ALI MIGRANTI

MATERA

Domenica 1 giugno – Jazzo Gattini e Masseria Radogna
Ali Migranti
Una giornata dedicata al Falco Grillaio e alla migrazione:

 

attività di birdwatching tra le grotte del Parco della murgia materana,

 

racconti di immigrati e laboratori teatrali per emigranti.

 

Un viaggio tra terre e cielo.

Il programma della giornata:
1^ tappa: “Sulla rotta del falco grillaio” Ore 9.30 -12.30
– Attività didattiche e brevi escursioni rivolte ai bambini alla scoperta del viaggio compiuto dal Falco Grillaio per raggiungere iol nostro territorio (contributo euro 3,00)
– Birdwatching per gruppi di adulti , visita guidata per osservare l’avifauna del Parco (contributo euro 3,00)
2^ tappa: “Diario di bordo: racconti di migranti” ore 20.00
Documentari, cortometraggi, racconti di migranti della nostra città
3^ tappa: “Venti viaggiatori” Ore 21.00
Musiche e performance teatrali itineranti in tema
Con Andrea Santantonio/Nadia Casamassima e Terragnora

E’ gradita la prenotazione (Cea 0835.332262,   Simona 328.7681763)

Il suo inconfondibile richiamo ci fa, anche distrattamente, alzare lo sguardo verso il cielo, le sue danze tra i tetti contrastano l’ assenza di colori delle nostre case, una passeggata tra i sentieri della Murgia non avrebbe la stessa armonia se non lo si vedesse, a caccia, puntare la sua prossima preda.
E’ il piccolo falco dalla testa blu, è lo stesso che arriva con la primavera, è ghiotto di grilli, è il Falco Grillaio.
Seppure, per tutto il periodo estivo, il Falco Grillaio è considerato cittadino dei Sassi a pieno diritto, ben pochi hanno avuto la possibilità di conoscere le caratteristiche di questo meraviglioso uccello che continua a nidificare nei centri storici delle città baresi e materane, e pochi sanno che la Murgia è considerata uno dei territori più importanti, a livello europeo, per la conservazione e la salvaguardia di questo rapace.
La presenza di questo Uccello ha per il nostro territorio una alto valore scientifico, culturale ed ambientale, nel processo di riqualificazione e recupero dei centri storici e del patrimonio culturale e per questo, la sua presenza non deve essere ignorata.
Da qui nasce l’ esigenza di dedicare un’ intera giornata all’ osservazione e alla conoscenza del Grillaio per comprendere le sue abitudini, la sua origine, per scoprire la sua distribuzione, la sua anatomia.
Il 1 giugno 2008, presso il CEA_Matera, è previsto un evento che si propone come un viaggio che segue il percorso fatto dal Grillaio per raggiungere il nostro territorio.
Come fosse una vera esplorazione la giornata è divisa in tre Tappe.
La prima tappa, si articolerà in mattinata, “ Sulla rotta del falco grillaio” : un percorso formativo rivolto a bambini ed adulti. I primi saranno coinvolti nella costruzione di un Falco_origami che, successivamente, accompagneranno in una passeggiata a tappe, nel Parco, che riprodurrà la rotta migratoria del rapace. Come il Grillaio conclude la sua migrazione nidificando sui tetti dei Sassi, così si scorteranno i falchi di carta in nidi artificiali collocati alla fine del percorso. Durante la passeggiata si parlerà non soltanto del Falco Grillaio ma anche in generale della fauna e della flora del Parco.
Gli adulti, invece, saranno invitati a seguire attività di birdwatching: avvistamento ed osservazione  dell’ avifauna in volo. Anche questa iniziativa si propone come un percorso che seguirà alcuni dei  sentieri del Parco con soste di avvistamento in grotte allestite per l’occasione dove saranno presenti dei diari per tenere memoria degli avvistamenti delle specie. Saranno a dati in dotazione binocoli e  cannocchiali.
Durante l’ intera mattinata, a ciclo continuo, saranno proiettati documentari riguardanti il Falco Grillaio, tra i quali “ Il Falco Grillaio: un ospite da salvare” realizzato per il progetto LIFE Natura Rapaci lucani. L’intero progetto   ha come obiettivo principale la tutela di quattro specie di rapaci minacciati che frequentano l’area materana: il grillaio, il lanario, il capovaccaio ed il nibbio reale.
Il progetto è stato  realizzato dalla Provincia di Matera con il cofinanziamento dell’Unione Europea, in sinergia con il Comune di Matera, il Comune di Montescaglioso, il Parco della Murgia Materana e la Regione Basilicata.
Ed osservando il Falco grillaio in volo, prendendo in considerazione il suo viaggio migratorio e avendone cura come fosse un ospite, appunto, lo sguardo si sposta sulla migrazione umana. Di qui l’ idea di proporre, nel pomeriggio e in serata, un’ indagine sulla migrazione intesa non solo in senso concreto e realistico (di spostamento nello spazio e nel tempo) ma anche in senso simbolico di desiderio, tensione di ricerca e conoscenza, e viceversa di distacco e di esilio, di perdita, di allontanamento necessario.
La similitudine è proprio con il Falco Grillaio che sente, istintivamente, la necessità di spostarsi in regioni geografiche adeguate, per clima e ambiente,  per riprodursi e per garantire la continuità della propria specie.
Interessante è conoscere il viaggio, i percorsi di vita, le aspettative, le necessità, le paure, i sogni, la realtà di chi il viaggio l’ ha già condotto e, forse, portato a termine; la seconda tappa :” Diario di bordo: racconti di migranti”  rappresenta un incontro con gli immigrati materani. Attraverso la proiezione di documentari e cortometraggi e la lettura di alcune interviste, grazie alla presenza di stranieri e alla  partecipazione di associazioni di volontariato materane che si preoccupano di salvaguardare le loro condizioni, si  considererà  l’ istintiva attrazione / repulsione per ciò che ci è estraneo,  per misurare la distanza che ci separa dalle realtà sconosciute, la sfida al confronto.
Per l’ occasione saranno allestiti banchetti con buffet di prodotti tipici dal mondo e si svolgeranno performance teatrali e musicali grazie alla preziosa collaborazione di Andrea Santantonio e Nadia Casamassima e dei Terragnora.
Le ali migranti del Falco Grillaio ci regalano la possibilità di saper osservare, tra cielo e terre.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi