San Rocco 2008 a Montescaglioso: i video della diretta

Visto che in molti ce lo chiedono ecco la registrazione dei video trasmessi in diretta da Montescaglioso sulle frequenze satellitari di BLUTV e sul web da montescaglioso.net la sera del 20 Agosto 2008. Tutta la festa di San Rocco vissuta istante per istante e numerosi spezzoni video sulle bellezze del nostro splendido paese.
Anche se fuori tempo massimo, approfitto del post per lanciare anche un sondaggio sulla festa di S.Rocco di questo anno. Vi è piaciuta? Qualcuno ha proposte costruttive per il comitato?
Votiamo tutti il sondaggio qui a destra e guardiamoci i video.


20 Agosto 2008: I video della diretta su San Rocco
 
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Montescaglioso 20 Agosto 2008: San Rocco 1/5
 
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Montescaglioso 20 Agosto 2008: San Rocco 2/5
 
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Montescaglioso 20 Agosto 2008: San Rocco 3/5
 
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Montescaglioso 20 Agosto 2008: San Rocco 4/5
 
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Montescaglioso 20 Agosto 2008: San Rocco 5/5
 

Commenti da Facebook

47 Commenti

  1. ciffo

    Quest’anno ci sono state parecchie novità, a cominciare dalla diretta per finire al doppio sparo. Sicuramente a tutti noi qualcosa non è piaciuto o è piaciuto meno…. avremmo preferito forse un cantante diverso o spari più lunghi, ecc. Però credo che al comitato bisogna comunque fare i complimenti. Alla fine son loro che si danno da fare in prima persona per fare qualcosa e solo chi fa sbaglia.
    Non posso però evitare di chiedere a gran voce al comitato di intervenire su una questione che secondo me è indecente. Per tutto il tragitto ho sentito dietro al carro cori e urla che neanche in uno stadio. Una festa religiosa macchiata dalla stupidità tipica del mondo ultrà. Cori beffardi alla banda colpevole di suonare poco, ritornelli con la famosa canzone dei mondiali…. ci mancava solo il coro “facccela vedè, faccela toccà”! Se proprio si vuole animare la festa troviamo un modo meno imbecille di farlo.
    Mi ricordo che già Laeda l’anno scorso aveva sollevato la questione. Ma quest’anno mi è sembrato che le cose siano addirittura peggiorate.

    1. Wiseman

      a me non è piaciuta la massiccia presenza di carabinieri avanti al carro, troppa confusione! inoltre, la spettacolarizzazione da notte da oscar in piazza, siamo sicuri che San Rocco abbia gradito? discorso a parte invece per i camaleonti,nonostante alcuni brani siano stati la colonna sonora della mia gioventù, si vedeva lontano un miglio che ancora prima di iniziare non vedessero l’ora che finisse il concerto! e poi, la sera prima si erano esibiti a Bernalda…..

      il resto, più che sufficiente.

  2. nemesi

    diretta mondiale, doppi fuochi, parate di uomini dell’arma, il santo scambiato per maradona e gigi d’agostino…sarà che ci siamo fatti prendere un po la mano dall’esuberante spirito olimpico ma quest’anno abbiamo davvero esagerato!

    va bene la voglia di coinvolgere e rendere partecipi i montesi sparsi in tutto il mondo e l’impegno per organizzare la diretta; va bene il voler acontentare tutti con i doppi fuochi; va bene la necessità di mantenere l’ordine e la sicurezza; va bene il voler animare la sfilata del carro con cori e il bisogno di fare campagna politico-religiosa in ogni occasione…però…un po di decenza!

    tra il solito, quindi la gente che si scosta per scansare i tappi dei petardi che, vi assicuro, fanno male a quella velocità; e la novità, cioè l’ingresso in piazza del santo tra led e luci strobo come l’ultimo dei tronisti, non saprei proprio cosa scegliere!

    personalmente ho trovato questo san rocco 2008 povero (nonostante tutto il rumore che ha fatto), poco divertente e…lasciatemelo dire…con esiti decisamente pacchiani!

    E’ chiaro che la festa nn mi è piaciuta e…fossi stata un turista…sicuramente non l’avrei apprezzata!!!

    voto per la nostra vecchia, tradizionale, provinciale e bellissima festa di san Rocco!

  3. giulianob83

    Non voglio immaginare gli sfottò della gente che ha visto la festa in TV al grido: “S.Rocco uno di noi”.In quell’attimo mi sono vergognato di essere di montese.DAVVERO PENOSO. Figuriamoci se non si fosse trattato di un Santo che sarebbe successo.CHE FIGURACCIA!

    Per il resto non ci si può lamentare, sopratutto grazie all’impegno di Tonino Oliva (che approfitto per salutare) & CO.

    giuliano

    1. LM 2500

      E che dire a me le feste di San Rocco mi sono piaciute.Purtroppo nessuno e’ perfetto e come dice ciffo  che chi fa qualcosa puo’ anche sbagliare chi non la fa non ha questo problema.Il cantante poteva essere un po’ piu’ coinvolgente ma l’importante che sia andato tutto bene..Sealed

      1. Contro2o

        Quel poco che ho visto personalmente (dato che riesco ad uscire tardi anche il giorno della festa patronale….sigh!) mi è piaciuto.

        Condivido quanto detto sui cori da stadio pur non avendovi assistito, ma al solo pensiero dico: ma chi va dietro al carro ha scambiato San Rocco per San Siro? Che aggiorni il proprio calendario di Santi!

        Se mi è permesso un suggerimento al Comitato: continuate cosi…. ma aggiornatevi sui gruppi candidati al prossimo 21 Agosto!!!

        Sappiate che non bisogna necessariamente spendere decine di migliaia di euro per sentire tutti gli anni pezzi da museo (con tutto il rispetto dato che ho molta stima per i gruppi che hanno scritto la storia della musica italiana degli ultimi 30 anni!), ma esiste una scena, quanto meno più contemporanea, di gruppi in grado di far saltare una piazza, anche al primo ascolto (Folkabbestia, Bandabardò, Modena City Ramblers, solo per citarne qualcuno), spendendo solo qualche migliaio di euro e facendo felici i giovani e i meno giovani che sicuramente apprezzerebbero!

        Orami sono anni e anni che ci tocca sorbirci il matusa di turno… non dico di guardare troppo avanti, ma almeno ad oggi!!!

        Ribadisco che tutto ciò va preso come un personale parere e consiglio.

        Buon lavoro a chi organizzerà le prossime feste patronali che non vediamo l’ora arrivino! 😉

         

        http://www.myspace.com/controra

        1. piovasco

          Concordo con Ciffo e Nemesi, stanno prendendo piede forme di maleducazione forse derivate da quallo che vediamo in televisione.

          Fuori tema, ma è come la terribile moda che ha preso piede da un pò di anni a questa parte, degli applausi ai funerali quando si sa che c’è la presenza della diretta televisiva.

  4. Raf

    Concordo con ciffo sulla questione cori da stadio… ma è ormai da anni che va avanti. Speriamo che qualcuno degli organizzatori prima o poi colga questi dissensi.
    Inoltre non mi è piaciuto il finale da musical: una spettacolizzazione fuori luogo con musica talvolta poco attinente (es: i carmina burana…). Preferisco l’entrata classica di S.Rocco, ma forse sono troppo tradizionalista.
    Per il resto il saluto del sindaco e del parroco ci sta pure…
    Vorrei aggiungere due osservazioni:
    – sulla processione del mattino: secondo me, sarebbe opportuno che si svolgesse solo nel centro storico, il ché la renderebe più suggetsiva a mo’ di rievocazione storica.
    – sulla sfilata del carro: sarebbe buono che si fosse piò ordine nella cavalcata (magari ripristinando quella del clero). C’è troppo disordine e troppa gente tra i cavalli e la sfilata non è ben distinguibile.
    Infine buona l’iniziativa della diretta TV.
    Comunque, in sostanza, la festa è andata bene e in fondo va apprezzato l’impegno (non da poco) di quelli del comitato. Il mio voto è stato “si, bella” anche perchè, come diceva quacluno,” S.Rocco è S.Rocco”

  5. zayra

    La festa è stata bella,come sempre..Togliendo però i cori fuori luogo,e ovviamente i cantanti ke nemmeno mia madre conosceva!Per tutto il resto,credo ke sia andato tt bene e sia piaciuto alla gente,soprattutto per quanto riguarda la diretta,infatti tutti i miei parenti in Germania e America sono rimasti davvero contenti e commossi,dato ke non vedevano la festa da molti anni.Ancora complimenti! Zayra

  6. SpigaVacand

    Ciao a tutti…vorrei fare anch’io un bilancio personale in merito alla festa di San Rocco e dare alcuni giudizi;

    Innanzitutto vorrei ringraziare tutti i componenti del Comitato e il Presidente per il grande impegno, dedizione e professionalità dimostrata.

    Secondo il mio modesto parere i cosidetti cori da stadio (forse un pò esagerati) non rappresentano il problema principale delle festività, ma ci sarebbero tante altre cosucce da sistemare:

    – La processione del 20 mattina: avete mai visto o sentito altre processioni  in qualsiasi altro paese in Italia che terminano puntualmente  alle 15??? ogni anni si dice che si anticiperà il tutto, ma puntualmente i ritardi (forse voluti da qualcuno) sono sempre puntuali e San Rocco torna in chiesa solo soletto.

    – Durante la sfilata serale non capisco il motivo di quel dispiego di forze dell’ordine davanti al carro…non sarebbe più utile farli girare nella periferia del paese in cerca di topi d’appartemento che ne approfittano delle festività???

    – Concerto del 21 sera: è vero che il budget è molto ridotto e nn possiamo permetterci grandi nomi…però allo stesso tempo, con tutto il rispetto per i nonni Camaleonti, qualche giovane gruppo emergente, o cmq qualcosa di più “Vivace” sarebbe molto gradito.

    – Ultima nota negativa: da quando è stata ripristinata la lotteria San Rocco, avrò acquistato circa 200 biglietti (nel totale) …possibile che nn abbia mai vinto una mazza???? Yell

    A parte tutto, posso affermare con orgoglio che la nostra festa patronale, insieme a quella di Matera è sicuramente la più vissuta, apprezzata ed amata della Basilicata.

    …e san Rocco uno di noi Tongue out Tongue out

    cià cià

    1. RAVILO

      Come sempre la data del 20 agosto è impressa nelle menti dei montesi , come una data assolutamente speciale ed unica , di una giornata tutta da vivere , il 20 agosto è il giorno di San Rocco. Capitolo cori da stadio , secondo me è bello vedere bimbi , mamme e papà che cantano i cori per un Santo , sono una sorta di canti per il patrono , diciamo un atto di devozione , anche se diverso dal solito e poi diciamola tutta l’atmosfera deve essere movimentata dietro al carro e comunque sono sempre cori per il Santo patrono , un nuovo modo di devozione. La processione del mattino ha il suo giro tradizionale e che come tale deve restare quello , forse si può anticipare l’uscita , ma diciamo che poi si scombussola l’ordine della mattina corona , Santa Messa ecc.. E poi non è vero che alle 15 , San Rocco torna solo soletto , infatti dato che io lo accompagno sempre fino in chiesa , devo dire che quest anno la gente che ha seguito la processione fino alla fine  era molto aumentata e la chiesa era piena all’ entrata del Santo. Lo spettaoclo in piazza , a me è piaciuto , magari le musiche non molto , ma il resto è stato tutto davvero bello , con una suggestiva atmosfera che salutava il patrono , reso ancor più protagonista dallo spettacolare gioco di luci , con le luminarie spente..Da rivedere ci sarebbero le luminarie secondo me , oramai Santoro sembra aver preso il monopolio , e alla fine direi che tutto stanca. Innanzitutto , quest’anno le arcate di via Garibaldi , belle comunque , erano state già proposte nel 2005 , come anche l’anno scorso le arcate di via cavour erano state proposte l’anno prima in corso repubblica e viceversa. La spalliera in piazza Roma , direi che era davvero bella , come bella l’idea della galleria all ingresso di corso Repubblica , il tutto vanificato da quell’entrata davvero indecente e con un vuoto centrale davvero inguardabile , ma i tempi delle grandi entrate sono passati???…I bei tempi dei duomi in piazza Roma o della cupola di San Pietro???…Luminarie da cambiare , basta Santoro…Sono anche io d’accordo sul ripristino della cavalcata del clero , la vera cavalcata di San ROCCO. Ultimo capitolo i cantanti. Mentre alcuni paesi di 2 abitanti e una gallina si permettono cantanti di tutto rispetto Montescaglioso deve sempre subire.Sui Camaleonti , datati che più datati non si può , stendiamo un velo pietoso , non ci resta che calcolare tra quanti anni verrà Ligabue , se tutto va bene e vive ci vorrà un mezzo secolo…Per il resto il grazie della festa e i complimenti per l’organizzazione vanno sempre a chi si prodiga per fare ciò e cioè al comitato feste patronali , che ogni anno combatte contro il popolo che gli sbatte porte in faccia o trova scuse pur di non mettere soldi per la festa , stessa gente che a San Rocco è la prima a fare festa…..

    2. RoKKo77

      Mi dispiace contraddirti ma come ben sai essendo Montescaglioso terra di musicanti anche io ho un passato cosi e ti posso testimoniare che ESISTONO UNA MIRIADE DI PAESI DOVE LE PROCESSIONI DURANO TANTISSIMO!Vuoi qualche esempio?San Rocco a Pisticci(la processione dura tutta la giornata!), San Michele a Pomarico (la processione ha inizio a mezzogiorno) , Tutti i paesi del casertano e napoletano hanno processioni che iniziano la mattina alle nove e finiscono alle dieci di sera e si girano ogni viuzza del proprio paese! non buttate sempre a terra la nostra terra che è un peccato! Se ci sta una vera critica da fare è quella messinscena con i cambiacolori e un impianto da stadio per far scendere san rocco dal carro!una volta suonava la banda e continuiamo a farla suonare!Vergogna assoluta!

      1. SpigaVacand

        dato che vivo solo a Montescaglioso, e pure con i paraocchi, saresti così gentile da indicarmi la strada migliore per arrivare a Bari? avevo pensato di prendere la basentana, proseguire fino a Salerno, arrivare a Napoli e prendere la NAPOLI – BARI…qualcun’altro mi ha consigliato la 106 Jonica, arrivare a Taranto e poi immettermi sulla statale 100 la Taranto Bari…tu sapresti darmi qualche altra indicazione????

        Scherzi a parte, caro Rocco mi spiegheresti dove parlo male della mia Terra nel commento da me scritto??? ho termianto il mio post con le seguenti parole:

        “A parte tutto, posso affermare con orgoglio che la nostra festa patronale, insieme a quella di Matera è sicuramente la più vissuta, apprezzata ed amata della Basilicata.”

        Se per te questo vuol dire parlar male della nostra Terra allora vuol dire che forse qualche rotella non gira a dovere…e comunque ritornando al discorso orario, il giudizio da me espresso, ti assicuro che è lo stesso della stragrande maggioranza dei Montesi !!!

        Ti Saluto…e aspetto suggerimenti su come arrivare a Bari Laughing

      2. ADMIN

        Tonino Oliva ci ha scritto con preghiera di pubblicazione, rispondendo a Rokko77.
        Approfitto per ribadire ancora una volta che per intervenire nelle discussioni o creare degli argomenti, ci si deve registrare creando il proprio account ed inserendo direttamente i propri contenuti.
        Non è pensabile che il webmaster e l’admin possano provvedere ad inserire tutti i commenti pervenuti per email!
        In ogni caso, per questa volta, pubblico la risposta del sig. Oliva a suo nome, in via del tutto eccezionale.

        “Mi permetto di rispondere a chi si nasconde dietro lo pseudonimo di Rokko77.
        L’ignoranza è il regresso dei popoli.
        In merito alle tue valutazioni tecniche della sera del 20 agosto (cambiacolori, impianto da stadio, etc.), caro Rokko77, devi sapere che i cambiacolori possono essere usati in tutti i contesti in cui è necessario illuminare una scena, uno spettacolo teatrale o un concerto. Queste macchine si sono usate dai tempi di Ben Hur (1959)ad oggi nei grandi concerti di Rolling Stones, Pink Floyd, U2 etc. Per quanto riguarda l’audio da stadio, era il copione a richiederne uno tale, in quanto con la fusione delle luci ed i giochi pirici, si doveva puntare ad un coinvolgimento totale in uno spettacolo che ha ottenuto un ottimo successo, considerando che, per motivi di forza maggiore, non ho avuto la possibilità di fare una minima prova audio, rispettando i tempi e le esigenze televisive, ma il level di regia segnava un risultato eccellente.
        Caro Rokko77, mi dai della vergogna…
        Ti consiglio di farti una piccola cultura spettacolistica, costa poco; perchè, l’ho detto in premessa, l’ignoranza è il regresso dei popoli.

        Saluti
        Tonino Oliva
        Art Director”

        1. RoKKo77

          “Se ci sta una vera critica da fare è quella messinscena con i cambiacolori e un impianto da stadio per far scendere san rocco dal carro!una volta suonava la banda e continuiamo a farla suonare!Vergogna assoluta!”

          Tonino oliva non sei nelle condizioni di poter insegnare nulla a me, mettiamo per buono tutto quel che dici io non approvo che il SANTO PATRONO diventi una star dello spettacolo!detto questo poi puoi utilizzare non solo i cambia colori ma anche teste mobili accecatori barre ACL e quanto ti venga in mente da utilizzare!ma il copione lo hai deciso tu e io da cittadino montese disapprovo questo spettacolo!!!!non mi dilungo perchè queste discussioni preferisco farle al difuori di questo contesto.

           

        2. vince_ditaranto

          Buon pomeriggio,

          approfitto della discussione per esprimere il mio modesto parere, che credo sia condiviso da una percentuale non irrilevante della popolazione.

          Signor Oliva, lontanissimo dai toni di Rokko77 vorrei farle notare che le “linee guida” di alcune decisioni in merito ai festeggiamenti del Santo si stanno allontanando da quello che dovrebbe essere il fulcro della festa.

          Ovvero la tradizione. 

          Premetto che personalmente apprezzo tantissimo il lavoro che lei e suoi uomini del comitato svolgete ogni anno, so benissimo cosa vuol dire “mettersi a fare” e quindi esporsi alle critiche. Il suo lavoro resta per me positivo e colgo l’occasione per ringraziarla per l’impegno che ogni anno dedica alla festa dei montesi.

          Passiamo all’argomento “rientro di San Rocco la sera del venti”. Ovviamente NON CREDO che sia stato vergognoso lo spettacolo offerto, sinceramente mi è piaciuto……ma mi ha lasciato comunque un pò perplesso. Perchè?? Perchè non sembrava più tanto “San Rocco”…..l’originale.

          Ripeto, la cosa in se è stata ben fatta ma il momento “finale” sta diventando sempre più “spettacolare” e ciò cozza un pò con la tradizione dei nostri padri.

          L’idea dell’anno precedente andava già bene. Quest’anno si è  esasperata quella situazione uscendo un pò dai limiti a mio avviso. Spero sia soltanto per esigenze televisive, e che l’anno prossimo la cosa sia un’attimino più sobria.

          Lei cosa ne pensa? 

          E’ al corrente del  fatto che molti montesi non hanno tanto gradito questa iniziativa un pò “estrema” per una festa di stampo tradizionale??

          A mio avviso la festa deve rinnovarsi “pescando”  nella tradizione, “aiutandosi” con i mezzi e la teconologia moderna.

          Non dovrebbe attingere a “contenuti” che non centrano molto con la festa ma la vanno a snaturare. Ci sono tante cose che si possono migliorare (l’ordine nelle processioni e nella sfilata del carro, il ripristino dell’antica cavalcata del Clero e non dei ragazzini) ma in armonia con l’essenza della festa. Quindi trovo non appropriato dirigere gli sforzi verso “aggiunte di cose nuove” che mirano soltanto, a mio avviso, alla spettacolarizzazione.

          Spero di non aver offeso la sua professionalità, ho solo espresso un mio parere da cittadino “attivo” nella festa patronale sin da bambino.

          Con Stima

          Vincenzo D.

  7. Cinzia

    Mi prende la malinconia a parlare di S. Rocco dopo poco più di due settimane dalla conclusione della festa.
    San Rocco, per noi montesi, non è solo un appuntamento imperdibile, un giorno “rosso” sul calendario di pari dignità a Natale e Pasqua, ma segna anche la fine dell’estate, un mese prima di quella effettiva dal punto di vista meteorologico, una sorta di Capodanno anticipato in cui ci si ritrova a formulare buoni propositi per i successivi 12 mesi.
    Anche quest’anno è stato così, anche se per me le vacanze vere e proprie dovevano ancora arrivare.
    Tra le cose che rendono la festa del santo patrono un evento speciale, c’è la straordinaria partecipazione della comunità alla celebrazione del santo. Qualcosa di veramente eccezionale, se si considera che in altri paesi (vedi Bernalda) il giorno della festa patronale si va tranquillamente al mare per assistere distrattamente alla sfilata del carro trionfale in serata.
    Da noi questo non accade. Pur con i puntuali 40°C del 20 di agosto, noi la mattina di San Rocco siamo lì a fare su e giù, tra il tanfo degli escrementi dei cavalli, incuranti degli aloni di sudore che si formano sul vestito buono indossato per l’occasione, in attesa che la processione giunga perlomeno alla “rotonda”.
    Di sera, però, si sprigiona l’energia pura, galvanizzante, quando alle 20.00 il carro trionfale lascia il piazzale della Chiesa dei Cappuccini per fare il classico giro per le strade del paese, accompagnato dall’entusiasmo di giovani e meno giovani che, tra applausi, cori e grida di incitamento, fanno da scorta ad un santo diventato eroe popolare per i montesi.
    In questo sta la genuinità della festa, il folklore, la linfa vitale di questo evento che viviamo con orgoglio e ci da la misura del nostro senso di appartenenza al paesello.
    Perciò i cori da “stadio” dietro al carro, come qualcuno li ha definiti, saranno un po’ esagerati, ma sono espressione di entusiasmo incontenibile. Confesso che anche quest’anno, come tutti gli anni passati, un po’ mi sono commossa quando ho assistito al passaggio del carro in via Cavour ed il “poporopopo” non avrebbe stonato neanche, data l’atmosfera di festa… Chi può dire che il santo non avrebbe gradito?
    Più di cattivo gusto quello o lo scenario fantascientifico allestito per accompagnare il santo nella propria chiesa in piazza roma?
    Per me quello è stato un momento che ha sottratto spontaneità e genuinità alla festa, un exploit fuori luogo e forzato, un tentativo di strafare a discapito della tradizione e della semplicità che hanno sempree caratterizzato la nostra festa.
    Che dire degli spari? Belli sì, bella l’idea dei doppi fuochi … ma quelli tradizionali, con tanto di botto, non si dimenticano facilmente…
    In conclusione, una bella festa ad alto rischio di “snaturalizzazione”.
    In attesa del prossimo S. Rocco, “buon anno nuovo” a tutti!

    1. falco

      la tradizione è tradizione e non si discute, ed è anche tradizione rientrare dalla processione alle 15,00 del pomeriggio con S. Rocco solo soletto.

      Una cosa però è certa e cioè che se ci si fossilizza alle solite cose come S.Rocco del  carro che rientra anonimamente nella chiesa come era fino a due anni fa la gente poteva anche fregarsene di stare li, in attesa di poter andare a casa a ” dare un mozzico”.

      Io per esempio e come me tante altre persone, mi defilavo da vie parallele, avevo sempre preferito evitare la calca di Piazza Roma.

      Invece vuoi per la novità vuoi per lo stupendo spettacolo offerto dall’Ingegno del Direttore Artistico TONINO OLIVA ho scelto di essere lì ad aspettare tra la folla per nulla pentito.

      Alla fine dei conti Tonino non ha fatto altro che riempire un momento morto e anonimo della nostra bella festa Patronale.

      Spero proprio si continui perchè è stato un bellissimo spettacolo  nella tradizione, degno dei tempi che viviamo.

      Al diavolo la banda musicale dalla cassa armonica col solito radezki! (non so se si scrive così e non mi interessa)

       

  8. sweet77

    Secondo me,non si tratta dei cori,non si tratta della diretta tv,che comunque e’ un passo avanti,anzi raccontare un paese con le sue tradizioni,le immagini di case e chiese antiche,una folla in piazza che festeggia il suo santo……………ecco e’ questa la vera indecenza:”erano davvero li a festeggiare il santo?”

    Oppure,era un voler far vedere chi in modo politico chi per esibizionismo quello che si e’ riusciti a fare?

    L’indecenza,caro Ciffo e’ che questa festa e’ sentita nel cuore solo da poche persone.L’indecenza e non me ne vogliano,e’ spendere dei soldi per esibire su uno schermo gigante il proprio nome commerciale.L’indecenza e’ spegnere l’illuminazione la sera del Santo mentre la piazza era ancora gremita di gente,come se fossimo in una caserma.

    Nessuno si prodiga piu’,o per lo meno non piu’ del minimo indispensabile per la riuscita della festa,ci si preoccupa piu’di se stessi,che del bene comune,cioe’ della societa’.

    A me spiace molto per tutto questo,ma devo dire che ho sentito piu’ nel cuore,gli spari che ieri sera ho visto ad una festa di un amico,perche’ erano veri,non per la qualita’ dei fuochi,ma per lo spirito che si e’ messo nell’accenderli.

  9. Tonino Oliva

    Cari amici
    Mi sono letto i commenti della Festa di San Rocco
    – MUSICA LEGGERA ……

    Forse molti di voi dimentica il passato ..
    dal momemnto che mi occupo di spettacolo da 30 anni ho cercato di collocare al mio paese grandi nomi ( naturalmente non nella festa di San Rocco ) ( Festa Popolare ) .

    Ricordo alcuni nomi :
    NOMADI – POOH – LADRI DI BICICLETTE – RAF – ma il risultato economico è stato un vero grande INSUCCESSO , negli ultimi anni sono venuti artisti per una platea giovane anche questi grande insuccesso economico .

    E ALLORA !!!!!!!!!!!!! BASTA accettiamo che il nostro è un popolo di lagnosi .

    Per quanto riguarda la sera del 20 ,non tutti sanno che abbiamo girato un documentario molto importante evidenziando in maniera decisa e di indiscussa professionalita’ molto apprezzata da oltre oceano e dall’italia , per chi cita CARMINA BRANA , forse in quel momento era distratto , il pezzo è partito con i giochi pirici quando il Santo era fermo sul Sagrato .

    Chiedetemi altre informazioni se volete
    Tonino Oliva

    1. gianni

      Io considero lo spettacolo di piazza roma la sera del 20 molto originale è personalmente ho gradito la novità. Penso che lo spettacolo di luci e fuochi pirotecnici non possa essere valutato come un non rispetto delle tradizioni. Se proprio devo contestare qualcosa lo faccio nei confronti dei discorsi del sindaco e del sacerdote di cui si poteva fare a meno. Ma anche su questo non credo valga la pena di aprire polemiche inutili.

      Avrei una domanda da fare al presidente del comitato in merito allo spettacolo dei CAMALEONTI (da premettere che io non sono per niente un esperto di musica). Cosa ne pensa se magari dal prossimo anno si possano invitare cantanti anche meno famosi e datati e sostituirli con delle band con un repertorio musicale fatto di canzoni vecchie e nuove ma famose (come appunto detto da contro)? Ad esempio io avrei preferito per il 21 l’esibizione della cover band di Battisti rispetto ai camaleonti. Inoltre mi sembra piuttosto singolare far fare un concerto ad un gruppo dopo che lo stesso si è esibito a meno di 20 Km di distanza il giorno prima.

      Per quanto riguarda la festa in generale penso di esprimermi in modo positivo (sera del 21 esclusa). Ci tengo a sottolineare il fatto che la mia critica possa essere considerata costruttiva e non, come purtroppo in questo paese accade, una scusa per non contribuire economicamente alla festa. Purtroppo chi ne paga le conseguenze sono quelle persone che sfidando il caldo girano per il paese casa per casa raccimolando soltanto pochi euro.  Anzi approfitto per fare i miei complimenti al presidente Tonino Oliva e a tutti i componenti del comitato, anche perchè di sicuro queste persone (molti anziani e pochi giovani purtroppo) con i loro sacrifici dimostrano di essere veramente attaccati alla nostra festa patronale.

  10. For Peace

    Weeeeeeeeeeeeeeee, ma possibile che per quanti sono gli argomenti possibili di discussione, si debba parlare proprio delle cose che vanno bene. Per carità rispetto assoluto per la libera espressione, ma non siate pesanti. Appunto la solita musica è quell’arte che conosciamo al paesello e cioè l’avere sempre da ridire. Un consiglio ai volenterosi, andate a dare una mano al comitato che si dà da fare. Prima di parlare mettete le mani in pasta. W Tonino Oliva.

    1. Contro2o

      Caro For Peace,

      ben venga l’arte di ridire, se fatta costruttivamente e tesa a migliorare qualcosa che Tonino Oliva & Co.(mitato) hanno già reso speciale; ma questo non vuol dire che le cose non si possano ulteriormente migliorare, non credi?!

      Qui non stiamo sparlando o criticando qualcuno ma stiamo lanciando proposte e pareri su una festa che appartiene a tutti noi montesi… saremo pur liberi di parlarne!

      Mi fa molto piacere l’intervento del Presidente del Comitato che ci riporta indietro negli anni in cui grossi nomi della musica pop italiana sono venuti qui da noi, e capisco che non è facile investire su grosse cifre per avere gruppi blasonati, se a ciò non corrisponde un’adeguata partecipazione da parte del pubblico.

      Nel precedente intervento avevo avanzato alcune proposte e, nel ribadirle, offro la mia disponibilità a collaborare con il prossimo comitato, da esterno, per la valutazione del gruppo del 21 Agosto, al fine di far sentire anche le esigenze dei montesi più giovani.

      Concludo congratulandomi con tutti coloro che con il loro impegno hanno reso possibili queste festività patronali! Indimenticabili…

       

      http://www.myspace.com/controra

    1. robertoditaranto

      Caro Comitato, in particolare Tonino Oliva, dovete sapere che la popolazione montese è costituita da gente “strana”, oserei dire invidiosa, dove tutti si credono imprenditori quando in realtà non sono altro che dei falliti!!! Uso tale presunzione per i motivi che esporrò da qui a poco.

       

      A montescaglioso esiste anche gente valida, gente che si sacrifica per organizzare una festa patronale (anche gente esterna al comitato MICHELE GIANNOTTA E TANTI ALTRI) mentre tutti (me compreso) sono in giro tra bar e bancarelle a bere e a divertirsi, dovremo solo immaginare le responsabilità che il comitato si addossa nel periodo di festa, per farci accapponare la pella facendoci passare ogni strano pensiero dal cervello(che chi lo possiede).

      Concordo con Aspide 65 il quale afferma che devono esserci scambi di informazioni, anzi volendo essere più precisi, l’articolo 21 della Costituzione recita “Tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero…”, le critiche devono essere costruttive, ma lasciatemelo dire se provengono da ROKKO 77 xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx, oppure da RAVILO xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx, le critiche si trasformano in accuse e diventano “distruttive”. Perciò invito il comitato a non demordere  xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx.

       

      Dopo questa premessa arrivo al succo del discorso, I CAMALEONTI.

      A me personalmente non sono piaciuti e da persona matura non offendo il comitato,anzi lo incoraggio a fare di meglio.

      Il mio incoraggiamento, a differenza delle tante persone che criticano solamente, consiste in un aumento del contributo per la festa 2009. Quest’anno ho donato 30 euro e ho compranto 3 biglietti della lotteria, il prossimo anno aumenterò e porterò il contributo a 50 euro perchè approvo a pieni voti il lavoro di tutto il comitato.

      Ai sensi del d.lgs. del 2003 (privacy) non posso obbligare i signori che hanno mosso delle accuse nei confronti del comitato di sapere il loro contributo ma sono sicuro che hanno solo la lingua per criticare mentre la tasca è bucata, oserei dire come sempre.

       

      Concludo dicendo che sono fiero di essere montese, ma mi vergogno che nel nostro paese esistono persone incapaci che non fanno altro che criticare la gente diversa da, loro.

       

      Invito tutti i sostenitori e tutta la gente che come me è rimasta soddisfatta dall’organizzazione 2008 a esprimere i loro pareri per annientare gli insulti di gente cattiva!

       

      W SAN ROCCO!!!     W IL COMITATO!!!

      1. RoKKo77

        Vorrei semplicemente ricordare al tale Roberto Ditaranto che in data 20 agosto ero all’albatros club di castellaneta marina dove risiede tutta la mia misera attrezzatura inefficiente per espletare il compito di illuminare e insonorizzare piazza roma come dice tonino oliva “come da copione” , copione che a me non piace perchè credo nelle tradizioni e non nella spettacolarizzazione dei santi patroni.Guarda che se leggi bene a me non è mai interessato il merito dell’opera che sicuramente è stata fatta a regola d’arte perchè conosco la professionalità dell’azienda Pro Sound di Ginosa.Lungi da me questo tipo di lavori caro roberto ditaranto che nonostante tu mi abbia offeso ti vengo incontro amichevolmente e ti chiedo questo:Ora tu che hai dichiarato che sono un fallito e che ho mosso queste critiche perchè non sono stato chiamato da Tonino Oliva il 20 agosto a lavorare mi spieghi da quale fonte lo hai appreso?Vorrei incontrarti di persona perchè devo andare avanti con questa faccenda e spero di risolverla pacificamente.

      2. ZODD
        mi lusinga leggere il mio nome , ma mi lusinga angor di piu leggere il Tuo .
        Gente con le palle che affronta la realta con il petto e lo sguardo fisso . 
        il mio ben venuto nel Vascello Monte Net . spero che altri seguano il gesto , xke ormai è sempre la solita storia in questo paese . invidia e critica si sa vanno a braccetto , e intanto il paese rimane quello ke è , e non si fa nulla , nemmeno x se stessi . babe solite poesie me so stufat pure io di recitarle.
        complimenti x il post , non ci sarebeb altro da aggiungere sui fatti essenziali della polemica generica sulla festa . alcuni suggerimenti sn stati dati , il resto non conta.
        spero di rivederti ancora da queste parti .
        buona serata a tutti 
        1. sweet77

          Zood non sapevo che per avere le p…e come dici tu,ci si doveva iscrivere con il proprio nome,che in quel caso si puo’ dire quello che vuoi senza essere maleducati,anche io inizio a scocciarmi delle solite poesie….come si scrive un parere su qualcosa il montese e’ solo buono a parlare e non fa nulla,ma che dobbiamo fare tutti i manager o gli ideatori di siti?LA PASSIONE PER QUELLO CHE SI FA,CI SPINGE SEMPRE A MIGLIORARE A METTERE INSIEME I PEZZI,A RICOMINCIARE DA CAPO SE NECESSARIO E A NON ARRENDERSI MAI!Sai pensavo che il tuo fosse solo un momentaneo scoraggiamento ma forse mi sbagliavo…………

          1. ZODD

            mi spiace averti delusa , il mio post era riferito al fatto che una persdona ha avuto coraggio  nel dire la propria mettendo nome e cognome.

             solo alcuni utenti hanno dato consigli e pareri , li dove la cosa nn è stata gradita , il resto è stato vago . 

             ma diciamola tutta , o meglio chiediamo al comitato stesso , come mai nn ci sn giovani che partecipano ? 

             il tuo modo di pensare nella propria vita nn è tanto distante dal mio , ce chi puo e chi nn puo , e i riferisco al fatto di poter o meno partecipare , l’importante è il pensiero cara sweet , xke se nn ci fossi te e le tue splendide focacce dove o come passeremo alcune delle nostre serate? 

             

             

             

      3. sweet77

        Sono una di quelle imprenditrici fallite che ha messo un commento riguardo alla festa di San Rocco,e ti diro’, nonostante il nome e cognome non ti conosco lo stesso.

        Ti do del tu solo perche’ ho visto che abbiamo la stessa eta’,a me piacciono le persone che dicono quello che pensano e in faccia alla gente,ma con il dovuto rispetto,generalizzare dando a tutti coloro che esprimono il loro parere del fallito mi sembra eccessivo.Quegli imprenditori che tu chiami falliti sono gli stessi,che 2 anni fa hanno contribuito “acquistando” €300,00 di biglietti della lotteria che messo a confronto dei tuoi €45,00 fa un po’ ridere non ti pare?quegli imprenditori si sforzano ogni giorno di fare il loro lavoro ,ponendosi delle ragioni per farlo anche quando tutto diventa difficile,sono persone scoraggiate e messe a dura prova da un piccolo paese dove si pretende tutto a poco,e pagano le tasse e fra pubblicita’ e spazi microscopici su stupidi volantini che non leggera’ mai nessuno,spendono a volte la meta’ di quello che guadagnano,e le provano tutte per non sentirsi ogni giorno dei falliti.

        Esprimere un parere l’hai detto anche tu”tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il loro pensiero…”

        Gli imprenditori saranno anche dei falliti,chi esprime il proprio parere parla poco e non fa nulla,e tu scrivendo alla fine del tuo discorso:”W SAN ROCCO,W IL COMITATO”come ti definiresti?

      4. ADMIN

        Come hai ragione, roberto, ad intitolare il tuo post “I soliti montesi”! Hai scritto un signor commento, condivisibile in tutto, ma sei scivolato su un’insidiosa buccia di banana: perchè offendere Rokko77 e Ravilo?
        Il fatto di esserti firmato con nome e cognome ti fa sentire autorizzato a svelare l’identità di altri utenti?
        E poi, perchè scusarsi per altri che non la pensano come te?
        Mi dispiace darti questo “amaro” benvenuto sul sito e spero che capirai che non posso lasciare il tuo commento invariato perchè è stato violato il regolamento del forum.
        Può essere una decisione impopolare, ma non conosco altro modo di dire basta alle liti ed agli insulti, distruttivi almeno quanto critiche ed invidie che, come dice Zodd, vanno a braccetto.
        Ancora una volta, invito tutti gli utenti che si sentono particolarmente coinvolti nella questione “festa di S. Rocco” a tenere a bada entusiasmi ed infervorazioni che scadono inevitabilmente in spiacevoli battibecchi.
        Ma poi, non si diceva: “Passato il santo, passata la festa”?
        Invece noi, da buoni montesi capatosta, stiamo ancora qui, a distanza di più di un mese, a bisticciare come bambini litigiosi su luci, audio e camaleonti…

        1. RoKKo77

          Buongiorno Admin, chi ti parla è quel fallito che il primo anno della festa Montenet al Mandarino fornì a titolo gratuito tutta la sua attrezzatura per fare in modo che tutto si svolgesse a meraviglia, per il secondo anno a malincuore non ho partecipato a causa dei miei impegni fuori non godendomi nemmeno LA MIA FESTA PATRONALE, MIA PERCHè MI CHIAMO ROCCO, quest’anno come due anni fa invece sono tornato ancora una volta GRATUITAMENTE dando una mano sempre nel mio campo e ora sfido te admin a chiamarmi ancora solito montese, io che quest’estate di montescaglioso ho visto l’1 % e chi mi conosce per davvero questo lo sa.Mi sento molto infastidito da quelle dichiarazioni, forse è strano che io venga accusato di essere il solito montese ma durante il carnevale tante persone come me si prodigano per fare in modo che i giorni della festa tutto vada alla perfezione e quindi credo piuttosto che questa critica sia stata molto pilotata da qualcuno che avrà avuto una vicenda personale con me di qualche prestazione non andata a buon fine che ha trovato la scusa per attaccarmi e lo ha fatto! Io da parte mia aspetto sempre che ROBERTO DITARANTO (cosi lo legge bene) mi scriva magari nella casella di posta un suo recapito telefonico in modo che lo contatto lo incontro e sistemiamo pacificamente la storia anche perchè non ho mai sentito pronunciare il suo nome e vorrei capire da chi provengono queste CALUNNIE DIFFAMATORIE

          1. ADMIN

            Rocco, mi dispiace dirti che non hai assolutamente colto il senso del mio post. Ti invito a rileggere quanto ho scritto; non ti ho mai chiamato “fallito”. Anzi, mi pare di aver eliminato le offese rivolte dall’utente roberto ditaranto verso te e ravilo. Il tuo operato nelle feste di monte.net è stato sempre apprezzato.

            Chiedo a te e a tutti gli altri un favore personale (anzi, forse facendolo a me, lo fate a tutta la community):

            basta con le polemiche per la festa di S. Rocco!!!

            E poi… Rokko/Rocco e Ravilo/Rocco, voi almeno una festa ce l’avete: pensate a me che mi chiamo Cinzia 😉 !

          2. RoKKo77

            Scusami per il fraintendimento Cinzia ma non ce l avevo con te!Era rivolto alla Calunnia di Roberto Ditaranto che non mi ha ancora risposto e lo invito nuovamente a farlo cosi la storia la chiudiamo pacificamente!Se qualcuno lo conoscesse di persona gradirei che me lo presentasse, in separata sede gli darò una esauriente spiegazione delle mie motivazioni e di quanto in realtà ci tenga alla Festa Patronale.

  11. RAVILO

    Innanzitutto dite al signor roberto di taranto , che la mia famiglia mette il contributo di 40 euro per la festa patronale più 3 biglietti della lotteria come sia sia la festa dato che sono un fedele di San Rocco e’ un appasionato che in quei giorni fa cose che lei neanche può immaginare….Inoltre dite anche al sign. ditaranto che ravilo si trovava in una zona fuori dai cori in un primo tempo e che poi è stato chiamato in causa da mamme e genitori a cui piaceva dimostrare la fedeltà in un modo allegro….Forse quello che stava a bere nei bar è lei , dato che io so tutti i nomi delle luminarie e o anche che la galleria o arcate di via garibaldi erano state riproposte già nel 2005 o forse lei non si ricorda???…..Come non si ricorda le arcate di corso repubblica scorse che erano quelle di via cavour dell anno precedente , o le ” entrate” a dir poco scandalose , vedere 2005 o stesso anno 2008 , da salvare quest anno come luminarie la parata….Dovete inoltre dire al sign. ditaranto che non sta parlando con chi dorme dalla mattina alla sera ma sta parlando con RAVILO E ROKKO77 che a sua differenza perdono mesi per organizzare insieme ad altre persone il carnevale che forse negli ultimi anni senza Tonino Oliva ha assunto dimensioni ecletanti e di grande evento , con ospiti come GIGI D’AGOSTINO , PROVENZANO DJ , DJ SPECIALE , 2BLACK FABIOLA ED ALTRI NON STIAMO PARLANDO DI CAMALEONTI CHE FACEVANO ADDORMENTARE LA PIAZZA….Ma d’altronde non serve parlare con chi considera il Battiti LIVE una grande cavolata…ciò la dice lunga…….Caro signor Ditaranto lei viene qui a cantarci le sue storielle , noi i fatti gli facciamo realmente e forse se lei sarebbe informato meglio non sparerebbe a 0 su rokko77 e ne tanot su di me…..

    1. robertoditaranto

      Caro Montescaglioso.net ho capito una cosa, quando uno scrive un proprio parere, cercando di dire la verità, viene aggredito da persone che sfruttano tale sito per offendere persone volenterose e coraggiose, inoltre si fanno pubblicità ad personam.

      Mi rivolgo a rokko: se la sera del 20 non eri a montescaglioso, come fai a giudicare?

      Mi rivolgo a ravilo: Mi congratulo (anche se non l’ho mai visto) per la realizzazione del carnevale, come ben sai per il carnevale vengono stanziati 32.000 euro dal comune (capo Zaccaro riusciva con molto meno e non faceva tutto questo “bordello”), mentre per san rocco 10.000 euro, e per cercare di fare una festa dignitosa è il comitato ad andare casa per casa a chiedere un’offerta. Un ultima cosa, mi spieghi cosa vuoi dire quando parli del livello raggiunto anche senza Tonino Oliva?Abbiamo capito tutti che sei contro di lui, ma lasciatelo dire sei fuori traccia e poi se credi di poter riuscire a portare la festa di san rocco ad un  livello “elevato”, perchè non chiedi di far parte del comitato?

      Mi rivolgo a tutti i commercianti: Ammiro i loro sforzi quotidiani e non considero loro falliti ma gente molto lontana da loro, anzi grazie a loro la festa va avanti da anni.

       

      Per chi non mi conoscesse, sono molti anni che manco da monte.

      Buon lavoro a tutti!!!

      1. RoKKo77

        Roberto ditaranto caro che hai voluto fare il dipiu con me ti scrivo in casella il mio numero di telefono e aspetto una telefonata da te cosi risolviamo qui la questione che è meglio e ti spiego sia perchè non facciamo ancora parte del comitato e anche perchè vengono spesi tutti quei soldi per il carnevale invece di soli 10000 euro.Come vedi ti rispondi da solo con la tua domanda facendomi capire che in realtà non hai capito su cosa è rivolto il mio disappunto.Io non ho bisogno di essere a montescaglioso ne di vedere se il lavoro è stato eseguito a regola d’arte perchè la mia critica non è sul lavoro che SO che è stato eseguito alla perfezione ma è sul fatto che, avendo suonato in banda per tantissimi anni, conosco bene quel momento in cui il santo scende dal carro ed è sempre stato il momento piu bello cosi come era senza spettacolo!ecco! è la spettacolarizzazione di un momento sacro che disapprovo.Altra cosa che disapprovo è che la cavalcata non è piu del clero.Tutto qua.Poi per telefono ci accorderemo pacificamente che è meglio!:)

  12. Franco Caputo
    Nel senso che ci vuole pazienza ma anche per l’onomastico. Non esiste una S. Cinzia e quindi d’ufficio sei tra le festeggiate di Ognissanti, festività, sembra, riservata anche a chi porta  un nome adespota (senza santo). Qualche sito propone anche il 18 Febbraio, festa di S. Cuzia, moglie di S. Claudio, nome da cui potrebbe discendere Cinzia. Quale data preferisci ?    
    1. Cinzia

      Caro Franco, la tradizione di dare ai primogeniti il nome del nonno o della nonna paterna (in rapporto al sesso del nascituro) mi vorrebbe “C’nzell”, come la mia compianta nonna paterna, Vincenza, che festeggiava orgogliosa il proprio onomastico il 5 aprile, data di culto di San Vincenzo Ferrer (Valencia -Spagna, 1350 – Vannes – Bretagna/ Francia, 1419. Patronato: Costruttori –  Etimologia: Vincenzo = vittorioso, dal latino – Emblema: Globo di fuoco, Stella; cfr. http://www.santiebeati.it )

      A Matera, invece, le varie Cinzia molto spesso per l’anagrafe sono Giacinta; a differenza mia, che malgrado la cara nonnina, sono e rimango sempre Cinzia.

      Perciò mi tocca l’ardua decisione: nome adespota con onomastico cumulativo il giorno di Ognissanti o nome derivato con onomastico personalizzato, ma incerto il 18 febbraio, data di culto di una presunta Santa Cinzia (appellativo della dea della caccia Diana, sorella di Apollo, chiamata Cinzia perchè nata sulle pendici del monte Cinzio, nell’isola di Delo), come indica Wikipedia?

      Mah… ci penserò… Nel frattempo, vi tengo sulle spine 😉 !


       

  13. gianni

    Per quanto mi riguarda il post di Roberto Ditaranto  non mi ha per nulla entusiasmato. In primo luogo perché non credo sia giusto offendere ravilo e rocco77 solo per  aver espresso un loro parere e in secondo luogo perché, ancora una volta,  è venuto fuori il solito “vittimismo alla montese”.   A mio avviso i soliti detti:  “i montesi sono pesci moddi” oppure “i montesi sono tutti invidiosi” o ancora “i montesi sono solo bravi a criticare”, servono solo a peggiorare la situazione.  Non so voi (e su questo vi invito a riflettere) ma ho la strana sensazione  che quasi tutti i montesi dicono sempre queste frasi, sembra quasi un modo per farsi  vedere diversi,  superiori alla massa di pecore montesi. Non capisco, aiutatemi!!!…. ma come, se tutti i montesi parlano male di tutti gli altri montesi  alla fine penserei che anche chi continua a dire sempre le stesse frasi (di cui sopra)  appartiene alla categoria dei falliti.  Mi spiego meglio con un esempio: supponiamo di appartenere ad un gruppo di amici di 10 persone, supponiamo inoltre che ciascun elemento di questi 10 dicono che la maggior parte del gruppo è formato da dei falliti. A quel punto  le persone più intelligenti si fermano a riflettere pensando….opss, ma non è che sono anch’io un fallito?!?!?!? Poi magari le stesse persone dicono: “….però sono comunque  fiero di appartenere a questo gruppo”…..praticamente sono fieri di stare assieme ai falliti. Detto questo invito il signor Roberto Ditaranto a riflettere proprio sulla sua frase: “…sono fiero di essere montese”….ne è sicuro..mah… se facessi il suo stesso ragionamento io mi vergognerei di essere parte di una comunità formata nella maggior parte da fessi o almeno avrei dei seri dubbi sulla mia intelligenza!!! Con questo non vorrei essere frainteso, non è un’offessa implicita ma vorrei solo evidenziare quanto possa essere contraddittorio e grottesco il suo ragionamento.

    Signor Ditaranto, vuol sapere cosa penso della festa? Penso  che il comitato ha fatto un buon lavoro e penso che lo spettacolo di luci sia stato emozionante….anzi la invito a rileggere il mio commento sopra. Ho solo criticato la scelta dei camaleonti. Altra cosa grottesca nel suo ragionamento: “…perciò invito il comitato a non demordere” …che cosa vuol intendere che deve fare una guerra contro i montesi? Forse  il signor Ditaranto non si rende conto  che il suo post non ha fatto altro che penalizzare lo stesso comitato così come ha fatto lo stesso presidente con quella  sua brutta frase.  Mi dispiace fare una critica al presidente Tonino Oliva ma la frase: “E ALLORA !!!!!!!!!!!!! BASTA accettiamo che il nostro è un popolo  di lagnosi”  non è assolutamente accettabile da parte sua. Comunque, signor presidente, quel popolo  che lei ha bollato come lagnosi  ha  contribuito alla festa (compresi quelli che hanno donato  pochi euro), quindi sono di fatto degli azionisti. Premesso che ammiro molto il suo lavoro e il suo impegno per la festa, credo inoltre sia la persona migliore,  per la sua professionalità e per  la sua volontà, a ricoprire quel ruolo  ma ritengo  la sua frase  veramente infelice. Anche lei, purtroppo, è stato colpito dalla sindrome del vittimismo alla montese. Ma se lo immagina cosa potrebbe accadere ad un amministratore delegato di una s.p.a che dichiara pubblicamente che i suoi azionisti sono dei lagnosi? …come minimo quest’ultimi chiederebbero le dimissioni dell’amministratore .

    Concludo chiedendo scusa a Cinzia se, evidentemente con questo mio post, ho alimentato le polemiche non rispettando il suo volere. La mia critica è rivolta al nostro modo di giudicare noi montesi (non i montesi…facendo capire implicitamente di estranearsi dalla categoria). Penso che quello che io chiamo “vittimismo alla montese” non ha nessun senso (per le ragioni che ho spiegato prima) se non quello di far credere stupidamente al prossimo di essere delle persone in gamba e diversi dalla massa.

    Gianni Eletto

    P.S: Visto che ho  nominato persone e visto che a quanto pare “fa figo” fare nomi e cognomi ho pensato sia cosa giusta firmarmi.

    1. pilota87

      grande Gianni, concordo a pieni voti cn te.. a robbe (che credo nn sia il tuo vero nome) non è vero che su monte net viene aggredito chi dice la sua opinione o critica, ma nn lo pensare proprio!!! Il fatto è diverso quando uno offende…. Perché nn è giusto nei confronti di chi viene offeso bello o brutto che sia… tu puoi scrivere tutte le tue opinioni e critiche su questo sito. Ma senza offendere e assumendoti la responsabilità di quello che dici.. almeno questo è quello che ho capito cm utente di monte.net

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi