mercoledì 25 Novembre 2020

7 NANI, 7 MERAVIGLIE…7 VOLTE MUGELLO!!!!! grazie CAMPIONE!

Ci sono piste che sembrano stregate ed altre che sono in grado di darti emozioni straordinarie e soprattutto vittorie incredibili.Per la settima volta consecutiva Rossi ha vinto al MUGELLO, tracciato che si sta rivelando un vero e proprio porta fortuna per il campione di TAVULLIA.

La pole n°50 in carriera è stata ottenuta proprio sul circuito toscano e senza neanche troppi patemi, insomma la superiorità dell’accoppiata vincente YAMAHA – ROSSI ha avuto la meglio su quella STONER – DUCATI.

La voglia di far bene, il momento magico che sta attraversando e il fatto di essere in Italia, nel tempio della velocità, hanno spinto il nostro VALE a vincere con grande determinazione un G.P. tutt altro che facile. Alla partenza Pedrosa ha preso il largo arrivando per primo alla staccata, mentre Vale è rimasto dietro ed è stato costretto a passare un po di piloti prima di giungere terzo dietro Stoner… la vera gara per lui è cominciata con il sorpasso a quest ultimo e poi via verso il traguardo senza più nessuno che è stato in grado di dargli filo da torcere.

Alla fine sul podio ci sono finiti lui, Stoner e Pedrosa, mentre Lorenzo non ha terminato la gara per via di una caduta.

La classifica:

  1. Valentino Rossi 122pt (YAMAHA)
  2. Daniel Pedrosa 110pt (HONDA)
  3. Jorge Lorenzo 94pt (YAMAHA)
  4. Casey Stoner 76pt (DUCATI)

Commenti da Facebook

5 Commenti

  1. sweet77

    Ormai il podio senza di lui che ci sale non avrebbe senso ,speravo che qualcuno metteva un commento sulla gara di oggi,e’ un campione senza rivali,91 vittorie,7 al mugello,e il disegno della sua faccia sul casco? E’ GENIALE!

  2. gianni

    Guido Meda durante il suo fantastico commento ha definito il Mugello come la casa di Valentino. Chi meglio di lui conosce quella pista a memoria? Chi meglio di lui affronta la mitica curva “arrabbiata”? Chi meglio di lui interpreta la famosa curva di S.Donato? (definita da Meda la curva bastarda)La cosa più divertente è la sua foto sul casco ad occhi e bocca aperta, fa uno strano effetto vederla mentre sfreccia a 300 Km/h.

    Io sono un appassionato di formula 1 ma francamente mi diverte molto di più vedere il motomondiale. Poi con quel pazzo commentatore, il mitico Guido Meda, la cosa diventa ancor più divertente. I suoi commenti e le sue arringhe finali dell’ultimo giro diventano uno spettacolo anche per chi non capisce un tubo di motomondiale.

    1. vale461mito

      Hai proprio ragione il CASCO di Valentino è uno spettacolo puro!

      Stupire la gente è il suo modo di vivere la vita, spero un giorno di poter prendere una moto e salirci sopra, comprerei ed utilizzerei subito quel casco!!!!!!!

      Ora però speriamo bene perchè il mondiale è lungo e sarà difficile andare a vincerlo, visto che la ROSSA di borgo panigale è una moto fantastica e il ragazzino della HONDA è agguerritissimo!

       

       

       

  3. PINO69
    Valentino è un talento italiano và messo sulla ducati moto italiana per completare il capolavoro,come la FERRARI che ha mezzo pilota italiano Massa con origini pugliesi.Nel calcio i giocatori della nazionale sono tutti italiani o no?
    1. vale461mito

      Hai ragione, è il mio sogno vederlo in ROSSO, ROSSO DUCATI!!!

      Mi piacerebbe un sacco questo tipo di accoppiata, però non dimentichiamoci di chi sta facendo la storia della DUCATI in superbike, dove non c’è nessuno in grado di contrastare il dominio della piccola casa bolognese….

      I giapponesi ci invidiano e sanno bene che da noi si costruiscono bolidi veri, come la nuova F4 1000 312 della MV AGUSTA (vi dice niente GIACOMO AGOSTINI?)…

      Non fosse per i politici del cavolo che ci ritroviamo ora saremmo il paese più invidiato al mondo…abbiamo tutto per sfondare ma non abbiamo gente in grado di portarci in alto…amara considerazione….

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi