Sostituto Procuratore Imma Tataranni a Montescaglioso

di Carmela Cosentino 22 Aprile 2021

Le intricate indagini del Sostituto Procuratore Imma Tataranni continuano nella Capitale europea della cultura 2019. A un anno esatto dall’esordio l’ostinata investigatrice, che di sicuro non passa inosservata per il suo modo di fare, è tornata a Matera. Lo ha fatto per proseguire le riprese della seconda stagione della fiction, dopo il successo della prima trasmessa nel 2019, e girata a Matera, Metaponto, nella frazione di Serra Marina di Bernalda, tra i calanchi di Montalbano Jonico, nel porto turistico di Policoro, nel borgo La Martella e nella diga di Monte Cotugno di Senise con le scene finali e molti interni girati a Roma. Basata sui romanzi di Mariolina Venezia, prodotta da Ibc Movie srl e Rai Fiction e diretta da Francesco Amato, la fiction, si articola in otto puntate che affrontano il tema della giustizia attraverso il racconto delle vicende di una donna forte, determinata e integerrima paladina della legge, interpretata dall’attrice pugliese Vanessa Scalera, affiancata da Massimiliano Gallo che interpreta il marito, attore già presente nel cast de I bastardi di Pizzofalcone, The Young Pope, Alessio Lapice, attore campano che ricopre il ruolo del collega di Imma, Ippazio noto per il suo ruolo di Alfredo Natale nella seconda stagione di Gomorra – La serie, Barbara Ronchi, che interpreta Diana De Santis, compagna di classe di Imma e sua assistente in Procura, Alice Azzariti, giovanissima attrice italiana che interpreta Valentina, Carlo Buccirosso nel ruolo di Alessandro Vitali, il procuratore capo superiore di Imma, e dagli attori materani Nando Irene, riconfermato nel ruolo del maresciallo La Macchia e già apparso in diverse produzioni cine-televisive come Distretto di polizia, Rex, Il giudice Mastrangelo e nella fiction Sorelle e Carlo De Ruggieri noto per il suo ruolo nella serie tv Boris e nella serie Rai Liberi tutti che interpreta il dottor Taccardi.

Le riprese iniziate il 26 marzo, hanno interessato non solo la città dei Sassi, sede del Palazzo di Giustizia, ma anche Montescaglioso. Il borgo lucano, con le sue pittoresche stradine e i vicoli del centro storico arricchito dalla presenza delle Quaremme, le caratteristiche bambole volanti che fanno la loro apparizione nel periodo della Quaresima,

 

è diventato lo scenario non solo di un efferato delitto, ma anche della ricostruzione della tradizionale Processione dei Misteri partita dall’antica Chiesa Madre, che ha visto la partecipazione delle Confraternite e dell’Orchestra di fiati Rocco D’Ambrosio che ha eseguito marce funebri.

 

La puntata ha previsto inoltre la presenza dei Cucibocca, inquietanti personaggi vestiti con un lungo mantello o cappotto nero, con una lunga barba di canapa e un enorme cappello realizzato coi dischi di canapa dei frantoi.

 

Le riprese sono state rese possibili grazie alla disponibilità di don Gabriele, del sindaco e dell’Amministrazione comunale, e della CooperAttiva che ha aperto le porte dell’abbazia San Michele Arcangelo usata come campo base dalla produzione, Franco Campagna della I.B.C. Movie S.R.L., Michele Giannotta della Pro Loco, la Blu video di Geo Coretti e l’attrice Lia Trivisani. Le riprese dopo Matera proseguiranno in Val D’Agri. La fiction sarà trasmessa in tv il prossimo autunno su Rai 1.

Gazzetta del Mezzogiorno


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi