mercoledì 12 Maggio 2021

il punto

Buon giorno montesi,

giornata piovosa un pò in tutta italia, di quelle che se non fossimo ormai alle porte dell’estate sembrerebbe di essere a cavallo trà la fine dell’inverno e l’inizio della primavera.

Ma non è il tempo a preoccupare gli italiani, tanti argomenti all’ordine del giorno molto più importanti che ci distolgono anche dalle vicende della nazionale di calcio impegnata in un durissimo inizio di europeo.

Ieri 9 lavoratori italiani sono finiti nella tragica rete di quelle che impropriamente continuiamo a definire morti bianche ma che in realtà trattasi di veri e propri omicidi da parte di uno stato e di un sistema che consente di lavorare in condizioni di precariato ed insicurezza non più tollerabili.

Il governo si appresta a varare un disegno dl da sottoporre all’esame del parlamento dopo un roccambolesco dietro front del presidente berlusconi che invece avrebbe preferito un decreto per mettere al bando le intercettazioni telefoniche per i reati che prevedono una pena inferiore ai 10 anni (chissà se fosse stato fatto prima forse si sarebbe salvato anche moggi e la iuventus non sarebbe finita in B, o magari non avremmo mai sentito parlare di toghe lucane o di rifiuti tossici e perchè no dello scandalo del s,rita).

Intanto regaliamo 300 milioni di euro ad una compagnia aerea che si è dimostrata disastrosa nonostante i prezzi dei biglietti risultano essere i più alti del mondo, e l’unione europea con il plauso del governo e del ministro del welfare italiano approva una norma che innalza il tetto massimo delle ore lavorative settimanali dalle attuali 48 a 60 in contrasto con i più elementari diritti sanciti dagli statuti dei lavoratori.

Una volta quando pioveva era solito pronunciare una frase che recitava all’incirca in questo modo: PIOVE, GOVERNO LADRO.

ora con il governo che ci ritroviamo non lamentiamoci se ci aspetta l’estate più piovosa degli ultimi 200 anni.

buona giornata a tutti

fortebraccio


Commenti da Facebook

36 Commenti

  1. For Peace

    Dice bene il nostro caro fortebraccio, ride bene chi ride ultimo. Intendiamoci, dopo tutto, quì al di là dei colori politici vogliamo salvaguardati i diritti fondamentali di cittadinanza, si spera che questo governo così decisionista possa non arretrare su certe questioni, ma il beneficio del dubbio inizia a smentire i buoni auspici berlusconiani. Della serie lit vulut e mo v’l sita tnè. Ci vediamo fra cinque anni per fare i bilanci in tasca, anche se dei suoi cinque passati si vedono ancora gli effetti oggi, bravi, bravi.

    Bye bye

     

    1. fortebraccio

       

      buon giorno montesi,

      anche oggi giornata piovosa, su quasi tutta la penisola, questa primavera non vuole proprio decollare e siamo alle soglie dell’estate.

      Stasera la nazionale di Donadoni proverà a vincere una partita molto difficile contro una Romania agguerrita e inferocita anche dagli ultimi avvenimenti di carattere non sportivo che hanno visto inasprirsi i rapporti tra Italia e Romania a seguito di una campagna antirumena in atto in quasi tutto il paese e alimentata da una stampa al servizio di coloro che puntano a far crescere sentimenti di xenofobia e razzismo. Speriamo la risposta più giusta venga dalla gente (rumeni ed italiani) che si raccoglieranno stasera davanti agli schermi giganti e che la partita si trasformi in una occasione di solidarietà e gemellaggio tra due popoli che hanno origini di lingua e di cultura identici.

      Intanto ieri la FAO ha trasmesso i dati sullo sfruttamento del lavoro minorile nel mondo, sono 218 milioni i bambini lavoratori sfruttati soprattutto in agricoltura di cui 22 mila muoiono ogni anno sotto il peso del lavoro massacrante a cui vengono sottoposti e nei tanti incidenti che quotidianamente si verificano.

      Bush ieri in visita in Italia ha incassato ancora una volta tutto l’appoggio del governo italiano alla sua politica di guerre e anche nuovi finanziamenti per continuare con la sua campagna di occupazione in Afganistan e in medio oriente, e Berlusconi ha assicurato anche tutta la sua simpatia per il candidato presidente John Mc Cain anche per l’età di tutto rispetto ritenendo B. Obahama molto giovane.

      Chissà magari in italia forse troveremo qualche Matusalemme da candidare la prossima volta.

      Buona partita a tutti e auguri a tutti coloro che si chiamano antonio.

      fortebraccio

      1. gianni

        Caro fortebraccio nelle tue parole si capisce quanto sei attaccato al solito moralismo. Non capisco perchè dobbiamo definire razzista o xenofobo chi cerca di non far entrare dei delinquenti nel nostro paese. Nessuno ha mai detto che tutti i rumeni sono delinquenti, ci mancherebbe altro, ma non possiamo permetterci di ospitare anche chi viene cacciato dal proprio paese perchè appunto delinquente. Proprio per evitare situazioni di xenofobia e razzismo che possano coinvolgere la stragrande maggioranza di rumeni ed extracomunitari onesti bisogna agire con fermezza contro chi non rispetta le regole (italiani e stranieri) senza aver paura di essere considerati immorali.

        La Spagna del sinistroso Zapataro si è addirittura permessa di sparare contro chi ha tentato di entrare nella loro nazione cladestinamente mentre noi diamo del razzista chi propone il reato di immigrazione cladestina. Francamente tutto questo tuo moralismo mi sembra esagerato e fuori luogo. Le tue mi sembrano soltanto considerazioni da salotto buono.

          

  2. fortebraccio

     

    Carissimo sig: gianni,

    innanzitutto parlando di reato di immigrazione clandestina, argomento da trattare a parte, non ci si può riferire ai rumeni in quanto cittadini europei e liberi di poter circolare nei paesi dell’unione senza che si possano definire ne extracomunitari ne clandestini.

    nel mio punto odierno io parlo di campagna di stampa nei confronti dei rumeni che mira a alimentare sentimenti razzisti e xenofobi.

    Una notizia la si può dare in diversi modi.

    “DONNA AGGREDITA DA UN DELINQUENTE” in questo modo alla figura dell’aggressore viene associata automaticamente una persona che delinque , un pregiudicato, un mafioso o quant’altro.

    “DONNA AGGREDITA DA UN RUMENO” dimmi tu ora a cosa associ la figura dell’aggressore?

    La stessa notizia data in due modi differenti suscitano nella mente di chi legge diverse chiavi di lettura al punto che la figura del delinquente viene in questo modo sostituita dalla figura del rumeno facendo quindi passare nella mentalità collettiva o di molti l’equazione rumeni=delinquenti, un po come una volta si associavano le parole meridionali o terroni ai fatti di cronaca nera e non invece banda di ladri o di assassini.

    saluti vivissimi fortebraccio

    1. gianni

      Considerando il tuo nick non credo mi convenga discutere con te….scherzoLaughing. Sicuramente il problema principale è proprio quello di associare facilmente rumeno=delinquente. Io credo che per evitare questo problema ci debba essere prima di tutto uno stato forte che possa punire anche le forme “minori” di delinquenza. Con questo non voglio dire che bisogna avere uno stato autoritario o totalitario ma che si debba recuperare più severità.

      E’ anche vero che la stampa cerca purtroppo sempre di attirare maggiormente l’attenzione con il titolo: “DONNA AGGREDITA DA UN RUMENO” invece di : ” DONNA AGGREDITA DA UN DELINQUENTE” ma questo viene fatto non perchè ci sono pressioni politiche ma semplicemente perchè, purtroppo, attira di più il lettore. Bisogna però anche dire che il 60-70%, secondo il capo della polizia (non una mia rozza opinione), dei piccoli reati sono compiuti da extracomunitari (rumeni eslcusi perchè appunto non extracomunitari).  

      1. For Peace

        CACACACACA………………….. caro gianni, fai anche tu parte del fronte di liberazione dai rumeni e company, ma dai dai che discorsi sono, ma come: i rumeni che sono in Italia dovrebbero necessariamente essere stati cacciati dal loro paese per essere tra noi………………….. Ma mi faccia il piacere, allora alla prossima mostra sugli emigranti montesi come sottotitolo potremo scriverci: i rifiuti della nazione Italia. Siamo sinceri, è vero o non è vero che gli immigrati hanno sempre fatto comodo ai cari: proprietari terrieri, allevatori, industriali, imprenditori edili ecc… Preferirei cacciare dall’Italia quei grandiosi industriali che dicono di produrre il made in italy in Cina e nei paesi del terzo mondo vari, che bloccare l’accesso dei poveracci alla ricerca del pane. Chi non è daccordo mi spieghi le sue ragioni.

  3. j-pastorius

    Come sempre occorre domandarsi “PERCHE?”

    Non credo che ci sia qualcuno, con un po’ di buon senso, che non voglia vedere i delinquenti in galera. In tutta Europa, un peso determinante per la vittoria o meno nelle elezioni politiche, lo ha avuto la questione degli emigranti. Io ho cercato di informarmi, ed ho scoperto delle cose interessanti: l’Italia ha il minor numero di emigranti rispetto agli altri paesi europei, cioè la maggior parte degli arrivi clandestini non si ferma nel nostro Paese.

    Lo Stato italiano, grazie al lavoro degli stranieri guadagna 140 miliardi di € e ne spende in sanità, processi ecc. 7 (sette). I contributi INPS degli extracomunitari pagheranno la nostra pensione (fonte Il sole 24 ore)

    Vi siete mai chiesti come mai il continente più ricco di risorse naturali (petrolio, diamanti, metalli ecc.) è lo stesso dove muore di fame la maggior parte della gente del pianeta. Al contrario, in alcuni Paesi molto più popolosi, vedi Cina, India non è così drammatico e non sono mai stati oggetto di campagne umanitarie. Probabilmente Ilaria Alpi (giornalista TV) è stata uccisa per aver indagato sul traffico degli aiuti ai Paesi del terzo mondo.

    1. fortebraccio

      buon giorno montesi,

      bella serata ieri sera davanti al piccino, da ripetersi.

      Sul corriere della sera di oggi alla pagina sportiva si legge una notizia, un deputato al parlamento gallese si è dimesso dalla carica di parlamentare dopo che in una trasmissione sportiva sugli europei di calcio aveva dichiarato di non simpatizzare con gli italiani in quanto ” UNTUOSI TERRONI”, cosi accusato di avere sentimenti razziali e xenofobi ha rassegnato le dimissioni non prima di aver chiesto pubblicamente scusa all’Italia:

      Ora il fatto che si sia dimesso non giustifica le sue assurde e gratuite offese rivolte a noi italiani, ma sicuramente ci ha dato una lezione di stile specie in considerazione del fatto che i nostri rappresentanti politici a partire dalle più alte posizioni occupate in parlamento alle ultime sedie dei consigli comunali dimostrano uno strano attaccamento alle poltrone rimanendo al loro posto anche quando sono accusati o magari condannati per gravi fatti di corruzione e malcostume.

      Quel signore inglese avrà anche delle vedute e degli atteggiamenti xenofobi nei nostri confronti ma sicuramente abbiamo tanto da imparare da lui.

      buona domenica a tutti

      fortebraccio

      1. fortebraccio

         

        sI PUò PRETENDERE CHE SMETTA DI PIOVERE CON UN GOVERNO COSI?

        ARRIVA NORMA BLOCCA-PROCESSI PER REATI FINO A GIUGNO 2002

        di Anna Laura Bussa

        ROMA – Tutti i processi per reati commessi fino al 30 giugno 2002 che si trovino in una fase che va dall’udienza preliminare alla chiusura del dibattimento di primo grado e che non riguardino reati gravissimi, come mafia, terrorismo o incidenti sul lavoro, saranno sospesi per un anno. E’ quanto prevede uno degli emendamenti presentati dai relatori Filippo Berselli e Carlo Vizzini, rispettivamente presidente delle commissioni Giustizia e Affari Costituzionali del Senato, al decreto sicurezza. La norma, tanto annunciata come ‘apripista’ al cosiddetto ‘Lodo Schifani’, alla fine trova una sua collocazione nel provvedimento che da domani sarà all’esame dell’Aula di Palazzo Madama. E fa insorgere l’opposizione che parla di “indulto mascherato” e di incongruenza visto che il decreto sicurezza così aumenterebbe le pene per gli stessi reati per i quali impedisce che si celebrino i processi. “Non è possibile – replica Berselli – che ogni volta che si presenta una proposta in materia di giustizia tutti pensino che possa servire a Berlusconi. Io non so nemmeno se questa misura potrà giovargli in qualche modo. So solo che si tratta di un’iniziativa che velocizzerà i processi e costituirà una corsia preferenziale per tutti i procedimenti penali per reati di grave allarme sociale. E’ inutile continuare a intasare i tribunali con processi che intanto si concluderanno solo con prescrizione o indulto…”.

        Nelle due proposte di modifica presentate da Vizzini e Berselli si prevede, infatti, non solo la sospensione dei processi, ma anche l’indicazione ai magistrati su quali siano i procedimenti che dovranno essere affrontati prima degli altri. Si dice cioé che i Tribunali italiani dovranno occuparsi prima di tutto di reati punibili con l’ergastolo o con condanne superiori ai 10 anni, o che riguardino criminalità organizzata, la riduzione e il mantenimento in schiavitù, la tratta di persone, l’acquisto o la vendita di schiavi, il sequestro a scopo di estorsione, il terrorismo, le stragi, l’omicidio. E altri reati di grave allarme sociale, tra cui quelli relativi agli incidenti sul lavoro. In più, le toghe dovranno sempre dare la precedenza a tutti quei procedimenti con imputati detenuti o con rito direttissimo. Chi non vorrà avvalersi della sospensione, ovviamente lo potrà chiedere e continuare arrivando a sentenza. Ma, entro tre giorni dalla sospensione, si potrà anche arrivare a patteggiamento benché il processo sia già iniziato. Ed è questa una delle misure più discusse del testo. In questo modo, infatti, si introduce una sorta di patteggiamento ‘allargato’ che potrà essere chiesto e concesso anche se c’era già stato un rifiuto in questo senso da parte di Pm e giudice. Durante la sospensione, poi, anche la prescrizione subirà una battuta d’arresto, e riprenderà il suo corso “dal giorno in cui è cessata”. Ma questo, commentano esponenti dell’ opposizione, non avrebbe grossa importanza visto che, durante l’anno di ‘sospensione’, gli uffici giudiziari saranno costretti a trasformare completamente il proprio ruolo d’udienza per seguire le priorità indicate dal decreto, e così i “processi che la maggioranza considera minori” si potranno celebrare chissà quando: senz’altro dopo che la prescrizione li avrà cancellati. “I processi che riguardano la corruzione però – spiega il capogruppo dell’Udc Giampiero D’Alia – non mi sembra siano tanto ‘minori’…”. La parte civile del processo sospeso potrà, infine, “trasferire l’azione in sede civile”.

        SOSPENSIONE PROCESSI: I PROCESSI SOSPESI E CON PRECEDENZA

        I processi che saranno sospesi per un anno, se l’emendamento presentato oggi diverrà legge, sono quelli per un’ampia gamma di reati tra cui, per fare degli esempi, l’omicidio colposo, il furto (compresi scippi e borseggi), le lesioni, la rissa, la truffa (anche a danno della pubblica amministrazione), l’usura, il sequestro di persona (ma non se è a fine di estorsione o rapina), la corruzione (compresa quella in atti giudiziari), i delitti contro l’inviolabilità dei segreti (dalle intercettazioni abusive alla rivelazione del contenuto di corrispondenza anche se da parte di personale delle poste e dei telefoni). I processi per i quali l’altro emendamento prevede invece una corsia preferenziale, indicati come “relativi ai delitti puniti con l’ergastolo o una pena superiore a dieci anni, ai delitti di cui agli articoli 51 comma 3 bis e 3 quater e 407 comma 2 lettera a del codice di procedura penale”, sono tutti i più gravi, dai delitti di mafia a quelli di terrorismo, per i quali la competenza è assegnata alle direzioni distrettuali antimafia ed ai tribunali dei capoluoghi (ad esempio l’omicidio volontario, il sequestro di persona a scopo d’estorsione o di rapina, la rapina), ma anche, è espressamente indicato nel testo dell’emendamento, “i procedimenti con imputati detenuti anche per reati diversi”.

          1. fortebraccio

             

            bravo falco, peccato solo che questa domanda la dovremmo fare a te dal momento che sei stato e sei uno dei più accaniti sostenitori del partito democratico che oggi è il maggior partito di opposizione e che invece di contrastare amoreggia con berlusconi

          2. falco

            Sono e rimango uno degli accaniti sostenitori del partito democratico. Si perchè ci credo e ne condivido le motivazioni della sua nascita.

            Come condivido il fatto che bisogna abbandonare il vostro, ormai obsoleto, modello di fare politica di contrasto alla ricerca dello scontro e barricate a tutti i costi. 

            Questo non lo dico solo io ma lo ha sancito il popolo italiano con le elezioni del 13 aprile. 

            Noto con molto piacere che sono riuscito a farti buttare la maschera e sapere da che che parti stai visto che ti fregi di un  Nome In Kodice che puzza di naftalina.

            Ho capito che vivi di soli ricordi e di nostalgia dei tempi che furono e che oggi, purtroppo per te, non hanno piu motivo di esistere. La rivoluzione del proletariato.

            La mia è stata una semplice critica alla tua sterile periodica propaganda.  

             

             

             

          3. For Peace

            Ciao a tutti, mi sembra che passata la festa della vittoria PDL e del tappeto rosso Veltroniano, si  inizi a digerire male il banchetto elettorale. Ma davvero credete che qualcuno quì risolverà i nostri problemi? Vi siete accorti della fine della class action, del ritorno al nucleare, della < militarizzazione> della sicurezza (pura pubblicità), dei vari lodi ad personam? E l’elenco non finirà quì. Ora evitate di scontrarvi ed insieme iniziamo a riflettere su chi sono gli Italiani ed i Lucani. Purtroppo credo che senza un ritorno alla cura dell’interesse generale da parte della sinistra, lei stessa non ha motivo di vivere. Ormai al PD manca solo una L per diventare PDL. Deludente anche la ritirata della sinistra antagonista, purtroppo i partiti li comandano i segretari nazionali e locali, e non i semplici tesserati che subiscono decisioni altrui. Credo che la gente ritornerà a riflettere, ma non prima di soffrire, si paventa un ritorno alla povertà che noi montesi figli di agricoltori conosciamo, ovvero vi ricordate quando si andava a raccogliere i pomodori a giornata? Che felicità non credete? Devo dire però che solo così si tornerà a noi stessi. Il problema è che i pomodori non li coltiva più nessuno.

             A presto

          4. ciffo

            falco mi sembra chiaro ormai che a te interessa solo il PD… una cotta adolescenziale la tua! 😉
            Credo ormai evidente che rimanere sulle posizioni del PD(L) sia solo fare il gioco di un governo che ci sta facendo rimpiangere Mastella :barf:
            Prima votano l’indulto, poi dicono che a causa dell’indulto è diventato inutile fare processi, e si bloccano tutti i processi pur di bloccare quello di Berlusconi. Si vieta di intercettare. Si vieta di pubblicare e informare. Si ignorano le sentenze e si mantiene Rete4 sull’analogico ILLEGALMENTE impedendo al legale detentore dei diritti a trasmettere di utilizzare quello che gli spetterebbe. Assurdi decreti che sono fumo negli occhi per annebbiare le masse di noi stupidi italiani tanto preoccupati dei rumeni ma menefreghisti dei governanti che abusano del loro potere. Alitalia irrisolta. Monnezza a Napoli ancora a tonnellate e soluzione che prevede l’intervento di VOLONTARI(!). Batosta elettorale che vede il PDL battere OVUNQUE il PD in Sicilia.
            Non so in che paese tu vivi ma a me sembra che ci sia più di un motivo per lasciar stare le chiacchiere su un presunto dialogo. Finora Berlusconi ha deciso e Veltroni ha obbedito come un cagnolino. Nessun dialogo. Solo il PD che si è mostrato per quello che è con tutti i suoi limiti di partito non nuovo clone del pdl per temi e classe dirigente.
            Persino l’Economist che di solito critica sempre Berlusconi questa volta ha scritto sul catastrofico uolter:
            Appeasement
            E poi basta con sta storia delle barricate. Se le barricate non le fai con queste leggi vergogna come e quando andrebbero fatte? Si dovrebbe aspettare la marcia su Roma?

          5. fortebraccio

             

            ‘O cunto ‘e Masaniello

            A lu tiempo de la malora
            Masaniello è nu piscatore,
            piscatore nun le rincresce
            Masaniello se magna ‘nu pesce.
            Vene subbeto ‘o Vicerrè
            chistu pesce spett’a mme
            tutt’a mme e niente a tte
            po’ si a tassa vuo’ pava’,
            chistu pesce t”o può ‘mpigna’…
            A lu tiempo de la malora
            Masaniello è nu piscatore.
            A lu tiempo de trivule ‘mpizze
            Masaniello se veste ‘a scugnizzo,
            nu scugnizzo stracciato e fetente,
            Masaniello se magna ‘e semmente.
            Vene subbeto ‘o Vicerrè
            ‘sta semmenta spett’a mme
            tutt’a mme e niente a tte
            cu ‘a semmenta tu te ‘ngrasse,
            e t”a metto n’ata tassa…
            A lu tiempo de trivule ‘mpizze
            Masaniello se veste ‘a scugnizzo…
            A lu tiempo de li turmiente
            Masaniello se veste ‘a fuiente.
            Senza rezza e senza cchiù varca,
            fa’ ‘nu vuto a’ Maronna ‘e ll’Arco..
            Vene ‘o prevete e ‘o Vicerrè
            ‘sta Maronna spett’a mme
            tutt’a mme e niente a tte,
            chesta è a tassa p”o Pataterno,
            o vai subbet’all’inferno..
            A lu tiempo de li turmiente
            Masaniello se veste a fuiente.
            A lu tiempo d”a disperazione
            Masaniello se veste ‘a lione
            nu lione cu ll’ogne e cu ‘e riente,
            tene ‘a famma e tutt”e pezziente.
            Vicerrè mò fete ‘o ccisto
            songo ‘o peggio cammurrista,
            io me songo fatto ‘nzisto,
            e cu ‘a ‘nziria e Masaniello
            faie marenna a sarachiello…
            A lu tiempo d”a disperazione
            Masaniello se veste ‘a lione.
            A lu tiempo de primmavera
            Masaniello se veste ‘a bannera.
            ‘Na bannera ca ‘o popolo bascio
            sona arreto tammorra e grancascia.
            Attenzione… battaglione
            s’è sparato nu cannone,
            è asciuto pazzo lu patrone,
            ogge ‘nce ha avasciato ‘o ppane
            ma nun saie fino a dimmane…
            A lu tiempo de primmavera
            Masaniello se veste ‘a bannera.
            A lu tiempo de trarimiento
            Masaniello ‘o vestono ‘argiento,
            tutt’argiento ‘e signure cumpite
            mò ce ‘o coseno ‘stu vestito.
            Dice subbeto ‘o Vicerrè
            simmo eguale io e te
            pazziammo cucù e settè,
            si rispunne a chist’invito,
            t’aggia cosere n’atu vestito…
            A lu tiempo de trarimiento
            Masaniello ‘o vestono ‘argiento.
            A lu tiempo de li ‘ntrallazze
            Masaniello è bestuto da pazzo.
            Quanno tremma e ‘o vestito se straccia,
            pure ‘o popolo ‘o sputa ‘nfaccia
            ‘Stu vestito fà appaura
            Masaniello se spoglia annuro,
            ‘a Maronna nun se ne cura
            po’ si ‘a capa ‘nterra ce lassa
            accussì pava ll’urdema tassa.
            A lu tiempo de li ‘ntrallaze
            Masaniello è bestuto da pazzo.
            A lu tiempo de ‘sti gabelle
            Masaniello è Pulicenella.
            Si è rimasto cu ‘a capa a rinto
            ll’ate ridono areto ‘e quinte.
            Pò s’aumenta ‘o ppane e ll’uoglio
            saglie ‘ncoppa n’atu ‘mbruoglio
            tira ‘o popolo ca ce cuoglie,
            nun ce appizza mai la pelle
            chi cummanna ‘sti guarattelle.
            A lu tiempo de ‘sti gabelle
            Masaniello è Pulicenella
            A lu tiempo de chisti scunfuorte
            Masaniello è bestuto da muorto.
            Dint”a nicchia ‘na capa cu ll’ossa
            nce ha lassato ‘na coppola rossa.
            Chesta coppola dà ‘na voce,
            quanno ‘a famme nun è doce,
            quann”o popolo resta ‘ncroce,
            quanno pave ‘stu tributo
            pure ‘a tassa ‘ncopp”o tavuto.
            A lu tiempo de chisti scunfuorte
            Masaniello è bestuto da muorto.
            Masaniello s”o credono muorto…

        1. sweet77

          Per quanto possa farmi schifo chi approfitta del suo potere politico per salvare il fondoschiena,per quanto il potere politico possa far credere a qualche italiano illusionario che possano realmente cambiare le cose per la giustizia e il progresso e per il bene del paese stesso,nel vedere il vostro modo strettamente personale di commentare le azioni insulse e vergognose di alcuni,rimango allibitaSurprised,con la filastrocca avete poi toccato il fondo…………….

          Scusate se mi intrometto in questi vostri discorsi assurdi,ma non assurdi per le motivazioni che contengono,ma per il modo a volte ineducato e immotivato nel darvi addosso.Non lo capisco,non capisco come persone intelligenti possano farsi fregare dai discorsi ipocriti di persone che non manterranno mai le loro promesse e questo non per colpa di qualcuno che gli ha creduto,ma solo e soltanto per puro e semplice egoismo personale.IO DICO SPENDIAMO PIU’ PAROLE PER PARLARE DI NOI,tra un po’ a Montescaglioso partira’ la raccolta differenziata porta a porta,a nessuno interessa?e’ un grande cambiamento.Arriva l’estate,un programma estivo,un’idea?Ci sono persone che si stanno dando da fare per creare un diversivo,ma non vedo 21 commenti nei loro post………….Surprised

           

          1. SpigaVacand

            …perchè se iniziamo a parlare di noi, inteso come Montescaglioso…il sito rischia di diventare come lo stato delle nostre strade…PENOSO, con scontri verbali tra le “opposte fazioni”, insulti personali, offese gratuite, e chi più ne ha più ne metta…d’altronde (forse esagerando un pò) a nemmeno trent’anni ho da tempo capito che in questa Città, NON CRESCEREMO MAI…anzi basta farsi una bella passeggiata e capire che da tempo è in atto un lento, inequivocabile e inesorabile declino !!!

            …Scasatemi se sono uscito fuori traccia…ma restando in tema d’esami…il tema d’Italiano non era il mio forteTongue out

          2. EraOra

            non è vero quello che dici SPIGAVACAND a Montescaglioso c’è ancora gente che si inpegna per il suo paese cercando tra mille difficoltà di organizzare sempre qualcosa che possa salvare il paese da quell inesorabile declino che dici tù ,non sò se tù vivi a MONTESCAGLIOSO  ma ti ricordo che MONTE si è organizzato uno splendido carnevale e anche tante altre manifestazioni ,come sagre  e feste dove tanti ragazzi hanno  cercato di dare il proprio contributo al paese. forse le strade di Montescaglioso saranno penose ma è molto più PENOSO pensare come pensi tu .

          3. SpigaVacand

            Carissimo

            innanzitutto con il mio post non ho criticato chi con tanti sacrifici di qualsiasi tipo e con immensa passione mantiene vive le tradizioni Montesi, dal Carnevale, Carnevalone, sagre, sfilate, feste e festini vari…anzi hanno tutta la mia stima e il mio incoraggiamento.

            Quando parlo di declino, intendo declino economico, sociale e culturale della nostra città: sai che a Monte è quasi del tutto scomparsa la fascia d’età che vai dai 19 anni in sù??? te ne sei accorto che oramai il Paese è popolato quasi esclusivamente da bimbi e anziani??? prova a fare quattro chiacchiere con chi opera nel settore agricolo, nel commercio, nell’artigianato…vedrai quanto entusiasmo e quanto ottimismo ascolterai dalle loro parole!!! potrei continuare all’infinito…inoltre ti informo che il sottoscritto vive e opera a Montescaglioso e parla con piena cognizione di causa avendo a che fare tutto il giorno, tutti i giorni, con tanti Montesi di ogni età, credo politico ed estrazione sociale.

            Ti mando un saluto…BIANCONERO…come la nuova Piazza Juve….opss Roma 😛

          4. tm

             

            caro sweet 77 quella che tu chiami filastrocca inserita da fortebraccio altro non è che una delle più belle canzoni sulle barricate di napoli con masaniello capopopolo.

            Si tratta di una canzone di autore sconosciuto riscoperta dalla nuova compagnia di canti popolari e se solo avessi un po di tempo per leggerla ti accorgeresti che le parole raccontano di una storia incredibilmente attuale.

            In quanto alla raccolta differenziata porta a porta aspettiamo a vedere come funziona e poi se sarà il caso saremo felici di commentare positivamente e fare i dovuti complimenti, per il momento sono più i problemi che nascono che quelli che si risolvono.

            buona giornata a tutti

          5. sweet77

            Tm tu non hai capito il senso del mio post.La realta’ e’ che vi fate prendere la mano quando parlate di politica,difensori accaniti tanto da sembrare voi quelli che prendono le decisioni o fanno le leggi assurde.Per quanto riguarda la raccolta differenziata mica bisogna per forza dire che e’ una cosa bellissima ,ma dato che e’ una cosa che tra breve interessera’ tutti sarebbe bello confrontarsi e farsi un po’ di piu’ gli affari nostri.Per me e’ molto piu’ costruttivo parlare di noi,e non litigare per questioni che ci crediate o no ,NON CAMBIERETE MAI.

            O certo, a meno che qualcuno di voi adesso non sia il figlio di Berlusconi,allora chiedo scusa…………….. {$lang_emotions_money-mouth}

          6. sweet77

            Caro Ciffo ti avevo sopravvalutato,

            per me l’ italia va a rotoli per l’ignoranza di persone che vanno al potere o si occupano di politica,dandosi addosso e litigando fra loro come bimbi d’asilo!

            L’ Italia va a rotoli,per l’incompetenza di persone che credono di sapere tutto e non sanno un bel niente.

            L’Italia va a rotoli per quelle persone che leccano il c…o a i politici per un posto di lavoro che non avranno mai o magari per loro l’avranno e purtroppo per noi non capiranno mai un cavolo di quello che stanno facendo.

            L’Italia va a rotoli perche’ non c’e’ informazione ma solo pretesa di sapere.

            L’Italia va a rotoli per le persone come te e tante altre che semplificano le cose pensando che sia colpa di quelli che come me sanno per realta’ di fatto che non e’ colpa dell’individuo ma di un sistema che fa schifo e che a meno che tu non voglia fare una rivoluzione di massa non cambiera’ parlandone tante volte senza educazione,diventando patetici,noiosi e ipocriti.Perche’ tanti di voi passano da una parte all’altra per un fattore di comodo.

            Colpa mia?Ma per favore………

          7. Post Scriptum

            qualunque sia il motivo per cui l’Italia va a rotoli, niente ci giustifica a rinchiuderci nel nostro egoistico microcosmo, pensando che le nostre azioni siano inutili se non ne appreziamo subito l’effetto! e, allora, tutto quello che dista più di una spanna dal nostro naso finisce per non interessarci.

            così, però, la possibilità che le cose non cambino si tramuta in mera realtà!

            credo che l’azione, lo slancio, siano fondamentali per il cambiamento.

            se poi qualcuno crede che questa sia solo una illusione…e vabbè, mi terrò il mio piccolo slancio vitale!

          8. ciffo

            PS ha già espresso alla grande il concetto. Voglio comunque scrivere 2 righe:
            1) rileggendo il mio commento effettivamente potrebbe sembrare un tantino offensivo…. non era mia intenzione… mi spiace, ti chiedo scusa se lo hai inteso così.
            2) Disinteressarsi delle cose è il modo migliore per permettere l’impunità a mafiosi, camorristi, cattivi politici, losche persone. Pensa dove saremmo se negli anni bui di Montescaglioso i coraggiosi commercianti che hanno denunciato gli estorsori avessero applicato il tuo modo di ragionare alle proprie faccende.
            3) I politici ignoranti e incompetenti che tu dici li votiamo noi.
            3) La storia del sistema, che l’individuo non può nulla, che ci vuole la rivoluzione è solo un alibi. Una balla per giustificare la propria apatia e disinteresse. Ti dicono nulla le storie di Gandhi o Martin Luther King?
            E senza neanche scomodare queste leggende pensa a qualche anno fa quando qualcuno ha deciso che bisognava protestare perchè non portassero le scorie in Lucania. In pochi giorni da qualcuno si è diventati migliaia e si è ottenuto un grande risultato senza essere nè figli di Berlusconi nè cugini di Prodi.
            4) Sulle discussioni che degnenerano sono d’accordo con te. Mai diventare maleducati.
            5) hai ragione anche sul fatto che è anche colpa mia se l’Italia è a rotoli. Tutti i giorni mi ripeto che potrei fare di più come cittadino e la pigrizia e mille altri motivi mi frenano.

          9. sweet77

            Tanto di cappello a quei commercianti che si sono battuti per la giustizia,perche’ non ne potevano piu’ di subire,tante persone hanno dovuto battersi per il loro diritto ad essere li;Alcune voci sono emerse piu’ delle altre,e hanno dovuto ascoltare.Quando sono entrata sul sito le prime volte,anche allora qualsiasi argomento riportava non all’informazione politica ma alle offese e accuse politiche,poi leggendo i tuoi post ho pensato,ci sono anche persone intelligenti che fanno capire l’essenza del messaggio;forse diciamo la stessa cosa Ciffo,o forse mi sbaglio e la pensi in tutt’altro modo,io non credo di non prodigarmi per il mio paese, il fatto stesso di essere commerciante in parte lo dimostra.

            Accetto le tue scuse,probabilmente ho esagerato anch’io,ma prima di chiudere definitivamente su questo argomento,almeno da parte mia,poi voi continuate pure;

            UNA DOMANDA:Hai scritto che la pigrizia e tanti altri motivi ti bloccano dal fare di piu’ per il tuo paese,mi chiedo,se tutti questi motivi non ci fossero, invece,cosa faresti?

          10. ZODD
            cara swett77 ,
            se tali difetti nn ci fossero te kiedi kosa faresti …. ci so tante belle idee , ke porterebbero dei bei risultati .
            ti basti pensare alla stupida idea delle dirette dai lokali .
            sekondo te quanti risultati portano a un attivita una kosa del genere?
            sai quante nhe abbiamo akkantonate x futili motivi o messe da parte x momenti migliori?
  4. falco

    Dissento da Ciffo.

    Dissento perchè nel suo post ha ripetuto, con parole diverse, quello che va sostenendo da SETTEMBRE 2007.

    Ossia quando il PD era ancora un progetto. Quindi il tuo rimane ancora un pregiudizio. Devi aspettare un altro pò 😉

    A parte dichiarazioni di volontà distensive, non mi pare, al momento, vi siano  stati approvati  dei provvedimenti  col benestare dello stesso uolter e del suo partito. Anzi direi il contrario, direi proprio che da quello che sta accadendo in queste ore, la crepa tra le due fazioni si stia sempre più allargando.

    Ve ne do un assaggio di quello che sta accadendo in queste ore:

    Stop ai processi, scontro al Senato
    Berlusconi ricusa giudice Gandus
    Insorge la magistratura

    Al Senato via alla discussione sul decreto sicurezza per il quale i relatori, Filippo Berselli e Carlo Vizzini, hanno preparato due emendamenti ribattezzati dall’opposizione “salva premier”. Il presidente del Senato ha letto la lettera che gli è stata spedita dal premier Berlusconi. L’opposizione insorge. E’ scontro. Berlusconi ricusa il giudice del processo Mills. Il procuratore della Repubblica di Milano Manlio Minale respinge le “illazioni”. Anm: “Chi governa non può denigrare i giudici”

    ‘Berlusconi sta portando avanti una strategia criminale studiata a tavolino”. Lo dichiara in una nota il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio di Pietro,

    Il vicesegretario del Pd Dario Franceschini commenta le prospettive di dialogo sulle riforme dopo l’iniziativa del premier: “L’esigenza di riformare le regole esiste ancora così come la nostra volontà di farlo dialogando con la maggioranza. Ma questo non può essere confuso con il fatto che di fronte a colpi di mano come quelli a cui abbiamo assistito, la nostra opposizione sarà dura, intransigente, ferma”

    Anna Finocchiaro, capogruppo Pd al Senato, ha detto: “Ritengo inaccettabile quello che sta avvenendo in Senato: di fronte alla gravità di tali avvenimenti c’è la necessità che il Parlamento affronti una discussione molto seria. Se non verrà dato tutto il tempo necessario per affrontare una questione così importante, ci troveremmo di fronte ad una forzatura istituzionale davvero enorme”

    “Il clima non è positivo a causa dell’iniziativa del premier Berlusconi “. Lo ha detto Massimo D’Alema al termine di un seminario promosso da Italianieuropei, sul clima tra maggioranza e opposizione per fare le riforme istituzionali

    Quello che accade con gli emendamenti al decreto sulla sicurezza prefigura una “rottura unilaterale” del dialogo e i senatori del Pd sono pronti a opporsi agli emendamenti “salva premier” con tutti gli strumenti previsti dal regolamento di palazzo Madama: equivale a una sentenza il giudizio del vice presidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda, che riconosce fondato l’allarme di chi invoca “un’emergenza democratica”.

    Ci sarebbero una miriade di dichiarazioni ancora ma mi astengo dal farlo.

    Non credo si vada nella direzione, sotto sotto, auspicata  (sperata) da Ciffo 😉

    Buona Giornata.


     

    1. tm

       

      scusate ma mi sembra doveroso intervenire visto la gravità dei problemi in discussione.

      All’indomani della nascita del governo Prodi 3 anni fa, neanche una settimana dopo, tutta l’opposizione, da Berlusconi a Fini, da Casini a Prodi si recava al quirinale paventando attacchi alla costituzione da parte del Governo per il semplice fatto che il parlamento aveva eletto presidenti di camera e senato due rappresentanti della maggioranza, e per tutto il periodo in cui prodi ha governato non è passato giorno in cui non si siano chieste le sue dimissioni accusamdolo di andare avanti a colpi di decreti e di fiducia.

      Quello era un governo anticostituzionale a detta di molti.

      Ora difronte a veri e propri colpi di dittatura che scavalcano qualunque principio della costituzione italiana a partire dalla istituzione del reato di immigrazione clandestina per arrivare all’ultimo colpo di spugna ai processi per i reati commessi fino al 2002, passando per un decreto sicurezza che istituisce le ronde militari e usa il manganello solo per i ladri di polli, ci ritroviamo con una discussione in parlamento dove dai banchi dell’opposizione si alzano esclusivamente dichiarazioni annacquate e di facciata tipo “clima non positivo” di dalema o “dialogo non colpi di mano” di franceschini. Caro ciffo mi sa che questi signori oltretutto strapagati non si rendono conto della gravità della situazione e forse ci conviene sperare nei ripensamenti della lega nord se si vuole bloccare qualche porcata, perchè l’opposizione che ci ritroviamo ha il naso tappato al punto da non sentire la puzza di tali porcate.

      tonino ditaranto

      1. falco

        Chiedo scusa a tutti se intervengo di nuovo, giuro è l’ultima, ma non posso tacere perchè mi sembra altrettanto doveroso controbattere ad una ingiustizia colossale.

        1 – Non capisco cosa significa dichiarazioni di facciata, quando con le stesse vengono fatte da un pulpito quale il Senato della Repubblica.

        2 – Vorrei conoscere, in merito, visto che ci dobbiamo tapparci il naso, qual’è la posizione di Rifondazione Comunista.

        3 – Dove stà il partito di lotta?

        Credo proprio che qualcuno debba ancora rivedere un po di cose.

        Allego un po di link per farvi vedere le varie posizioni sulle cosiddette porcate:

        http://home.rifondazione.it/xisttest/

        http://www.partitodemocratico.it/

        http://www.corriere.it/politica/08_giugno_17/berlusconi_mills_ricusazione_d71ecf62-3c58-11dd-bc39-00144f02aabc.shtml

        http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/politica/partito-democratico-17/veltroni-chiuso-dialogo/veltroni-chiuso-dialogo.html

        I fatti veri.

        1. yuri

          Ciao…

          Dopo aver esibito nuovi simboli,nuovi nomi,nuovi modi di fare,e per non venir meno al nuovo modo di fare politica,un pd-fan si rivolge ai comunisti,se ci sono ancora:perchè non vanno in piazza a “lottare”???Certo,il pd preferisce la lotta-ombra…

          Intanto rifondazione non è in parlamento ed in questo momento sta cercando di guarire:guarire dal mal di poltrona,che purtroppo contagia nonostante tutti i buoni propositi;fatto ciò(si spera il prima possibile),bisognerà riprendere(ma c’è chi non ha mai smesso) ad andare nelle fabbriche,nei quartieri e sentire i dubbi degli operai,della gente e fare in modo che ognuno s’inkazzi,quando i propri diritti vengono calpestati…e allora rifondazione ricomincerà a lottare!!!

          Le lotte:il Pd ha fatto piazza pulita di tutto ciò che era alla sua sinistra;è vero che rifondazione ha tentato il suicidio,ma il pd gli ha dato la pistola,per far sì che ci fosse il delitto perfetto:come mai il pd non promuove manifestazioni o scioperi???Avete sperato in un futuro migliore,ma vi ritrovate nel peggiore dei mondi possibili e continuate ad incolpare i ‘comunisti’ che non lottano???E’ bello fare i froci col culo degli altri!!!

          A me sembra che il pd sia contento della sua posizione privilegiata:poltrona,contraddittorio(mai così inutile),e certezza(o speranza) di avere una voce per le riforme;infatti,le interviste non soddisfano se,dopo aver denunciato le leggi ad personam del premier,tutti i parlamentari del pd dicono “l’importante è che le riforme si facciano insieme”.

          Io,a mio parere,non vedo opposizione da parte del pd ed è il peggior guaio,proprio perchè le dittature hanno inizio quando non ci sono più oppositori da tenere a bada…ricorda Matteotti,ricorda Gramsci…

          Ciao…

          1. fortebraccio

            Chi non ha fatto l’idraulico non può sapere quanto sia importante la funzione della vasellina o della sciolina quando devi assemblare dei tubi in gomma a tenuta stagno che per farli entrare uno nell’altro vanno cosi forzati che senza i suddetti lubrificanti non li infili neanche sudando le proverbiali sette camice.

            Ora nella fantasia popolare la vasellina viene più associata ad un’altra azione dell’immaginario comune e serve appunto per ribadire che si è presa una fregatura per non usare altre espressioni non propriamente ortodosse e la cosa è stata cosi indolore da non essercene quasi accorti se non fosse per una sensazione di godimento che si prova in quelo momento (ovviamente chi lo prova).

            La sensazione che avverto in questi giorni è la stessa, mi sembra di averlo per cosi dire preso senza accorgermene però al contrario di chi prova godimento io sento un grandissimo senso di nausea e anche di rigetto.

            Ci hanno tolto l’ici, grandissima cosa per chi è possessore di una casa di proprietà, niente per chi invece vive in una casa in affitto.

            Decine di giorni di propaganda, compreso manifesti dell’amministrazione comunale di Montescaglioso.

            Intanto nel pacchetto della finanziaria di oltre trenta miliardi approvata ieri dal consiglio dei ministri si è reintrodotto a discrezione delle regioni il tiket sulle analisi e gli esami ospedalieri che il governo prodi aveva provveduto a togliere.

            Nessuno intanto ne parla e neanche si fanno manifesti.

            Propaganda sfrenata sul problema della sicurezza, fumo negli occhi, intanto si bloccano 300 mila processi, moltissimi dei quali a quelle persone che si sono macchiati di reati tipo rapine in villa, scippi e via dicendo, solo per parare il c..lo

            al nostro beneamato premier, e anche in questo caso vasellina in quantità

            Ora io sono convinto che da questo governo non potremo aspettarci altro che grandissime porcate, ma per favore vedete di mettere al bando almeno la vasellina perchè se proprio lo devo prendere me ne voglio accorgere quando succede.

            ciao e buona serata  a tutti

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi