BILANCIO FESTA DI SAN ROCCO TRA REALISMO ED OTTIMISMO

Ieri sera, come promesso a fine festa, il parroco e presidente del Comitato Feste Patronali don Gabriele Chiruzzi nella chiesa del Santo Patrono ha presentato pubblicamente il bilancio consuntivo della Festa Patronale 2018.

Don Gabriele dopo aver elencato in maniera dettagliata una per una le voci di bilancio ha tenuto a precisare che di ogni voce è custodita prova documentale, che ogni pagamento, soprattutto dei servizi e degli eventi, è stato fatto in maniera tracciabile e in assoluto rispetto delle norme fiscali. “Il resoconto a livello economico non è stato del tutto positivo ma rimane una grande gioia per il risultato di questa festa, soprattutto riguardo la vita di fede e l’aspetto delle celebrazioni liturgiche, oltre che un grande ottimismo per la prossima edizione della Festa di San Rocco” ha affermato don Gabriele, aggiungendo che “dopo questa edizione, organizzata dal nuovo parroco e dal nuovo comitato, che tutta la cittadinanza ha apprezzato definendola “la festa più bella mai vista” sarà ogni singolo montese ad essere messo alla prova riguardo alla contribuzione, perché se tutti hanno goduto di una bellissima festa tutti devono sentirsi in dovere di dover sostenere gli sforzi della prossima edizione”. Alla presenza dei membri del comitato e dei cittadini presenti il parroco ha sottolineato che la trasparenza è un obbligo anzitutto morale che lui come guida della comunità non può disattendere ma è anche un richiamo costante che la chiesa, attraverso i vescovi, fa ai singoli pastori e alle comunità. Con questo ultimo atto si conclude davvero l’edizione 2018 della Festa Patronale e per fugare ogni sentimento di pessimismo riguardo la prossima edizione della Festa il parroco ha annunciato in anteprima assoluta che per il 19 e 20 agosto 2019 è stata già bloccata la banda che accompagnarà le processioni dell’Assunta e di San Rocco e si tratta del Gran Concerto Bandistico città di Gioia del Colle diretto dal Marstro Rocco Eletto. Se il buongiorno si vede dal mattino, allora pensiamo, anzi siamo certi, che l’edizione 2019 della Festa Montese si presenta come un giusto e degno seguito di quella 2018.

Nunzio Buonsanti


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi