La Padania non esiste

Ancora una volta Umberto Bossi attuale Ministro delle Riforme per il Federalismo, attacca l’inno italiano, e tanto per farne una nuova attacca i professori meridionali, colpevoli di aver bocciato un ragazzo,suo figlio Renzo (e ben gli stà, poteva studiare di più),perchè ha portato una tesina su Cattaneo (federalista dello scorso secolo) all’esame di stato. Mi sembra che per questo individuo “Ministro Italiano”, ogni scusa sia buona per denigrare i cittadini del Mezzogiorno d’Italia mostrandoli a tutta Italia come il male della società italiana. Ma se un Ministro Italiano difende solo gli interessi del Nord, chi prenderà mai le nostre difese?E forse anche chi ha votato il PDL ed è meridionale si rende conto di che gente c’è al governo.


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. vale461mito

    Innanzitutto ti ringrazio per aver sollevato la questione.

    Credo che Bossi abbia oramai capito che non può realizzare il suo sogno di un’ Italia divisa, e allora le prova tutte. Per lui mettersi in mostra sembra essere diventata l’unica cosa buona, l’unica cosa in grado di farlo andare avanti.

    Ora tutti quelli che hanno votato Bossi e la sua allegra compagnia sono ben consapevoli dello scempio che hanno fatto, perché gente del genere non deve nemmeno presentarsi a Roma.

    Comunque lasciamo stare, facciamo in modo che si sputtanino da soli, perché gente del genere solo quello può fare…

    Tutti in piedi sul divano!!

Rispondi a

Info sull'Autore

Interessi: Musica, Sport, Politica, Informatica, Ambiente

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi