domenica 17 Novembre 2019

Matera 2019. Leonardo Matematico, Altofest e il Parlamento Europeo

 

Matera 2019. Leonardo Matematico, Altofest e il Parlamento Europeo

Nell’ambito della mostra “La poetica dei numeri primi”, il prossimo 5 novembre a Casa Cava il professore Alberto Conte terrà una lezione su “Leonardo Matematico. Dai solidi platonici alla quadratura del cerchio”. Dal giovane homo sanza numeri al De Divina Proportione e all’uomo vitruviano. Il professore Conte è stato, tra l’altro, presidente dell’Unione Matematica Italiana e del Committee on Special Events dell’EMS.

Durerà dal 4 novembre all’8 dicembre. Coinvolgerà 11 Comuni della Basilicata: Melfi, Venosa, Moliterno, Sarconi, Montalbano Jonico, Tursi, Tricarico, Grassano, Miglionico, Montescaglioso, Matera-Borgo La Martella. E’ “Altofest Matera Basilicata 2019“. Un festival costruito con la partecipazione dei residenti che accolgono nelle proprie case artisti nazionali ed internazionali. Le abitazioni diventano spazio artistico e luoghi di programmazione aperta al pubblico. I 30 artisti coinvolti provengono da Croazia, Giappone, Inghilterra, Messico, Grecia, Germania, Israele, Svizzera, Belgio, Spagna, Romania e Italia. Altofest, nato a Napoli nel 2011, tra i 6 più importanti festival d’Europa, è un dialogo sul senso profondo dell’ospitalità, sulla promiscuità tra artisti e cittadini “donatori di spazio”. L’artista al lavoro che contamina la visione di chi abita. Il tema sarà “Abitare futuro”. L’abitare declinato al futuro assieme ai cittadini della Basilicata.

Infine, si è conclusa la visita della delegazione della Commissione cultura e istruzione del Parlamento Europeo iniziata il 28 ottobre. Durante la visita, i delegati hanno potuto conoscere i luoghi della città di Matera e alcune delle iniziative in programma, nonché approfondire il lavoro fatto attraverso gli incontri con il team della Fondazione Matera Basilicata 2019. La Commissione si è detta colpita dall’impostazione partecipativa del programma che ha saputo coinvolgere attivamente i cittadini, rendendoli realmente protagonisti. Per la Commissione, Matera lascia tre grandi eredità: la valorizzazione dei luoghi; la rete fra Matera e le altre città italiane ed europee; la creazione di nuove forme di cultura.

 


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi