domenica 15 Dicembre 2019

Detersivo alla Spina: SISA è la prima in Basilicata

Bene, visto che Wiseman mi ha chiamato in ballo mi prendo questo piccolo “spazietto pubblicitario”.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il problema dei rifiuti può essere affrontato attraverso azioni concrete che ne riducano la quantità alla fonte.
Gli imballaggi sono una componente fondamentale della quantità totale di rifiuti che produciamo; per questo la proposta dei detersivi alla spina punta a ridurre i contenitori necessari, semplicemente permettendone il riutilizzo.
Evitare la produzione di un gran numero di flaconi in plastica richiede un minimo impegno per un grande risultato!

La socetà dalla quale ci forniamo è AQ System, che collabora con il Centro Studi Ambientali di Torino per il monitoraggio dei dati energetici e di produzione di CO2!

Qualità del prodotto: I detersivi sono di alta qualità e la formulazione concentrata ne esalta l’efficacia riducendone la quantità e le energie necessarie alle diverse funzioni detergenti. Praticamente su di un campione di detersivo per lavatrice sono possibili 3 lavaggi in più.

E’ ottimale quindi il rapporto qualità – prezzo.

Secondo criteri conformi alle nuove normative europee in materia di ambiente, i prodotti riducono ragionevolmente al minimo le sostanze più aggressive. I tensioattivi, componente che rappresenta il potere detergente, sono totalmente di origine vegetale, derivati da cocco, riso, mais, patate… Pur avendo raggiunto un notevole risultato tra prodotto e sistema distributivo, continua il nostro impegno certi di poter migliorare ancora.

Quindi riassumendo i vantaggi sarebbero di 2 Tipi:

Ambienatale, in quanto i detersivi sono di origine vegetale e si diminuisce la produzione di rifiuti prodotti dagli imballaggi (In Piemonte sono state risparmiate sinora più di 80mila bottiglie di plastica. Tradotto in parametri ambientali significa che in atmosfera non sono state emesse 13,4 tonnellate di CO2 e si sono economizzati poco più di 206 MW/h di energia elettrica e poco meno di 5 tonnellate di plastica)

Economico, 1 perchè portando un flacone vuoto di detersivo indietro, risparmiate sul prezzo del nuovo flacone acquistato e 2 perchè essendo detersivo concentrato vi fà realizzare un numero maggiore di lavaggi!!

Pur non essendo stato pubblicizzato, la sensibilità ambientale dei montesi stà venendo fuori, speriamo che continuiamo così!!


Commenti da Facebook

5 Commenti

  1. Gabbiano

    Bravo LomFranz

    mio malgardo, mi trovo costretto a complimentarmi con me. Se poi è vero che in Basilicata siete i primi, daltronde “Meglio primi in Basilicata che secondi a Roma”.

    Bravi bravi ancora, spero che molti altri marchi decidano di seguire il vostr esempio e che la popolazione Lucana, muntes e italiana premi questo comportamento sostenibile e direi anche virtuoso.

    Se vuoi fare qualche altro passo in questa direzione ti dico che in giro ho visto, ad esempio nei supermercati Pick up a Potenza, fornire sfuse addirittura prodotti surgelati tipo sofficini, bastoncini olive ascolane

    buon lavoro

    Gabbiano

  2. CEA

    Auguri per la vostra iniziativa con l’auspicio che i cittadini rispondano bene al vostro sforzo e che anche gli altri esercenti commerciali del paese si attrezzino in tal senso. Eliminare i rifiuti alla fonte è sicuramente lo strumento migliore per ridurre gli impatti sull’ambiente ma anche per ridurre i costi a carico del consumatore. Spesso paghiamo più la confezione che il contenuto. Vorremmo pertanto suggerire a quanti dimostrano sensibilità sul problema, e in questo caso SISA potrebbe aprire un nuovo” fronte “, di distribuire alla clientela la vecchia ed utilissima ” borsa della spesa ” in maniera tale da ridurre drasticamente il monouso di buste, bustine ed altri imballaggi. CEA Montescaglioso.  

    1. LomFrAnz

      ringrazio tutti per gli auguri, l’auspicio infatti è che tutti i punti vendita si dotino di detersivo alla spina…

      Per il suggerimento del cea, posso dirvi che è stato provato qualche anno fà nell’ex punto vendita del campo sportivo ma con scarsi risultati, infatti i clienti non portavano più di due volte il sacchetto riutilizzabile nonostante gli incentivi di sconto.

       

      Nulla vieta cmq che in futuro si possa ritentare..

      Ramingo errante

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi