mercoledì 23 Settembre 2020


Commenti da Facebook

33 Commenti

  1. Wiseman

    le apprendiamo dal tgcom:

    Tunisia, morti tre turisti italiani

    Coinvolti in un incidente stradale

    Tre turiste italiane sono morte e altri tre connazionali sono rimasti feriti in un incidente stradale a Tozeur, località situata 450 chilometri a sud di Tunisi, in Tunisia. Gli italiani viaggiavano a bordo di un fuoristrada. Un funzionario dell’ambasciata italiana si è recato sul luogo dell’incidente per seguire da vicino il caso e prestare assistenza alle vittime. Una delle tre vittime è originaria di Montescaglioso (Matera).

    Il gruppo di italiani coinvolto nell’incidente era composto da tre coppie e si trovava a bordo di un fuoristrada. La notizia dell’incidente è stata confermata dalla Farnesina. Il gruppo di connazionali, tutti provenienti da zone comprese tra la Puglia e la Basilicata, era partita lo scorso 5 agosto dall’Italia per trascorrere una vacanza in Tunisia.

    La donna aveva 54 anni ed era un’impiegata nel Comune di Montescaglioso. Dei tre uomini, uno è ricoverato a Tozeur mentre gli altri due si trovano in un ospedale a Sfax. Le condizioni di uno dei tre sarebbero gravi.”

    Purtroppo, in paese cominciano a circolare le prime voci, si tratterebbe di una famiglia piuttosto nota, che avrebbe già vissuto una tragedia simile, qualche anno fa. Aspettiamo l’evolversi.

    1. Wiseman

      dal corriere:

      LE VITTIME – Una delle turiste morte nell’incidente si chiama Lucia Balsebre, aveva 54 anni ed era originaria di Montescaglioso (Matera). A differenza di quanto appreso in un primo momento, la figlia, Nisia Martino, 27 anni, è rimasta ferita. La seconda vittima si chiama Antonietta Cataranni, originaria di Bari. Il marito risulta ferito nello stesso incidente. Lo ha confermato la prefettura di Bari. La terza vittima sarebbe la figlia minorenne di una delle due donne.

  2. Franco Caputo

    L’Associazione ” La Cavalcata del Borbone ” a seguito delle tragiche notizie provenienti dalla Tunisia ed in segno di cordoglio per la scomparsa di Luciana, comunica che la manifestazione ” Alla Corte di Re Carlo ” in programma per Domenica 10 Agosto è stata annullata e rinviata ad altra data.   

  3. sweet77

    Quando penso alla vita,nella maniera in cui ci ho pensato oggi,e’ paralizzante,ti senti arrabbiato e indifeso allo stesso tempo.Una ragazza talmente forte da aver avuto il coraggio di sorridere ancora dopo la tragedia di qualche anno fa,e che oggi deve di nuovo fare i conti con uno straziante destino.Mi dispiace moltissimo………………

     

  4. zayra

    Appena ho letto per caso la notizia al televideo ieri sera mi è venuta la pelle d’oca.E’ davvero incredibile come il destino si accanisca su una famiglia.Sono orgogliosa che il mio paese abbia rimandato tutti gli spettacoli per rispetto della famiglia Martino,anche se avrebbe dovuto farlo anche per la morte di un giovane 23enne come Rocco.Va beh,forse l’amministrazione ha imparato dagli errori passati,e ne sono contenta.Un abbraccio a tutti gli amici e ai parenti della vittima.

  5. mike72

    desidero esprimere il mio cordoglio alla famiglia Martino/Balsebre per la scomparsa della Dr.ssa Luciana, persona che ho avuto modo di conoscere ed apprezzare durante il periodo di attività svolta presso il Comune montese 4 anni fa….una persona sempre disponibile ogni volta che l’ho interpellata,un grande dispiacere per tutta la nostra comunità…. Un forte abbraccio ai congiunti

    1. cius

      Ciao Montenet
      purtroppo riesco a collegarmi ad internet solo ora.
      Dato che Nisia è una mia più cara amica, non riesco ad esprimere parole che possano paragonarsi a ciò che solo le lacrime possono esprimere.
      Mi limiterò a comunicarvi sue notizie.
      Nisia si trova all’ospedale di Tunisi con Pasquale il fidanzato, papà e parenti stretti.
      Ha una commozione cerebrale e un alluce lussato, ma grazie a Dio sta bene..
      almeno fisicamente.
      Mamma Luciana invece ha riabbracciato la piccola Cloè…
      ..penso proprio che sia stata lei a salvare Nisia da quell’auto..
      Speriamo di rivederle a casa entro domani, ma ancora nn danno notizie certe.

      E’ assurdo.. va contro ogni nostra logica pensare che x colpa di un sasso sulla strada, x colpa di un pneumatico scoppiato, x colpa di maledette coincidenze, si possa addirittura morire.
      Siamo tutti in equilibrio su un filo sottile, senza alcuna protezione..
      Mi fermo a pensare.. e penso che non ce lo ricordiamo mai ma siamo così maledettamente fragili..

  6. TOKA

    Io propio non capisco:non capisco perche’ le manifestazioni sono state fermate.Vi devo per caso ricordara quello che e’ successo un anno fa era il 15 agosto e Giovanni fu strappato alla sua vita eppure se ben ricordo allora non fu rimandato niente eravamo nello stesso periodo, le stesse feste il programma era pieno di eventi ,o vi devo ricordare anche il 1 maggio scorso quando il nostro amico Rocco anche lui strappato alla sua vita, anche quel giorno era festa eppure non si e’ rimandato niente, c’e’ chi dice (ma vedi che se non ti ricordi bene  non c’era la banda e neanche si e’ ballato dopo)ma secondo voi sono cose da dire queste quella festa si poteva anche evitare anche per rispetto dei genitori.Voi che pensiate che pensino i genitori di quei poveri ragazzi quando hanno sentito che e’ stato  blokkato tutto e cosa avremmo pensato noi se eravamo noi quei genitori?.A me dispiace molto ma queste cose le penso e le dovevo dire ,quello che e’ giusto e giusto

    1. ASPIDE 65

      quello che dici TOKA è giusto si è sbagliato allora quando ci furono gli altri tragici fatti che tu hai citato ,anche allora si doveva rinunciare a festeggiare per rispetto di quei genitori che avevano perso i propri figli così tragicamente ,si è sbagliato allora ma non si può continuare a sbagliare ancora, con che animo noi montesi possiamo stare a festeggiare e divertirci quando persone che conosciamo ,che fanno parte della nostra comunità sono state colpite in maniera cosi crudele da questa tragedia. noi abbiamo ancora tempo per festeggiare quelle  famiglie non avranno più voglia di festeggiare , per quello che possiamo rispettiamo il loro dolore.

    2. LM 2500

      Basta…Ci vuole tanto coraggio confrontare fatti di immenso dolore con altri…Invece di incoraggiare ad andare avanti tu metti il dito nella piaga di gente che sta cercando di farsi una ragione di quello che e’ successo ai propri cari…

    3. sweet77

      Capisco quello che provi,quello che possono provare i genitori degli altri ragazzi che hanno perso la vita in una maniera cosi’ devastante…….Come dice Aspide hanno imparato qualcosa e quindi hanno sospeso le feste,forse,ma io ho un’altra ipotesi al riguardo,che non e’ una polemica,ma probabilmente dato il caso specifico,il sindaco ha ritenuto il caso di farlo in quanto si sentiva piu’ vicino alla vittima.Erano tanti anni che la signora Balsebre lavorava per il Comune,era dovere del Sindaco fare qualcosa,ma non perche’ la vita di una persona ha meno valore di un’altra,ma proprio per il coinvolgimento della situazione in questione.Ti faccio un esempio piccolo che forse chiarira’ meglio.Anche se ogni giorno muore qualcuno,e dispiace molto,non a tutti tu vai a dire che ti dispiace,ma questo non vuol dire che non e’ cosi’……….

    4. Dainese

       

      MI ALIBISCIE…NON RIESKO A KREDERE HAI MIEI OKKI DI CIò KE HO LETTO..RIKORDIAMO TUTTI GIOVANNI…….E ROKKO……CERTO SIAMO TUTTI FERITI DAL DOLORE… MA NON SI PUò COMMENTARE CIò KE SI è FATTO PER UNO O PER GLI ALTRI,RIKORDATI KE STAI COMMENTANDO SU PERSONE PURTROPPO SCOMPARSE TRAGIKAMENTE.RIKORDIAMOLI E PORTIAMOLI NEI NOSTRI KUORI,

                COMMENTARE è AUMENTARE IL DOLORE RIKORDATELO

  7. TOKA
    perLM2500                                                                                                                                                                  Io il dito nella piaga come dici tu non l’ho messo questo lo hanno fatto chi ha fermato tutti gli eventi, perche’ cosi’ facendo hanno dimostrato che qui non siamo tutti uguali c’e’ chi ha piu’ diritto o chi deve avere piu’ rispetto degli altri, facciamo un esempio(io ho un esercizio pubblico facciamo il caso che fossi stata io a morire tu credi che siccome mi conoscono tante persone si sarebbe fermato tutto? io no credo propio) e poi  sweet77 il sindaco dovrebbe essere  vicino ad ogni singolo cittadino quindi queste diversita’ non le dovrebbe fare cio’ non toglie il rispetto che ho nei suoi cofronti ma mi viene da dire che questa volta ha sbagliato e non sono solo io a dirlo ma quasi tutto il paese con questo chiudo                                                                                                                   
    1. 3355coccinella

      Cerchiamo di mantenerci calmi cosi non risolviamo nulla e si alza solo un polverone e non e rispettoso non solo per questa vittima ma anche per le altre persone che hanno perso la vita qui a montescaglioso (e non e una critica)

      adesso tutti uniti cerchiamo di superare questo periodo no di montescaglioso.

      LADYBIRDRosy

    2. LM 2500

      Purtroppo il destino quando ti deve raggiungere non se ne frega dove ti trovi,puoi essere in capo al mondo ma se ha deciso non puo’ cambiare.Se e’ stato deciso così non ci possiamo fare niente vuoi anadare dal sindaco a chiedere spiegazioni..Non fare sangue amaro che non serve a niente la vita e’ una sola e bisogna andare avanti.Io ho perso un mio caro nel periodo di San Rocco in un incidente,e potevano spostare le feste patronali ma non mi e’ passato nemmeno dalla mente ,perche’quando si e’ interessati in prima persona posso garantirti che non ti viene nemmeno la voglia di polemizzare perche’ il dolore e’ così forte che nella mente ti passano solo i ricordi della persona scomparsa,e nient’altro.. L’importante e che rimangono i ricordi della persona cara che non dimentichero’ mai.

    3. sweet77

      Se questo ti ha dato cosi’ fastidio,probabilmente e’ perche’ 6 coinvolto/a,non voglio percio’ infierire.Spero che si riesca a superare tutto cio’,anche se tutto il paese la pensa cosi’…………..

       

  8. lady c

    Le parole in queste circostanze non servono a far altro che creare disordinee confusione.

    Il silenzio a volte può servire a far riflettere: siamo esseri finiti anche se pensiamo all’infinito.

    Un abbraccio Luciana.

    1. ZODD
      toka , sbagliando si impara….accettiamo  cio e andiamo avanti .
       non mi va di vedere inutili polemiche dinanzi a una tragedia. nn strumentalizziamo anche cio, se si è deciso di fermare gli eventi , lo hanno deciso anche chi organizza gli eventi. quindi rispettiamo tutto e meditiamo.
      buona domenica a tutti 
       
  9. Roberto156

    Io non conosco Toka o meglio non so’ chi sia non riconosco il nikname ma una cosa vorrei dirla Giovanni lo conoscevo da piccolissimo dunque potrei essere di parte ma quello che scrivo lo penso nella maniera piu’ assoluta e ovviamente rispettando il dolore altrui .

    Quella di fermare i festeggiamenti non mi senbra un’ idea brillante non lo sarebbe stata il maledetto 15 Agosto e non lo e’ oggi , capisco che possa senbrare crudele o insensibile non lo e’ se pensiamo ( forse erroneamente ) alle numerosissime persone che non conoscevano le persone coinvolte in questi gravi Lutti siamo sinceri pensate veramente che gli interessasse o fossero cosi’ addolorati da far fermare il paese ?? rispondetemi sinceramente forse e’ accaduto anche a voi una situazione analoga .

    Ovviamente sarebbe doveroso evitare di far passare una banda sotto la casa delle famiglie a lutto magari aprire e continuare nell’ arco della manifestazione ricordare gli sfortunati o accortezze del genere Magari il Sindaco in carica chiunque esso sia di destra Dinistra Centro non e’ influente avrebbe potuto in quei giorni di festeggiamenti essere vicino alle famiglie coinvolte partecipare in maniera concreta al lutto , ma sicuramente non penalizzando e privando il paese

    intero senza contare le persone concittadini che magari tornano a Montescaglioso dopo uno o molti piu’ anni per le Tradizioni e rinforzare le proprie origini .

    Una domanda che vorrei porre a tutti anche se forte : ma se il prossimo anno un cittadino Montese qualsiasi dovesse venire a mancare per un motivo qualsiasi , incidente , vecchiaia ecc … che si fa’ si rifermano le feste ???

    guardate un tantino in dietro nel tempo quasi senpre in occasione di festivita’ in particolare in estate un Concittadino viene a mancare ,speriamo di no ma potrebbe succedere ancora statisticamente allora che si fa’ ?????

    Troviamo appigli ?? magari poi si dira’ e va be ma non possiamo perdere le tradizioni o cose del genere e si confermerebbero mgari certe idee o timori cittadino di serie A e cittadino di serie B ?

    Ora tra voi e voi fate finta che il sindaco metta alle votazioni una decisione del genere ovviamete votazioni segrete voi cittadini non direttamente coinvolti nel lutto cosa votereste ??

    Scusate la schiettezza delle mie parole ma penso di essere stato il piu’ sincero e distaccato possibile e spero di non essere ne offensivo ne inriverente nei confronti delle persone coinvolte perche’ ho nei loro confronti il massimo rispetto.

    PS: Oviamente quello che ho scritto vuole essere una lettera ai Montesi e non una lettera per singole persone lo dico nel dubbio di aver scritto una lettera in modalita’ privata o in diretta risposta a Toka ( mi scuso se cosi’ e’ ma non sono pratico con il pc ).

  10. viso22

    scusate se  riprendo questo discorso, ma non c’è la faccio a non dire la mia dato che il 30 aprile ho visto morire sotto i miei occhi mio cugino.

    sono rimasto molto scioccato della morte della signora ma molto di più quando ho saputo della settimana di lutto cittadino non per me ma per i genitori, non solo di mio cugino, ma anche di altri ragazzi e padri di famiglia sfortunatamente deceduti per disgrazie. un giorno si, una settimana no.

    chi ha deciso per la settimana di lutto deve solo provare a pesare cosa hanno provato i cari dei defunti scomparsi per disgrazie.

    queste parole possono sembrare dure ma la stima di un popolo non la si acquisata con la tv

     

    1. cius

      Vorrei dire due parole sull’argomento che già di per se è difficile commentare.
      Voglio esprimere un pensiero di conforto a tutti i parenti delle vittime di incidenti di questi nostri anni.
      La morte è triste e dura per tutti in egual modo e non c’è
      giorno più o giorno meno di festeggiamenti annullati
      che possa alleviare il dolore.
      Volevo dire che i giorni attribuiti alla morte della cara Luciana sono stati 5 perchè l’incidente è avvenuto il giorno 7 agosto, e aspettando che la salma arrivasse dalla tunisia x il funerale, si è arrivati purtroppo all’ 11 agosto.
      Non avrebbero potuto riprendere i festeggiamenti prima del funerale,
      é solo questo il motivo.
      Nessuna persona è più o meno importante di un’altra, sia in vita che in morte.
      Pace & Bene a tutti.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi