martedì 25 settembre 2018

Domenica di sole ma da lunedi tornano le piogge

La prima decade di maggio, come previsto, e’ stata decisamente piovosa a causa delle persistenza di correnti instabili in quota che hanno determinato frequenti rovesci e temporali su buona parte dell’ Italia, soprattutto per quanto riguarda le zone interne. Anche le temperature, dopo il gran caldo di aprile, sono conseguentemente diminuite e si sono riportate vicine alle medie stagionali, mantenendosi comunque ancora leggermente al di sopra. Quello che e’ importante, pero’, e’ che la pioggia sia tornata a cadere regione ( in alcune zone, per la verita’, e’ stata davvero tanta, e, che, quindi, le dighe abbiano potuto ricevere un buon apporto idrico. Questa situazione dopo la tregua di domani, e in parte di dopodomani, e’ destinata a riproporsi per una nuova goccia fredda che andra’ ad insidiarsi sulle regioni meridionali nella giornata di martedi e che dovrebbbe attardarsi per qualche giorno, favorendo nuove precipitazioni e altri temporali. Tra l’ altro, il nuovo peggioramento comportera’ una nuova diminuzione delle temperature che, dopo un mese e mezzo circa di sopramedia stagionali per tre o quattro giorni, costringendoci, a riprendere abiti piu’ pesanti.
Previsioni per oggi: la giornata sara’ all’insegna del bel tempo su gran parte del materano; dove si potrebbe avere una maggiore nuvolosita’ a causa’ dell’ umidita’ sospinta dalle correnti meridionali. Le tempetature saranno in aumento nei valori massimi e in calo in quelli minimi. I venti si orienteranno da sud/sud -ovest.
Tendenza successica: lunedi avremo un graduale peggioramento a partire da ovest che si concretizzera’ martedi con piogge piuttosto diffuse e temperature in generale calo. L’instabilita’ rimarra’ anche nei giorni successivi.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi