mercoledì 23 Ottobre 2019

“Un atlante del paesaggio rupestre”: progetto editoriale tra Matera, Mottola e Montescaglioso

La gravina di Mottola © Visit Mottola

Itre artisti del progetto “Un Atlante del paesaggio rupestre”, promosso da Arci Basilicata, saranno ospitati a Mottola il prossimo 2 ottobre, con l’obiettivo di costruire una narrazione visiva del paesaggio rupestre.

Il piano, parte integrante del del programma Residenze di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, è già iniziato il 24 settembre, quando gli illustratori Stefania Damato, Jacopo Ghison e Antonio Cammareri, hanno iniziato a lavorare a un progetto editoriale collettivo tra Matera, Mottola e Montescaglioso.

Gli artisti, selezionati tra circa settanta candidature, vaglieranno a Mottola gli insediamenti rupestri di Casalrotto e Petruscio, entrambi ricchi di testimonianze storiche e culturali, oltre alle numerose “Grotte di Dio”, celebri per i pregevoli affreschi.

I tre saranno accolti dall’assessore alla Cultura Crispino Lanza, che li accompagnerà tra valloni tufacei e gravine con l’esperto Vito Fumarola, storico dell’arte e archeologo. Alla visita, inoltre, potrebbero partecipare anche alcuni esperti geologi, etologi e botanici.

Un progetto molto importante, dunque, dove Mottola è tra le protagoniste, e che prevede numerose occasioni di approfondimento delle pratiche innovative per la rigenerazione a base culturale delle aree di margine.

Andrea Carbotti


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi