cielo sereno e tanta siccita’

Con le piogge di settembre e i primi giorni di ottobre sembrava che il trend di siccita’ e alte pressioni a volonta’ che durava dall’ inizio dell’ anno si fosse invertito, ma invece bisogna prendere atto dell’ effettivo proseguimento di questo lungo periodo di anomalia che sta mettendo in ginocchio mezza in Italia.

Se neanche nel pieno dell’ autunno le piogge arrivano in modo diffuso, allora la preoccupazione per l’ immediato futuro si fa sempre piu’ concreta in quanto non possiamo permetterci un terzo inverno avaro di precipitazioni, cn le dighe che giorno dopo giorno vanno sempre piu’ giu’. Questo problema, poi,non riguarda solo la nostra penisola ma un po’ tutta l’Europa meridionale in quanto la struttura anticiclonica e’ vastissima ed misura migliaia e migliaia di chilometri in lungo e in largo. Qualche segnale di cambiamento si intravede solo verso la fine della prossima settimana ma non tutti i modelli previsionali sono concordi su questo e la cosa va di certo ad inficiare una previsione che vorrebbe volgere al brutto tempo ma che,per forza di cose, deve mantenersi,ancora una volta cauta.

Tendenza successiva: l’alta pressione, seppur in leggero calo da martedi,provera’ a rimanere ancorata sull’ Europa meridionale per tutta la settimana. Il suo tentativo, con molta probabilita’, andra’ in porto e solo sul finire del prossimo week-end ci potrebbero essere le prime avvisaglie di un possibile cambiamento legato ad una debole perturbazione.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi