastanza grande per lasciare da parte le favole, mettere un po’ i piedi per terra e recarti alla casa Comunale per chiedere spiegazione della presenza o meno di un Assessore alla Cultura.
    Sono Michele Zaccaro, Assessore alla Cultura dall’11 giugno 2007, esattamente da 6 mesi.
    Se credi che in 6 mesi una persona possa fare miracoli, ti sbagli: è umanamente impossibile.
    Eppure caro Petitepeste, i miracoli a volte sono possibili anche in 6 mesi.
    L’Assessore alla Cultura, che guarda caso esiste, è riuscito a riunire tutte le Associazioni presenti nella città di Montescaglioso subito dopo l’incarico, ha proposto alla cittadinanza “Un’estate Montese 2007” e “Un Natale Montese 2007” da ricordare.
     
    Non solo per la qualità delle manifestazioni proposte, ma soprattutto per l’aver onorato economicamente tutto e tutti.
     
    L’Assessore alla Cultura, che esiste, è riuscito in 6 mesi a portare nella biblioteca comunale di Montescaglioso circa 100 libri nuovi tra narrativa, saggi, etc. per un importo di € 1.000,00.
     
    L’Assessore alla Cultura, che esiste, è riuscito a portare dalla Biblioteca Provinciale di Matera circa 300 libri vecchi e nuovi, e li ha portati di persona, senza delegare nessuno.
     
    L’Assessore alla Cultura, che esiste, ha comperato scaffali nuovi per poter collocare i nuovi e i vecchi libri.
    Sempre l’Assessore alla Cultura in 6 mesi è riuscito, dopo aver assunto l’impegno finanziario, a portare dal 1 gennaio 2008 alla Biblioteca Comunale di Montescaglioso “La Gazzetta Ufficiale” e il quotidiano “ La Gazzetta del Mezzogiorno”.
     
    Quindi, caro Petitepeste, il mio compito è anche quello di non farti andare a Matera per consultare un libro o la Gazzetta Ufficiale;
    è quello di essere presente, nei limiti del possibile, per risolvere i problemi di tutti.
    Di questo non posso essere accusato.
    L’Assessore alla Cultura è colui che ha assegnato puntualmente nel 2007, ai bambini dalla scuola primaria(scuola elementare), i libri di testo. Ma ciò viene fatto da qualsiasi Amministrazione.
    La novità consiste nell’aver onorato le cartolibrerie della Città di Montescaglioso dopo un mese; cosa questa che non avveniva da anni.
    Fatti un giro per le cartolibrerie se ne hai voglia!

    Voglio ancora ricordarti che dal mese di dicembre la Biblioteca è aperta anche la mattina.
    Prima di fare certe affermazioni credo che dovresti informarti e non sparare nel mucchio, cogliendo proprio chi di colpe non né ha dimostrando in questi pochi mesi responsabilità e soprattutto serietà da vendere.

    Ancora una cosa e concludo, per quel che riguarda il settore Mediateca (in allestimento) si dovrà attendere ancora qualche settimana. In genere tutti i lavori in corso comportano sempre qualche variazione nell’utilizzo degli spazi. Sono certo che i servizi (gratuiti) che presto saranno erogati alle scuole e agli utenti in generale riporteranno in Biblioteca sia giovanissimi che adulti in età avanzata.
     
    Michele Zaccaro
    Assessore alla Cultura
     
    Nota a margine
    Queste poche righe portano una firma e quindi assunzione di responsabilità.
    Sarebbe bello se altri facessero altrettanto.

    1. michela

      in altre occasioni avrei commentato negativamente l’intervento così pungente da parte di un amministratore, ma questa volta mi sembra che ci stia tutto. si vede che l’assessore Zaccaro ci tiene e che sa di aver lavorato… con tutte le difficoltà che si incontrano in questo paese,inoltre!
      Certo, si può sempre migliorare, ma non mi sembra giusto sparare a zero senza verificare o per partito preso e soprattutto senza dare apporti costruttivi.
      topobiche_81

  5. mike72

    In merito al riferimento fatto dall’amico Lomfranz (che saluto)in un suo passaggio: “L’unica cosa, che mi ha fatto notare mikele markitelli l’altra sera, è il fatto che il comune non acquisti più nuovi libri, e su questo non posso che dargli ragione!!! ” voglio precisare che la mia era una semplice impressione, dovuta sia al fatto che non ho più frequentato molto la Biblioteca negli ultimi mesi e non ho visto più quei moduli per la richiesta che si utilizzavano in passato. Bene ha fatto l’Assessore (che mi ha fatto notare la citazione del mio nome) a sottolineare l’attività svolta…E’ questo un mio convincimento, che toglie il campo a qualsiasi errore o fraintendimento… L’auspicio è che si provveda, tramite gli organi previsti e preposti, ad informare immediatamente e con la dovuta dovizia di particolari l’utenza, in aniera da evitare, in primis a me o ad altri, di non essere informati sulle varie attività svolte.
    In ultimo, non posso che essere d’accordo con Michele Zaccaro quando invoca la chiarezza dell’identità di chi partecipa alle discussioni…per correttezza dovrebbero farlo tutti, va bene il nickname ma pè anche meglio il nome, per gaurdare in faccia chi scrive….
    Michele Marchitelli

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi