Dilecce: “Difficile dimenticare Montescaglioso Avrei voluto vincere”

 
Eustachio Dilecce
Eustachio Dilecce
 
E’ intervenuto alle nostre domande Eustachio Dilecce, fortissimo esterno dotato di grande tecnica, intelligenza tattica e velocità ricordando l’anno 1980-81 con il Montescaglioso del presidente Santarcangelo. In quella stagione venne sfiorata l’Interregionale, che ha detta di molti rimane la squadra più forte mai vista nella città dell’Abbazia. “La squadra era stata costruita per vincere il campionato,siamo stati primi fino al termine del girone di andata andata, e poi per diverse giornate anche durante il girone di ritorno. – esordisce Dilecce – Eravamo i favoriti, poi si infortunarono diversi giocatori molto forti come Sciacoviello che veniva dalla serie C2 un giocatore di categoria superiore e come lui molti altri di noi. Eravamo una squadra molto forte, – sottolinea l’ex calciatore montese – ricordo la grande passione del presidente con la sua voglia di fare calcio, la grande organizzazione, eravamo dei professionisti a tutti gli effetti, avevamo il club dove noi giocatori passavamo un po’ di tempo prima e dopo gli allenamenti una vera e propria sede societaria, le trasferte in pullman, andavamo al ristorante anche nelle partite casalinghe e ci avevano consegnato anche le scarpette. – prosegue Dilecce –  Per non parlare del tifo sugli spalti con tantissima gente e ricordo il derby a Matera con la Pro Matera con più di 2500 spettatori tra cui 2000 provenienti da Montescaglioso. Le partite casalinghe erano una festa per tutti. Durante gli allenamenti erano presenti centinaia di persone ad assistere. Altri tempi. Dell’ambiente montese è difficile dimenticarsene. È una piazza bellissima e calorosa. – dice l’ex esterno – Un peccato non essere arrivati primi, ci sono stati degli intoppi, il Melfi approfittò della rivalità delle materane tra cui noi Bernalda e Pro Matera, poi ci si mise anche il Policoro dove fummo battuti 2-0. Avrei voluto vincere con la maglia biancazzurra, poiché quella tifoseria meritava solo vittorie – continua Dilecce – Porto sempre Montescaglioso nel cuore. E spero che un giorno possa realizzare quel sogno che noi abbiamo solo sfiorato e che avremmo meritato di realizzare. Ho giocato anche in C2 qualche partita e due anni in serie D ma per me l’anno più bello rimane a Montescaglioso“.

Poi ci siamo soffermati sul momento Coronavirus, e con un occhio al futuro. Pensa che potremo uscire velocemente da questa pandemia.

Ad oggi è inutile fare previsioni, anche se sembra che i contagi stiamo diminuendo. Ora é importante sconfiggere questo nemico, e non abbassare la guardia“.

Cosa vede nel suo futuro e un giorno vorrebbe tornare in biancazzurro?

Spero che il Montescaglioso possa togliersi tante soddisfazioni e di realizzare tutti i desideri possibili. Vedo e leggo di belle realtà presenti: per me questo è un grande piacere, faccio il tifo per Montescaglioso. Ci sono bravi allenatori e atleti molto interessanti e scuole calcio molto valide. Poi c’è il grande mister Cicorella ho un bellissimo ricordo di lui e un grande conoscitore di calcio che insegna calcio. A Montescaglioso tutti vorrebbero tornare, è una piazza che ti fa sentire amato“.

PROMOZIONE STAGIONE 1980-81

ALLENATORE: Franco Cicorella

PRESIDENTE: Rocco Santarcangelo

SEGRETARIO: Pier Luigi Lupo

DIRETTORI SPORTIVI: Pietro Cifarelli-Antonio Lacanfora

PREPARATORE ATLETICO: prof. Antonio Simmarano

GIOCATORI: Camassa, Quinto, Caldarulo, Panico, Zaccaro, Salandra, Dilecce, Bernalda, Sciacovelli, Galante, Panico, Carruozzolo, Menzano, Laurino, Dimuccio, Todaro e Maselli.

Raffaele Capobianco


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi