Invito a lasciare passare

Antonio Nobile ci ha pregato di pubblicare quanto segue: 

OGNI ANNO, GIORNO E NOTTE,

SULLA STRADA PER ANDARE A MATERA,

CENTINAIA DI MERAVIGLIOSI ANIMALI SELVATICI

MUOIONO INVESTITI DALLE AUTOMOBILI.

DA DOMANI, PER SEMPRE,

QUANDO VEDI UNA volpe IN MEZZO ALLA STRADA,

fai il furbo:

FRENA , RALLENTA E LASCIA PASSARE!

E SE POSSIBILE, OSSERVA

MENTRE ATTRAVERSA,

LA REGALE SEMPLICITA DELL’ANIMALE.

Buon divertimento e grazie per l’attenzione.

Fabbrica della Pace nobile


Commenti da Facebook

6 Commenti

      1. Cambiamo Cultura

        Vorrei che tu………
        Inserito da Cambiamo Cultura il L, 04/06/2007 – 17:58
         Dal blog di Beppe Grillo (25 Aprile 2007)
        Vorrei che tu che vai a 200 all’ora in autostrada. Tu che parcheggi in doppia fila e il ciclista che ti scansa finisce morto sotto una macchina. Tu che con un autotreno in città travolgi una donna sulle strisce pedonali. Tu che, ubriaco, uccidi quattro ragazzi con un furgone contromano. Tu che non realizzi piste ciclabili protette in città. Tu che pubblicizzi la velocità fuori dai limiti consentiti. Tu che permetti di fare pubblicità alla velocità fuori dai limiti consentiti. Tu che sei al governo, che auspichi e non fai mai un c…o.
        Vorrei che tu, ovunque ti trovi, in parlamento, in comune, in salotto, ti avvicinassi un attimo allo schermo. E senza staccare gli occhi leggessi questo VAFFANCULO, scritto solo per te.
        Eleonora Allevi, 19 anni, Alex Luciani, 16 anni, Danilo Traini 17 anni e Davide Corradetti, 16 anni, sono morti ieri su una strada d’Italia. Valevano meno di Mastrogiacomo o di qualunque giornalista che finisce ostaggio? Valevano meno dei congressi dei partiti sotto vuoto spinto di questi giorni? Valevano meno di una partita di calcio? E di tutto il circo mediatico che li accompagna? Possiamo dirlo con assoluta certezza: valevano meno.
        Chi li ha uccisi rischia il ritiro della patente e cinque anni di carcere. Credo che sia arrivato il momento della tolleranza zero per gli assassini al volante. La macchina va equiparata a un’arma. Chi la usa per uccidere deve farsi trent’anni di galera.
        Chi dovrebbe prevenire, controllare: la polizia stradale, i vigili, non ci sono quasi mai. Non conosco i motivi. Mancanza di organico. Lavoro di ufficio. Non mi interessa. Gli effetti sono che sulle strade ognuno fa quello che vuole. In terza corsia in autostrada chi rispetta la velocità rischia la vita. Dietro arrivano con gli abbaglianti a duecento all’ora. A tutte le ore, tutti i giorni. Non solo il sabato sera. Quasi mai ragazzi.
        Facciamo rispettare le regole denunciando sempre chi le viola sulle strade. Insistiamo, anche se sembra inutile. Fermiamo gli assassini al volante.
        Due consigli pratici:
        non comprate e non fate comprare le macchine di cui viene pubblicizzata una velocità superiore ai limiti di legge
        pretendete dai vostri sindaci piste ciclabili protette da cordoli che attraversino la città. I meetup, se vogliono, aiutino o promuovino le iniziative. Sul blog creerò una sezione apposta per raccoglierle.
         

        Vorrei che tu …………. bis
        Inserito da Now and Zen……. il L, 04/06/2007 – 21:10
         Vorrei che tu che hai ammazzato la mia gattina davanti casa mia al centro della strada verso le 20:10 senza pietà, senza frenare, mi dimostrassi che non l’hai fatto di proposito e ti penta dell’azione compiuta. Infondo tutti gli esseri viventi hanno il diritto di vivere compreso i gatti!!!!!!!!!!! Lei era una mammina molto brava e aveva 4 cuccioli piccolini che non la vedranno più come le sue padroncine che le volevano tanto bene. Vi chiedo semplicemente di rispettare i limiti di velocità, in modo  che questi sgradevoli episodi  nn si ripetano più, o almeno se succede accidentalmente, nn comportatevi da pirati della strada, ma  fermatevi e avvisate la famiglia.

         

         Io Aggiungo, almeno fermatevi, e togliete il povero animale dalla carreggiata, evitando che altre macchine lo riducono a poltiglia.

         

        1. Cambiamo Cultura

          Non solo sulla strada per andare a Matera,  
          e non frenare solo per le volpi, ma per tutti gli animali.
          Alcune comunità nordiche portano attaccate sulle loro auto adesivi di animali, con la scritta : Io freno per gli animali.
          Oggi nel TG2 delle 13.00 hanno dato come bella notizia, il fatto che il sindaco di un paesino della provincia di Salerno ha regalato a tutti gli extra comunitari , “dopo che ne sono stati trucidati 8 ai bordi delle strade a piedi o in bicicletta mentre si recavano nei campi a lavorare”, delle giacche verdi con bande fosforescenti. E’ Pazzesco?
          La gente intervistata, aveva affermato che gli incidenti sono causati dall’eccessiva velocità delle vetture e dal fatto che gli automobilisti non rispettano per niente il codice stradale.
          E tu sindaco cosa fai dai le giacche fosforescenti  verdi solo agli extra comunitari e arancione ai tuoi concittadini, in modo da aumentare il razzismo e provocare una caccia ai birilli verdi.
          Comincia col prevenire, mettendo seri controlli di velocità e alcool, e illuminando quel tratto di strada mortale.

          Inserito da Cambiamo Cultura il G, 16/11/2006 – 17:27
          CI RISIAMO!
          FRA POCO DIVENTEREMO TUTTI CON IL CUORE DI PIETRA?
          NON SI FA ANCORA NULLA PER SENSIBILIZZARE LA GENTE AD AMARE GLI ANIMALI.
          E’ IL QUINDICESIMO GATTO, IN SEI ANNI CHE VIENE UCCISO IN MEZZO AD UNA STRADA CON IL LIMITE DI 50 km/h SULLA SEGNALETICA , E DI 120 km/h NELLA PRATICA. LE AUTORITA’ COMPETENTI, ALCUNI ANNI FA’, MI HANNO DETTO CHE FIN QUANDO SI TRATTA DI ANIMALI, NON DEVO PREOCCUPARMI.
          MI FERMO QUI NON VOGLIO ANDARE OLTRE , VADO A RINCUORARE ALCUNE BAMBINE CHE OGGI TORNANDO DA SCUOLA ALLE 1,30 (NON DI NOTTE) HANNO TROVATO LA LORO GATTINA (NERINA) TRUCIDATA AL CENTRO DELLA STRADA.
           

          oramai….
          Inserito da SpigaVacand il G, 16/11/2006 – 21:00
          …della serie più conosco gli uomini e più amo gli animali…

          1. patty

            eh già.. questo post attira la mia attenzione in modo particolare.. sarà la naturale predisposizione all’amore per gli animali..

            Ogni qual volta che con amici o conoscenti si è intrapreso questo discorso, purtroppo in risposta ho sempre paragoni con situazioni peggiori… allora io dico, che è vero ci sono situazioni nel mondo, in italia, a montescaglioso che meritano attenzione a 360° .. ma anche gli animali, l’ambiente, la cura, il rispetto verso ciò che abbiamo , che a volte non meritiamo,merita attenzione! Penso che la categoria animali, ha bisogno di più gente che si preoccupi di loro, e non perchè la reputo più importante, ma perchè già tanti, tantissimi si occupano, dei problemi dell’umanità….mi riferisco agli enti,alle associazioni,ai missionari.. grazie ai quali molti dei paesi più disagiati,hanno avuto aiuti.. noi abbiamo esempi nel nostro paese di altruismo, amore, e solidarietà che dovrebbero essere motivo di orgoglio per la nostra comunità.. e che dovrebbero spingerci a migliorare sempre più; …  però c’è anche bisogno di proteggere, amare, curare, la sfera degli animali… dell’ambiente… di ciò che apparentemente sembra di minor importanza.. cerchiamo di salvaguardare quando siamo alla guida, la nostra vita in primis, e quella di tanti animali, andando a velocità moderata.. Concludo con una frase che mi ha colpito..” In natura non ci sono né ricompense né punizioni: ci sono conseguenze.”

            Patrizia

  1. Dainese

    sono pienamente daccordo,ma ti rmmento che non solo le strad per l’alta velocità sono un rischio x gli animali è non solo anche x gli umani.

    + di tre coni ho persone vengono investite da noi automobilisti,il vero xrche  non è la sola velocità ma anche le sbronze prese nelle disco e vari festini organizzati

    da noi,il vero problema è il nostro stato umono è le condizioni del nostro organismo….le cause sono tante è inutile stare qui ad elencarle xche le conosciamo tutti..il vero inito e di moderare l’alcol le droghe e di correre meno nei paesi x evitare di fare danni non a se stessi ma sopratutto a gli altri.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi